Labriola gonfia la rete - Pagina 73
Materie prime: cosa si prospetta all’orizzonte per mais, grano e cotone? Ecco cosa dice l’analisi tecnica
Negli ultimi mesi il contesto di mercato delle materie prime è profondamente cambiato passando da una fase di eccesso dei prezzi ad una forte contrazione. Questo lo si osserva anche dal Bloomberg Commodity Index, un indice che raggruppa l?andamento delle principali materie prime, che dopo essersi pericolosamente avvicinato ai massimi storici raggiunti con lo scoppio
Per JPMorgan le criptovalute hanno “toccato il fondo”. Cresce l’attesa per il “merge” di Ethereum
Dopo il crollo del Bitcoin del  75% rispetto al picco, i mercati delle criptovalute sembrano aver ?toccato il fondo?, scrive JPMorgan in una nota.Bitcoin ed ether sono saliti rispettivamente del 36% e del 102% dai minimi di metà giugno e il valore di mercato delle criptovalute ha recuperato l?importantissimo livello di 1 trilione di dollari,
Alibaba, via libera di Hong Kong alla quotazione “primary”
La borsa di Hong Kong ha accolto la richiesta del gigante dell?e-commerce cinese, Alibaba di convertire le azioni negoziate localmente dall?attuale status secondario in quotazione ?primary?, aprendo la strada per gli investitori della Cina Continentale di negoziare le azioni direttamente. La data prevista per l?entrata in vigore è la fine del 2022, si legge nel
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #721
    L'avatar di untouchable
    Data Registrazione
    Mar 2021
    Messaggi
    669
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    371 Post(s)
    Potenza rep
    24457441
    Sono questi i momenti in cui uno si aspettava che avere Draghi a palazzo CHIGI, avrebbe fatto la differenza. Purtroppo non vedo finora nessuna parola e nessun tipo di sostegno alla speculazione. A sto punto giuseppe o Draghi era praticamente identico !!

  2. #722

    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    13,384
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    3302 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da untouchable Visualizza Messaggio
    Sono questi i momenti in cui uno si aspettava che avere Draghi a palazzo CHIGI, avrebbe fatto la differenza. Purtroppo non vedo finora nessuna parola e nessun tipo di sostegno alla speculazione. A sto punto giuseppe o Draghi era praticamente identico !!
    Qui' visto che la BCE non diventerà mai prestatore di ultima istanza (unica cosa sensata se si vuole una vera unione) bisognerebbe almeno fissare un tetto ai rendimenti dei titoli di Stato e obbligare le banche italiane e le assicurazioni a comprarlo fin quando il tetto non è raggiunto..si compra pro quota in base al capitale di ognuno...Generali e ISP e poi a seguire (un QE sporco..)....non si puo' abbandonare il Paese nelle mani della speculazione non ora ..che siamo in guerra...o Lagarde o fare da soli !!!..

  3. #723

    Data Registrazione
    May 2014
    Messaggi
    122
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    47 Post(s)
    Potenza rep
    4515739
    Citazione Originariamente Scritto da crix73 Visualizza Messaggio
    Qui' visto che la BCE non diventerà mai prestatore di ultima istanza (unica cosa sensata se si vuole una vera unione) bisognerebbe almeno fissare un tetto ai rendimenti dei titoli di Stato e obbligare le banche italiane e le assicurazioni a comprarlo fin quando il tetto non è raggiunto..si compra pro quota in base al capitale di ognuno...Generali e ISP e poi a seguire (un QE sporco..)....non si puo' abbandonare il Paese nelle mani della speculazione non ora ..che siamo in guerra...o Lagarde o fare da soli !!!..
    Che poi era quello che faceva la Banca d’Italia sino al 1981, prima che glielo vietassero, proprio per gettarci nelle braccia degli investitori privati e quindi privandoci di uno strumento essenziale per la vita del paese.

  4. #724
    L'avatar di cicala69
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    6,045
    Mentioned
    40 Post(s)
    Quoted
    1967 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da untouchable Visualizza Messaggio
    Sono questi i momenti in cui uno si aspettava che avere Draghi a palazzo CHIGI, avrebbe fatto la differenza. Purtroppo non vedo finora nessuna parola e nessun tipo di sostegno alla speculazione. A sto punto giuseppe o Draghi era praticamente identico !!
    con una sostanziale differenza: giuseppe i soldi li ha dati sottoforma di scostamenti di bilancio, bonus edilizi e quant'altro...l'altro li ha tolti sottoforma di aumenti di prezzi vertiginosi e btp crollati del 40 e rotti %

  5. #725
    L'avatar di jack65
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    8,210
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    2315 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da lic72 Visualizza Messaggio
    ammazza un populista... già su queste basi sarebbe da bocciare... che non sia stato legale negare il DVD la vedo un pò forte come posizione, visto che fior fior di istituzionali se fosse stato vero si sarebbero sicuramente mossi... poi se si dovesse giudicare ASATI dai risultati stenderei un ulteriore velo pietoso... non so chi si candiderà ma l'ex rapp. degli azionisti TME Risp. fece un ottimo lavoro all'epoca della fusione per incorporazione, ostacolando in tutti i modi i piani vergognosi di casa TIM che affosso il titolo proprio in funzione della valorizzazione da assegnare all'incorporanda, frequenze e tutto, ...tanto che la causa é ancora in corso...

    PS: chiunque può cmq fare meglio dell'attuale Trevisan che basta leggere dal resoconto, di fatto nulla fà, e che si é più volte confermato una emanazione assoluta di casa madre nei vari contenziosi contro ex azionisti rsp. TME.

    https://www.gruppotim.it/content/dam...n_allegati.pdf

    completamente d'accordo, io neanche l'amministratore di condominio gli farei fare... Prima i fatti e poi i meriti, ma come a solito eccone un altro che fa' proclami senza aver sinora fatto nulla....siamo messi male

  6. #726
    L'avatar di bal-zac
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    7,682
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    854 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Telecom Italia - Telecom Italia Risparmio - OF supporta la rete unica e guarda alla possibilità di includere l`inflazione nei nuovi contratti. Gara per il Cloud: avanti Fastweb-Aruba.
    13/06/2022 10:26 EQ
    Il sole24ore di sabato riporta un`intervista a Mario Rossetti, CEO di Open Fiber, che segnala i seguenti punti:
    1. Il progetto rete unica è valido e ci sono le condizioni per arrivare alla firma entro la deadline del 31 ottobre
    2. Il piano stand-alone attuale vede la copertura di 24-25mn di case (sostanzialmente tutto il Paese), con investimenti complessivi per 15bn (di cui 11bn nel periodo 2022-2031). Si tratta dei target già noti dichiarati a fine 2021.
    3. Il piano OF sarà aggiornato dopo l`estate per incorporare i risultati dei bandi di gara (Italia a 1 Giga) che hanno visto OF aggiudicarsi 8 su 15 lotti.
    4. Nelle aree bianche il ritardo di OF si sta riducendo e per fine 2023 la situazione dovrebbe essere ben indirizzata
    5. Uno dei problemi per la realizzazione delle infrastrutture è la mancanza di manodopera, almeno 3-4000 persone di cui 1500 nelle aree bianche.
    6. L`inclusione dell`inflazione nei contratti è un tema su cui riflettere, non tanto sui contratti in essere ma sui prossimi, per cui OF guarda con interesse alla decisione che AGCOM prenderà sulle tariffe di co-investimento di TIM perché potrà diventare una linea guida.
    Gli aspetti più importanti dell`intervista sono a nostro avviso il forte supporto di OF al progetto rete unica e il messaggio di essere pronti a introdurre una indicizzazione all`inflazione sui nuovi contratti, se AGCOM consentirà a TIM di fare altrettanto.
    Per quanto riguarda le gare per il Cloud, il sole24ore di domenica riporta che la cordata Fastweb-Aruba sarebbe meglio posizionata in termini di offerta tecnica. Ora saranno valutate le offerte economiche e tra un paio di settimane sarà completata la graduatoria. Ricordiamo che il consorzio concorrente costituito da TIM-CDP-Leonardo-Sogei potrà aggiudicarsi la gara pareggiando l`offerta economica. Una volta assegnata la gara, partiranno i lavori di realizzazione dell`infrastruttura e di migrazione dei database della PA su cloud.

    HOLD con Target Price 0.39

  7. #727
    L'avatar di wild-truck69
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    28,633
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    4561 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Ne diciamo e scriviamo tante che........... scendono e perculano come gli avvoltoi sulle carogne.....

  8. #728

    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    678
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    259 Post(s)
    Potenza rep
    14747782
    Stavo leggendo le "prerogative" delle risp.

    1) se c'è utile spetta il DVD 0,0275; se un anno non c'è si somma l'anno successivo;
    2) prima di ridurre il cap delle risp bisogna annullare tutto l'altro capitale (in sostanza devono rilevare un'altra maxi perdita da 14mld o giù di lì)
    3) se anche fanno aucap e non si sottoscrive, quelle che si hanno in mano continuano ad avere diritto a 0.0275 dvd anno, sempre che prima non rielevino perdita da 17,7 mld (dico bene?).
    4) se coloro che la gestiscono sono tanto incapaci da partarla alla liquidazione, cmq alle risp spettano 0,55 per azione.

    Detto questo: perchè c.a.x.x.o sta a 0,23?

    Articolo 6
    6.1 Le azioni di risparmio hanno i privilegi di cui al presente articolo.
    6.2 Gli utili netti risultanti dal bilancio regolarmente approvato, dedotta la quota da destinare a riserva
    legale, devono essere distribuiti alle azioni di risparmio fino alla concorrenza del cinque per cento di
    euro 0,55 per azione.
    6.3 Gli utili che residuano dopo l’assegnazione alle azioni di risparmio del dividendo privilegiato stabilito
    nel secondo comma, di cui l’Assemblea deliberi la distribuzione, sono ripartiti tra tutte le azioni in
    modo che alle azioni di risparmio spetti un dividendo complessivo maggiorato, rispetto a quello delle
    azioni ordinarie, in misura pari al due per cento di euro 0,55 per azione.
    6.4 Quando in un esercizio sia stato assegnato alle azioni di risparmio un dividendo inferiore alla misura
    indicata nel secondo comma, la differenza è computata in aumento del dividendo privilegiato nei due
    esercizi successivi.
    6.5 In caso di distribuzione di riserve le azioni di risparmio hanno gli stessi diritti delle altre azioni. Peraltro
    è facoltà dell’Assemblea chiamata ad approvare il bilancio d’esercizio, in caso di assenza o
    insufficienza degli utili netti risultanti dal bilancio stesso per soddisfare i diritti patrimoniali di cui ai
    commi precedenti, deliberare di soddisfare mediante distribuzione di riserve disponibili il privilegio di
    cui al comma 2 e/o il diritto di maggiorazione di cui al comma 3. Il pagamento mediante riserve
    esclude l’applicazione del meccanismo di trascinamento nei due esercizi successivi del diritto al
    dividendo privilegiato non percepito mediante distribuzione di utili, di cui al comma 4.
    6.6 La riduzione del capitale sociale per perdite non ha effetto sulle azioni di risparmio se non per la parte
    della perdita che non trova capienza nella frazione di capitale rappresentata dalle altre azioni.
    6.7 Allo scioglimento della Società le azioni di risparmio hanno prelazione nel rimborso del capitale fino a
    concorrenza di euro 0,55 per azione.
    6.8 Qualora le azioni ordinarie o di risparmio della Società venissero escluse dalle negoziazioni, l’azionista
    di risparmio potrà richiedere alla Società la conversione delle proprie azioni in azioni ordinarie,
    secondo le modalità deliberate dall’Assemblea straordinaria all’uopo convocata entro due mesi
    dall’esclusione dalle negoziazioni.
    6.9 L’organizzazione degli azionisti di risparmio è disciplinata dalla legge e dal presente statuto. Gli oneri
    relativi all’organizzazione dell’assemblea speciale di categoria e alla remunerazione del
    rappresentante comune sono a carico della Società.

  9. #729

    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    13,384
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    3302 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da Wallas Visualizza Messaggio
    Stavo leggendo le "prerogative" delle risp.

    1) se c'è utile spetta il DVD 0,0275; se un anno non c'è si somma l'anno successivo;
    2) prima di ridurre il cap delle risp bisogna annullare tutto l'altro capitale (in sostanza devono rilevare un'altra maxi perdita da 14mld o giù di lì)
    3) se anche fanno aucap e non si sottoscrive, quelle che si hanno in mano continuano ad avere diritto a 0.0275 dvd anno, sempre che prima non rielevino perdita da 17,7 mld (dico bene?).
    4) se coloro che la gestiscono sono tanto incapaci da partarla alla liquidazione, cmq alle risp spettano 0,55 per azione.

    Detto questo: perchè c.a.x.x.o sta a 0,23?

    Articolo 6
    6.1 Le azioni di risparmio hanno i privilegi di cui al presente articolo.
    6.2 Gli utili netti risultanti dal bilancio regolarmente approvato, dedotta la quota da destinare a riserva
    legale, devono essere distribuiti alle azioni di risparmio fino alla concorrenza del cinque per cento di
    euro 0,55 per azione.
    6.3 Gli utili che residuano dopo l’assegnazione alle azioni di risparmio del dividendo privilegiato stabilito
    nel secondo comma, di cui l’Assemblea deliberi la distribuzione, sono ripartiti tra tutte le azioni in
    modo che alle azioni di risparmio spetti un dividendo complessivo maggiorato, rispetto a quello delle
    azioni ordinarie, in misura pari al due per cento di euro 0,55 per azione.
    6.4 Quando in un esercizio sia stato assegnato alle azioni di risparmio un dividendo inferiore alla misura
    indicata nel secondo comma, la differenza è computata in aumento del dividendo privilegiato nei due
    esercizi successivi.
    6.5 In caso di distribuzione di riserve le azioni di risparmio hanno gli stessi diritti delle altre azioni. Peraltro
    è facoltà dell’Assemblea chiamata ad approvare il bilancio d’esercizio, in caso di assenza o
    insufficienza degli utili netti risultanti dal bilancio stesso per soddisfare i diritti patrimoniali di cui ai
    commi precedenti, deliberare di soddisfare mediante distribuzione di riserve disponibili il privilegio di
    cui al comma 2 e/o il diritto di maggiorazione di cui al comma 3. Il pagamento mediante riserve
    esclude l’applicazione del meccanismo di trascinamento nei due esercizi successivi del diritto al
    dividendo privilegiato non percepito mediante distribuzione di utili, di cui al comma 4.
    6.6 La riduzione del capitale sociale per perdite non ha effetto sulle azioni di risparmio se non per la parte
    della perdita che non trova capienza nella frazione di capitale rappresentata dalle altre azioni.
    6.7 Allo scioglimento della Società le azioni di risparmio hanno prelazione nel rimborso del capitale fino a
    concorrenza di euro 0,55 per azione.
    6.8 Qualora le azioni ordinarie o di risparmio della Società venissero escluse dalle negoziazioni, l’azionista
    di risparmio potrà richiedere alla Società la conversione delle proprie azioni in azioni ordinarie,
    secondo le modalità deliberate dall’Assemblea straordinaria all’uopo convocata entro due mesi
    dall’esclusione dalle negoziazioni.
    6.9 L’organizzazione degli azionisti di risparmio è disciplinata dalla legge e dal presente statuto. Gli oneri
    relativi all’organizzazione dell’assemblea speciale di categoria e alla remunerazione del
    rappresentante comune sono a carico della Società.
    Ma se non fa utili non distribuisce i dividendi...quindi che senso a guardare questi numeri ???...TIM in liquidazione non andrà mai e se andrà sarà in passivo non in attivo....quindi che senso hanno le tue domande ???...è come se un azienda che ha 10 milioni di capitale garantisce contro l'insolvenza un gruppo che ha 1 miliardo di debiti...e uno si chiede perchè il mercato non si fida visto che c'è la garanzia.......

  10. #730
    L'avatar di bal-zac
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Messaggi
    7,682
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    854 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da Wallas Visualizza Messaggio
    Stavo leggendo le "prerogative" delle risp.

    1) se c'è utile spetta il DVD 0,0275; se un anno non c'è si somma l'anno successivo;
    2) prima di ridurre il cap delle risp bisogna annullare tutto l'altro capitale (in sostanza devono rilevare un'altra maxi perdita da 14mld o giù di lì)
    3) se anche fanno aucap e non si sottoscrive, quelle che si hanno in mano continuano ad avere diritto a 0.0275 dvd anno, sempre che prima non rielevino perdita da 17,7 mld (dico bene?).
    4) se coloro che la gestiscono sono tanto incapaci da partarla alla liquidazione, cmq alle risp spettano 0,55 per azione.

    Detto questo: perchè c.a.x.x.o sta a 0,23?

    Articolo 6
    6.1 Le azioni di risparmio hanno i privilegi di cui al presente articolo.
    6.2 Gli utili netti risultanti dal bilancio regolarmente approvato, dedotta la quota da destinare a riserva
    legale, devono essere distribuiti alle azioni di risparmio fino alla concorrenza del cinque per cento di
    euro 0,55 per azione.
    6.3 Gli utili che residuano dopo l’assegnazione alle azioni di risparmio del dividendo privilegiato stabilito
    nel secondo comma, di cui l’Assemblea deliberi la distribuzione, sono ripartiti tra tutte le azioni in
    modo che alle azioni di risparmio spetti un dividendo complessivo maggiorato, rispetto a quello delle
    azioni ordinarie, in misura pari al due per cento di euro 0,55 per azione.
    6.4 Quando in un esercizio sia stato assegnato alle azioni di risparmio un dividendo inferiore alla misura
    indicata nel secondo comma, la differenza è computata in aumento del dividendo privilegiato nei due
    esercizi successivi
    .

    6.5 In caso di distribuzione di riserve le azioni di risparmio hanno gli stessi diritti delle altre azioni. Peraltro
    è facoltà dell’Assemblea chiamata ad approvare il bilancio d’esercizio, in caso di assenza o
    insufficienza degli utili netti risultanti dal bilancio stesso per soddisfare i diritti patrimoniali di cui ai
    commi precedenti, deliberare di soddisfare mediante distribuzione di riserve disponibili il privilegio di
    cui al comma 2 e/o il diritto di maggiorazione di cui al comma 3. Il pagamento mediante riserve
    esclude l’applicazione del meccanismo di trascinamento nei due esercizi successivi del diritto al
    dividendo privilegiato non percepito mediante distribuzione di utili, di cui al comma 4.

    6.6 La riduzione del capitale sociale per perdite non ha effetto sulle azioni di risparmio se non per la parte
    della perdita che non trova capienza nella frazione di capitale rappresentata dalle altre azioni.
    6.7 Allo scioglimento della Società le azioni di risparmio hanno prelazione nel rimborso del capitale fino a
    concorrenza di euro 0,55 per azione.
    6.8 Qualora le azioni ordinarie o di risparmio della Società venissero escluse dalle negoziazioni, l’azionista
    di risparmio potrà richiedere alla Società la conversione delle proprie azioni in azioni ordinarie,
    secondo le modalità deliberate dall’Assemblea straordinaria all’uopo convocata entro due mesi
    dall’esclusione dalle negoziazioni.
    6.9 L’organizzazione degli azionisti di risparmio è disciplinata dalla legge e dal presente statuto. Gli oneri
    relativi all’organizzazione dell’assemblea speciale di categoria e alla remunerazione del
    rappresentante comune sono a carico della Società.
    Sul dividendo poi

    riguardo al punto punto 6.4
    ci sono state società che non hanno evidenziato utile distribuibilele per anni
    e le risp pur col privilegio hanno perso anni di dividendo...

    6.5 se si usano riserve risp= ORD e spetta alll'assemblea decidere se dare qualcosa in più alle risp. e puo' non farlo
    Poi il pagamento mediante riserve
    esclude l’applicazione del meccanismo di trascinamento nei due esercizi successivi del diritto al
    dividendo privilegiato

    insomma, se non ci sono utili le risp garantiscono poco...

Accedi