Una volta li chiamavano Subprime... - Pagina 7
Mercati reagiscono dopo shock Omicron, paura virus passerà presto? A Piazza Affari bene ENI, giù Intesa
I mercati riprendono parzialmente vigore dopo il violento sell-off di venerdì scorso. A riportare un cauto ottimismo è la speranza che la nuova variante Omicron si caratterizzi per sintomi più …
Falso allarme o spauracchio globale: i quattro scenari di Goldman su effetti della variante Omicron sull’economia
Venerdì scorso, l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha designato Omicron come una variante Covid preoccupante. L'emergere di questa nuova incognita ha destabilizzato i mercati e altre attività di rischio in …
Buy di Citi e maxi-fornitura litio non scaldano Stellantis, titolo alle prese con preoccupante inversione grafica ribassista
Stellantis fa il pieno di litio grazie all’accordo con Vulcan Energy, ma a Piazza Affari emerge una certa cautela sul titolo la cui impostazione grafica desta qualche preoccupazione. Il titolo, …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #61
    L'avatar di JenaPlissken
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    11,596
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    5177 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    e se invece, l'ultimo giro di giostra fosse lo scoppio della bolla crypto?


    Crypto could cause 2008-level meltdown, Bank of England official warns

    In a speech Wednesday, Cunliffe likened the rate of growth of the cryptoasset market, from $16 billion five years ago to $2.3 trillion today, to the $1.2 trillion subprime mortgage market in 2008.
    Regulators around the world have begun work to establish a public policy framework through which to manage the exponential growth of cryptoassets, but Cunliffe said this must be pursued as a matter of urgency.



    Forse gli inglesi hanno semplicemente sbagliato il paragone; quella crypto è esattamente una bolla (e ne ha tutte le caratteristiche, comprese le frodi) che prima o poi scoppierà. Tuttavia non è paragonabile a quella dei Subprime ma bisogna andare più indietro nel tempo... nello specifico è molto simile a quella delle DotCom.

    Le DotCom a metà degli anni 90 erano l'internet di oggi, la blockchain di oggi è il mondo di domani

    Ai tempi della bolla delle DotCom, una coppia di ragazzi metteva due PC in un garage in california e si quotava sull'OTC Pink Sheet; raccoglievano milioni di dollari da investitori sulla fiducia senza produrre realmente alcuna innovazione, ed erano migliaia così, nei garage... perchè tanto "saliva tutto, quello era il futuro"

    Cosa sono le cryto di oggi? qualche buon progetto che rivoluzionerà il mondo e non abbiamo nemmeno idea di come, come non la si aveva allora, ma migliaia e migliaia di shitcoin che salgono con un tweet o con pump su gruppi telegram in cui investitori ci buttan migliaia o decine di migliaia di euro "perchè tanto tutto sale e se tutto sale quelle salgono 2x, 3x, 10x

    Godiamoci l'attimo perchè ancora si salirà, ma come sempre in questo mondo , il passaggio dal "tutto bene" al "tutto male" avverrà in un batter di ciglia, e le crypto ormai hanno fatto breccia nei portafogli degli investitori, quindi faranno danni, quando arriverà quel momento.

    Un grafico del Nasdaq dal 1990 al picco del 2000 (scoppio bolla) e il successivo decennio di quotazioni infime rispetto ai valori della bolla rappresenta alla perfezione ciò che mi aspetto accadrà al settore crypto.

    e se... e se.. e se... La miccia non fosse Evergrande oggi, ma la cryptobubble tra un po?

  2. #62

    Data Registrazione
    Jan 2020
    Messaggi
    4,423
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    2151 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Cosi' mi piace il tread: supercatzole dal futuro.


    I Black out elettrici potrebbero mettere fine alla bolla bit coin.
    Energia elettrica razionata. Solo i telefoni cellulari se caricati potranno accedere alla rete
    La gente si scannera' per un flusso di elettroni.
    Citta' al buio...
    Il nuovo business sara' le Ciclette da camera con una dinamo incorporata.
    Avete voluto le energie rinnovabili? E mo pedalate .
    Ultima modifica di Borse 2020; 15-10-21 alle 08:57

  3. #63

    Data Registrazione
    Jan 2020
    Messaggi
    4,423
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    2151 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Jena ,tu che sei esperto di fondi ed ETF hai informazioni su ETF terre rare usciti da poco e su ETF farma con indirizzo su ricerca genetica ?

  4. #64
    L'avatar di JenaPlissken
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    11,596
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    5177 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da Borse 2020 Visualizza Messaggio
    Jena ,tu che sei esperto di fondi ed ETF hai informazioni su ETF terre rare usciti da poco e su ETF farma con indirizzo su ricerca genetica ?
    non sono informato sugli ultimi prodotti biondo, in compenso sto comprando "Acqua"

  5. #65

    Data Registrazione
    Jan 2020
    Messaggi
    4,423
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    2151 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Citazione Originariamente Scritto da JenaPlissken Visualizza Messaggio
    non sono informato sugli ultimi prodotti biondo, in compenso sto comprando "Acqua"
    L' acqua e' salita molto,e' diventata salata.
    Ha raddoppiato dai minimi covid il Lixor world water.

  6. #66
    L'avatar di Bito
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Messaggi
    22,450
    Mentioned
    27 Post(s)
    Quoted
    2699 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da Borse 2020 Visualizza Messaggio
    Cosi' mi piace il tread: supercatzole dal futuro.


    I Black out elettrici potrebbero mettere fine alla bolla bit coin.
    Energia elettrica razionata. Solo i telefoni cellulari se caricati potranno accedere alla rete
    La gente si scannera' per un flusso di elettroni.
    Citta' al buio...
    Il nuovo business sara' le Ciclette da camera con una dinamo incorporata.
    Avete voluto le energie rinnovabili? E mo pedalate .



  7. #67

    Data Registrazione
    Jan 2020
    Messaggi
    4,423
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    2151 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Citazione Originariamente Scritto da Bito Visualizza Messaggio


    Veneti sempre avanti nelle tecnologie .

  8. #68
    L'avatar di JenaPlissken
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    11,596
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    5177 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    https://www.msn.com/it-it/money/merc...ino/ar-AAPMLdz




    Amundi: la Cina contagerà il mondo. La paura che le società con rating B non paghino
    Elena Dal Maso 19 ore fa


    © Milano Finanza
    Mentre oggi Evergrande è tornata alle contrattazioni, perdendo il 12,5% a 2,58 dollari di Hong Kong, sotto il peso di 305 miliardi di dollari di debiti e il mancato salvataggio di un cavaliere bianco, Amundi spiega che la Cina non riuscirà a centrare l'obiettivo di un pil in crescita dell'8% nel 2021. Secondo Monica Defend, responsabile globale della ricerca della banca francese, intervistata da Bloomberg Television, "il rallentamento avrà un effetto di ricaduta a livello globale". L'economista ha spiegato che "qualsiasi allentamento ora o addirittura inversione a U nella politica del Paese potrebbe arrivare troppo tardi".

    Sul default in arrivo del colosso immobiliare Evergrande (sabato 23 ottobre scade il periodo di grazia sulla cedola del bond in dollari non pagato un mese prima), Defend ha aggiunto che "la situazione sta procedendo nella direzione che ci aspettavamo che è in gran parte guidata dalla politica". Il piano a lungo termine di un'economia più equa, portato avanti dal presidente Xi Jinping, ha preso di mira, fra gli altri, il settore del mattone, in particolar modo i gruppi troppo indebitati per costruire seconde case o immobili di lusso che ora il governo non approva più.

    Nel terzo trimestre dell'anno il prodotto interno lordo in Cina è cresciuto infatti del 4,9% sul 2020, in calo rispetto al 7,9% riportato nei tre mesi precedenti e rispetto a una previsione mediana del 5% in un sondaggio di Bloomberg su un panel di economisti. La frenata della crescita dipende anche dalla situazione immobiliare, che incide per il 28% circa del prodotto interno lordo della seconda maggiore economia al mondo.

    Il governo centrale, dal canto suo, ritiene che il problema di Evergrande non avrà un impatto importante sull'industria o danneggerà la credibilità di tutte le società cinesi, ha detto oggi Liu Zhongrui, vicedirettore del dipartimento di statistica di China Banking and Insurance Regulatory Commission, durante un briefing a Pechino.
    A parte Evergrande, altre società del mattone sono in difficoltà. Chinese Estates Holdings ha dichiarato che registrerà una perdita di 29 milioni di dollari nel suo anno fiscale in corso dalla vendita di obbligazioni emesse dallo sviluppatore immobiliare Kaisa Group Holdings. E non a caso Kaisa ha visto il suo bond dell'11,65% di giugno 2026 scendere di oltre l'8,5% a 28,8 centesimi.

    Modern Land (China) ha spiegato di non essere riuscita a estendere la data di un'obbligazione in dollari in scadenza il 25 ottobre. Il gruppo prevede di coinvolgere un consulente finanziario per trovare una soluzione ai problemi di liquidità. Le azioni della società quotate a Hong Kong sono state sospese oggi dalle contrattazioni, mentre i bond sono crollati. Secondo il database Duration Finance, il prezzo dell'emissione all'11,95% di marzo 2024 è sceso di quasi il 20% sotto i 21 centesimi.

    La decisione di Modern Land ha pesato sull'umore degli investitori, ha spiegato all'agenzia Reuters, Clarence Tam, gestore di portafoglio obbligazionario per conto di Avenue Asset Management a Hong Kong. "Il mercato è preoccupato che tutte le società con rating B sceglieranno di non pagare". I timori degli investitori non si sono limitati al mercato offshore in dollari statunitensi, quello internazionale. Un'obbligazione di settembre 2023 del gruppo immobiliare Aoyuan Group Co ha perso, a Shanghai, il 10% a 88,65 yuan. (riproduzione riservata)
    Ultima modifica di JenaPlissken; 22-10-21 alle 07:45

  9. #69

    Data Registrazione
    Sep 2001
    Messaggi
    29,079
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    2430 Post(s)
    Potenza rep
    42845972
    se la cina entra in recessione, son cavoli amari x tutti, specialmente x energetici. o no

  10. #70
    L'avatar di JenaPlissken
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    11,596
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    5177 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da dimm Visualizza Messaggio
    se la cina entra in recessione, son cavoli amari x tutti, specialmente x energetici. o no
    Penso che potrebbe significare che saremmo molto più vicini di quanto si immagina al momento al picco di consumo di petrolio a livello globale.
    Però dipende, ci sono energetici che stanno correndo verso un altro tipo di business, Eni ad esempio mi piace molto e mi è sempre piaciuta. Di sicuro quelli che sono ancora focalizzati solo su exploration & production ne risentirebbero.

    Ma per come la vedo io la cosa, non sarebbe il fallimento di evergrande a provocare tutto ciò; il fallimento innescherebbe un lento logorio i cui effetti si vedrebbero a metà del prossimo anno, non credo che ci ritroveremo a Natale col mondo contagiato dai Bond cinesi in default.
    Non sarà questo il cigno nero

Accedi