GENERALI - dividendo garantito - Pagina 98
Apple agita i mercati, rumor su debole domanda iPhone 14. A Milano affonda STM
Ad aggravare il sentiment ribassista sui mercati oggi si aggiunge la notizia secondo la quale Apple avrebbe comunicato ai propri fornitori di ridurre
Goldman e BlackRock non hanno dubbi: evitare le azioni con la recessione che incombe. Ecco a cosa guardare nel breve
Da ?Non ci sono alternative? a ?Ci sono alternative ragionevoli? alle azioni. Così Goldman Sachs che avverte di un cambio di rotta nel mondo azionario. I giorni del mantra TINA (There Is No Alternative) per le azioni sono finiti scrivono gli strategist di Goldman. ?Gli investitori si trovano ora ad affrontare il TARA (There Are
Bond: Gundlach esce allo scoperto e inizia a comprare Treasury USA
Negli ultimi mesi il mercato obbligazionario non ha regalato tante soddisfazioni ma un grande investitore crede che la situazione attuale é un?opportunità d?acquisto a questi livelli.Mentre i rendimento del T-Note a 10 anni sono saliti di circa 235 punti base nel 2022, superando qualsiasi aumento annuale dei rendimenti registrato dal 1962, martedì c?é stato un
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #971
    L'avatar di france66
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    2,551
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    335 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Questo riporta il pdf sul sito "e distribuire agli azionisti dividendi cumulati nel periodo 2022-2024 per un ammontare compreso tra € 5,2 e € 5,6 miliardi, con ratchet policy sul dividendo per azione" io lo trovo diverso, ma comunque sia il dvd totale distribuito nei prossimi due anni Dovrebbe essere tra € 2,20 e € 2,50 circa

  2. #972
    L'avatar di Alanford701
    Data Registrazione
    Feb 2004
    Messaggi
    3,781
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    237 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    Bah… mi sono messo in acquisto a 14,55 … sperem!

  3. #973
    L'avatar di Superspazzola
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    32,715
    Mentioned
    26 Post(s)
    Quoted
    2705 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    .. non finisce con Cattolica ..

    Generali Ass.: Donnet, impegnati su piano, M&A elemento importante

    MILANO (MF-DJ)--"Siamo pienamente impegnati nell'implementazione del piano Lifetime Partner 2024: Driving Growth", piano che "non e' cambiato" anche se una parte di azionisti ha presentato a marzo un piano alternativo. L'assemblea degli azionisti ha poi "scelto in modo chiaro" il piano presentato dal management "di cui l'M&A e' un elemento importante". E' quanto ha dichiarato il Ceo di Generali, Philippe Donnet, durante la conference call con gli analisti sui risultati semestrali, sottolineando che "il 2022 ha segnato l'inizio del nostro nuovo piano strategico, di cui l'M&A e' un elemento importante e proprio su questo abbiamo fatto notevoli progressi nel primo semestre". "In Italia, nostro mercato di riferimento", ha spiegato il Ceo, "abbiamo raggiunto la soglia del 95% del capitale di Cattolica Assicurazioni e ora effettueremo lo squeeze-out e il delisting, accelerando l'integrazione dell'azienda all'interno del nostro gruppo". In Francia, con il completamento dell'acquisizione di La Medicale, "possiamo rafforzare la nostra leadership nel mercato locale della salute e della protezione" ha proseguito, evidenziando che per quanto riguarda il resto del mondo "stiamo rafforzando la nostra presenza in India, una delle realta' in piu' rapida crescita nei mercati assicurativi globali: abbiamo completato le transazioni che ci hanno permesso di diventare azionisti di maggioranza delle nostre jv Danni e Vita". fch (fine) MF-DJ NEWS

    02/08/2022 13:15

  4. #974
    L'avatar di dami87
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    6,545
    Blog Entries
    2
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    2197 Post(s)
    Potenza rep
    42949690
    Qual è la posizione degli analisti? Secondo Equita (giudizio hold, target price 20,5 euro) il risultato operativo è superiore alle stime, principalmente per una migliore performance del Vita e dell'Asset Management (503 milioni contro 432 milioni attesi). Come atteso, aggiunge il broker, il danni mostra un peggioramento della performance tecnica su anno, sebbene superiore alle attese, a causa della maggiore sinistralità. «L'utile operativo è tuttavia in linea con le nostre attese grazie a un migliore risultato finanziario». Il Vita, invece, prosegue Equita, ha riportato una performance operativa del 6% superiore alle attese, con un buon andamento sia del margine tecnico che degli investimenti. Infine, a livello di utile netto, «il risultato è allineato alle nostre attese principalmente per maggiori svalutazioni su investimenti».

    Anche Akros, che sul titolo ha «accumulate» con target price a 1 euro, sottolinea che i conti (in particolare risultato operativo e utile netto) sono migliori delle attese grazie al comparto Vita e accoglie con favore la conferma dei target di piano. Banca Imi definisce i risultati «solidi» ed evidenzia utili e risultato operativo oltre le attese nel secondo trimestre, che si sono posizionati rispettivamente a 675 milioni e 1,51 miliardi. Stessa posizione per Goldman Sachs, che fa notare il buon andamento di tutti i settori operativi mentre Jp Morgan definisce il risultato operativo «forte e sostenibile».

    Riproduzione riservata ©

  5. #975
    L'avatar di Superspazzola
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    32,715
    Mentioned
    26 Post(s)
    Quoted
    2705 Post(s)
    Potenza rep
    42949688

    E' iniziato oggi

    GENERALI HA AVVIATO IL RIACQUISTO DI AZIONI PROPRIE

    News Image (Teleborsa) - Assicurazioni Generali ha comunicato l'avvio delle operazioni di riacquisto di azioni proprie (buyback), in esecuzione della delibera dell'Assemblea degli Azionisti del 29 aprile 2022, che ha autorizzato l'acquisto e la disposizione di azioni proprie, ai fini dell'annullamento in una o più volte, per un esborso complessivo massimo di 500.000.000 euro e per un numero massimo di azioni corrispondente al 3% del capitale sociale della Società fino al 29 ottobre 2023.

    Il Programma di riacquisto si inquadra nel piano strategico Lifetime Partner 24: Driving Growth in materia di politica della gestione del capitale ed è finalizzato a impiegare le risorse liquide in eccesso accumulate durante il triennio 2019-21 e non utilizzate per il capital redeployment oltre che a fornire agli azionisti una remunerazione aggiuntiva alla distribuzione dei dividendi.

    L'acquisto e la disposizione delle azioni proprie è strumentale all'annullamento, anche in più soluzioni, delle stesse senza riduzione del capitale sociale.

    Il riacquisto delle azioni di Assicurazioni Generali inizierà il 3 agosto 2022 e terminerà entro dicembre 2022.

    Nel frattempo, a Piazza Affari, la compagnia assicurativa allunga il passo rispetto alla seduta precedente, portandosi a 14,69 euro.

    (TELEBORSA) 03-08-2022 11:25

  6. #976
    L'avatar di Superspazzola
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    32,715
    Mentioned
    26 Post(s)
    Quoted
    2705 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Generali Ass.: a termine periodo acquisto detiene 97,36% Cattolica

    ROMA (MF-DJ)--Alla chiusura del periodo di presentazione delle richieste di vendita nell'ambito della procedura per l'assolvimento dell'obbligo di acquisto da parte di Generali Ass. sulle azioni ordinarie di Cattolica, sono state presentate richieste di vendita per il 2,36% del capitale sociale di Cattolica, e al 42,9% delle azioni oggetto della procedura. Assicurazioni Generali, si legge in un comunicato, giungera' a detenere complessivamente 222.314.819 azioni ordinarie Cattolica, pari al 97,36% del capitale sociale. Il corrispettivo dovuto ai titolari delle azioni ordinarie Cattolica portate in adesione alla procedura, pari a 6,75 euro per azione, sara' pagato agli aderenti alla procedura ii 5 agosto, a fronte del contestuale trasferimento del diritto di proprieta' su tali azioni a favore di Assicurazioni Generali. In considerazione dell'avvenuto raggiungimento di una partecipazione complessiva superiore al 95% del capitale sociale di Cattolica per effetto delle adesioni alla procedura e di acquisti effettuati da Assicurazioni Generali al di fuori della medesima ai sensi della normativa applicabile, Assicurazioni Generali esercitera' il diritto di acquisto sulle azioni ordinarie di Cattolica ancora in circolazione e adempira' inoltre all'obbligo di acquisto ai sensi dell'articolo 108 del Tuf, dando cosi' corso ad un'unica procedura concordata con Consob e Borsa Italiana. Borsa Italiana ha disposto che le azioni di Cattolica siano revocate dalla quotazione a partire dalla seduta del 12 agosto. com/rov (fine) MF-DJ NEWS

    03/08/2022 18:42

  7. #977
    L'avatar di ninjazzurro
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Messaggi
    4,485
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    2404 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da france66 Visualizza Messaggio
    Questo riporta il pdf sul sito "e distribuire agli azionisti dividendi cumulati nel periodo 2022-2024 per un ammontare compreso tra € 5,2 e € 5,6 miliardi, con ratchet policy sul dividendo per azione" io lo trovo diverso, ma comunque sia il dvd totale distribuito nei prossimi due anni Dovrebbe essere tra € 2,20 e € 2,50 circa
    Perché diviso 2 ?
    Bisogna fare diviso 3

    Il dividendo pagato nel 2022 di 1,07 circa , non ricordo, è relativo al 2021

    5,2 + 5,6 / 2 = 5,4 (media aritmetica)

    5,4 / 3 = 1,8 mld euro lordo
    per i prossimi 3 anni

    1.800.000.000 / 1.580.397.275 = 1,139 euro per azione

    Beh come annunciato da Donnet sulla politica dei dividendi

    Ma il dividendo di Cattolica? Che fine fa? Non viene distribuito?
    (Che era di circa 0,5 euro in media)



    È un ragionamento corretto?

    Chi sa risponda....
    Grazie

    Ultima modifica di ninjazzurro; 04-08-22 alle 22:55

  8. #978
    L'avatar di Superspazzola
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    32,715
    Mentioned
    26 Post(s)
    Quoted
    2705 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Generali Ass.: detiene 0,47% capitale dopo ultimi acquisti

    ROMA (MF-DJ)--Dal 3 agosto al 5 agosto scorso, Generali Ass. ha acquistato 1.354.323 azioni proprie al prezzo medio ponderato di 14,79 euro per azione, per un controvalore complessivo di 20.024.536,92 euro. L'operazione di acquisto di azioni proprie, si legge in una nota, fa seguito a quanto comunicato lo scorso 2 agosto circa l'avvio del programma di acquisto di azioni proprie (buyback) ai fini del loro annullamento, in esecuzione della delibera dell'assemblea degli azionisti del 29 aprile 2022. A seguito degli acquisti effettuati, alla data del 5 agosto 2022 la societa' e le sue controllate detengono 7.461.579 azioni proprie, pari allo 0,47% del capitale sociale. com/gug (fine) MF-DJ NEWS

    08/08/2022 18:00

  9. #979

    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    2,130
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    296 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Generali Italia e UnipolSai: per l’Antitrust hanno effettuato pratiche scorrette. Multa da 5 milioni ciascuno
    9 Agosto 2022, 12:37 | di Gabriella Bruschi per Firstonline

    I rilievi sollevati dall’Autorità riguardano la liquidazione dei danni Rc auto e l’accesso ai fascicoli dei sinistri. Generali Italia annuncia l’impugnazione della decisione

    Generali Italia e UnipolSai: per l’Antitrust hanno effettuato pratiche scorrette. Multa da 5 milioni ciascuno
    Non usa mezzi termini l’Antitrust contro UnipolSai e Generali Italia: ritardi, ostacoli, mancate risposte, ostruzionismi, rifiuti, condotte ingannevoli e aggressive. Sono alcuni dei rilievi che l’Autorità ha sollevato rispetto al comportamento delle due compagnie di assicurazioni nell’ambito della liquidazione dei danni Rc auto e che sintetizza in un rapporto per “pratica commerciale scorretta” in violazione del Codice del Consumo . “In considerazione della gravità e della durata della pratica – afferma il comunicato Antitrust – l’Autorità ha irrogato a ciascuna società una sanzione di 5 milioni di euro, il massimo edittale consentito. Generali Italia, richiesta di un commento ha risponde che inende agire per vie legali contro la desisione. “Intendiamo impugnare il procedimento, confidando che la sua infondatezza verrà confermata, e ci riserviamo di tutelare la nostra reputazione aziendale in tutte le opportune sedi giudiziarie” dice in un comunicato. UnipolSai, interpellata, non ha al momento commentato.

    Il titolo Generali in borsa attorno alle ore 1330 è in rialzo dell’1,0 % a 15,19 euro e quello di Unipol è in rialzo dello 0,37% a 4,34 euro. Il Ftse Mib è in calo dello 0,48%.
    Secondo L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato le due società hanno reso difficoltoso per i clienti l’accesso al fascicolo del sinistro e hanno omesso informazioni rilevanti sull’ammontare del rimborso o sul suo rifiuto. Inoltre i consumatori sono stati ostacolati nell’esercizio dei diritti derivanti dal contratto di assicurazione RC auto.


    Anche l’Ivass è intervenuta nella vicenda commentando che alla luce del quadro normativo “non vi è dubbio che il riconoscimento del diritto di accesso assuma grande rilievo ai fini della tutela degli assicurati e dei danneggiati e che pertanto le imprese stesse siano tenute a riscontrare le richieste di accesso pertinenti e complete nel rispetto dei termini di legge, senza che siano frapposti ostacoli di alcun tipo”.

    Condotte ingannevoli e aggressive nella pratica commerciale
    L’Antitrust spiega così i motivi della sanzione: la pratica commerciale è stata realizzata tramite “condotte ingannevoli e aggressive”. In primo luogo – dice un comunicato – le due società hanno attuato comportamenti dilatori, ostruzionistici e/o di ingiustificato rifiuto, in relazione all’esercizio del diritto del danneggiato di accesso al fascicolo del sinistro. UnipolSai e Generali avrebbero infatti risposto in ritardo, rispetto ai termini fissati dalla normativa di settore, a numerose istanze di accesso agli atti.

    Generali: il botta e risposta a distanza con l’Antitrust

    Nel caso di Generali -dice l’Autorità- il riscontro e/o il rigetto tardivo delle istanze di accesso ha riguardato anche quelle formulate prima della presentazione da parte della società di un’offerta risarcitoria o del suo rifiuto, momento in cui il diritto all’accesso non è ancora sorto in capo al danneggiato. La compagnia, tuttavia, in questi casi non ha comunicato l’irricevibilità dell’istanza, né ha effettuato l’accesso una volta che l’iter di valutazione del sinistro si è concluso, afferma ancora l’Antitrust.

    La Compagnia così risponde stamane nel comunicato che annuncia l’impugnazione del provvedimento: “Generali Italia garantisce sempre la più ampia cura e tutela di clienti e terzi danneggiati, anche promuovendo importanti e incisive azioni antifrode, prestando massima attenzione al rispetto delle norme in ogni fase del processo di liquidazione dei sinistri. Questo impegno si riflette in tutti i principali indicatori industriali e di servizio al cliente, ed è confermato anche dai molti dati pubblici disponibili. Riteniamo quindi infondati gli addebiti che ci vengono imputati dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato “per asserite pratiche commerciali scorrette relative alla liquidazione dei sinistri RCA”.


    UnipolSai, invece, in alcuni casi ha dato riscontro alla richiesta di accesso mettendo a disposizione la documentazione presso il proprio Centro di liquidazione, anziché inviandola al richiedente.

    Al momento di decidere l’ammontare del rimborso, infine, le società non fornivano informazioni rilevanti relative alla sua determinazione o alle motivazioni di rifiuto di risarcimento. Secondo l’Autorità si tratta di carenze idonee ad indurre i destinatari ad accogliere l’offerta risarcitoria o a respingerla senza le informazioni necessarie per contrapporsi.

    Infine, la pratica commerciale è stata realizzata imponendo ostacoli di vario genere all’esercizio dei diritti derivanti dal contratto di assicurazione RC auto e senza rispettare i termini temporali fissati dal Codice delle Assicurazioni Private per la formulazione dell’offerta o per il suo rifiuto.

    Sia nel caso di Generali, sia in quello di UnipolSai, ci sono stati numerosissimi sinistri in cui l’offerta e/o il suo diniego sono stati formulati in ritardo rispetto al termine previsto dalla legge. Nel caso di UnipolSai, oltre a ciò, sono stati rilevati ulteriori ostacoli, quali la mancata risposta a richieste provenienti dai consumatori riguardo allo stato della pratica o la difficoltà nella presa di contatto con il liquidatore.

    L’Autorità ha pertanto accertato la scorrettezza della pratica commerciale, considerata idonea a limitare considerevolmente la libertà di scelta o di comportamento del consumatore in relazione al risarcimento del sinistro.

  10. #980
    L'avatar di Superspazzola
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    32,715
    Mentioned
    26 Post(s)
    Quoted
    2705 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Generali Ass.: Moody's conferma rating A3 con outlook stabile

    MILANO (MF-DJ)--L'agenzia di rating Moody's ha confermato il giudizio sulla solidita' finanziaria (Insurer Financial Strength - Ifs) di Generali ad A3 con outlook stabile. Tale giudizio fa seguito al cambio dell'outlook, da parte dell'agenzia di rating, del Governo italiano (Baa3) da stabile a negativo. Secondo Moody's, il giudizio riflette la forte diversificazione geografica del gruppo e il continuo miglioramento del suo profilo finanziario. L'agenzia di rating ha inoltre affermato che il rating Ifs di Generali si posiziona al di sopra del rating sovrano grazie alla capacita' della compagnia di sostenere uno scenario di crisi dei titoli di Stato italiani. alb alberto.chimenti@mfdowjones.it (fine) MF-DJ NEWS

    10/08/2022 08:36

Accedi