Banca del farmaco
Goldman Sachs stima ora crescita utili Usa pari a zero in 2020. Ancora sell a Wall Street, Dow Jones scivola in fase correzione
Il Dow Jones scivola in fase di correzione, mentre Goldman Sachs taglia le stime sulla crescita degli utili della Corporate America a 165 dollari: ovvero, a un tasso di crescita …
Coronavirus: Bank of America taglia le stime sulla crescita globale mentre il Pil USA rallenta
La mancanza di slancio nell?economia, la risposta aggressiva della Cina all’epidemia di COVID-19 e le ricadute hanno spinto Bank of America a ridurre la sua previsione di crescita globale per …
Coronavirus scatena nuovi downgrade Pil Italia: -0,3% in 2020 per Prometeia. Gualtieri: misure manovra non bastano
Cosa succede all'Italia se Milano si ferma? Se, più in generale, a causa del panico coronavirus si fermano la Lombardia, il Veneto, ma anche il Piemonte? Think tank ed economisti …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    910
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    391 Post(s)
    Potenza rep
    42949680

    Banca del farmaco

    So che é un'idea un po' bislacca proprio per questo vorrei esporla qui.
    A me restano sempre inutilizzati in casa dei farmaci che poi a scadenza devo buttare e casomai non li utilizzo.
    E' un'idea assurda istituire anche dentro l'ufficio segreteria del medico di base una banca del farmaco in cui si possono portare i farmaci inutilizzati magari con un libretto al portatore in cui si scrive il valore del farmaco? Sono certa che se ne sprecherebbero meno e certamente a livello di efficienza efficacia ed economicita' se ne verrebbe a godere. Anche questo é finanza.
    Non credete? Un saluto cordiale a tutti grazie per il vostro tempo che avete dedicato e un augurio di buona giornata 😊

  2. #2

    Data Registrazione
    Sep 2012
    Messaggi
    1,002
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    642 Post(s)
    Potenza rep
    4480349
    E' sicuramente un'ottima idea ma credo di difficile applicazione perchè la gestione della banca del farmaco sarebbe a carico del medico di base che già non ha tempo per seguire tutti i pazienti, figuriamoci se dovesse farsi carico anche di questa nuova attività.
    Il problema che vedo però è anche di sicurezza perchè qualcuno dovrebbe garantire che i farmaci depositati siano sicuri ed utilizzabili con tutte le implicazioni del caso.
    Secondo me la questione andrebbe risolta a monte con un decreto che obblighi le case farmaceutiche a commercializzare i farmaci anche in confezioni ridotte evitando di costringere il paziente a dover comprare costose confezioni da 24 compresse quando magari ne servono solo 3 o 4.
    La cosa è concettualmente semplicissima ed eviterebbe spese inutili, sprechi e relativi smaltimenti ma non si farà mai perchè le case farmaceutiche da sempre comandano e impongono le loro scelte.
    Non ho statistiche ma sono convinto che un'altissima percentuale dei farmaci da banco venduti finisce alla lunga per essere cestinato per inutilizzo e sopravvenuta scadenza.
    Ultima modifica di donsalieri; 17-01-20 alle 09:45

  3. #3

    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    5,412
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    868 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    ehmmm...il medico per legge (buona o cattiva che sia....) non può "distribuire" medicine

    Le case farmaceutiche sono pappa e ciccia con i politici in tutto il mondo, spingono per confezioni grandi e per scadenze sempre più ravvicinate. Una delle più grandi truffe sono le scadenze dei farmaci, tranne pochi rari casi.

    Inoltre (teoricamente...) c'è il problema che i farmaci andrebbero consegnati solo dietro presenetazione di ricetta medica

  4. #4

    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    1,248
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    58 Post(s)
    Potenza rep
    21423772
    Citazione Originariamente Scritto da donsalieri Visualizza Messaggio
    E' sicuramente un'ottima idea ma credo di difficile applicazione perchè la gestione della banca del farmaco sarebbe a carico del medico di base che già non ha tempo per seguire tutti i pazienti, figuriamoci se dovesse farsi carico anche di questa nuova attività.
    Il problema che vedo però è anche di sicurezza perchè qualcuno dovrebbe garantire che i farmaci depositati siano sicuri ed utilizzabili con tutte le implicazioni del caso.
    Secondo me la questione andrebbe risolta a monte con un decreto che obblighi le case farmaceutiche a commercializzare i farmaci anche in confezioni ridotte evitando di costringere il paziente a dover comprare costose confezioni da 24 compresse quando magari ne servono solo 3 o 4.
    La cosa è concettualmente semplicissima ed eviterebbe spese inutili, sprechi e relativi smaltimenti ma non si farà mai perchè le case farmaceutiche da sempre comandano e impongono le loro scelte.
    Non ho statistiche ma sono convinto che un'altissima percentuale dei farmaci da banco venduti finisce alla lunga per essere cestinato per inutilizzo e sopravvenuta scadenza.
    Concordo..
    l'anno scorso sono stato in America, e mi sono stupito del fatto che sull'acquisto dei farmaci c'è una libertà che qua in Italia ci sogniamo per quanto riguarda le quantità a confezione.. partono da confezioni con solo 1/2 pasticche fino ad arrivare a 5/10/15 e così via...

  5. #5
    L'avatar di scract
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    2,262
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    403 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    voi prendereste un farmaco , che per esempio deve essere conservato in un luogo fresco, e' stato conservato magari vicino un termosifone?chi puo- garantire se e' stato conservato bene?

  6. #6

    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    910
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    391 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    E' che per i diabetici esiste già il servizio di distrinuzione dei farmaci con l'infermiere che distribuisce. Grazie molte a tutti per le risposte che mi ha fatto molto piacere ricevere 😊

  7. #7
    L'avatar di edoardofilippo
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    1,757
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    571 Post(s)
    Potenza rep
    41433054
    ottima idea,migliore di quella che sfrutta la gente di buon cuore per ingrassare i già pingui bilanci delle case farmaceutiche con il "banco farmaceutico"!
    io ordino i medicinali da banco sul web,è vero che così si incrementa il traffico di furgoni ma tanto anche la mia farmacia mi fa tornare sempre due volte perchè a magazzino non li tiene!

Accedi