Pessima esperienza con UBI, consigli
Unicredit: consensus vede dividendo schizzare a 0,63 euro (+133%), attese deboli sugli utili ma è plebiscito di buy prima dei conti 2019
Il mese di gennaio si avvia alla conclusione con un bilancio non roseo per Unicredit che segna un calo di oltre il 6% Ytd. Una possibile svolta potrebbe arrivare dai …
E’ svolta Italia: i segnali chiari da Btp e Ftse Mib, con Salvini depotenziato lo spread può andare sotto 100
La giornata da incorniciare di ieri per Piazza Affari, miglior seduta degli ultimi 12 mesi con close a +2,61%, è passata un po’ sottotraccia. La prepotente sovraperformance rispetto alle altre …
Stm: abbatte il muro dei 27 euro grazie a risultati e outlook oltre le previsioni
Vontobel ha pubblicato la rubrica Investment Idea con un nuovo approfondimento su STMicroelectronics. La stagione delle trimestrali parte col piede giusto a Piazza Affari, con il gruppo italo-francese dei microchip …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    3
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2 Post(s)
    Potenza rep
    0

    Pessima esperienza con UBI, consigli

    Buongiorno a tutti, cerco di riassumere la mia pessima esperienza con UBI.

    Ad aprile provo a chiedere un mutuo per ristrutturazione completa di interni per 100000€, computo metrico 114.000€(fatto con tariffe ufficiali della regione Campania) . In filiale mi dicono che sia fattibile. Perizia dopo solo una settimana (valore 183.000€)
    A fine giugno vengo contattato per dirmi che possono erogarmi 90000€ (80% del computo metrico) ma a s.a.l. e non in unica soluzione come dettomi precedentemente. Faccio due conti e accetto, per evitare di fare nuova trafila con altra banca.
    Dopo pochi giorni altra telefonata, la pratica è da integrare con altra perizia, senza sopralluogo, per valutare il computo metrico (ma fino ad allora che avevano visto???). Accetto, per lo stesso motivo di prima, pagando una seconda perizia,
    Oggi la sentenza: computo metrico valutato 87000€, quindi avrebbero voluto erogarmi l'80%, pari a 69000€. Inutile dire che mi sono imbestialito e parecchio, una gestione della pratica allucinante. Ho detto di annullare tutto.
    Nel frattempo, e qui ho sbagliato di molto, avevo fatto iniziare i lavori, per "guadagnare" tempo. Mi trovo ora con pavimentazione ed impianti inesistenti e tramezzi rifatti.

    Valuterò altre banche, ma vorrei un chiarimento sul valore della perizia sia per l'ltv che per determinare il massimo finanziabile, fa riferimento il valore dell'immobile allo stato attuale o quello post ristrutturazione?
    Perché nel primo caso, ovviamente la valutazione sarebbe molto più bassa ed alcune banche non concedono oltre il 60-70% del valore, avrei comunque un importo basso.

    Altra cosa, secondo voi, posso richiedere il rimborso delle perizie? Non tanto per l'importo (550€ totali), ma per principio, non credo sia giusto pagare per errori della banca.

    Grazie mille
    Ultima modifica di allagu; 19-07-19 alle 23:16

  2. #2

    Data Registrazione
    Oct 2017
    Messaggi
    515
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    286 Post(s)
    Potenza rep
    6254430
    Citazione Originariamente Scritto da allagu Visualizza Messaggio
    Buongiorno a tutti, cerco di riassumere la mia pessima esperienza con UBI.

    Ad aprile provo a chiedere un mutuo per ristrutturazione completa di interni per 100000€, computo metrico 114.000€(fatto con tariffe ufficiali della regione Campania) . In filiale mi dicono che sia fattibile. Perizia dopo solo una settimana (valore 183.000€)
    A fine giugno vengo contattato per dirmi che possono erogarmi 90000€ (80% del computo metrico) ma a s.a.l. e non in unica soluzione come dettomi precedentemente. Faccio due conti e accetto, per evitare di fare nuova trafila con altra banca.
    Dopo pochi giorni altra telefonata, la pratica è da integrare con altra perizia, senza sopralluogo, per valutare il computo metrico (ma fino ad allora che avevano visto???). Accetto, per lo stesso motivo di prima, pagando una seconda perizia,
    Oggi la sentenza: computo metrico valutato 87000€, quindi avrebbero voluto erogarmi l'80%, pari a 69000€. Inutile dire che mi sono imbestialito e parecchio, una gestione della pratica allucinante. Ho detto di annullare tutto.
    Nel frattempo, e qui ho sbagliato di molto, avevo fatto iniziare i lavori, per "guadagnare" tempo. Mi trovo ora con pavimentazione ed impianti inesistenti e tramezzi rifatti.

    Valuterò altre banche, ma vorrei un chiarimento sul valore della perizia sia per l'ltv che per determinare il massimo finanziabile, fa riferimento il valore dell'immobile allo stato attuale o quello post ristrutturazione?
    Perché nel primo caso, ovviamente la valutazione sarebbe molto più bassa ed alcune banche non concedono oltre il 60-70% del valore, avrei comunque un importo basso.

    Altra cosa, secondo voi, posso richiedere il rimborso delle perizie? Non tanto per l'importo (550€ totali), ma per principio, non credo sia giusto pagare per errori della banca.

    Grazie mille
    Purtroppo consulenti bancari inadeguati ed un pachiderma di nome UBI. Quasi tutte le banche fanno il mutuo ristrutturazione a SAL. La maggior parte delle banche erogano l'80% del valore del computo metrico. Alcune banche finanziano il 100% del computo metrico al netto dell'iva. Alcune banche stante alcune condizioni possono erogare anche in unica tranche. Fa riferimento il valore attuale per calcolare il valore dell'immobile. Nel caso in oggetto essendo una ristrutturazione importante (114.000 euro) difficilmente troverai una banca che ti finanzi più dell'80% del computo metrico e quasi tutte ti chiederanno il SAL. Si puoi provare a chiedere il rimborso dettagliando tutto e mandando un reclamo alla banca. Dopo 30 giorni se la banca non ti risponde oppure ti dà parere negativo, puoi esperire il caso presso l'ABF arbitrato bancario e finanziario. Però ti dico che perderesti solo tempo, anche perchè nel caso in oggetto ti sei tirato tu indietro. Il fatto del comportamento di UBI deve essere provato. L'unica prova ammessa sono i documenti firmati.

  3. #3

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    3
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Grazie memar per la risposta,
    nel frattempo ho scritto una lettera di chiarimento alla società della perizia, ma non ho ancora avuto risposta. In pratica la loro valutazione dei lavori è stata di tipo parametrico (tot €/mq), senza per nulla considerare tutte le voci del computo metrico presentato.
    Parallelamente ho inoltrato la documentazione presso altra banca.

    Per il resto, è vero che sono stato io a tirarmi indietro, ma è anche vero che l'impostazione della pratica è stata sbagliata dalla filiale e, anche per questo, ho avuto problemi, oltre che tempi biblici. Nelle condizioni contrattuali ho letto che si garantiscono tempi per la delibera entro i 60 gg.

  4. #4
    L'avatar di sand1975
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    2,775
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    1761 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Sono stato loro cliente per oltre 20 anni (popolare Bergamo). In passato ho sempre trovato professionalità e sincera intenzione nel consigliare al cliente la scelta migliore, anche quella a cui lui non aveva pensato.
    Avevo poi condizioni che pochi altri riuscivano ad avere...

    Questo fino a 4/5 anni fa, poi hanno cominciato a "girare" i bancari, professionalità scarsa e ultimamente anche scortesia.

    Mi hanno fatto perdere un'ottima offerta all'asta perchè si sono "dimenticati" la pratica sulla scrivania per troppo tempo e ultimamente mi stavano prendendo in giro su condizioni che chiedevo su un mutuo cercando di offrirmi condizioni pessime e molto più alte della loro offerta pubblicizzata con motivi assurdi.
    Il limite lo hanno raggiunto quando (nonostante chiedessi un mutuo al 50%) hanno guardato la liquidità sul mio conto e hanno pronunciato la frase mitologica: "mi scusi, ma lei come fa per l'anticipo e le spese che ha solo 3000 euro sul conto??", mi sono alzato e ho pronunciato ad alta voce in modo da farmi sentire da tutti: "guardi, ho perso tempo, se avessi pensato di venire qui per farmi prendere in giro sarei rimasto a casa, addio" e gli ho allungato la mano. Era un pò stupito e così i vicini di scrivania. Timidamente mi ha dato la mano, sono uscito e ho avviato le procedure per chiudere il conto.

    Tanto vale avere un conto online, sono freddi, seguono alla lettera le procedure, ma almeno nessuno ti prende per il ****** con la supponenza e arroganza che mi hanno mostrato.

    PS: MI ha chiamato il direttore una settima dopo chiedendomi se fosse corretta la richiesta di trasferimenti e chiusura conto. Ovviamente non ho mancato di spiegarli il motivo.

  5. #5

    Data Registrazione
    Apr 2019
    Messaggi
    3
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    2 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Aggiorno la discussione, anche se tardivamente.

    La società di perizie, incaricata da Ubi, mi ha risposto:

    "facendo seguito alla Sua con la presente per chiarire che la perizia non va a contestare la bontà del computo metrico fornito ma la scrivente Società è chiamata a fare una valutazione di tipo “reverse engineering” per cui si va ad attribuire il più probabile valore di mercato del cespite a lavori ultimati, andando poi a riconoscere i massimi costi ammissibili per il tipo di intervento previsto. Non riscontrando Sue osservazioni in merito al valore espresso per l’ante operam ed il post operam, presumiamo che Lei stesso ritenga congrui tali valori, pertanto siamo a confermare l’analisi/ costi ricavi espressa in perizia, non ravvedendo margini di modifica"

    Con tale approccio, mi chiedo a cosa serva il computo metrico dettagliato allora. Tanto se pagano max tot €/mq è inutile.

    Mi sono rivolto subito dopo a Intesa San Paolo, in un mese ho fatto tutto, mutuo accettato in toto, a giorni farò la stipula. Condizioni economiche non tra le più favorevoli, anche se comunque basse (tan ad oggi 1,35%, vedremo quale sarà quello definitivo). Ho "dovuto" cedere anche su conto corrente e polizza, ma mi trovavo in una situazione compromessa e non ho voluto tenere una posizione rigida. Mi pare di aver capito che loro considerano solo l'80% del computo metrico e il valore post-ristrutturazione, non quello ante.

  6. #6

    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    72
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    37 Post(s)
    Potenza rep
    858998
    Citazione Originariamente Scritto da allagu Visualizza Messaggio
    Aggiorno la discussione, anche se tardivamente.

    La società di perizie, incaricata da Ubi, mi ha risposto:

    "facendo seguito alla Sua con la presente per chiarire che la perizia non va a contestare la bontà del computo metrico fornito ma la scrivente Società è chiamata a fare una valutazione di tipo “reverse engineering” per cui si va ad attribuire il più probabile valore di mercato del cespite a lavori ultimati, andando poi a riconoscere i massimi costi ammissibili per il tipo di intervento previsto. Non riscontrando Sue osservazioni in merito al valore espresso per l’ante operam ed il post operam, presumiamo che Lei stesso ritenga congrui tali valori, pertanto siamo a confermare l’analisi/ costi ricavi espressa in perizia, non ravvedendo margini di modifica"

    Con tale approccio, mi chiedo a cosa serva il computo metrico dettagliato allora. Tanto se pagano max tot €/mq è inutile.

    Mi sono rivolto subito dopo a Intesa San Paolo, in un mese ho fatto tutto, mutuo accettato in toto, a giorni farò la stipula. Condizioni economiche non tra le più favorevoli, anche se comunque basse (tan ad oggi 1,35%, vedremo quale sarà quello definitivo). Ho "dovuto" cedere anche su conto corrente e polizza, ma mi trovavo in una situazione compromessa e non ho voluto tenere una posizione rigida. Mi pare di aver capito che loro considerano solo l'80% del computo metrico e il valore post-ristrutturazione, non quello ante.
    Dalla polizza puoi recedere tranquillamente dopo la stipula se non verrà scritta in atto.

  7. #7
    L'avatar di sand1975
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    2,775
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    1761 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da TeSCHio90 Visualizza Messaggio
    Dalla polizza puoi recedere tranquillamente dopo la stipula se non verrà scritta in atto.
    Nulla può essere scritto in atto che impedisca il recesso. La polizza è per legge facoltativa.

  8. #8

    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    72
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    37 Post(s)
    Potenza rep
    858998
    Citazione Originariamente Scritto da sand1975 Visualizza Messaggio
    Nulla può essere scritto in atto che impedisca il recesso. La polizza è per legge facoltativa.
    possono vincolarla al tasso?

  9. #9
    L'avatar di sand1975
    Data Registrazione
    Jan 2016
    Messaggi
    2,775
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    1761 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da TeSCHio90 Visualizza Messaggio
    possono vincolarla al tasso?
    Raro ma possibile.

    In quel caso avrebbero dovuto farti 2 preventivo con i 2 tassi diversi e comunque ci deve essere nel pies.
    E comunque puoi sempre recedere polizza e surrogare mutuo

  10. #10
    L'avatar di Rebirth
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Messaggi
    17,471
    Mentioned
    46 Post(s)
    Quoted
    3494 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da TeSCHio90 Visualizza Messaggio
    possono vincolarla al tasso?
    salvo cambiamenti recenti UBI non vincola polizza al tasso....occhio alle spese di perizia in caso di rinuncia alla surroga. mi pare UBI le abbia inserite se non ricrdo male

Accedi