Mutuo al 100% con Fondo CONSAP - 30 anni - TAN 1,10% - Pagina 33
L’energy crunch decreta due grandi vincitori: settore oil e azionario Russia
I mercati hanno ripreso vigore nella prima parte di ottobre dopo il settembre incolore con Wall Street e Borse UE. Tra i settori a fare la voce grossa spicca ancora …
Enel si risveglia dal letargo, per il peso massimo di Piazza Affari sponda da rumor in Spagna. Analisti vedono upside di almeno il 25%
Ulteriore accelerazione a Piazza Affari per il titolo Enel che arriva a segnare oltre +2% in area 7,05 euro. A dare slancio all'utility guidata da Francesco Starace sono le notizie …
Squid Game effect anche a Wall Street, riflettori su Netflix. Attese per 3° trimestre e analisi tecnica del titolo
La tornata di trimestrali di Wall Street in arrivo nei prossimi giorni vede in primo piano i numeri di Netflix che alzerà il velo sui conti oggi a mercati chiusi. …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #321

    Data Registrazione
    Jun 2021
    Messaggi
    12
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    4 Post(s)
    Potenza rep
    0
    riguardo la mia domanda di stamattina, vorrei aggiungere: ma può una banca richiedere un garante solo in misura percentuale? ovvero, solo per la quota che spetta alla mia ragazza.In rete ho letto che se si aderisce al fondo consap la banca non può richiedere un altro garante, inoltre un'altra cosa che non mi quadra è che entrambi abbiamo un ISEE inferiore a 40000€ ma pare che ci facciano rientrare solo nella copertura del 50% perché dicono che i 40000€ di ISEE sono lordi, vi risulta sia possibile? Io sapevo che l'ISEE è calcolato sulla base dei redditi netti, per cui se chiedono l'ISEE come requisito non se ne possono uscire che in questo caso valga come lordo.Grazie

  2. #322

    Data Registrazione
    Apr 2021
    Messaggi
    37
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    18 Post(s)
    Potenza rep
    1
    Ciao infatti dovrebbe essere così se aderisci a Consap non possono chiedere un garante, ma l' altra persona dovrebbe a tutti gli effetti intestare il mutuo.

    Non ho capito poi la cosa dei 40k lordi, l'indicatore isee è uno solo se lo hai calcolato al Caf non c'è da distinguere tra lordo e netto, il valore può essere solo superiore o inferiore ai 40.000 euro....

    Anche perché non viene calcolato sommando il reddito lordo o netto che sia dei richiedenti, secondo me la cosa migliore è che voi richiediate l'ISEE (è gratuito) e vedete da sé se rientra o meno nei 40k €.

  3. #323

    Data Registrazione
    Apr 2021
    Messaggi
    37
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    18 Post(s)
    Potenza rep
    1
    Scusami nella risposta intendevo che non si considerano solo i redditi ma anche parte del patrimonio mobiliare e immobiliare e il tutto diviso il parametro della scala di equivalenza

  4. #324

    Data Registrazione
    Jun 2021
    Messaggi
    12
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    4 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Bianca.a Visualizza Messaggio
    Ciao infatti dovrebbe essere così se aderisci a Consap non possono chiedere un garante, ma l' altra persona dovrebbe a tutti gli effetti intestare il mutuo.

    Non ho capito poi la cosa dei 40k lordi, l'indicatore isee è uno solo se lo hai calcolato al Caf non c'è da distinguere tra lordo e netto, il valore può essere solo superiore o inferiore ai 40.000 euro....

    Anche perché non viene calcolato sommando il reddito lordo o netto che sia dei richiedenti, secondo me la cosa migliore è che voi richiediate l'ISEE (è gratuito) e vedete da sé se rientra o meno nei 40k €.
    Grazie per la risposta, noi l’ISEE lo abbiamo già ritirato ed entrambi siamo al di sotto dei 40k €, molto probabilmente (l’ho letto dopo sul sito consap) non rientriamo nella copertura all’80% perché per accedervi bisogna chiedere un mutuo superiore all’80% del valore della casa, per cui rientriamo solo nella copertura al 50%.Nonostante ciò rimango dubbioso su questo fatto del garante aggiuntivo, se comunque è già presente il fondo consap.

  5. #325

    Data Registrazione
    Apr 2021
    Messaggi
    37
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    18 Post(s)
    Potenza rep
    1
    Ciao si allora per la garanzia è al 50% per via del fatto che il mutuo è all'80%. Non mi torna invece il garante aggiuntivo perché Consap non lo prevede. Non è che la considerano una alternativa?

  6. #326

    Data Registrazione
    Apr 2021
    Messaggi
    37
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    18 Post(s)
    Potenza rep
    1
    Sul sito di Consap è proprio riportato:

    Le banche si impegnano a non chiedere ai mutuatari garanzie aggiuntive – non assicurative – queste ultime nei limiti consentiti dalla legislazione vigente, oltre all’ipoteca sull’immobile e alla garanzia fornita dallo Stato.

  7. #327

    Data Registrazione
    Jun 2021
    Messaggi
    12
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    9 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da *Bushido* Visualizza Messaggio
    MAI MAI fidarsi delle agenzie. se hai dubbi fai verificare al notaio.
    Le 2 agenzie cui ci siamo rivolti ci hanno prospettato lo stesso iter
    - proposta di acquisto
    - compromesso
    - rogito

    Ad una sembrerebbe andare bene no anticipo al compromesso xké l appartamento è già libero, l altra bisogna chiedere al venditore xké dovrebbe comprare contestualmente altra casa.

    Ho chiesto a entrambe se è tutto ok in termini di conformità catastale, urbanistica, ipoteche, pignoramenti. La risposta è stata (ovviamente ?) Certo tutto ok.

    Una volta incaricato il notaio (la banca mi ha detto che mi diranno loro quando sarà il momento di contattarlo) immagino che uno dei suoi compiti sarà quello di controllare tutti gli aspetti riportati sopra, x cui dovesse esserci qualcosa di "poco chiaro" dovrei saperlo prima del rogito,
    posto che in proposta di acquisto farei inserire che tutti questi controlli debbano risultare ok.

    È corretto il mio ragionamento ? O devo attivarmi prima x qualche altro controllo ?

  8. #328
    L'avatar di gigios59
    Data Registrazione
    May 2012
    Messaggi
    726
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    245 Post(s)
    Potenza rep
    9843099
    Citazione Originariamente Scritto da C&A Visualizza Messaggio
    Le 2 agenzie cui ci siamo rivolti ci hanno prospettato lo stesso iter
    - proposta di acquisto
    - compromesso
    - rogito

    Ad una sembrerebbe andare bene no anticipo al compromesso xké l appartamento è già libero, l altra bisogna chiedere al venditore xké dovrebbe comprare contestualmente altra casa.

    Ho chiesto a entrambe se è tutto ok in termini di conformità catastale, urbanistica, ipoteche, pignoramenti. La risposta è stata (ovviamente ?) Certo tutto ok.

    Una volta incaricato il notaio immagino che uno dei suoi compiti sarà quello di controllare tutti gli aspetti riportati sopra, x cui dovesse esserci qualcosa di "poco chiaro" dovrei saperlo prima del rogito,
    posto che in proposta di acquisto farei inserire che tutti questi controlli debbano risultare ok.

    È corretto il mio ragionamento ? O devo attivarmi prima x qualche altro controllo ?
    Il Notaio nel nostro ordinamento non ha alcun ruolo sul controllo della regolarità urbanistica dell’immobile.il Notaio, non può permettersi di dubitare personalmente della veridicità di quanto dichiarato formalmente sotto responsabilità penale dal venditore. La responsabilità del venditore è duplice penalmente, da un lato la falsa dichiarazione e dall’altro l’abuso edilizio.La scoperta di abusi edilizi è di solito rinviata molto al di là del tempo dell’acquisto e l’apertura di un eventuale procedimento penale a carico del venditore comporta, di fatto, nel nostro lentissimo sistema, nulla di più che una complicata pratica che quasi sempre si arena nella prescrizione.È facile immaginare quali possono essere le conseguenze per l’acquirente nella ipotesi malaugurata che venga stipulato un atto notarile avente ad oggetto un immobile sul quale sono stati compiuti abusi edilizi.Il legislatore ha annesso importanza essenziale alla regolarità urbanistica degli immobili, tanto da sancire la incommerciabilità degli immobili affetti da abusi edilizi. La dichiarazione di nullità dell’atto, a parte la circostanza che anch’essa deve scaturire da una sentenza passata in giudicato, comporta come immediata conseguenza il ritorno della proprietà dell’immobile (abusivo) al venditore, ma per l’acquirente il solo diritto ad avere indietro i propri soldi col risarcimento danni. Con la dichiarazione di nullità l’acquirente si troverebbe così immediatamente spossessato del bene, rimanendo creditore di una somma di danaro che però è solo teorica, perché questa somma di danaro va poi trovata nelle tasche del venditore.Prima della stipula di un atto o di una proposta di acquisto è bene incaricare un tecnico per l’esame della situazione urbanistica dell’immobile, e la relazione definitiva consente di fare assoluta e totale chiarezza, impedendo di proseguire con la stipula in caso di accertati abusi edilizi, o permettendo comunque all’acquirente di avere la massima tranquillità sul suo acquisto. Queste situazioni non sono così rare, a mè è capitato l'altro giorno che mi proponessero l'acquisto di un appartamento in cui lo stabile non ha regolarità urbanistica, da prima del 1967, mentre l’appartamento in oggetto ha sia la regolarità urbanistica che catastale. Chi ti salva se chiedi il mutuo è il tecnico che fà la perizia per la banca oppure se acquisti da un privato devi per forza incaricare un tecnico che certifichi la regolarità dello stabile e dell'abitazione.
    Il Notaio ha invece l'obbligo di verificare se, sulla casa da trasferire, vi siano vincoli e gravami come ipoteche e pignoramenti (oltre ovviamente ad accertarsi che sia davvero di proprietà del venditore).Se il notaio non adempie a tale obbligo di controllo diventa personalmente e penalmente responsabile per inadempimento.In ogni caso, l’obbligo di verifica che compete al notaio e la responsabilità di questi e del venditore non toglie la possibilità che tu (con il rilascio di delega da parte del venditore), il giorno prima di firmare il rogito, vada all’Ufficio del Territorio presso l’Agenzia dell’Entrate e richieda una visura ipocatastale che ti dirà tutto del bene che stai per comprare e ti metterà al riparo da brutte sorprese. Ma se è stata iscritta proprio il giorno prima dell’appuntamento dal notaio una ipoteca, e il venditore si giustifica dicendo che non ne sapeva nulla e che non poteva immaginare che, a meno di 24 ore dalla sottoscrizione del contratto, il creditore decidesse di pignorargli i beni. Ora però fargli causa presenta delle indubbie difficoltà: non ha più beni intestati su cui rivalerti. Che fai? Quando fai la proposta di acquisto o anche prima è bene inserire la clausola che il giorno del rogito il notaio non consegnerà gli assegni ma terrà in deposito le somme della compravendita e le consegnerà al venditore solo nel momento in cui, eseguita la trascrizione dell’atto, si accorge che non vi sono ostacoli al trasferimento della proprietà. Da quì per dire che la scelta del Notaio non deve essere superficiale o basata solo da un risparmio economico, il bene non è tuo (anche se l'hai pagato ) finchè non è stato regolarmente trascritto nei pubblici registri.

    =

  9. #329

    Data Registrazione
    Jun 2021
    Messaggi
    12
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    4 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Bianca.a Visualizza Messaggio
    Sul sito di Consap è proprio riportato:

    Le banche si impegnano a non chiedere ai mutuatari garanzie aggiuntive – non assicurative – queste ultime nei limiti consentiti dalla legislazione vigente, oltre all’ipoteca sull’immobile e alla garanzia fornita dallo Stato.
    Ho chiamato la banca e fatto presente questa cosa, però mi hanno detto che sanno benissimo che c'è la garanzia Consap ma che per essere mandata in delibera la richiesta di mutuo hanno bisogno di un garante al 50%.Le cose sono due, o la consap viene accettata dopo la delibera e quindi vogliono un'alternativa, oppure non rientriamo pienamente nei requisiti per ottenere il mutuo, perché la mia ragazza ha un contratto di apprendistato e quindi dovendosi basare su un solo stipendio a tempo indeterminato (il mio), la sola garanzia del fondo al 50% non è sufficiente.Continuo a non capire , fatto sta che se non inseriamo questo garante non ci possono deliberare il mutuo o comunque la percentuale che vada a buon fine è molto bassa.

  10. #330

    Data Registrazione
    Apr 2021
    Messaggi
    37
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    18 Post(s)
    Potenza rep
    1
    Secondo me o vogliono mantenere aperte entrambe le strade (garante oppure Consap) oppure nel caso di garanzia Consap questa persona non sarà garante ma intestatario a tutti gli effetti del mutuo insieme a voi....lo dovete valutare voi se volete inserire questa 3 persona (secondo me poco cambia se come garante o intestatario perché cmq è in entrambi i casi un impegno importante) o se aspettare e procedere quando potranno intestarlo solo a voi

Accedi