News principalmente FCT e altro...2° - Pagina 190
Eni a tutta IPO, spunta una seconda possibile quotazione in terra norvegese. Test conti 3° trimestre si avvicina, analisti vedono balzo utili
ENI continua a catalizzare le attenzioni degli investitori per quanto riguarda l’IPO della divisione retail e rinnovabili prevista per il 2022. Stando a quanto riportato ieri da Bloomberg, gli advisor …
Shiba Inu alle stelle: nuovo boom +23% della cripto meme tra petizione su Robinhood e volatilità folle (complice anche Musk)
La criptomeme Shiba Inu sale toccando un nuovo record grazie ad una petizione su Robinhood. La settimana si era aperta decisamente al ribasso per la criptomoneta che utilizza un meme …
Stangata bollette Gas: la classifica delle Regioni dove si paga di più e il segreto per risparmiare
Il boom del prezzo del gas naturale mette le famiglie italiane alle strette con il rischio di una nuova stangata bollette. Secondo il nuovo Osservatorio di Tariffe.Segugio.it e SOStariffe.it, in …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1891

    Data Registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    806
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    399 Post(s)
    Potenza rep
    18003548
    Citazione Originariamente Scritto da hawkeye Visualizza Messaggio
    Qui parlano di una ipotetica acquisizione per 400 milioni.

    Che cosa c'e dietro Fincantieri-Oto Melara e il posizionamento nella difesa - Industria Italiana


    Fincantieri sarebbe pronta a mettere le mani su Oto Melara, azienda che è nell’orbita di Leonardo dal 2016 e che produce cannoni navali della tipologia 76/62 mm. Il valore dell’operazione sarebbe intorno ai 400 milioni di euro e potrebbe essere conclusa verso la fine dell’anno.


    Se ricordo bene le azioni fincantieri in circolazione sarebbero 1.600.000.000
    Per cui nel peggiore dei casi se dovessero fare ricorso a un adc per raccimolare questo capitale,
    sarebbe 25ct ad azione.

    Sarebbe utile che la societa' facesse sapere qualcosa, e se conferma l'interesse, magari chiarisse che se serve o no adc.
    Per ora sono solo voci utili per un articolo di giornale, ma a me gia' queste voci fanno venire l'orticaria.

    Pero' è anche veroche in questi anni, non ha distribuito dividendi e ha recuperato sicuramente quando anticipato per l'acquisizione dei chantier de l'atlantique. Per cui si potrebbe anche sperare che con avvedutezza abbia gia' provveduto in questi anni a mettere da parte i fondi per questa acquisizione. Sempre che vada in porto...

    Sulla sua opportunita', io sono incerto. Oto Melara non fa solo cannoni navali, ma anche carri armati, e allora Fincantieri si metterebbe a fabbricare e vendere carri armati ?
    Ariete (carro armato) - Wikipedia

    Boh.
    Se ben ricordo FCT in questi anni ha concluso i bilanci o in negativo o con pochissimo utile, soprattutto per coprire spese giudiziarie per amianto e Vard. Allargarsi va bene, ma non in debito. Ultimamente ho visto che questo concetto non è stato tenuto molto presente. La speranza è che anche Vard cominci a produrre utile dopo gli ammodernamenti fatti agli impianti e alcune piccole vendite.

  2. #1892

    Data Registrazione
    Jan 2015
    Messaggi
    8,158
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    7 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da marinaio3 Visualizza Messaggio
    Se ben ricordo FCT in questi anni ha concluso i bilanci o in negativo o con pochissimo utile, soprattutto per coprire spese giudiziarie per amianto e Vard. Allargarsi va bene, ma non in debito. Ultimamente ho visto che questo concetto non è stato tenuto molto presente. La speranza è che anche Vard cominci a produrre utile dopo gli ammodernamenti fatti agli impianti e alcune piccole vendite.
    Che poi c'è anche un problema commerciale.
    Oto melara vende cannoni in tutto il mondo.
    Li vende anche a concorrenti di Fincantieri, per piazzarli su navi di altri cantieri.
    Dopo che succederebbe?
    Oto Melara se producesse solo cannoni per Fincantieri ridurrebbe il volume di affari inevitabilmente.

    Sono sempre più perplesso.

  3. #1893

    Data Registrazione
    Sep 2000
    Messaggi
    4,039
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1317 Post(s)
    Potenza rep
    42949694
    Comunque vada e al si la di ogni analisi questo titolo conferma di non avere appeal salvo rarissimi momenti speculativi che fanno muoverla quotazione. Ma si sono dimostrati sempre fuochi di paglia ed il.titolo ha sempre rintracciato fino a cadere nel dimenticatoio. Fincantieri di è quotata in borsa non per creare valore per gli azionisti ma per far cassa.
    Io ci ho creduto più volte e anche qualche mese fa ci sono ricaduto. Perché qualsiasi società diventi controllata dallo stato in Italia è destinata a fallire???

  4. #1894

    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    7,815
    Mentioned
    12 Post(s)
    Quoted
    3613 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Fincantieri va allo scontro legale sui 18 milioni di crediti verso Astaldi - la Repubblica

    Il valore recuperabile del credito commerciale di Fincantieri nei confronti di Astaldi, alla luce delle difficoltà attraversate da quest'ultima società, è ormai stimato in 18 milioni. Ma il gruppo che opera nella progettazione e costruzione di navi, e che è partecipato da un veicolo della Cassa depositi e prestiti per poco più del 71%, appare fermamente intenzionato a riavere indietro quel denaro, a costo di darsi appuntamento in tribunale con la società romana di costruzioni. Nel frattempo, buona parte delle attività di Astaldi, finita in concordato preventivo alla fine del 2018, sono confluite nel gruppo Webuild, con il quale un anno fa proprio Fincantieri aveva completato la costruzione del nuovo Ponte Morandi di Genova. Più nel dettaglio, si tratta delle attività di edilizia, costruzioni infrastrutturali, impiantistica, studio, progettazione, trasporto, manutenzione, facility management e gestione di sistemi complessi. Al contrario, le attività di Astaldi relative alla gestione in concessione di infrastrutture e altri beni, destinate alla liquidazione, sono finite in un cosiddetto "patrimonio destinato" che rappresenta un po' una "bad company".

    Sta di fatto che, nella relazione semestrale al 30 giugno 2021, su crediti commerciali complessivi al netto delle rettifiche per 1,71 miliardi (in crescita dai 983 milioni di fine 2020), Fincantieri segnala con particolare evidenza la posizione vantata nei confronti di "Astaldi, società che ha in corso una procedura di concordato preventivo". Il valore recuperabile del credito in questione, prosegue la società guidata dall'amministratore delegato Giuseppe Bono, "è stato determinato in circa euro 18 milioni anche sulla base dei rimborsi ricevuti ed attesi da parte del fondo salva opere", istituito dal governo, e in particolare dal ministero delle Infrastrutture, proprio a seguito della crisi di Astaldi per tendere la mano alle imprese verso cui il gruppo romano era debitore. "Tale posizione - aggiunge la società della cantieristica navale - è oggetto di contestazioni a fronte delle quali Fincantieri ha intrapreso iniziative giudiziarie volte alla tutela della propria posizione. Sulla scorta del parere dei legali incaricati la società confida che le proprie ragioni potranno trovare accoglimento e su tali basi ritiene che il valore riflesso in contabilità sia recuperabile".

    Insomma, intorno al credito di 18 milioni è già partita la guerra legale tra Fincantieri e Astaldi, che negli anni passati spesso hanno lavorato insieme. Per esempio, ancora a novembre del 2018, la società partecipata a maggioranza dalla Cdp, tramite la controllata Fincantieri Infrastructure, aveva preso parte alla costruzione del ponte di Braila sospeso sul Danubio, in Romania, fornendo dei materiali alla joint venture formata da Astaldi e Ihi Infrastructure Systems. Di più: il bilancio di Fincantieri del 2020 riferiva l'assegnazione, "in base al piano concordatario di Astaldi e a fronte del credito commerciale vantato, di 3.269.909 azioni Astaldi, per un controvalore di euro 966 migliaia, e di n. 26.173.926 strumenti finanziari partecipativi al patrimonio destinato gestito dal concordato, per un valore stimato di euro 6.091 migliaia".

    Mentre l'ultima semestrale di Webuild, società di cui la Cassa depositi e prestiti ha in mano il 18,7% (dietro alla Salini Costruttori spa, che possiede il 45%), nella sezione dedicata alle operazioni con parti correlate, riporta 17,45 milioni di debiti commerciali riconducibili proprio a Fincantieri. Inoltre, la stessa semestrale della ex Salini Impregilo segnala "dei contratti di subappalto stipulati in esercizi precedenti con Fincantieri nell'ambito di commesse estere di Astaldi". Tuttavia, da Webuild precisano che i 18 milioni di crediti su cui è partita la battaglia legale non riguardano il gruppo guidato da Pietro Salini, perché sono riconducibili alla "bad company" di Astaldi.

  5. #1895
    L'avatar di ClaudioCa
    Data Registrazione
    Feb 2018
    Messaggi
    4,789
    Mentioned
    23 Post(s)
    Quoted
    3231 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da cgiuseppe Visualizza Messaggio
    Fincantieri va allo scontro legale sui 18 milioni di crediti verso Astaldi - la Repubblica

    Il valore recuperabile del credito commerciale di Fincantieri nei confronti di Astaldi, alla luce delle difficoltà attraversate da quest'ultima società, è ormai stimato in 18 milioni. Ma il gruppo che opera nella progettazione e costruzione di navi, e che è partecipato da un veicolo della Cassa depositi e prestiti per poco più del 71%, appare fermamente intenzionato a riavere indietro quel denaro, a costo di darsi appuntamento in tribunale con la società romana di costruzioni. Nel frattempo, buona parte delle attività di Astaldi, finita in concordato preventivo alla fine del 2018, sono confluite nel gruppo Webuild, con il quale un anno fa proprio Fincantieri aveva completato la costruzione del nuovo Ponte Morandi di Genova. Più nel dettaglio, si tratta delle attività di edilizia, costruzioni infrastrutturali, impiantistica, studio, progettazione, trasporto, manutenzione, facility management e gestione di sistemi complessi. Al contrario, le attività di Astaldi relative alla gestione in concessione di infrastrutture e altri beni, destinate alla liquidazione, sono finite in un cosiddetto "patrimonio destinato" che rappresenta un po' una "bad company".

    Sta di fatto che, nella relazione semestrale al 30 giugno 2021, su crediti commerciali complessivi al netto delle rettifiche per 1,71 miliardi (in crescita dai 983 milioni di fine 2020), Fincantieri segnala con particolare evidenza la posizione vantata nei confronti di "Astaldi, società che ha in corso una procedura di concordato preventivo". Il valore recuperabile del credito in questione, prosegue la società guidata dall'amministratore delegato Giuseppe Bono, "è stato determinato in circa euro 18 milioni anche sulla base dei rimborsi ricevuti ed attesi da parte del fondo salva opere", istituito dal governo, e in particolare dal ministero delle Infrastrutture, proprio a seguito della crisi di Astaldi per tendere la mano alle imprese verso cui il gruppo romano era debitore. "Tale posizione - aggiunge la società della cantieristica navale - è oggetto di contestazioni a fronte delle quali Fincantieri ha intrapreso iniziative giudiziarie volte alla tutela della propria posizione. Sulla scorta del parere dei legali incaricati la società confida che le proprie ragioni potranno trovare accoglimento e su tali basi ritiene che il valore riflesso in contabilità sia recuperabile".

    Insomma, intorno al credito di 18 milioni è già partita la guerra legale tra Fincantieri e Astaldi, che negli anni passati spesso hanno lavorato insieme. Per esempio, ancora a novembre del 2018, la società partecipata a maggioranza dalla Cdp, tramite la controllata Fincantieri Infrastructure, aveva preso parte alla costruzione del ponte di Braila sospeso sul Danubio, in Romania, fornendo dei materiali alla joint venture formata da Astaldi e Ihi Infrastructure Systems. Di più: il bilancio di Fincantieri del 2020 riferiva l'assegnazione, "in base al piano concordatario di Astaldi e a fronte del credito commerciale vantato, di 3.269.909 azioni Astaldi, per un controvalore di euro 966 migliaia, e di n. 26.173.926 strumenti finanziari partecipativi al patrimonio destinato gestito dal concordato, per un valore stimato di euro 6.091 migliaia".

    Mentre l'ultima semestrale di Webuild, società di cui la Cassa depositi e prestiti ha in mano il 18,7% (dietro alla Salini Costruttori spa, che possiede il 45%), nella sezione dedicata alle operazioni con parti correlate, riporta 17,45 milioni di debiti commerciali riconducibili proprio a Fincantieri. Inoltre, la stessa semestrale della ex Salini Impregilo segnala "dei contratti di subappalto stipulati in esercizi precedenti con Fincantieri nell'ambito di commesse estere di Astaldi". Tuttavia, da Webuild precisano che i 18 milioni di crediti su cui è partita la battaglia legale non riguardano il gruppo guidato da Pietro Salini, perché sono riconducibili alla "bad company" di Astaldi.
    Giusè, tutto ok? Non vedo più grafici e ST,
    FCT sembra appiattita sui 0,74, non capisco se vuole andare a fare un giro sui 0,7
    Benissimo invece sia Falck che Eurotech per ora

  6. #1896

    Data Registrazione
    Apr 2021
    Messaggi
    117
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    61 Post(s)
    Potenza rep
    7038827
    Citazione Originariamente Scritto da cgiuseppe Visualizza Messaggio
    Dopo TGYM e MTV, è arrivato il turno di LDOF il quale testa il 1° livello della ST. Kiusura sopra tale livello ( 6,868 ) proietta a 7,357 prima .... e 7,44 poi... sempre col se...

    Ciao @cgiuseppe , Leonardo ,come da tuo grafico , sembrerebbe diretta al livello segnalato

  7. #1897

    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    7,815
    Mentioned
    12 Post(s)
    Quoted
    3613 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Fincantieri Bay Shipbuilding to help construct LNG barge | WLUK


    STURGEON BAY (WLUK) -- Un costruttore navale di Sturgeon Bay contribuirà alla costruzione di quella che ritiene essere la più grande chiatta per bunkeraggio di GNL (gas naturale liquefatto) mai realizzata negli Stati Uniti.

    Fincantieri Bay Shipbuilding sta collaborando con Crowley Maritime Corporation sul progetto.

    La nave da 416 piedi offrirà una capacità di 12.000 m3 (3,17 milioni di galloni) di GNL e una volta completata sarà la più grande nave conforme al Jones Act del suo genere, diventando la seconda chiatta bunker conforme al Jones Act che Shell ha a lungo termine. charter negli Stati Uniti Sarà utilizzato per aiutare a espandere l'attuale capacità della rete GNL e soddisfare la domanda di energia più pulita.

    Il GNL è un processo attraverso il quale il gas naturale viene raffreddato allo stato liquido e ridotto di quasi il 600%, il che ne rende più facile e sicuro il trasporto. Le chiatte bunkeraggio trasportano il gas in luoghi dove può essere riportato allo stato gassoso per l'energia, oppure può essere utilizzato per rifornire altre navi che utilizzano il GNL. Il GNL brucia in modo molto più pulito rispetto agli altri combustibili fossili, con conseguente maggiore riduzione dell'inquinamento e minore usura interna dei motori.

    Nel 2002 Fincantieri ha progettato e costruito per Crowley due grandi chiatte articolate.

    Attualmente, Fincantieri sta concludendo la costruzione di una chiatta GNL simile ma più piccola per Polaris New Energy, Clean Canaveral, che dovrebbe consegnare entro la fine dell'anno.

    Questa nave per Crowley dovrebbe entrare in servizio nel 2024.

  8. #1898

    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    7,815
    Mentioned
    12 Post(s)
    Quoted
    3613 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da ClaudioCa Visualizza Messaggio
    Giusè, tutto ok? Non vedo più grafici e ST,
    FCT sembra appiattita sui 0,74, non capisco se vuole andare a fare un giro sui 0,7
    Benissimo invece sia Falck che Eurotech per ora
    Ciao Clà ... tutto a posto... Di tanto in tanto vi leggo... ma mi limito solo a postare qualke news ... per gli scarabokki posticipiamo al rientro.... Appooii...

  9. #1899

    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    7,815
    Mentioned
    12 Post(s)
    Quoted
    3613 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    [QUOTE @shedir;56498640]Ciao @cgiuseppe , Leonardo ,come da tuo grafico , sembrerebbe diretta al livello segnalato [/QUOTE]


    Ciao @shedir.... se son rose fioriranno... forse.....
    Ultima modifica di cgiuseppe; 02-09-21 alle 09:02

  10. #1900

    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    3,315
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    393 Post(s)
    Potenza rep
    42063959
    Scoppiettante inizio 8k azioni scambiate un grosso ordine di vendita.. peccato esserci incastrato

Accedi