Engineering, con profilo per il super fondo
Oro, Btp, spread e azioni verso strade differenti. L’estate sui mercati con agosto a rischio forti turbolenze
Iniziamo ad entrare nel vivo dell’estate con i mercati che, almeno nei primi giorni di luglio, sono sembrati indifferenti alla forte escalation delle infezioni del coronavirus. Lo si legge nel …
Il Nobel Shiller spiega il mistero della divergenza tra Wall Street ed economia. Le tre fasi del mercato, il 23 marzo e l’effetto gregge
L’andamento dei mercati azionari, soprattutto negli Stati Uniti, durante la pandemia del coronavirus sembra sfidare la logica visto che risulta disaccoppiato dall’economia ma piuttosto legato alle notizie che si sono …
Barclays traccia il mondo post-Covid, a perdere sono gli emergenti. Tre scenari per l’Italia e il suo debito monstre da qui al 2050
C’era il mondo pre Covid-19 e ci sarà un nuovo mondo post-Covid. Un mondo destinato a cambiare notevolmente nel medio e lungo termine, anche se la pandemia si attenua. La …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    3
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0

    Engineering, con profilo per il super fondo

    Lo scorso 24 maggio il Parlamento italiano ha approvato il decreto Omnibus. Tra le varie misure governative comprese nel decreto, per il quale il Cdm ha chiesto la fiducia alle camere, c’era il conferimento alla Cassa deposito e prestiti, tramite modifica di statuto, della possibilità di partecipare all’azionariato di imprese italiane. Si ultimava così l’iter per la formazione di un super-fondo gestito dal Ministero del Tesoro e fortemente voluto dal ministro Tremonti. Con la partecipazione della Cdp, che apporterà 3-4 miliardi di euro, il fondo raccoglie risorse finanziarie per circa 20 miliardi di euro, alle quali contribuiranno anche fondi sovrani stranieri, come quelli cinesi. Il super-fondo potrà investire in aziende italiane, la cui strategicità è fondamentale per il sistema Italia e pertanto vanno difese da tentativi di scalata stranieri. Secondo le parole di Tremonti “non c'è una logica politica né un tentativo di distorcere il mercato. Il fondo è un'idea per accompagnare la crescita dimensionale delle imprese nel mondo globale”.

    Tra i requisiti del fondo vi sono: aziende non indebitate eccessivamente, passibili di scalata straniera, proiezione internazionale e globale che il fondo intende accompagnare.

    Al momento non si conoscono i settori in cui interverrà il fondo né le prime società interessate. Gli investitori sembrano indicare in Parmalat, Edison, Enel, Eni, Finmeccanica le sicure beneficiate dal fondo. Il Tesoro già partecipa in alcune di esse e secondo gli analisti finanziari potrebbe, tramite il nuovo fondo, aumentare in forma indiretta le sue partecipazioni. Tuttavia, l’economia italiana presenta anche altre risorse strategiche e non note come le big dell’industria italiana. Tra le aziende che risultano essere perfette candidate all’interesse del fondo del Ministero del Tesoro, c’è Engineering. L’azienda romana è tra i leader del settore della Tecnologia dell’Informatica e della Comunicazione: nonostante la sua bassa capitalizzazione (290 milioni di euro), le sue attività ricoprono un’importanza strategica. La realizzazione e gestione di software per enti pubblici come, tra gli altri, il Ministero della Difesa, del Tesoro, la Corte dei Conti, fa di Engineering il custode di una banca dati che va “protetta”.

    Engineering ha chiuso l’ultimo esercizio con un passivo di 21 milioni per via di varie acquisizioni a fini espansivi. Ha diversi clienti nel portfolio internazionale, in particolare si è rafforzata di recente nel mercato brasiliano con l’acquisto di Dynpro Sistemas S.A da parte di Engineering do Brasil, appartenente alla holding italiana.

    La proiezione internazionale verso la quale si sta spingendo Engineering, fa sì che la società possa entrare nell’interesse di gruppi stranieri.

    Tra i principali azionisti di Engineering vi è lo spagnolo Bestinver, il gestore di fondi controllato dalla holding iberica, Acciona, assai presente anche questa in Brasile (Acciona, tra l’altro, è stato il socio di Enel nell’acquisto di Endesa).

    Bestinver ha recentemente aumentato la sua partecipazione, con l’acquisto di circa 300.000 euro in ulteriori azioni di Eng, fino ad arrivare oltre il 10%. Il 67% dell’azionariato di Engineering è diviso tra i soci fondatori. Tuttavia le partecipazioni dei fondatori sono possedute da vari soggetti all’interno delle stesse famiglie e il flottante è molto ridotto. Questo significa che eventuali interessi stranieri potrebbero avere a che fare con pochissimi soggetti: basterebbe l’accordo con uno solo dei maggiori azionisti per poter entrare nell’azionariato di riferimento. Se con i fondatori il discorso può essere legato anche a discorsi di percorso imprenditoriale, il discorso cambia con Bestinver. Il fondo, nonostante segua i principi di value investing, apprezzate le azioni non avrebbe remore a cederle. La strategia della gestione di Bestinver fu spiegata dallo stesso gestore del fondo, Pedrosa, con riferimento alle partecipazioni in Cir e Cofide: “Non siamo come Acciona che vuole comandare. Non abbiamo interessi industriali, ci interessa valorizzare l’investimento”.

    L’importanza di Engineering non è legata semplicemente ai risultati raggiunti e ai margini di crescita aziendali e finanziari del gruppo (i ricavi sono previsti in aumento e il prezzo obiettivo medio degli analisti è di 29 euro, oltre il 30% in più della quotazione attuale): piuttosto al know-how sviluppato e alla gestione di software del sistema Italia (industrie, pubblica amministrazione, difesa, sanità, economia, banche). Engineering dispone di dati molto sensibili che ha raccolto durante le sue attività aziendali e la collaborazione con gruppi come Finmeccanica ne è la prova.

    Dati, conoscenze, procedimenti, brevetti, know-how, software, che possono essere accessibili con poche decine di milioni di euro.

    In questo senso, una partecipazione del fondo gestito dal Tesoro potrebbe fare da guardia agli interessi italiani, e ai segreti, custoditi da Engineering. Inoltre, l’accoppiata Tesoro-Engineering nell’espansione all’estero del made in Italia di software potrebbe risultare beneficiosa per entrambi: per il Ministero significherebbe conoscenza diretta di dinamiche straniere nel settore dell’ITC, per Engineering un partner indiscutibilmente autorevole per la conquista di nuovi mercati.

  2. #2

    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    282
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0
    interessante, anche io sono convinto che engineering valga più di quanto capitalizza per la posizione che occupa nel suo settore di attività

  3. #3

    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    6,699
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    1144 Post(s)
    Potenza rep
    0
    come mai non riesce a far prezzo?

    io comunque credo che alla fine lo stato opterà sempre per le solite aziende, dimenticandosi completamente delle aziende medie che costituiscono l'economia italiana

  4. #4

    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    6,699
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    1144 Post(s)
    Potenza rep
    0
    ecco, sempre le solite indebitate

    EDISON - Via libera del governo al riassetto?
    Websim - 21/06/2011 09:35:08
    FATTO
    Il sottosegretario allo sviluppo economico Stefano Saglia ha dichiarato ieri di vedere favorevolmente una soluzione a breve termine del riassetto Edison (EDN.MI), sulla falsariga del piano bloccato da Tremonti lo scorso marzo.

    EFFETTO
    Le dichiarazioni fanno presupporre a una nuova apertura da parte del governo italiano all'operazione, tenuto conto anche della scadenza dei patti parasociali del prossimo 15 settembre.

    Su queste attese, alziamo il titolo a MOLTO INTERESSANTE (Speculative Buy), target 1,20 euro, per tener conto delle maggiori con chance di Opa sulle minoranze.

  5. #5

    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    282
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0
    con i colossi tipo enel e finmeccanica, sono soldi buttati al vento

    chi può mai opare enel se è controllata dallo stato?

    proteggano più le piccole come engineering, sono custodi del know-how italiano, lasciarle così in borsa significa darle in pasto agli speculatori

  6. #6

    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    6,699
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    1144 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da letture Visualizza Messaggio
    con i colossi tipo enel e finmeccanica, sono soldi buttati al vento

    chi può mai opare enel se è controllata dallo stato?

    proteggano più le piccole come engineering, sono custodi del know-how italiano, lasciarle così in borsa significa darle in pasto agli speculatori
    quoto in pieno

  7. #7

    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    282
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0
    ho guardato un pò all'azionariato, effettivamente lo scenario descritto non è impossibile

    http://www.borsaitaliana.it/companyp...pdf/it/483.pdf

    se uno solo dei maggiori azionisti cede la sua partecipazione, l'azionariato di engineering si rivoluziona

  8. #8

    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    6,699
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    1144 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da letture Visualizza Messaggio
    ho guardato un pò all'azionariato, effettivamente lo scenario descritto non è impossibile

    http://www.borsaitaliana.it/companyp...pdf/it/483.pdf

    se uno solo dei maggiori azionisti cede la sua partecipazione, l'azionariato di engineering si rivoluziona
    magari bestinver farà da cavallo di *****, e c'è anche il flottante che pure può dire la sua

  9. #9

    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    282
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da vic79 Visualizza Messaggio
    magari bestinver farà da cavallo di *****, e c'è anche il flottante che pure può dire la sua
    si può dire la sua nella cessione a fondi stranieri di un'eccelente azienda italiana

  10. #10

    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    6,699
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    1144 Post(s)
    Potenza rep
    0
    superata la resistenza di 23.20 può andare dritta a 24-25

Accedi