IntesaSanpaolo: solo NEWS n° 2 - Pagina 87
Piazza Affari archivia una settimana buia: sul Ftse Mib agli inferi Unicredit, Bper ed ENI
Piazza Affari manda in archivio una settimana incolore e anche l?ultima seduta si conclude con segno meno. L’indice Ftse Mib ha chiuso con un calo dell?1,09% a 19.524 punti in …
Analisti si sfregano le mani in attesa del Tesla Battery Day: upgrade sul titolo che ha fatto +400% da inizio anno
Il Tesla Battery Day è ormai imminente: l’attesissimo evento è in calendario il prossimo martedì, 22 settembre. Grande trepidazione per le novità che il gruppo fondato da Elon Musk potrebbe …
Dividendi banche: Bce pronta a togliere divieto a inizio 2021, azionisti Intesa Sanpaolo pregustano doppia razione cedole
La Bce è pronta a rimuovere il divieto sulle banche relativo al pagamento di dividendi a partire dall’inizio del prossimo anno. E’ quanto anticipa oggi un’indiscrezione di Bloomberg News che …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #861
    L'avatar di Superspazzola
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    27,517
    Mentioned
    19 Post(s)
    Quoted
    2012 Post(s)
    Potenza rep
    42949686

    Ops UBI

    INTESA: GIUDICE CONCEDE TERMINI A UBI PER PRESENTARE NUOVE MEMORIE

    Nell'azione legale al tribunale di Milano su "Mac" (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus)

    - Milano, 24 lug - Si e' svolta oggi al tribunale di Milano l'udienza dell'azione giudiziale avviata da Ubi Banca volta ad accertare che gli effetti della comunicazione del 17 febbraio 2020 (con cui Intesa annunciava il lancio dell'ops su Ubi) sono cessati, con tutte le relative conseguenze, incluso il venir meno della 'passivity rule' in capo a Ubi Banca. Il presupposto dell'azione, aveva spiegato Ubi all'annuncio dell'azione legale, e' rappresentato dall'avveramento della condizione Mac (material adverse change, ndr) di efficacia dell'offerta pubblica di scambio, determinato 'dalla pandemia Covid-19 e dalla mancata tempestiva rinunzia di Intesa Sanpaolo a tale condizione'. Secondo quanto riferito da fonti vicine a Ubi Banca, al termine dell'udienza, il giudice del tribunale di Milano ha accolto al richiesta di Ubi di concessione dei termini per il deposito delle memorie istruttorie, respingendo la richiesta di Intesa Sanpaolo di rimettere subito la causa in decisione. Stando a quanto riferito dalle stesse fonti, "la fondatezza sostanziale dei presupposti dell'azione di Ubi Banca e' stata confermata dalla condotta della stessa Intesa Sanpaolo che, seppur con irrimediabile ritardo, si e' vista costretta a rinunciare alla Condizione Mac con riferimento al Covid-19 - che ha determinato a livello mondiale la cessazione di tutte le Opa/Ops all'epoca in corso - (e quindi a rinunciare all'opzione di revoca dell'offerta che la stessa voleva riservarsi) al fine di poter ottenere da Consob l'autorizzazione alla pubblicazione del Documento di Offerta".

    Inoltre, secondo fonti vicine a Ubi Banca, " ad offerta quasi conclusa - Intesa Sanpaolo ha riconosciuto l'intervenuto avveramento della Condizione Mac con riferimento al Codiv-19: infatti, al fine di incoraggiare le adesioni controparte ha incrementato il corrispettivo dell'Offerta (mutandone addirittura la natura da Ops a Opas) essendo costretta a riconoscere che tale decisione e' assunta proprio 'al fine di tenere in considerazione, inter alia, i dati piu' recenti di mercato per riflettere il mutato contesto macroeconomico a seguito della pandemia da Covid-19''. In questo quadro, l'iniziativa giudiziaria promossa da Ubi e' stata determinata esclusivamente dalla condotta di Intesa Sanpaolo e rappresenta un legittimo strumento di tutela degli interessi della banca , dei suoi stakeholder e dello stesso mercato.

    Infine, da Ubi viene respinta l'accusa di violazione della passivity rule, in quanto conclude la stessa fonte, Ubi ha avviato la azione all'esclusivo fine di far 'accertare' il verificarsi di un determinato evento (l'avveramento della Condizione Mac) e gli effetti per legge automaticamente derivanti dallo stesso e che in quanto tali non possono costituire un ostacolo agli obiettivi dell'offerta come erroneamente sostenuto da Intesa Sanpaolo. Infatti, si tratta di un'azione volta a tutelare la posizione giuridica soggettiva di Ubi, altrimenti pregiudicata dall'inerzia di Intesa Sanpaolo e dalla situazione di incertezza che ne e' derivata; a chiedere l'accertamento di fatti aventi rilievo giuridico che riguardano specificatamente Ubi e incidono direttamente sulla sua gestione, in ossequio al principio costituzionalmente garantito dall'art. 24 della Costituzione (Tutti possono agire in giudizio per la tutela dei propri diritti e interessi legittimi).
    Fla-
    (RADIOCOR) 24-07-20 20:04:34

  2. #862
    L'avatar di Superspazzola
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    27,517
    Mentioned
    19 Post(s)
    Quoted
    2012 Post(s)
    Potenza rep
    42949686

    Opas UBI

    Isp/Ubi B.: opas potrebbe superare l'80% (Mi.Fi.)

    MILANO (MF-DJ)--Non servira' attendere la chiusura delle contrattazioni di martedi' 28 luglio per capire che Intesa Sanpaolo ha ormai piantato la bandierina su Ubi Banca. Nelle ultime sedute le adesioni all'offerta pubblica di acquisto e scambio sono cresciute esponenzialmente e venerdi' 24 avevano toccato il 32,7%, suggerendo a qualche osservatore un best-case scenario con sottoscrizioni vicine all'85%. Secondo quanto ricostruito da Reuters, alla fine dell'ultima settimana di borsa agli azionisti retail andrebbe attribuita circa la meta' delle adesioni pervenute. Un altro 10% sarebbe invece riconducibile alle due fondazioni, Crc (5,9%) e Banca del Monte di Lombardia (3,95%), che venerdi' 17 avevano annunciato l'adesione alla luce del rilancio di Intesa. Molti investitori istituzionali hanno inoltre gia' dato istruzioni sul conferimento delle proprie quote alle banche agenti, che pero' attenderanno fino a lunedi' sera per eseguire gli ordini, spiegano le fonti. A Intesa, comunque, bastera' superare il 66,7% per condurre in porto la fusione, estraendo dal deal tutte le sinergie previste e dando vita a quello che sara' di gran lunga il primo polo bancario italiano. Se insomma l'esito dell'operazione non puo' lasciare adito a dubbi, nella city milanese ci si chiede gia' quali saranno le prossime tappe di quel nuovo risiko bancario che l'opas di Intesa ha avviato. Da qualche anno le condizioni sono mature per una nuova stagione di consolidamento del settore e oggi per molti non c'e' piu' tempo da perdere. Da un lato, in uno scenario caratterizzato da tassi zero e da forte crisi economica, la scala sara' lo strumento piu' efficace per realizzare sinergie di costo e ricavo. Dall'altro, la concorrenza di fintech e big tech si sta facendo sempre piu' serrata, come dimostra la crescita di Google Pay e Apple Pay sul mercato europeo. Spazio per il consolidamento sembra esserci soprattutto per le banche medie, dove il livello di frammentazione e' superiore alla media europea. E se infatti l'ultima ondata di fusioni, quella del 2006-2007, ha interessato soprattutto gli istituti di grandi dimensioni, oggi banker e investitori si aspettano una semplificazione tra i pesi medi del settore. Per piu' di una ragione il prossimo dossier caldo si preannuncia Mps. La scissione della bad bank e l'espulsione dal bilancio di oltre 8 miliardi di crediti deteriorati imprimeranno infatti un'accelerazione all'uscita del Tesoro. Oggi, Via XX Settembre ha il 68% dell'istituto e, secondo indiscrezioni, sarebbe pronta a iniettare nuovo capitale fino a 700 milioni per completare il processo di derisking. Il primo passo sara' la stesura dell'exit plan, il documento che fissera' le prossime tappe, a partire dalle modalita' di uscita dello Stato dal capitale. Attesa inizialmente per fine 2019, la presentazione del piano era stata rinviata inizialmente per la complessita' del processo di scissione e poi per il sopraggiungere dell'emergenza sanitaria. Oggi pero' i due ostacoli sembrano smarcati e a Roma i tecnici del Tesoro avrebbero ricominciato a lavorare sul documento che, oltre alle tempistiche e ai relativi passaggi tecnici, dovra' indicare anche i possibili partner. Sebbene l'advisor Mediobanca sia ancora fresco di nomina, qualche indagine e' gia' partita. Nei mesi scorsi, per esempio, Roma avrebbe sondato il livello di interesse di Banco Bpm, registrando pero' una certa freddezza. fch (fine) MF-DJ NEWS

    27/07/2020 08:18

  3. #863
    L'avatar di Superspazzola
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    27,517
    Mentioned
    19 Post(s)
    Quoted
    2012 Post(s)
    Potenza rep
    42949686

  4. #864

    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    1,355
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    616 Post(s)
    Potenza rep
    25229042
    Citazione Originariamente Scritto da Superspazzola Visualizza Messaggio
    Siamo al 32,66%. Mancano ancora 2 giorni:


    Allegato 2702813
    Al 27/07/2020: 43,481%

  5. #865
    L'avatar di Superspazzola
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    27,517
    Mentioned
    19 Post(s)
    Quoted
    2012 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da kisono Visualizza Messaggio
    Al 27/07/2020: 43,481%
    Grazie @kisono, mancano pochissimi punti percentuali per il minimo ma domani ci sarà il pieno. Posto il prospetto di Borsa Italiana:


    -schermata-2020-07-27-alle-18.40.07.jpg

  6. #866

    Data Registrazione
    Dec 2000
    Messaggi
    2,424
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    1128 Post(s)
    Potenza rep
    42520196
    Citazione Originariamente Scritto da Superspazzola Visualizza Messaggio
    Grazie @kisono, mancano pochissimi punti percentuali per il minimo ma domani ci sarà il pieno. Posto il prospetto di Borsa Italiana:


    -schermata-2020-07-27-alle-18.40.07.jpg
    Scusate, domani sarà l'ultimo prospetto?

  7. #867
    L'avatar di Superspazzola
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    27,517
    Mentioned
    19 Post(s)
    Quoted
    2012 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da ik8vwa Visualizza Messaggio
    Scusate, domani sarà l'ultimo prospetto?
    Sì, domani si chiude.

  8. #868

    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    4,513
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1375 Post(s)
    Potenza rep
    32015228
    Citazione Originariamente Scritto da Superspazzola Visualizza Messaggio
    Sì, domani si chiude.
    qua si gioca sul filo del rasoio

  9. #869

    Data Registrazione
    Jul 2001
    Messaggi
    15,554
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    2084 Post(s)
    Potenza rep
    42949692
    Citazione Originariamente Scritto da g_liuni Visualizza Messaggio
    qua si gioca sul filo del rasoio
    Figurati domani aderiranno tutti e si supererà il 60 abbondante

  10. #870

    Data Registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    731
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    368 Post(s)
    Potenza rep
    16127963
    MILANO (MF-DJ)--La Consob ha deciso di prorogare di due giorni (fino al 31 luglio) il periodo di offerta di scambio lanciata dalla Ca'' de Sass su Ubi Banca. Le ragioni di questo provvedimento, spiega una nota di Intesa diffusa ieri in serata, sono da ricondurre a taluni comportamenti tenuti da Ubi Banca nel corso dell''Offerta in relazione "al rispetto delle previsioni di cui all''art. 41 comma 1 e comma 5 del Regolamento Emittenti e configurabili nella diffusione da parte di Ubi Banca di messaggi non idonei a fornire una completa e corretta informativa ai propri azionisti". In conseguenza della proroga disposta dalla Consob, i risultati provvisori dell''Offerta saranno comunicati al mercato entro le ore 7h59 del 31 luglio 2020; i risultati definitivi dell''Offerta - cosi'' come l''avveramento, il mancato avveramento o la rinuncia delle Condizioni di Efficacia (ove non gia'' resi noti al mercato) - saranno comunicati entro le ore 7h59 del 4 agosto 2020; la Data di Pagamento del Corrispettivo sara'' il 5 agosto 2020. Si precisa che da parte di Intesa Sanpaolo non sono previste ulteriori modifiche ai termini e alle condizioni dell''Offerta a seguito della proroga del periodo di adesione, disposta d''ufficio dalla Consob e non richiesta dall''Offerente. Sempre in serata un portavoce della Ca'' de Sass ha fatto sapere che la proroga e'' motivata "dai comportamenti tenuti da Ubi nei confronti dei suoi azionisti cui non ha rappresentato con chiarezza tutti gli elementi piu'' rilevanti della nostra offerta". "Come comunicato stamattina", prosegue il portavoce, "Ubi e'' stata costretta da Consob a evidenziare sul proprio sito Internet come il prezzo dell''azione Ubi incorpori il premio implicito offerto da Intesa Sanpaolo. Pertanto, Consob ha assunto d''ufficio la decisione di prorogare di due giorni la durata dell''offerta per consentire all''azionariato (specialmente retail) di acquisire tutte le informazioni necessarie ad una reale comprensione dei contenuti dell''offerta e valutarne la convenienza. Poiche'' la nostra e'' un''offerta trasparente rivolta a tutti gli azionisti di UBI, ci auguriamo pertanto che il prolungamento stabilito da Consob possa servire a tutelare la chiarezza delle informazioni a disposizione degli azionisti Ubi, sollecitando tutti gli intermediari interessati al comportamento piu'' responsabile". "Ribandendo la convinzione di poter portare a termine l''offerta con pieno successo, sottolineiamo l''aspetto di maggior rilevanza: poter concludere nei tempi e nei modi previsti un''operazione che rafforzera'' il sistema finanziario e, nel complesso, l''assetto economico del nostro Paese", ha concluso il portavoce.
    com/lab

Accedi