FCA-CNHI-RACE notizie, dati, bilanci (e commenti relativi) - 3rd - Pagina 9
Primo Btp Green in arrivo, Tesoro punterà su scadenza lunga
Tutto pronto per il primo Btp green che verrà proposto agli investitori dall'Italia. Il Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF) ha pubblicato il Quadro di riferimento per le emissioni dei …
Ftse Mib da buy con Draghi Effect, l’outlook di UniCredit. Anche JP Morgan bullish su Piazza Affari con assist BTP
Con Mario Draghi al governo ci sarà la rimonta di Piazza Affari, oltre a quella dei BTP. E’ quanto ritengono gli strategist di UniCredit e anche gli esperti di JP …
Generali affila le armi per risiko UE, focus su controllata polacca di Aviva e dossier Cattolica
Si chiama Fenice 190 il nuovo piano di investimenti da 3,5 miliardi di euro lanciato da Generali per sostenere il rilancio delle economie europee colpite dal Covid 19, a cominciare …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #81

    Data Registrazione
    Aug 2020
    Messaggi
    848
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    627 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da davos Visualizza Messaggio
    Anche iola ritengo difficile che si mettano a fare auto da zero. Sarebbe molto più
    Facile unirsi ad un produttore tradizionale. Con 1/4 della loro liquidità potrebbero comprarselo. Però sui margini non la vedo così. Nel settore c'è fermento altrimenti tesla non varrebbe così tanto. Immagina un auto elettrica a guida autonoma che usi potrebbe avere e che livello di sicurezza rispetto alle auto di oggi. Roba che significherebbe una spinta enorme a passare al nuovo paradigma. E l'auto potrebbe avere infinite personalizzazioni e gadget. Si potrebbe guidare mentre si lavora, mandare i bambini a scuola senza accompagnarli, significherebbe anziani molto piu indipendenti. Il settore si sta rivoluzionando e può significare molto a livello di fatturato e margini. Stellantis nassce al momento giusto.
    Ma a quel punto le auto diventano commodities e andremo verso un futuro di car sharing con guida autonoma in cui nessuno sarà realmente proprietario di un auto.. Siamo sicuri quello sia il futuro el dorado... Perché servirebbero molte meno auto...

  2. #82

    Data Registrazione
    Nov 2015
    Messaggi
    4,507
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    767 Post(s)
    Potenza rep
    38637992
    FCA nel lungo termine potrebbe arrivare anche a 28 euro ed oltre


    Dalla nostra ultima raccomandazione sul titolo a fine ottobre la salita è stata di circa il 39% ma riteniamo che questo sia solo un punto intermedio delle quotazioni che potranno essere raggiunte nei prossimi mesi ed anni. Il nostro Ufficio Studi ritiene infatti che FCA nel lungo termine potrebbe arrivare anche a 28 euro ed oltre.

    I motivi di questa nostra scelta operativa come al solito si basano sullo studio scrupoloso ed attento dei bilanci degli ultimi 4 anni e dei flussi di utili attesi nei prossimi anni.


    Il titolo FCA ha chiuso l’ultima giornata di contrattazione a 14,692 in rialzo dello 0,64% rispetto alla seduta precedente. Da inizio anno, ha segnato il minimo a 4,983 ed il massimo a 14,824. Dal minimo annuale la salita è stata del 194,84%.

    Quali sono le nostre valutazioni e quali le raccomandazioni degli analisti? Iniziamo da queste ultime (21 giudizi) che trovano consenso intorno al prezzo di fair value a 16,24. Invece, il modello del discounted cash flow che usiamo per le valutazioni delle società calcola un prezzo obiettivo sul titolo a 22,63 con una sottovalutazione attuale del 54,02%.

    Si prevede che gli utili cresceranno del 73,84% all’anno e questo ci fa ritenere che il fair value nel tempo si “aggiusterà” nell’area 28/32 euro per azione.

    FCA nel lungo termine potrebbe arrivare anche a 28 euro ed oltre
    Al momento non ravvisiamo particolari pericoli dal punto di vista grafico anzi riteniamo possibile un’imminente accelerazione dei corsi verso l’area 15,96. Intorno a questo obiettivo si potrebbe assistere ad un ritracciamento di breve, prima di puntare verso area 21,50/22,63 e poi 28 in ottica di 2/3 anni.

    Quali sono invece i livelli che nei prossimi 3 mesi potrebbero far cambiare questa tendenza proiettata?

    Una chiusura settimanale inferiore a 13,04 seguita da una chiusura mensile inferiore a questo livello. Come al solito si procederà per step e per il momento il nostro giudizio rimane Ouperform di lungo termine.

  3. #83
    L'avatar di eusebio
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Messaggi
    19,402
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    1137 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da Hunt Visualizza Messaggio
    FCA nel lungo termine potrebbe arrivare anche a 28 euro ed oltre


    Dalla nostra ultima raccomandazione sul titolo a fine ottobre la salita è stata di circa il 39% ma riteniamo che questo sia solo un punto intermedio delle quotazioni che potranno essere raggiunte nei prossimi mesi ed anni. Il nostro Ufficio Studi ritiene infatti che FCA nel lungo termine potrebbe arrivare anche a 28 euro ed oltre.

    I motivi di questa nostra scelta operativa come al solito si basano sullo studio scrupoloso ed attento dei bilanci degli ultimi 4 anni e dei flussi di utili attesi nei prossimi anni.


    Il titolo FCA ha chiuso l’ultima giornata di contrattazione a 14,692 in rialzo dello 0,64% rispetto alla seduta precedente. Da inizio anno, ha segnato il minimo a 4,983 ed il massimo a 14,824. Dal minimo annuale la salita è stata del 194,84%.

    Quali sono le nostre valutazioni e quali le raccomandazioni degli analisti? Iniziamo da queste ultime (21 giudizi) che trovano consenso intorno al prezzo di fair value a 16,24. Invece, il modello del discounted cash flow che usiamo per le valutazioni delle società calcola un prezzo obiettivo sul titolo a 22,63 con una sottovalutazione attuale del 54,02%.

    Si prevede che gli utili cresceranno del 73,84% all’anno e questo ci fa ritenere che il fair value nel tempo si “aggiusterà” nell’area 28/32 euro per azione.

    FCA nel lungo termine potrebbe arrivare anche a 28 euro ed oltre
    Al momento non ravvisiamo particolari pericoli dal punto di vista grafico anzi riteniamo possibile un’imminente accelerazione dei corsi verso l’area 15,96. Intorno a questo obiettivo si potrebbe assistere ad un ritracciamento di breve, prima di puntare verso area 21,50/22,63 e poi 28 in ottica di 2/3 anni.

    Quali sono invece i livelli che nei prossimi 3 mesi potrebbero far cambiare questa tendenza proiettata?

    Una chiusura settimanale inferiore a 13,04 seguita da una chiusura mensile inferiore a questo livello. Come al solito si procederà per step e per il momento il nostro giudizio rimane Ouperform di lungo termine.
    mah!!!

    Mi sembra al momento un azzardo tale target...
    Su certi siti leggo che il futuro sarà cinese pure nelle auto.
    Nel mentre quest'anno tra alti e bassi siamo comunque con un -30% di immatricolazioni e se ha ragione Bill Gates che il futuro sarà lo smart working vedrei più un rischio a mantenere tali immatricolazioni piuttosto un loro incremento.
    Poi tra fusione, taglio costi potranno anche quasi raddoppiare gli utili, ma ripeto non mi sembra così semplice.

  4. #84

    Data Registrazione
    Nov 2015
    Messaggi
    4,507
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    767 Post(s)
    Potenza rep
    38637992
    Citazione Originariamente Scritto da eusebio Visualizza Messaggio
    mah!!!

    Mi sembra al momento un azzardo tale target...
    Su certi siti leggo che il futuro sarà cinese pure nelle auto.
    Nel mentre quest'anno tra alti e bassi siamo comunque con un -30% di immatricolazioni e se ha ragione Bill Gates che il futuro sarà lo smart working vedrei più un rischio a mantenere tali immatricolazioni piuttosto un loro incremento.
    Poi tra fusione, taglio costi potranno anche quasi raddoppiare gli utili, ma ripeto non mi sembra così semplice.
    sono d' accordo, semplice non è di sicuro, sul calo delle immatricolazioni non so. Già con un euro 4 non entri in zona ZTL, in pandemia i trasporti pubblici saranno sempre meno utilizzati, e l' elettrico che piacia o no sarà il futuro.
    Poi dipende dal lavoro di Travares. E' sempre un target di una casa di affari, quindi dubitare sempre, ma se Travares sarà all' altezza di Marchionne, come qui molti sostengono, potrebbe non essere impossibile.

  5. #85

    Data Registrazione
    Aug 2020
    Messaggi
    848
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    627 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Hunt Visualizza Messaggio
    sono d' accordo, semplice non è di sicuro, sul calo delle immatricolazioni non so. Già con un euro 4 non entri in zona ZTL, in pandemia i trasporti pubblici saranno sempre meno utilizzati, e l' elettrico che piacia o no sarà il futuro.
    Poi dipende dal lavoro di Travares. E' sempre un target di una casa di affari, quindi dubitare sempre, ma se Travares sarà all' altezza di Marchionne, come qui molti sostengono, potrebbe non essere impossibile.
    Fiat per qualche ragione non chiara, quota a metà delle metriche finanziarie degli altri car maker. Se scambiasse su livelli medi del settore varrebbe già 30 euro.

  6. #86
    L'avatar di groviglio
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    42,515
    Mentioned
    108 Post(s)
    Quoted
    6817 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    ...per me tavares non ha niente a che vedere con la poliedricità di marchionne...e mi sforzo di non essere agiografico

  7. #87

    Data Registrazione
    Dec 2020
    Messaggi
    200
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    75 Post(s)
    Potenza rep
    4361219
    Citazione Originariamente Scritto da Hunt Visualizza Messaggio
    sono d' accordo, semplice non è di sicuro, sul calo delle immatricolazioni non so. Già con un euro 4 non entri in zona ZTL, in pandemia i trasporti pubblici saranno sempre meno utilizzati, e l' elettrico che piacia o no sarà il futuro.
    Poi dipende dal lavoro di Travares. E' sempre un target di una casa di affari, quindi dubitare sempre, ma se Travares sarà all' altezza di Marchionne, come qui molti sostengono, potrebbe non essere impossibile.
    ...io credo che le nuove tecnologie green applicate al settore auto nei prossimi anni spingeranno inevitabilmente per un fortissimo cambiamento del mercato di massa ; sarà come una valanga che inesorabilmente crescerà e "travolgerà" i vecchi schemi di ragionamento/comportamento dei consumatori con la conseguenza di spingerli a cambiare le vecchie auto.
    Quindi immagino un rinnovato interesse dei consumatori per un mercato che era ormai maturo e saturo che avrà come naturale conseguenza una forte ripresa delle vendite dei produttori tradizionali. Ovviamente di tutto ciò si avvantaggeranno soltanto i competitors con spalle larghe in grado di cavalcare il cambiamento....e sono certo che ora STELLANTIS è della partita !

  8. #88
    L'avatar di davos
    Data Registrazione
    Nov 2002
    Messaggi
    49,749
    Mentioned
    16 Post(s)
    Quoted
    9775 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    Citazione Originariamente Scritto da aldoron Visualizza Messaggio
    Fiat per qualche ragione non chiara, quota a metà delle metriche finanziarie degli altri car maker. Se scambiasse su livelli medi del settore varrebbe già 30 euro.
    Sei sicuro di questo, davvero la metà?credo che il paragone migliore sia con ford, poi gm e vag.
    Comunque la ragione potrebbe essere che è leggermente piccole, con risorse per investimenti ricerca e sviluppo limitate, squilibrata in un solo mercato e col problema del mercato europeo in perdita da anni. Tutte cose a cui stellantis rimediera. Il gruppo in nord sud america ed europa va non bene ma benissimo. Devono solo inventarsi qualcosa in cina.
    Tavares non ha il genio di Marchionne ma e dinon una concretezza unica e ha idee chiere. E vista la confusione che, regna nella concorrenza direi chedi sarà un gran valore aggiunto

  9. #89

    Data Registrazione
    Nov 2015
    Messaggi
    4,507
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    767 Post(s)
    Potenza rep
    38637992
    Citazione Originariamente Scritto da davos Visualizza Messaggio
    Sei sicuro di questo, davvero la metà?credo che il paragone migliore sia con ford, poi gm e vag.
    Comunque la ragione potrebbe essere che è leggermente piccole, con risorse per investimenti ricerca e sviluppo limitate, squilibrata in un solo mercato e col problema del mercato europeo in perdita da anni. Tutte cose a cui stellantis rimediera. Il gruppo in nord sud america ed europa va non bene ma benissimo. Devono solo inventarsi qualcosa in cina.
    Tavares non ha il genio di Marchionne ma e dinon una concretezza unica e ha idee chiere. E vista la confusione che, regna nella concorrenza direi chedi sarà un gran valore aggiunto
    E' azzardato sostenere che in futuro ci potrebbe essere un livellamento della concorrenza sui motori, andando un po tutte le marche verso l' elettrico, mentre la vera differenza sarà data dalla qualità e preparazione degli ingegneri nel trovare il disegno per il "giusto modello", con conseguenziale innalzamento o abbassamento di fatturato?

  10. #90

    Data Registrazione
    Nov 2015
    Messaggi
    4,507
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    767 Post(s)
    Potenza rep
    38637992
    Citazione Originariamente Scritto da TheBigHunter Visualizza Messaggio
    ...io credo che le nuove tecnologie green applicate al settore auto nei prossimi anni spingeranno inevitabilmente per un fortissimo cambiamento del mercato di massa ; sarà come una valanga che inesorabilmente crescerà e "travolgerà" i vecchi schemi di ragionamento/comportamento dei consumatori con la conseguenza di spingerli a cambiare le vecchie auto.
    Quindi immagino un rinnovato interesse dei consumatori per un mercato che era ormai maturo e saturo che avrà come naturale conseguenza una forte ripresa delle vendite dei produttori tradizionali. Ovviamente di tutto ciò si avvantaggeranno soltanto i competitors con spalle larghe in grado di cavalcare il cambiamento....e sono certo che ora STELLANTIS è della partita !
    sono d' accordo, sarà un cambiamento epocale, che riguarderà proprio il nostro stile di vita.

Accedi