Chiusura del gap a 01570 - Pagina 56
Mercati alle prese con tre nodi da qui a fine anno, focus sugli asset meglio posizionati in ottica rialzo tassi
Il mercato del lavoro, le catene di approvvigionamento e la Cina. Sono questi i tre fattori da tener ben monitorati in questo momento dell?anno per superare senza particolari problemi la …
Titolo Telecom Italia sottovalutato? Mercato non dà retta a Gubitosi e in Borsa la tlc rivede gli inferi di ottobre 2020
Per Telecom Italia si sta materializzando un altro autunno da dimenticare in Borsa e anche le parole di Luigi Gubitosi non stanno riuscendo a dare fiato al titolo che segna …
Nasce il Mib ESG: funzionamento dell’indice e lista dei 40 titoli più sostenibili di Piazza Affari. Non mancano sorprese e differenze vs Ftse Mib
Prende vita oggi il primo indice Esg sulle blue chip di Piazza Affari. Il nuovo indice Mib ESG, annunciato oggi da Euronext, è infatti il primo indice Esg (Environmental, Social …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #551
    L'avatar di LOROCIU65
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    31,147
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    136 Post(s)
    Potenza rep
    42949688

    ..Double...Best..

    Citazione Originariamente Scritto da lorociu65 Visualizza Messaggio


    ..Questo...in Aggiunta...


  2. #552
    L'avatar di sciumibalestra
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    1,642
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    36009553
    Citazione Originariamente Scritto da Tontolone Visualizza Messaggio
    E' un semilavorato del 2007...poi interrotto, ma qualcosa c'e'.
    Buona lettura.



    Premessa: un pò di storia societaria

    to do

    Inserire:

    - breve storia recente e acquisto Nuvuspharma
    - la "fuga" degli italiani (Spinelli e Bernareggi)


    BB Biotech : BB BIOTECH: Relazione di gestione preconsuntiva 2004 - Performance superiore grazie alle importanti autorizzazioni
    Comunicato Stampa, 27 gennaio 2005 Anche nel 2004 il settore biotech e i relativi titoli azionari hanno ottenuto una performance decisamente positiva. Sulla scia di fattori significativi quali la forte crescita degli utili di molte società che hanno lanciato sul mercato importanti nuovi principi attivi per il trattamento di numerose patologie, nonchà© le prospettive di prosecuzione di questo trend di successo nei prossimi anni, l'Amex Biotechnology Index (BTK) ha ottenuto una performance dell'11%, superiore dell'8% rispetto al Dow Jones Industrial Average Index e del 2% rispetto al Nasdaq Composite Index. Inoltre, l'indice BTK ha registrato un andamento nettamente migliore rispetto all'Amex Pharmaceutical Index, il quale, con una flessione del 6%, ha evidenziato le crescenti difficoltà delle grandi case farmaceutiche nel mantenere il proprio trend di crescita a fronte della scadenza di importanti brevetti e di un numero limitato di prodotti in pipeline. Il 2004 è stato un anno estremamente positivo anche per BB BIOTECH. Il titolo in Borsa ha registrato un aumento del 14.5% (incluso il pagamento del primo dividendo nella storia della società , pari a CHF 2.50), mentre il valore intrinseco (NAV) ha registrato una crescita dell'11% (in CHF). Espressa in USD, la performance del valore intrinseco risulta pari al 20%, nettamente superiore rispetto all'andamento dell'indice BTK (11%) e del Nasdaq Biotech Index (6%). BB BIOTECH si è quindi affermata come la società d'investimento nel settore biotech con la migliore performance a livello mondiale, battendo tutti gli altri fondi biotech e gli ETF (Exchange Traded Funds). Questa outperformance è ascrivibile a una serie di importanti traguardi raggiunti nel corso dell'anno da alcune delle partecipazioni strategiche presenti nel portafoglio di BB BIOTECH. Sepracor (+148%) ha ottenuto dalla FDA l'approvazione per Lunesta, il primo prodotto nel ricco mercato dei farmaci ipnotici che i pazienti possono assumere anche per periodi prolungati indicato sia per indurre sia per il mantenimento del sonno. Eyetech Pharmaceuticals (+117% dall'IPO) ha ricevuto dalla FDA l'autorizzazione per Macugen, il primo principio attivo per il trattamento di tutte le forme di degenerazione maculare umida legata all'età . Biogen Idec (+82%) ed Elan hanno ottenuto dalla FDA l'approvazione per Tysabri, già lanciato sul mercato. Tysabri è una nuova terapia per il trattamento della sclerosi multipla con un elevato potenziale di vendita dovuto alla maggiore efficacia e sicurezza del farmaco rispetto alle cure attualmente disponibili. Gilead (+20%) ha ottenuto l'autorizzazione della FDA per il farmaco Truvada, di cui ha già iniziato la commercializzazione: grazie all'efficacia, al minor numero di effetti collaterali e alla semplicità delle modalità di assunzione, questa combinazione dei principi attivi di Viread ed Emtriva presenta il potenziale per affermarsi come il farmaco leader per il trattamento dell'HIV. Anche Celgene e Genzyme hanno ottenuto performance positive (rispettivamente +18%) e per entrambe le società BB BIOTECH si attende nel corso del 2005 importanti risultati clinici e approvazioni di prodotti in grado di produrre una forte crescita degli utili e delle performance in Borsa. Nel corso dell'esercizio in rassegna BB BIOTECH ha aperto alcune nuove posizioni nel suo portafoglio, tra cui Elan, che congiuntamente a Biogen Idec ha lanciato sul mercato Tysabri; Epigenomics, che sta sviluppando nuovi test per la diagnosi precoce del cancro; Idenix, i cui prodotti per il trattamento dell'epatite sono attualmente in fase di sviluppo clinico e che puಠbeneficiare di una solida partnership con Novartis; Incyte, la quale ha messo a punto un nuovo interessante principio attivo per il trattamento dell'HIV che nel 2005 dovrebbe raggiungere l'ultima fase di studio clinico. BB BIOTECH ha infine acquisito una partecipazione di private equity nella società non quotata BioXell, che sviluppa nuove terapie per il trattamento di patologie urologiche e infiammatorie di tipo cronico sulla base della sua piattaforma incentrata sulla vitamina D3. BB BIOTECH ha poi venduto le partecipazioni in AtheroGenics, Cell Therapeutics e Telik, per le quali sono diminuite le aspettative in termini di risultati clinici dei principali prodotti. Ha inoltre ridotto le partecipazioni in ICOS, Ligand e Pozen. Nonostante l'outperformance di BB BIOTECH e le prospettive positive per le partecipazioni detenute e per l'industria biotecnologica in generale, le azioni della società continuano a quotare a sconto rispetto al valore intrinseco. Il pagamento del dividendo e il buyback del 7.6% di azioni proprie hanno consentito di ridurre tale sconto dal 15.7% di fine 2003 al 13.0% di fine 2004, ma tale valore continua ad essere nettamente superiore al target di BB BIOTECH, fissato su livelli inferiori al 10%. Come previsto dalle modalità di calcolo del dividendo definite nel corso del 2004, il Consiglio di Amministrazione proporrà all'Assemblea Generale il pagamento di un dividendo pari a CHF 2.40 per azione, offrendo pertanto un rendimento interessante, pari al 3.4%. Qualora l'Assemblea Generale degli azionisti approvi la distribuzione proposta dal Consiglio di Amministrazione la data di stacco della cedola e di pagamento del dividendo sarà il 29 aprile 2005. Anche in futuro BB BIOTECH continuerà a valutare l'adozione di provvedimenti atti a consentire all'azione di esprimere appieno il valore dell'azienda. Il team di management altamente motivato, la prosecuzione del trend di crescita degli utili e le notizie positive provenienti dal settore (tra cui le nuove autorizzazioni di prodotti, i dati delle ultime fasi di sviluppo e le interessanti alleanze con società farmaceutiche a condizioni vantaggiose) consentono a BB BIOTECH di essere fiduciosa anche per il 2005 circa un'ulteriore outperformance dell'industria biotech in generale e di BB BIOTECH in particolare. Composizione del portafoglio di BB BIOTECH al 31 dicembre 2004.....

    A marzo 2005, quindi 2 mesi dopo, i risultati negativi degli Studi Stellar fanno crollare il titolo Cell Therapeutics...

    A valle del fiasco degli Stellar 4 direttori si dimisero dopo un conflitto e un tentativo di fronda contro il CEO Bianco; Spinelli contestò la diminuità credibilità del CEO e propose di rimpiazzarlo "con un ceo più affidabile e credibile nell'interesse della società e degli azionisti". Purtroppo lui e altri 3 furono messi in minoranza da Bianco e dagli altri membri del board.

    Pochi mesi dopo viene promossa una Class Action da parte di un nutrito gruppo di azionisti (http://securities.stanford.edu/1033/...1/index.html): questi ultimi contestano in sostanza una comunicazione fallace e ingannevole da parte del management societario. Uno degli aspetti più contestati è l'utilizzo ambiguo e maggiore rispetto a quanto detto di pazienti dell'Est Europa, che avendo caratteristiche non conformi ai requisiti, avrebbero falsato i dati preliminari degli studi Stellar (in particolare lo Stellar 3), facendoli apparire migliori rispetto a comeeffettivamente poi rivelatisi.

    In questo contesto si inserisce l'ulteriore "affaire Corey Langer", investigator degli studi, che a fronte di laute ricompense eroga interviste "private" ad investitori elite (hedge funds) fornendo indicazioni sul caso "Est Europa" di cui sopra.

    Non solo, anche la vicenda del "misterioso" trial PGT202 è altrettanto "avvincente" e vale la pena rammentarla:

    Bianco aveva bisogno e sapeva che x approvare Xyotax come farmaco superiore, doveva dimostrare palesemente alla FDA con gli studi ed i trials che appunto faceva vivere di piu'...ma quando a fine 2004 senza dire niente a nessuno si e' accorto dai risultati degli stellar che cio' avveniva solo nelle donne, avendo contro tutti i big e anche la FDA che e' pilotata sempre dalle big Pharma....ha dovuto iniziare di nascosto senza dire niente a nessuno un nuovo studio specifico in fase II solo sulla donna di nome PGT202 x evidenziare la cosa, ovvero la maggior sopravvivenza su di essa. (i risultati di questo studio nascosto di cui nessuno sapeva niente sono stati dati il 27 settembre 2005 se quanlcuno se lo fosse dimenticato con un rialzo del 50% del titolo)

    Intanto Bianco, faceva gia partire a fine 2004 lo studio PGT202 di nascosto, senza dire niente a nessuno,e ad inizio del 2005 continuava a far finta di niente ed a dire ke si attendevano buoni risultati dagli Stellar x far lievitare le quotazioni del titolo in borsa che hanno difatti raggiuntio gli 8 euro e passa senza motivo e senza un vero significato..pura speculazione...ma lui sapeva che fra 2 mesi ,e x la precisione a marzo 2005 ,avrebbe poi fatto crollare il titolo cn la notizia da comunicare al mondo che nn c'era la maggior sopravvivenza su tutti...

    Nel frattempo sapeva anke che avrebbe avuto bisogno di altri soldi x andare avanti un altro anno e mezzo x far ripartire e concludere nuovamente altri studi solo sulla donna, poike' con quei dati alla mano nessuno ente gli avrebbe approvato il farmaco come chiede Cell ovvero superiorita' al taxol ...specialmente la FDA che cerca il pelo nell'uovo apposta dato e' di parte con le BIG pharma..e Cell e' contro tutti !

    Bianco x potersi far dare ulteriori soldi dai fondi che a questo punto nn credevano piu nel suo operato ,ed andare avanti con nuovi studi sulla donna che costano fior di milioni di $..ha dovuto "stringere" x cosi' dire un patto coi fondi stessi :....ha fatto lievitare le quotazioni fino a marzo 2005 dicendo sempre a fine 2004 ke Xyotax prometteva buoni risultati e + sopravvivenza dai trials in atto, quando invece gia' sapeva che nn era vero ,,..intanto in accordo coi fondi ke lo finanziavano e finanziano tuttora, aveva fatto comprare a loro azioni sui 5-6 euro a fine 2004 x poi distribuirle tutte ai polli che le compravano invece ad oltre 8 euro a fine febbraio primi di marzo 2005 ....proprio prima del crollo...ovvero prima che lui comunicasse la notizia il 7 marzo 2005 della non superiore sopravvivenza evinta dagli Stellar 3 e 4 che gia sapeva ovviamente da settembre 2004..

    Vorrete tutti sapere xche' gia' sapeva tutto a settembre 2004, ovvero che' Xyotax nn dava maggior sopravvivenza a tutti ma solo alle donne? semplice...xche' x poter avere e dare i risultati solo sulle donne del PGT202 il 27 settembre 2005 devono passare almeno 9 mesi o 1 anno di sperimentazione....la sopravvivenza la si testa ad un anno, nn in 2 o 3mesi di sperimentazione ed osservazione... quindi se togliete da settembre 2005 9 mesi 1 anno siete automaticamente catapultati nel 2004 !semplice! ovvero la data di inizio PGT202 FASE II..fatto partire apposta xche lui sapeva gia prima..
    Una volta che i fondi hanno venduto poi tutte le azioni a marzo prima del crollo a 8 euro e passa, aquistate appositamente invece a 4-5 euro a fine 2004 poike 'erano gia daccordo e sapevano cosa fare....si sono messi poi in short pauroso appositamente x far crollare le quotazioni subito dopo la notizia data il 7 marzo che Xyotax nn aveva raggiunto l'obbiettivo di farmaco superiore ..ovvero maggior sopravvivenza...come tutti penso sapete....


    Capitolo 1: L'accordo con Novartis

    Detto fatto, il 18 settembre veniva annunciata l’alleanza con la svizzera Novartis, siglata il 15 settembre, che oltre a investire potenzialmente fino a 270 milioni di dollari nello Xyotax siglava un’opzione sul Pixatrone del valore potenziale di ulteriori 104 milioni di dollari, accettando inoltre di spendere 15 milioni di dollari per sottoscrivere 8,67 milioni di azioni Cell Therapeutics, a 1,73 dollari l’uno, mentre lo stesso James A. Bianco (come risulta in un ulteriore filing inviato alla Sec il 20 settembre) vendeva 37.500 azioni tra 2,03 e 2,33 dollari l’una sul listino di Wall Street, per pagare le tasse relative alla sottoscrizione di azioni ordinaria effettuata il 15 settembre, così come previsto dalla “Rule 10b5-1 -Trading on the Basis of Material Nonpublic Information in ***** Trading Cases” della legge che dal 1934 regola la compravendita di titoli azionari negli Usa.

    Attenzione alle date: il 18 settembre, come si legge in un distinto filing model sempre del 20 settembre (giorno in cui venne annunciata l’operazione anche tramite un comunicato ufficiale), venne siglato la lettera d’intenti (“letter agreement”) con Rodham & Renshow Llc e con Punk, Ziegel & Co. per il collocamento di circa 23,1 milioni di azioni ordinarie Cell Therapeutics ad un prezzo pari a 1,73 dollari (lo stesso previsto per l’investimento di Novartis tre giorni prima) per un corrispettivo complessivo pari a 40 milioni di dollari, più un’opzione della durata di 90 giorni per comprare ulteriori 5,7 milioni di azioni ordinarie allo stesso prezzo. L’offerta, precisava il comunicato stampa della società, era “stata fatta ad un gran numero di potenziali investitori, anche al di fuori degli Stati Uniti, e sottoscritta da 12 investitori istituzionali”.

    Dopo l’annuncio il titolo, che era giunto a registrare una performance positiva pari all’80% nell’ultimo mese, imboccava rapidamente una china discendente, fino a riallinearsi ai valori dell’aumento stesso. Tutto regolare sotto il profilo legale (del resto Cell Therapeutics si è fatta assistere dallo studio O'Melveny & Myers Llp, uno dei più celebri negli Usa, con 13 sedi in tutto il mondo e oltre 1.100 legali, tra cui l’ex Segretario di Stato Warren Christopher), forse meno sotto quello morale. Ma per chi ha saputo leggere con attenzione i documenti (inclusi i “Form 4” e i “Form 8-K” inviati alla Sec e disponibili sul sito della società, sia pure in lingua inglese) non ci sarebbe stata sorpresa alcuna, a patto di resistere alla tentazione di “saltare a bordo” del missile (+80% in un mese, grazie al +17% segnato alla fine della seduta del 18 settembre) che sembrava in fase di decollo.

    Inutile dire che in precedenza a Bianco erano stati accordati lauti bonus in caso di raggiungimento di un accordo con una Big Pharma entro il 2006. Guarda caso accordo firmato gusto in tempo a settembre 2006.
    Ci vorrà poi poco a capire che l'accordo è in realtà un contratto "capestro" che assegna a CTI tutti i rischi e fa scattare eventuali milestones solo in caso di approvazione dei prodotti: insomma il lavoro sporco a CTI, gli eventuali vantaggi a Novartis. Ma cosa conta? E' la firma che ha fatto scattare il bonus per Bianco, e non la sostanza dell'accordo!

    Capitolo 2: Il tentativo di acquisto "fantasma" di DOR Biopharma

    Cell teherapeutics, che a fine settembre 2006 aveva di una liquidità pari a 68,1 milioni di dollari e che continua a bruciare cassa per circa 7 milioni di
    dollari al mese, pare abbia avanzato un'offerta per acquisire DOR BioPharma, un'azienda di Miami.

    Il condizionale è d'obbligo: a dare la notizia è stata infatti la stessa DOR BioPharma, che in un comunicato stampa ha parlato di un'offerta "non sollecitata" che prevederebbe l'emissione di 29 milioni di nuove azioni Cell Therapeutics, pari al 19,9% del capitale ordinario dell'azienda guidata da Bianco, ovvero a circa 50 milioni di dollari di controvalore, cui si
    aggiungerebbero ulteriori 15 milioni di dollari "in contanti o azioni a
    scelta della compagnia" nel caso di approvazione da parte della Fda
    dell'orBec.
    In realtà l'offerta si evince poi da una "lettera" del CEO di Cell therapeutich James Bianco, pubblicata su un SEC file non pubblicizzato ulteriormente.
    Peccato solo, precisa sempre la nota di DOR BioPharma, che la società di Miami abbia siglato il 7 gennaio una lettera d'intenti non vincolante con Sigma-Tau Pharmaceuticals, che "garantisce a Sigma-Tau il diritto esclusivo di negoziare termini e condizioni per un possibile accordo commerciale o alleanza strategica" da costruire proprio attorno al principale prodotto di DOR BioPharma, l'orBec (utilizzato per la cura di infiammazioni gastrointestinali).
    Così "in assenza del permesso di Sigma-Tau, il Cda di DOR BioPharma non può temporaneamente prendere in considerazione l'offerta di fusione per incorporazione avanzata da Cell Therapeutics". Che ancora una volta si è ben guardata dal confermare o smentire la notizia e di chiarire se questa proposta abbia un valore strategico in sé o serva solo a cercare di ostacolare Sigma-Tau...Intanto il titolo DOR esplde al Nasdaq....

    Il 12 aprile 2007 DOR Biopharma decide di rifiutare l'offerta lanciata a gennaio da Cell Therapeutics considerandola "inadeguata".

    A Milano il titolo della società, che un'ora prima aveva annunciato il collocamento di azioni privilegiate convertibili e warrant per 37,2 milioni di dollari, cede il 4% circa.

    Successivamente OrBec, il prodott di DOR viene temporaneamente bocciao dalla FDA; il titolo DOR crolla. Bianco si compiace per lo scampato pericolo. Gli azionisti si chiedono il perchè di una simile manovra.


    Capitolo 3: Alla ricerca del quorum

    Ad aprile 2007 Cell Therapeutics decide che, dopo due assemblee italiane senza quorum, è giunto il momento di riunirsi in terra d’America. Così la società quotata sul Nasdaq e anche a Milano (dopo la fusione con Novuspharma nel 2004), convoca i soci nella sua città, Seattle appunto, per il via libera all’aumento di capitale. La data prevista è il 10 aprile. Ma gli azionisti che vorranno esercitare il voto dovranno registrarsi entro lunedì 12 marzo.
    Bisogna sbrigarsi dunque. Anche perché saranno pochi gli eroi che si sobbarcheranno un viaggio in Usa. Chi vorrà dare la delega potrà reperirla sul sito Internet della società biotech (Cell Therapeutics (CTI) Cancer Therapies and Cancer Drug Development Home Page - Cell Therapeutics, Inc.). Sempre che la propria banca non sia tra quelle che hanno aderito alla proposta di Louis A. Bianco, presidente di Cell: trasferire i titoli in America, presso un intermediario finanziario statunitense che poi andrà a votare in assemblea. Lo prevede il regolamento della Borsa Usa, il New York Stock Exchange. Obiettivo? Raggiungere il fatidico quorum del 50%, come previsto dalle leggi dello Stato di Washington.
    Occhio ai documenti. Attenzione però. La regola 452 della Borsa newyorchese prevede qualcosa in più: se la banca italiana ha trasferito i titoli e il cliente-azionista non ha dato indicazioni di voto (via proxy card) o non ha fornito istruzioni prima o in corrispondenza dell’assemblea, l’intermediario Usa potrà usare il «potere discrezionale». Deciderà quindi da sé come votare. Occhio dunque agli avvisi della propria banca in merito ai titoli Cell perché si rischia di non avere voce in capitolo: c’è un aumento di capitale con il raddoppio del numero di azioni e, quindi, con una potenziale diluizione.
    Il diritto di opzione non c’è. Tra l’altro non è previsto un diritto d’opzione per i soci come avviene in Italia in questi casi. Emerge dal documento redatto soltanto in inglese (nonostante la platea di azionisti italiani) e che si può leggere sul sito di Cell. A pagina 5 del Preliminary Proxy si spiega che gli attuali soci non avranno diritti di opzione (preemptive rights) per acquistare le azioni supplementari (additional shares). A tal proposito, da Cell fanno sapere che in Italia le azioni di nuova emissione devono essere offerte in opzione ai soci, salvo casi particolari. Invece secondo la normativa statunitense, viene sottolineato, non ci sono diritti di opzione per gli azionisti. Allora sorge la domanda: perché l’assenza dell’opzione viene evidenziata nel documento?

    Capitolo 4: il raggruppamento azionario

    Il 30 novembre 2006, alla riconvocazione dell’assemblea annuale, il quorum non viene raggiunto un’altre volta. “CTI intende valutare opzioni legali ed altre possibilità per poter ottenere il quorum.”

    Il 31 gennaio 2007, in un comunicato viene annunciato che “Cell Therapeutics, Inc. (CTI) sollecita i propri azionisti e le relative banche depositarie ad esercitare il diritto di voto e sta considerando le alternative disponibili per ottenere il quorum per l’assemblea annuale. La Società sta prendendo in considerazione soluzioni alternative al fine di raggiungere il necessario quorum, inclusa la domanda di revoca delle proprie azioni dalla quotazione sul MTAX.”

    Pur essendo la maggior parte delle azioni ormai passate in Italia, la società minaccia il delisting dal mercato MTAX, se non venissero approvate le delibere proposte.
    “Nel caso in cui una quantità sufficiente dei suoi azionisti che detengono azioni presso Monte Titoli
    rappresenti le proprie azioni e voti a favore delle delibere proposte all’assemblea degli azionisti del
    novembre scorso, contattando le proprie banche depositarie o votando entro il 14 febbraio 2007, oppure qualora soluzioni alternative siano efficaci nel consentire alla Società di raggiungere il necessario quorum quali, ad esempio, attraverso un subdeposito di azioni presso un corrispondente intermediario finanziario americano che agevoli il raggiungimento del quorum per l’attuale assemblea, o per future assemblee da convocare, la Società non procederà con la richiesta di revoca.”

    Quella della richiesta di revoca, non è però l’unica strada presa in considerazione dalla Società. Le ultime righe del comunicato del 31 gennaio recitano: “La Società ha, inoltre, dichiarato che intende esplorare contestualmente tutte le alternative a sua disposizione, quali la riorganizzazione della struttura del capitale, il frazionamento inverso delle azioni (‘reverse stock split’), la riclassificazione delle azioni (‘reclassification of shares’) ed eventuali altre opzioni, o combinazioni di opzioni, al fine di raggiungere i propri obiettivi societari, qualora non si possa elaborare una soluzione soddisfacente in tempi brevi.”

    Il senso del raggruppamento delle azioni sarebbe quindi quello di permettere il raggiungimento del quorum, stando a questo comunicato.
    Faccio notare che il quorum è stato successivamente raggiunto tramite il riposizionamento temporaneo del deposito delle azioni presso un intermediario americano, con l’appoggio di alcune banche italiane, in modo da poter sfruttare la regola del silenzio assenso. Questa opportunità non era stata formalmente espressa nel comunicato in questione, ma rientrava fra le “eventuali altre opzioni”.

    Due giorni dopo, il 2 febbraio 2007, in un comunicato “Cell Therapeutics, Inc. (CTI) Annuncia Raggruppamento Azionario. Il Consiglio di Amministrazione autorizza il reverse stock split di un’azione per quattro”.

    Riporto il testo del comunicato per chiarire bene come era stato presentato il raggruppamento:
    “2 febbraio 2007, Seattle e Bresso — Cell Therapeutics, Inc. (CTI) (NASDAQ and MTAX:
    CTIC) ha annunciato che il suo Consiglio di Amministrazione ha autorizzato un
    raggruppamento di azioni ordinarie una per quattro. La Società prevede che il raggruppamento
    entrerà in vigore il 2 aprile 2007.
    ‘Un raggruppamento, associato alle importanti fasi III dei prodotti ed alle milestones
    regolatorie che puntiamo a raggiungere quest'anno, potrà avere un impatto molto benefico,
    rendendo le azioni più disponibili ad una sezione trasversale più ampia di fondi istituzionali.
    La decisione del Consiglio di Amministrazione fa parte del piano di azione attraverso il quale il
    management intende portare la struttura del capitale ed il bilancio della Società in linea con
    quelli di altre società in fase pre-commerciale’ ha detto James A. Bianco, Presidente e
    Amministratore Delegato.
    ‘Questa azione, insieme alla collaborazione con Borsa Italiana e con banche italiane, ci aiuterà
    ad assicurare i fondi necessari per espandere il nostro portafoglio attraverso l'introduzione di
    ulteriori prodotti o per acquisire altre società’ ha aggiunto Bianco.
    Il raggruppamento interesserà tutte le azioni ordinarie CTI, comprese le opzioni sottostanti e
    altri strumenti convertibili in circolazione immediatamente prima dell'entrata in vigore del
    reverse split.
    Subito dopo il raggruppamento effettivo, gli azionisti di CTI riceveranno un'azione ordinaria
    nuova per ogni quattro azioni in loro possesso. Le azioni ordinarie di CTI cominceranno ad
    essere contrattate, tenendo conto dello split, a partire dal 2 aprile 2007.”

    Il 15 febbraio la Società comunica che “Al fine di agevolare l’esercizio del diritto di voto relativo alle Azioni, affinché la Società possa raggiungere il necessario quorum assembleare e deliberare validamente in merito all’argomento all’ordine del giorno, la Società ha richiesto alle Banche
    Italiane di depositare le azioni della Società detenute dalle banche medesime, in nome e
    per conto dei propri clienti, presso i propri corrispondenti statunitensi che a loro volta
    dovrebbero depositare tali Azioni su un conto gestito da un intermediario finanziario
    statunitense (“affiliate broker-dealer”) in corrispondenza della record date attualmente
    in corso di definizione.”

    Il quorum verrà così effettivamente raggiunto il 10 aprile, con la disponibilità di alcune banche al trasferimento. Tra i punti approvati, quello del raddoppio delle azioni ordinarie emissibili.

    In realtà il raggruppamento ha avuto luogo il 15 aprile 2007, come annunciato in un successivo comunicato del 30 marzo. Il 29 marzo era stato depositato alla SEC il corrispondente Form 8-K/A.

    Il 12 aprile 2007, “Su richiesta di Borsa Italiana S.p.A. e ad integrazione dell’avviso agli
    azionisti pubblicato ieri sul quotidiano “Italia Oggi” ai sensi dell’art. 84 Regolamento Emittenti,
    Cell Therapeutics, Inc. (CTI) (NASDAQ e MTAX: CTIC) comunica che dal 15 aprile 2007, data
    di efficacia dell’operazione di raggruppamento azionario, le azioni ordinarie emesse ed in
    circolazione saranno pari a 39.964.240, salve ulteriori conversioni delle azioni privilegiate
    attualmente in circolazione e gli effetti della suddetta operazione di raggruppamento.”

    Nel marzo 2007, CTI deve chiarire alla SEC tre questioni tra cui quella del raggruppamento. Domande e risposte al link: http://www.sec.gov/Archives/edgar/da.../filename1.pdf

    Leggiamo che il raggruppamento sarebbe stato fatto “in order to increase the price of our common stock and make it more available to a broader range of investors in the secondary market, includine institutonal investors.” E questa è l’unica motivazione addotta.

    Immediatamente prima del raggruppamento il titolo quotava 1,54 dollari (6,16 post raggruppamento). Il 6 marzo 2008, il titolo chiudeva a 0,82 dollari post raggruppamento, registrando in meno di un anno una perdita dell’86,69%.
    Una significativa presenza di istituzionali si è registrata solo alla registrazione delle partecipazioni del 15 febbraio 2008. La loro presenza corrispondeva al 16,3% del capitale. Una buona parte di queste partecipazioni è rappresentata da Hedge Fund.

    Questo è un buon resoconto dei fatti avvenuti. Lascio al lettore la verifica e l’approfondimento delle informazioni riportate, oltre al diritto di trarre le proprie conclusioni.
    Citazione Originariamente Scritto da Tontolone Visualizza Messaggio
    SECONDA PARTE


    Capitolo 5: Le richieste di chiarimenti della SEC

    A marzo 2007 viene publicato un SEC file (attentamente non pubblicizzato) dove la SEC chiede esplicitamente chiarimenti alla società su alcune quesioni; in sintesi:
    - I motivi del raggruppamento e perchè è stato posticipato
    - chiarezza sulla vicenda DOR Biopharma
    - perchè non ha richiesto l'approvazione del raggruppamento agli azionisti

    http://www.sec.gov/Archives/edgar/da.../filename1.pdf

    Le spiegazioni della società sono recepite dalla SEC e tutto termina in un bichier d'acqua.


    Capitolo 6: I segnali sul book

    Da mesi ormai sul book azionario del titolo cell therapeutics in italia, appaiono lotti in acquisto e in vendita che sembrano per lo meno strani: numeri ripetuti in serie (tipo 1111), lotti che appaiono e scompaono più volte (tipo un 111 che appare e sparisce dal livello 10 volte in un minuto), piccoli lotti uguali in serie sui livelli (tipo un 1 o un 69 in vendita sui primi 5 livelli)..addirittura la data del giorno in corso...
    Difficile pensare che siano semplici ordini di acquisto o vendita....
    Il tutto andrebbe cofrontato con quanto dice il Regolamento Mercati di attuazione del Testo unico finanziario, che fissa esattamente il confine oltre il quale le compravendite passano dal lecito al suo limite...

    Capitolo 7: le segnalazioni alla Consob

    to do

    Capitolo 8: lo step equity con SG

    to do

    Capitolo 9: il dual listing e sua conseguenza

    to do

    Capitolo 10: la "discesa" del CEO a Milano con conseguente richiesta di chiarimenti da Consob

    Il 6 luglio nel corso di un incontro con gli azionisti a Milano, il CEO James Bianco illustra un aggiornamento sulle operazioni aziendali.

    Qualche giorno dopo, in seguito alla estrema volatilità del titolo e probabilmente alle segnalazioni reiterate degli azionisti, la Consob emette il seguente comunicato:

    Richieste di divulgazione di informazioni ai sensi dell'art. 114 del Decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58

    Con riferimento all'andamento anomalo registrato nelle quotazioni del titolo Cell Therapeutics Inc nelle ultime sedute di borsa, nonché alle notizie di stampa secondo le quali il 2008 sarà l'anno della svolta per l'azienda, come affermato dal presidente James Bianco in una recente intervista, la Commissione ha richiesto alla Società, ai sensi della normativa richiamata in oggetto, di diffondere senza indugio, con le modalità previste dall'art. 66 del regolamento n. 11971/1999, un comunicato stampa contenente un commento alle suddette notizie e ogni eventuale ulteriore informazione utile a spiegare il citato andamento delle quotazioni.

    Intanto il titolo il 5 maggio è entrato nella "naked short list" e vi permane ancora ad oggi 21 maggio.

    Appendice: il massacro degli azionisti italiani

    to do
    ci posti per favore la divina commedia così facciamo un ripasso !

    alle persone interessa quello che succederà domani
    no quello che è successo ieri

    pompavi sppi quando alle persone dovevi dire di stare attenti che le quotazioni erano salite tanto, successo due volte i tuoi scritti parlano chiaro documentano questo

    scrivi attualmente il contrario per ctic anche qui stessa cosa

    per me che vi conosco anche se siete croni triconi ecc vi ringrazio continuate così

  3. #553
    L'avatar di amedeo8
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    15,526
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    142 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    PR-USA.net - Speculative Investors Seek Big Returns in Biotech Sector

    Treat Lymphoma Now
    Try oral therapy in mantle cell or diffuse large B-cell lymphoma
    The WIDE Program: Worldwide Initiative to Develop Everolimus (RAD001) | Clinical Trials

    SEMEBO.com - Add your site to the next generation of search - SEMEBO.com
    Speculative Investors Seek Big Returns in Biotech Sector PDF Print E-mail
    Recent studies have shown that the chances of FDA approval for early stage drugs is dropping significantly, with medication designed to treat cancer being one of the least likely to receive regulatory authorization. Although it remains an exciting time in the biotech sector with several potential blockbusters working their way through the regulatory process, now, more than ever, many analysts are urging investors to use caution. The Bedford Report examines the outlook for companies in the Biotechnology Industry and provides research reports on Cell Therapeutics, Inc. (NASDAQ: CTIC) and AEterna Zentaris, Inc. (NASDAQ: AEZS). Access to the full company reports can be found at:

    Cell Therapeutics, Inc. | The Bedford Report

    AEterna Zentaris | The Bedford Report

    A recent study released by BIO and BioMedTracker claims that the success rate in bringing new medicines to market in the past six years is only about half of what it had been previously. The study claims, however that biotech drugs are twice as likely to gain approval, compared to more traditional chemical drugs. The study also finds that that drugs used to treat cancer are the most difficult to gain approval, with a small 4.7 percent success rate.

    The study found that drugs moving from early stage Phase I clinical trials to FDA approval is roughly ten percent, down from around 20 percent in reports involving earlier years. The report adds that approval applications were filed for 55 percent of the drugs that made it to Phase III testing, and 80 percent of those gained eventual approval -- though only half were approved on initial review.

    The Bedford Report releases regular market updates on the Healthcare Sector so investors can stay ahead of the crowd and make the best investment decisions to maximize their returns. Take a few minutes to register with us free at The Bedford Report | Analyst Research focused on equities that offer growth opportunities, value, and strong potential return. and get exclusive access to our numerous analyst reports and industry newsletters.

    Recently Cell Therapeutics received the unfortunate news that US regulators once again rejected its blood cancer drug, pixantrone. All is not lost for CTIC, as the FDA Office of New Drugs will allow Cell Therapeutics to resubmit pixantrone for another medical review, if certain matters are resolved.

    AEterna Zentaris is a late-stage drug development company specializing in oncology and endocrinology. The company also markets Cetrotide, a luteinizing hormone-releasing hormone antagonist treatment approved for in vitro fertilization.

    The Bedford Report provides Analyst Research focused on equities that offer growth opportunities, value, and strong potential return. We strive to provide the most up-to-date market activities. We constantly create research reports and newsletters for our members. The Bedford Report has not been compensated by any of the above-mentioned publicly traded companies. The Bedford Report is compensated by other third party organizations for advertising services. We act as an independent research portal and are aware that all investment entails inherent risks. Please view the full disclaimer at Disclaimer | The Bedford Report

  4. #554
    L'avatar di Legge di Pareto
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    984
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    30406305
    Citazione Originariamente Scritto da tontolone Visualizza Messaggio
    seconda parte


    capitolo 5: Le richieste di chiarimenti della sec

    a marzo 2007 viene publicato un sec file (attentamente non pubblicizzato) dove la sec chiede esplicitamente chiarimenti alla società su alcune quesioni; in sintesi:
    - i motivi del raggruppamento e perchè è stato posticipato
    - chiarezza sulla vicenda dor biopharma
    - perchè non ha richiesto l'approvazione del raggruppamento agli azionisti

    http://www.sec.gov/archives/edgar/da.../filename1.pdf

    le spiegazioni della società sono recepite dalla sec e tutto termina in un bichier d'acqua.


    Capitolo 6: I segnali sul book

    da mesi ormai sul book azionario del titolo cell therapeutics in italia, appaiono lotti in acquisto e in vendita che sembrano per lo meno strani: Numeri ripetuti in serie (tipo 1111), lotti che appaiono e scompaono più volte (tipo un 111 che appare e sparisce dal livello 10 volte in un minuto), piccoli lotti uguali in serie sui livelli (tipo un 1 o un 69 in vendita sui primi 5 livelli)..addirittura la data del giorno in corso...
    Difficile pensare che siano semplici ordini di acquisto o vendita....
    Il tutto andrebbe cofrontato con quanto dice il regolamento mercati di attuazione del testo unico finanziario, che fissa esattamente il confine oltre il quale le compravendite passano dal lecito al suo limite...

    Capitolo 7: Le segnalazioni alla consob

    to do

    capitolo 8: Lo step equity con sg

    to do

    capitolo 9: Il dual listing e sua conseguenza

    to do

    capitolo 10: La "discesa" del ceo a milano con conseguente richiesta di chiarimenti da consob

    il 6 luglio nel corso di un incontro con gli azionisti a milano, il ceo james bianco illustra un aggiornamento sulle operazioni aziendali.

    Qualche giorno dopo, in seguito alla estrema volatilità del titolo e probabilmente alle segnalazioni reiterate degli azionisti, la consob emette il seguente comunicato:

    Richieste di divulgazione di informazioni ai sensi dell'art. 114 del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58

    con riferimento all'andamento anomalo registrato nelle quotazioni del titolo cell therapeutics inc nelle ultime sedute di borsa, nonché alle notizie di stampa secondo le quali il 2008 sarà l'anno della svolta per l'azienda, come affermato dal presidente james bianco in una recente intervista, la commissione ha richiesto alla società, ai sensi della normativa richiamata in oggetto, di diffondere senza indugio, con le modalità previste dall'art. 66 del regolamento n. 11971/1999, un comunicato stampa contenente un commento alle suddette notizie e ogni eventuale ulteriore informazione utile a spiegare il citato andamento delle quotazioni.

    La commissione ha precisato che anche la mancanza di elementi utili a spiegare l’andamento anomalo delle quotazioni deve costituire oggetto del comunicato.
    La commissione inoltre, con successivo intervento, con riferimento:

    - alla sopra riportata richiesta del 10 luglio ed al comunicato con il quale, in pari data, la società ha informato il pubblico in merito ai "risultati interim positivi e immediata richiesta di incontro con la fda in relazione al pixantrone";

    - alla nota trasmessa alla consob, unitamente a detto comunicato, nella quale si evidenziava che "con riferimento alla dichiarazione resa dal presidente james bianco si conferma che la registrazione dell'intervento tenuto dal dott. Bianco è già disponibile al pubblico in versione integrale sul sito delle società, come richiesto dalla normativa statunitense";

    - alle notizie pubblicate dalla stampa che riportano nuove dichiarazioni di james bianco, il quale in merito all'andamento del titolo e delle quote societarie avrebbe, da un lato, riferito un "no comment" e, dall’altro, affermato che "a questi livelli il titolo ci sembra sottovalutato, viste le prospettive di breve termine dei nostri prodotti" e che, in relazione al farmaco pixantrone "se dovesse arrivare l'approvazione per l'indicazione di prima linea le prospettive commerciali triplicherebbero";

    ha richiesto alla società, considerata l'elevata volatilità delle quotazioni del titolo cell therapeutics inc., di diffondere senza indugio, con le modalità previste dall'art. 66 del regolamento consob n. 11971/1999, un comunicato stampa contenente un commento alle suddette notizie con particolare riguardo all'eventuale esistenza di altre circostanze, oltre a quelle oggetto del comunicato del 10 luglio, che possano spiegare il citato andamento delle quotazioni.

    La commissione ha ribadito che anche la mancanza di elementi utili a spiegare il suddetto andamento delle quotazioni deve costituire oggetto del comunicato, ed ha altresì richiesto di indicare, nel medesimo comunicato, l'indirizzo completo per accedere, sul sito internet della società, alla registrazione dell'intervista rilasciata dal presidente james bianco.
    ------------------------------------------------

    il 16 luglio cell therapeutics emette a sua vlta un breve comunicato in risposta a quello della consob, in cui in sostanza, riepiloga quanto già detto dal ceo il 6 luglio:

    -------------------------
    cell therapeutics, inc. (cti) (nasdaq e mtax:
    Ctic) informa gli azionisti e il pubblico che le milestones della società, aggiornate in
    occasione di un recente incontro con gli azionisti a milano (6 luglio 2007), nonchè durante
    una ancora più recente conference call per gli analisti finanziari (11 luglio 2007), sono a
    disposizione del pubblico in una registrazione “web cast” sul sito della società. I link ad
    entrambe le registrazioni sono accessibili direttamente dalla homepage, cell therapeutics (cti) cancer therapies and cancer drug development home page - cell therapeutics, inc.,
    oppure dalla sezione investor, www.cticseattle.com/investors.htm. Entrambe le presentazioni
    illustrano la tempistica per potenziali domande di registrazione (nda) dei prodotti in via di
    sviluppo, nonché dati finanziari aggiornati e commenti dell’amministratore delegato sulle
    prospettive della società.
    Inoltre, le presentazioni contengono le milestones e i dettagli sulla tempistica per
    l’approvazione di pixantrone, oltre ad informazioni sulle potenziali opportunità commerciali
    di questo prodotto. Specificatamente, per la fine del terzo trimestre o inizio quarto trimestre
    del corrente anno la società prevede di annunciare i risultati interim dello studio pilota di fase
    iii pix301 (extend), con pixantrone come agente singolo per il trattamento in terza linea
    del linfoma non hodgkin (nhl) aggressivo recidivato. La società ha richiesto un incontro
    con la food and drug administration (fda) per discutere la domanda di registrazione per
    pixantrone, che cti prevede di poter sottoporre nel corso del 2008 e che includerebbe anche i
    risultati interim dello studio di fase ii/iii pix203 (rapid). Quest’ultimo è uno studio di
    comparazione del protocollo standard chop-r vs. Protocollo cpop-r, in cui pixantrone
    sostituisce la doxorubicina nel trattamento di prima linea dei pazienti affetti da linfoma non-
    hodgkin aggressivo, e i relativi risultati interim sono stati già annunciati nel comunicato
    stampa emesso in data 11 luglio 2007, anch’esso disponibile sul sito della società.
    Se gli studi clinici sopra menzionati, e la successiva potenziale domanda di registrazione per
    pixantrone, avranno successo, il 2008 potrebbe essere un anno di svolta per la società.
    Nelle registrazioni si precisa inoltre che, se pixantrone verrà approvato per l’indicazione di
    prima linea (studio clinico pix203), il suo potenziale commerciale relativo al trattamento del
    nhl aggressivo recidivato negli stati uniti potrebbe potenzialmente incrementare da
    5.000/10.000 pazienti trattati annualmente a 30.000 pazienti trattati annualmente.

    Dunque dal comunicato di cell del 16 luglio 2007:

    "nelle registrazioni si precisa inoltre che, se pixantrone verrà approvato per l’indicazione di
    prima linea (studio clinico pix203), il suo potenziale commerciale relativo al trattamento del
    nhl aggressivo recidivato negli stati uniti potrebbe potenzialmente incrementare da
    5.000/10.000 pazienti trattati annualmente a 30.000 pazienti trattati annualmente."
    ----------------------------------------


    se ne deduce che, non essendoci altro commento sul comunicato, la società sembra giustificare la volatilità del titolo e la sua sottovalutazione - come esplicitamente detto dal ceo james bianco - essenzialmente alle potenzialità del pixantrone in prima linea.
    A parte il fatto che il trial rapid per la prima linea sia in fase ii e che presumibilmente quindi il percorso per l'approvazione in prima linea sarebbe ancora ben lungi dal vedere il termine, un'altra cosa rende ancora più "vacuo" il comunicato in oggetto.
    A gennaio 2008, infatti, cioè solo 5 mesi dopo questa mirabolante comunicazione, il rapid viene chiuso, rendendo così di fatto, apparentemente, a meno di sorprese nascoste, "tronco" il percorso verso la prima linea!

    Aggiungiamo ancora che sempre dalle slide del meeting di bresso di luglio 2007 è riportato:

    ----------------------
    pixantrone results in dbcl and follicular have high probability of success
    - phase iii results 2007
    - potential nda late 2008

    xyotax has good likelihood of approval in eu with existing stellar data
    - maa filing early ’08 with potential approval 1h-‘09

    xyotax gender based lung and ovarian trials have high probability of
    success- nda potential filing for nsclc 1-h ’09, ovarian 2h- ’09
    --------------------------

    nelle stesse slide (disponibili in allegato se necessario) pur essendo illustrato il trial di prima linea pix203, nella timeline non si evince l'evoluzione del percorso per la prima linea (compare infatti il pix301 che è di 3a linea, e ilpix303 di 2a linea, tra l'altro anche questo poi stoppato pochi mesi dopo)

    si noti inoltre come siano sottolineate, e con quali termini, le possibilità e i tempi delle eventuali approvazioni; pochi mesi dopo, ad oggi, dal sito cti e dal factsheet societario e dell'opaxio si intuisce invece che come potenziale nda di opaxio in usa sembrerebbe essere rimasta quella per ovarian e sia quasi scomparsa la possibilità di nda in usa per nsclc...tra l'altro sui sec ufficiali si capisce ben più chiaramente che un solo trial per nsclc, il pgt307, è meno di quanto la fda abbia ufficialmente chiesto (2 trial)...

    Allora ci si chiede:

    Che senso avevano le parole del ceo a luglio?
    Un comunicato del genere rispondeva esaustivamente alle richieste della consob?
    Le brillanti e ambiziose prospettive decantate a luglio possono così radicalmente cambiare nel giro di pochissimi mesi, senza che un management accorto e con visuale strategica ne avesse già sentore?

    Non è dato sapere se vi sia stata altra comunicazione non pubblica alla consob...ma certo quella fornita ci sembrerebbe un pò superficiale...

    Ps. Il titolo "sottovalutato", come disse il ceo, da ha perso poi circa il 90%...


    Capitolo 11: La stagione delle acquisizioni

    a febbraio 2007 cti effettua uno spinoff per creare la società aequus biopharma. Bianco assume una serie di ex ricercatori di altre società di successo e li paga profumatamente per scoprire nuovi biosimilari. Ad oggi nessun risultato pratico è stato ancora comunicato. Si sa solo che bianco e singer si sono assegnati una marea di azioni di aequus per non meglio precisate consulenze.
    aequus biopharma - home
    - smi
    - zevalin
    to do

    capitolo 12: Il ceo e il suo "sostegno" alla società

    to do


    capitolo 13: La favola del pix301

    quanto segue è il sintetico resoconto di alcuni dei rimandi dello studio pix301 per il pixantrone, ufficializzati man mano nei sec ufficiali.
    Chiaramente su queste basi l'investitore avrebbe dovuto basare le proprie scelte..basi piuttosto "mobili", come si può evincere dal seguito.


    Sec 13 march 2008 8k
    press release

    "...preparing for a potential u.s. Marketing application (nda) for pixantrone (bbr 2778) in 2009"

    till now nda was anticipated in 2008....

    Sec 03/04/2007 424b5
    prospectus supplement

    "we currently anticipate completing enrollment of 100 evaluable patients, according to histological intent to treat or hitt criteria, in the extend trial in the first half of 2008 and expect the final results to be reported in the second half of 2008."

    sec 1/16/2007 424b5
    prospectus supplement

    "we currently anticipate completing enrollment in the extend trial in the first half of 2008 with primary endpoint data and expect the final results to be reported in the second half of 2008."



    sec 12/21/2007 424b5
    prospectus supplement

    "we currently anticipate completing enrollment in the extend trial in the fourth quarter of this year or first half of 2008 with primary endpoint data and expect the final results to be reported in the first half of 2008."


    sec 12/03/2007 424b5
    prospectus supplement filed pursuant to rule 424(b)(5)

    "we currently anticipate completing enrollment in the extend trial in the fourth quarter of this year with primary endpoint data and expect the final results to be reported in the first half of 2008."



    sec 10/12/2007 424b5
    filed pursuant to rule 424(b)(5)

    "in september 2007, we announced that we decided to conduct a full analysis of the extend trial, instead of an interim analysis as previously planned. We currently anticipate completing enrollment in the extend trial in the fourth quarter of this year with primary endpoint data and expect the final results to be reported in the first half of 2008."



    sec 03/16/2007 10-k
    form 10-k

    an interim analysis of cti’s ongoing phase iii study of pixantrone, known as the extend study, was performed by the independent data monitoring committee in the third quarter of 2006. Based on their review, the study will continue. Another interim analysis of the study will be performed on approximately 100 patients and is targeted for the second half of 2007.



    Sec 03/16/2007 10-k
    form 10-k for the year ended december 31, 2005

    "the primary endpoint of the (extend) study is complete response rate. We are currently enrolling patients and are targeting an interim analysis late in the second quarter of 2006, and depending on the results of this analysis, a second interim analysis may be performed in the second half of 2006."

    capitolo - adc e strani eventi

    ennesimo adc il 30 aprile 2008: "cell therapeutics, inc. Sells $64.5 million units consisting of preferred stock, new 2014 convertible senior notes and warrants to a single institutional investor."

    dopo qualche giorno si viene a scoprire che l'investitore misterioso è l'hedge fund bam capital.

    I giorni seguenti accadono degli "strani" scambi sul nasdaq: Passano blocchi di azioni senza che il titolo subisca alcun movimento; presumibilmente scambi concordati
    eccone alcuni, occhio alle date immediatamente successive a quelle dell'adc, che, ricordiamolo prevede la possibilità per l'acquirente di convertire il bond in azioni ad un prezzo che - secondo calcoli neanche troppo complessi, considerando la quota interessi accantonati e una clausola "make whole provision" che in sostanza induce la conversione assegnando un bel pò di dollari all'istituzionale in caso questa avvenga - è pari a cica 0,5$, molto sotto il prezzo in corso alla data!:

    Wed 30 april about 650k in afternoon
    thu may 2 about 1.9 millions in closing
    mon may 5 about 1.4 millions in early afternoon
    tue may 6 about 600k early afternoon
    mon may 12 about 1.4 milions after hours
    tue may 13 about 740k after hours
    wed may 14 about 665k in closing/ah
    mon 19 may about 900k ah
    tue 20 may about 885k ah
    thursday 22 may about 386.2k in ah

    intanto il titolo il 5 maggio è entrato nella "naked short list" e vi permane ancora ad oggi 21 maggio.

    Appendice: Il massacro degli azionisti italiani

    to do
    :d welcome to cellywood !!! :d

  5. #555
    L'avatar di Nord kapp
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    3,011
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    40 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da af2009 Visualizza Messaggio
    scusa ma allora sono cose vere o false?

    se c'e' solo l'1% di cose vere bisogna denunciarli
    Fai finta di non capire

  6. #556
    L'avatar di af2009
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    13,923
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    5 Post(s)
    Potenza rep
    42025066
    Citazione Originariamente Scritto da Nord kapp Visualizza Messaggio
    Fai finta di non capire


    io so solo che qui si parla,parla ma non si concretizza mai

    se hanno fatto cose losche o ingannato gli azionisti...nero su bianco...altrimenti sono solo supposizioni dettate da mazzate avute in precedenza...

  7. #557
    L'avatar di sciumibalestra
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    1,642
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    36009553
    Citazione Originariamente Scritto da sciumibalestra Visualizza Messaggio
    ci posti per favore la divina commedia così facciamo un ripasso !

    alle persone interessa quello che succederà domani
    no quello che è successo ieri

    pompavi sppi quando alle persone dovevi dire di stare attenti che le quotazioni erano salite tanto, successo due volte i tuoi scritti parlano chiaro documentano questo

    scrivi attualmente il contrario per ctic anche qui stessa cosa

    per me che vi conosco anche se siete croni triconi ecc vi ringrazio continuate così
    tutta la truppa della cricca schierata al gran completo

    avanti tutta

    grazie a voi qualche altro prezzino ancora più interessante posso spuntarlo

    in fin dei conti mi fate un favore

    grazie

  8. #558
    L'avatar di Francino
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    15,869
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    132 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da amedeo8 Visualizza Messaggio
    629.339 pezzi.......0,2036€........li ho presi...............adesso sta a -----------VOI
    mi fai un piccolo bonifico?vedo che non ti mancano..

  9. #559
    L'avatar di Banana Joe
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Messaggi
    1,872
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    36 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da sciumibalestra Visualizza Messaggio
    ci posti per favore la divina commedia così facciamo un ripasso !

    alle persone interessa quello che succederà domani
    no quello che è successo ieri

    pompavi sppi quando alle persone dovevi dire di stare attenti che le quotazioni erano salite tanto, successo due volte i tuoi scritti parlano chiaro documentano questo

    scrivi attualmente il contrario per ctic anche qui stessa cosa

    per me che vi conosco anche se siete croni triconi ecc vi ringrazio continuate così

    concordo con shumi... la societa a fatto le peggio porcate e prese decisioni discutibili, lo sappiamo tutti, ma quello è il passato

    tutto questo non vuol dire che il futuro possa essere migliore del passato, e a me personalmente interessa di piu il futuro anche per dare speranza a chi ne avrebbe bisogno

    banana

  10. #560
    L'avatar di af2009
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    13,923
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    5 Post(s)
    Potenza rep
    42025066
    Citazione Originariamente Scritto da Francino Visualizza Messaggio
    mi fai un piccolo bonifico?vedo che non ti mancano..


    ne avra' prese al massimo 20 mila

Accedi