SaraS, la Resurrezione VOL.3
Kim Kardashian e il post proibito su una criptovaluta: la SEC non perdona, maxi-multa per la reality star
La star Kim Kardashian pagherà 1,26 milioni di dollari per per porre fine alla causa mossa dalla SEC per aver pubblicizzato un token cripto senza rivelare di essere stata pagata per la promozione.La SEC ha dichiarato lunedì che la Kardashian è stata pagata 250.000 dollari per postare sul suo account Instagram i token EMAX, una criptovaluta offerta
Ray Dalio cita Keynes e cambia idea sul cash: ‘con attuali tassi e riduzione bilancio Fed non è più spazzatura’
L?investitore miliardario Ray Dalio ha cambiato idea, dicendo che non pensa più ?Cash is Trash? (contanti sono spazzatura) in quanto il  tasso di interesse a breve termine adesso è più o meno corretto.I tweet di Ray DalioCome John Maynard Keynes è accreditato di aver detto: ?Quando i fatti cambiano, cambio idea. Che cosa fa, signore??
Investire in un contesto inflazionistico: focus sulla correlazione tra titoli ad alto dividendo e rendimenti dei Treasury
Di seguito riportiamo il commento a cura di Christophe Braun, Investment Director di Capital Group che analizza come costruire la resistenza nei portafogli azionari in un contesto di inflazione, diventata una delle principali preoccupazioni degli investitori L?inflazione non è necessariamente una cattiva notizia per le valutazioni azionarie. Un po? di inflazione può rivelarsi vantaggiosa per i risultati
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Jul 2022
    Messaggi
    547
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    270 Post(s)
    Potenza rep
    15664833

    SaraS, la Resurrezione VOL.3


  2. #2

    Data Registrazione
    Feb 2022
    Messaggi
    482
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    277 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Ci sta pure rifiatare un po'...anche Neste ultimamente ha i margini calanti...cmq non mi preoccuperei perché anche così con il nuovo sistema di calcolo sono sempre alti essendo circa 9 dollari....pensare che ad inizio anno stavamo negativi...sono sempre signori numeri per il bilancio.... purtroppo per lui il mercato vuole giocare a carte scoperte...il 29 sarà accontentato...

  3. #3
    L'avatar di cercatore uno
    Data Registrazione
    Aug 2008
    Messaggi
    9,721
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    1136 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    25 luglio 2022 | 10:10 UTC

    ROUNDUP DELLE NOTIZIE SULLA RAFFINERIA: le raffinerie europee riportano ottimi risultati nel secondo trimestre; alcuni incidenti




    * Essar, il proprietario della raffineria di Stanlow nel Regno Unito, ha affermato che le sue vendite domestiche nel periodo aprile-giugno - il primo trimestre dell'azienda - sono state pari a 1,72 milioni di tonnellate, in crescita del 10% su base annua, e dell'8% a 3,2 milioni di tonnellate nella prima metà del 2022.

    Essar Oil UK ha anche affermato di aver massimizzato la produzione di diesel e di rifornirsi di diesel non russo a sostegno del divieto del Regno Unito sulle importazioni russe. L'aumento della domanda "di carburante prodotto localmente in mezzo alla difficile situazione dell'offerta globale" ha guidato la sua performance finanziaria più forte nel periodo aprile-giugno.

    ** Il gruppo energetico integrato spagnolo Repsol ha visto il suo margine di raffinazione interna del secondo trimestre balzare di oltre tre volte rispetto ai tre mesi precedenti, raggiungendo il record di $ 23,30/b. La cifra del secondo trimestre è stata un aumento del 243% rispetto al margine di $ 6,80/b del primo trimestre e 16 volte superiore alla cifra del secondo trimestre 2021 di $ 1,50/b, secondo un rapporto provvisorio depositato alla borsa di Madrid. "Una riduzione della capacità di raffinazione europea dal 2010, la crescente concorrenza in altre regioni e le prospettive della transizione energetica hanno anche creato sfide per il settore, che ha aumentato la sua attività per soddisfare la domanda in circostanze difficili", ha affermato. Il tasso di raffinazione di Repsol nel secondo trimestre è aumentato al 91% dall'83% nel primo trimestre e dal 71% nel secondo trimestre del 2021, ha affermato. Anche il suo tasso di conversione è aumentato al 97% nel secondo trimestre dall'80% nel primo trimestre e al 73% nel secondo trimestre del 2021.

    ** La produzione della raffineria di Cepsa nel secondo trimestre è aumentata del 5% anno su anno a 5,4 milioni di tonnellate, o 414.000 b/g, con margini record. L'utilizzo della capacità di raffinazione di Cepsa è stato del 90% nel trimestre, rispetto all'81% del trimestre di un anno fa e all'83% nel primo trimestre.

    La società ha affermato che il suo margine di raffinazione nel secondo trimestre è balzato di quattro volte anno su anno, raggiungendo il massimo storico di 19,10 $/b, da 4,50 $/b nel secondo trimestre 2021. Il margine è aumentato di otto volte da 2,50 $/b nel primo trimestre.

    ** Il gruppo energetico integrato portoghese Gap ha registrato un margine di raffinazione record nel secondo trimestre di $ 22,30 al barile, un aumento di nove volte su base annua e un aumento di tre volte su base trimestrale. Galp ha incrementato la produttività della raffineria di Sines da 220.000 b/g del 9% su base annua e del 5% trimestre su trimestre a 22,9 milioni di barili (circa 251.000 b/g).

    * Gli utili del trader indipendente di materie prime Gunvor sono aumentati nella prima metà del 2022 nonostante i volumi degli scambi siano scesi del 16% su base annua, poiché la società ha beneficiato di importanti interruzioni degli scambi a seguito dell'invasione dell'Ucraina, si legge in una dichiarazione del 21 luglio. Particolarmente incoraggiante è il ritorno di una sostanziale redditività nelle nostre operazioni di raffinazione e nelle nostre spedizioni, principalmente a causa della ridotta capacità di raffinazione a livello mondiale e della forte domanda, in particolare in Europa, di distillati medi, inclusi diesel, olio combustibile e carburante per aerei. noleggiatore globale di navi, Gunvor ha beneficiato della forte domanda di capacità di noleggio spot", ha affermato il CEO Torbjorn Tornqvist nella dichiarazione.

    ** L'OMV austriaca ha dichiarato che il suo nuovo margine dell'indicatore di raffinazione per l'Europa basato sul Brent è balzato a 20,46 $/b nel secondo trimestre, rispetto a 6,78 $/b nel primo trimestre e da 2,23 $ al barile dell'anno precedente. Il precedente margine dell'indicatore era basato sui valori del greggio degli Urali della Russia, che non sono più un riferimento rilevante dopo il forte calo dovuto alle sanzioni occidentali. OMV ha anche ribadito che la sua raffineria di Schwechat in Austria dovrebbe essere pienamente operativa nella seconda metà del terzo trimestre del 2202. Ha affermato di aspettarsi che l'impatto finanziario totale del danno del 3 giugno all'impianto verificatosi durante il riavvio dopo la manutenzione sarà di circa 200 milioni di euro ($ 202 milioni).

    ** Il margine di raffinazione medio di TotalEnergies è più che triplicato, raggiungendo un livello record nel secondo trimestre del 2022, poiché la più grande raffineria d'Europa ha beneficiato di una forte ripresa post-COVID della domanda di carburante, superando la capacità di raffinazione disponibile. Il "margine di costo variabile" di TotalEnergies per le sue raffinerie europee è stato in media di 145,7 $/ton, pari a circa 19,9 $/ton, nel secondo trimestre, rispetto a 46,3 $/ton nel trimestre precedente e 10,20 $/ton nel periodo dell'anno precedente. in una dichiarazione commerciale del 15 luglio.

    Separatamente, la forte domanda ha continuato a definire il mercato europeo.

    ** La domanda italiana di prodotti petroliferi raffinati a giugno è aumentata di 151.000 tonnellate, pari al 3,1%, a 5,1 milioni di tonnellate rispetto allo stesso mese dell'anno scorso, secondo i dati del gruppo industriale Unione Energie per la Mobilita (UNEM). La domanda mensile è stata leggermente superiore a giugno 2019, prima dello scoppio della pandemia di COVID-19, quando la domanda di prodotti petroliferi era di 4,9 milioni di tonnellate, ha affermato l'associazione.

    Complessivamente, la benzina ha guadagnato il 3,3%, ovvero di 22.000 tonnellate rispetto a giugno 2021. Il diesel, nel frattempo, è sceso dello 0,5%, ovvero di 10.000 tonnellate rispetto allo stesso mese dell'anno scorso.

    La domanda di carburante per aerei è aumentata del 126% il mese scorso rispetto a giugno 2021 a 379.000 tonnellate, sebbene fosse ancora in calo del 19% rispetto allo stesso mese del 2019. La domanda di carburante per bunker è aumentata del 12% nel mese di giugno rispetto alle 305.000 tonnellate dello stesso mese scorso anno.

    ** Il distributore nazionale spagnolo Exolum ha affermato che il volume di carburante per veicoli fornito al mercato interno nel secondo trimestre è aumentato del 21% su base annua a 9,9 milioni di metri cubi (7,9 milioni di tonnellate), grazie all'aumento dei volumi di cherosene.

    Il volume del cherosene, sostenuto dall'aumento del traffico aereo con l'aumento delle restrizioni ai viaggi in Europa, è stato di 1,6 milioni di metri cubi nel secondo trimestre, con un aumento del 170% su base annua e includeva 578.000 metri cubi a giugno, il volume mensile più alto da ottobre 2019 ma ancora il 16% inferiore a giugno 2019.

    Nel frattempo si sono verificati nuovi incidenti nelle raffinerie europee.

    ** Le unità della raffineria 1 spagnola di Bilbao sono state fermate a metà pomeriggio del 7 luglio a seguito di un guasto elettrico nella sottostazione principale della raffineria. La raffineria 1 ha la più piccola delle due unità di distillazione del greggio e relative unità, tra cui un'unità di idrogeno e un'unità di desolforazione del diesel sotto vuoto. Le principali unità di conversione si trovano in un'area separata. La raffineria stava lavorando per identificare e riparare il guasto, dopodiché riavvierà le unità ferme in sequenza, ha detto la raffineria.

    ** L'unità di hydrocracking della raffineria di Litvinov di Orlen Unipetrol nella Repubblica Ceca è stata chiusa a seguito di un'esplosione e di un incendio, ha affermato la società alla fine di luglio 20. "Mercoledì prima delle 23:00 si è verificata un'esplosione e un successivo incendio all'interno del nostro complesso chimico a Litvinov a causa di un guasto tecnico all'unità di hydrocracking", ha affermato Orlen Unipetrol in una nota. L'incendio è stato ora estinto, ha detto la società. L'unità di hydrocracking rimane spenta e la produzione in eccesso viene bruciata in modo controllato. La società prevede di valutare l'entità del danno il 21 luglio ed è stata avviata un'indagine per determinare la causa dell'incidente.

    valutare l'entità del danno il 21 luglio ed è stata avviata un'indagine per determinare la causa dell'incidente.

    ** La raffineria di Holborn vicino ad Amburgo, nella Germania settentrionale, ha dovuto fermare per breve tempo alcune unità a seguito di un'interruzione di corrente il 23 luglio. La raffineria è ora pienamente operativa.

    ** Le operazioni alla Feyzin francese, che sono state interrotte dal 9 luglio, sono state riprese, secondo i media locali il 21 luglio. Separatamente, il sindacato CGT ha indetto uno sciopero alla raffineria il 28 luglio. Lo sciopero è stato indetto dopo un incidente all'inizio di questo mese sul sito. Lo sciopero è stato indetto a seguito di un incendio in un trasformatore il 9 luglio, causato da un cortocircuito, che ha provocato un'interruzione di corrente e una fiammata. L'incendio è stato estinto rapidamente e poco dopo è stata ripristinata l'alimentazione su una delle due linee elettriche che alimentano la raffineria, ma la raffineria è stata messa in modalità sicura. Il sindacato ha affermato che la reazione del personale all'incidente ha dimostrato un'elevata professionalità.

    ** I tre principali sindacati dei lavoratori Repsol, CCOO, UGT e STR, hanno chiesto sei giorni di sciopero a luglio e agosto, secondo una dichiarazione congiunta rilasciata il 13 luglio. I giorni di sciopero cadranno dal 15 luglio al 17 luglio e Dal 13 agosto al 5 agosto. I lavoratori stanno cercando un aumento salariale che rifletta gli attuali livelli di inflazione, hanno affermato i sindacati. Lo sciopero si svolgerà nelle stazioni di servizio, nelle raffinerie e in altri centri di lavoro, hanno affermato i sindacati. Repsol ha affermato di rispettare il diritto di sciopero e ribadisce il suo desiderio di raggiungere una soluzione che soddisfi entrambe le parti. La società ha affermato che la chiamata allo sciopero è arrivata tra "importanti progressi nei negoziati". Non ha detto quale impatto potrebbe avere lo sciopero sulla produzione.

    ** La raffineria bosniaca di Brod, chiusa dal 2019 per un aggiornamento, rimane offline, secondo i media locali nel luglio 2022. La raffineria avrebbe dovuto riprendere le operazioni dopo essersi collegata a un gasdotto, consentendole di passare all'alimentazione delle sue operazioni con gas naturale. Il collegamento al gasdotto è stato completato nel dicembre 2021, secondo il sito web di Zarubezhneft. L'impianto è solitamente rifornito di petrolio greggio tramite una diramazione dell'oleodotto Adria, o JANAF, che parte dal terminal croato di Omisalj, sull'isola di Krk.

    ** Le autorità bavaresi hanno concordato di aumentare in modo significativo la capacità giornaliera dell'oleodotto transalpino a partire dal 15 luglio, ha dichiarato il 14 luglio il primo ministro ceco Petr Fiala. L'annuncio di Fiala in una conferenza stampa ha fatto seguito a un incontro con Markus Soder, presidente del governo regionale bavarese.

    Il Ministero delle Finanze ceco ha dichiarato in una dichiarazione del 14 luglio che l'aumento della capacità di TAL potrebbe aggiungere 1,5 milioni-2,0 milioni di tonnellate/anno di consegne extra di petrolio al Paese rispetto all'attuale volume di consegne di 3,0 milioni-4,0 milioni di tonnellate/anno.

    Il gasdotto TAL parte dal porto italiano di Trieste e attraversa Austria e Germania. Si divide vicino alla città bavarese di Ingolstadt con un braccio che si dirama verso ovest verso Karlsruhe e il secondo verso est verso la Repubblica Ceca e la raffineria di Kralupy attraverso il gasdotto IKL. TAL fornisce circa il 50% della domanda di greggio della Repubblica Ceca, con l'altra metà fornita tramite l'oleodotto Druzhba est-ovest.

  4. #4
    L'avatar di beri
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    5,999
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    1825 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    a me il 25$ sembrava eccessivo; detto ciò in periodo di guerra ci può stare.

    proprio per il periodo, 10/12 $ con richieste elevate e petrolio a 100$ mi sembrano coerenti. 2,7 mi sembra un numero sballato da spiegare

    ps: in un qualunque altro momento 2,7 i si lecca i gomiti

  5. #5

    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    905
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    240 Post(s)
    Potenza rep
    19877967
    "Spalmano" una parte degli utili del II° trimestre nel III°?

  6. #6
    L'avatar di beri
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    5,999
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    1825 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    è già III trimestre

    non capisco proprio a cosa sia dovuto e sono curioso

  7. #7

    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    905
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    240 Post(s)
    Potenza rep
    19877967
    Citazione Originariamente Scritto da Corrado58 Visualizza Messaggio
    "Spalmano" una parte degli utili del II° trimestre nel III°?
    Mi correggo, dal III° trimestre al IV°

  8. #8

    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    905
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    240 Post(s)
    Potenza rep
    19877967
    A Luglio, anche in Italia, si è verificato un calo della domanda e dei prezzi all'ingrosso dei carburanti

    (Marketscreener) Il crollo dei prezzi della benzina a livello mondiale è un colpo per i profitti dei raffinatori

    ...In Europa, i dati sulla congestione del traffico del gruppo di navigazione TomTom suggeriscono che la domanda di carburante urbano ha iniziato a diminuire. Anche le scorte nella regione sono aumentate, riflettendo la tendenza. Le scorte di benzina sono aumentate del 2,4% rispetto all'anno precedente a giugno, secondo i dati di Euroilstock.
    I margini di raffinazione delle chiatte di benzina dell'Europa nord-occidentale erano di circa 10 dollari al barile venerdì, in calo rispetto al record di 56 dollari di inizio giugno.
    Gli analisti di Citi, tuttavia, si aspettano che i margini di raffinazione si rafforzino nuovamente nel quarto trimestre, grazie alla spinta della domanda derivante dal potenziale passaggio da gas a petrolio in Europa e all'ulteriore riduzione delle esportazioni di gasolio russo a causa delle sanzioni dell'Unione Europea.
    Ultima modifica di Corrado58; 25-07-22 alle 17:10

  9. #9

    Data Registrazione
    Apr 2015
    Messaggi
    444
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    225 Post(s)
    Potenza rep
    10840805
    E puntualmente non ci ho azzeccato!
    Mi aspettavo discesa margini (a vedere quello di Neste venerdì c’era da farsi venire i brividi) e conseguente caduta del titolo.
    E invece…+1,67 seppur con volumi bassini.
    Ogni previsione ormai è inutile.
    La caduta di luglio in qualche modo anticipava la discesa dei margini, da capire quale sarà l’outlook per i prox mesi.
    Credo che lo capiremo venerdì quando prenderanno a pretesto i dati (passati) per decretare la direzione futura

  10. #10

    Data Registrazione
    Nov 2015
    Messaggi
    33,267
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    20 Post(s)
    Quoted
    26865 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    SARAS - Margini di raffinazione da 12 a 3 dollari per barile
    Ufficio Studi25/07/2022 Ore 14:26


    FATTOMargini di raffinazione area Med in ribasso a +3.0 usd/bl da +15.0 usd/bl della settimana precedente. La correzione è guidata dalla discesa dei diesel cracks.Luglio viaggia con una media di 8,90 usd/bl.


    https://www.websim.it/articoli-websi...f6b87645d.wsml

Accedi