NOKIA = 5G ....e 6G - Pagina 26
Piazza Affari inciampa, Banco BPM ostaggio del rebus M&A. Bene ENI e Saipem
Giornata senza verve per Piazza Affari. A tenere banco è sempre il newsflow sui vaccini con le autorità UK che son state le prime ad approvare l’uso del vaccino anti-Covid …
Banco BPM ha voglia di risiko, AD Castagna: ‘molto disponibili’, ma titolo maglia nera in Borsa. Vandelli (Bper): M&A ‘difficile se non impossibile’
Banco BPM si conferma interessata e disponibile a vagliare operazioni di fusioni: lo ha ripetuto oggi il numero uno, l’amministratore delegato Giuseppe Castagna, ammettendo di provare anche un po’ di …
Crollo UniCredit post addio Mustier: fondi esteri in fuga, che farà BlackRock? A caccia del nuovo AD: tra i nomi Morelli e Massiah
Fuga da UniCredit: emblema di fuga dall’Italia? Di certo il caso dimissioni Mustier ha appannato l’immagine sia della banca che del governo italiano e dunque di nuovo dell’Italia, provocando un …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #251
    L'avatar di e_lm_70
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    21,413
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    4960 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da CharlesIngalls Visualizza Messaggio
    Questa azienda secondo me non è più competitiva a livello mondiale... e pensare che 20 anni fa era il top...!!! Questo dimostra che nessuna azienda sarà per sempre roccia...!!! O almeno... non è scontata come cosa...!!!
    20 anni fa erano leader nel telefonini, ma prendevano mazzate da Ericsson nella parte network

    Poi venne Mr eFlop, e distrusse i telefonini e li regalo' a micro&soft ... mentre la parte network in collaborazione con siemens pareva la caritas = bizness no profit

    Poi ... io ho smesso di seguire ... ma ad occhio ... a livello network prendono ancora le mazzate dai cugini svedesi ... e a livello telefonini ... mi pare che Nokia sia ora solo un brand attaccato ad un telefonino qualunque made in china ...

    Anyhow .. bella mazzata ... pensavo fosse una passeggiata di salute fare da 4 USD a 5 USD .. ed invece .. anche se e' solo un cippino .. ho un loss del 14% ... tanto per far compagnia alle canistracci oil che tengo vicini vicini a nokia nel portafolio

  2. #252

    Data Registrazione
    Apr 2011
    Messaggi
    579
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    9 Post(s)
    Potenza rep
    10850221
    Nokia in chiaroscuro: raddoppio dell'utile netto, outlook al ribasso - CorCom

    Nokia in chiaroscuro: raddoppio dell’utile netto, outlook al ribasso

    Via alla nuova strategia che prevede quattro comparti commerciali: reti mobili, reti fisse, cloud e infrastrutture tecnologiche. Il ceo Lundmark: “Ci aspettiamo di stabilizzare la nostra performance finanziaria nel 2021”

    29 Ott 2020
    Veronica Balocco

    Taglio delle previsioni sui profitti annuali da parte di Nokia, nonostante le stime relative agli ultimi tre mesi del 2020 abbiano rispettato le aspettative. La prospettiva è stata annunciata dalla compagnia finlandese in occasione della pubblicazione dei dati relativi alla trimestrale luglio-settembre, periodo che ha visto l’utile netto dell’azienda attestarsi a 193 milioni di euro, rispetto agli 82 milioni del terzo trimestre 2019.

    Nonostante queste buone performance, per l’intero anno Nokia ha affermato di prevedere un margine operativo di circa il 9% rispetto al 9,5% annunciato in precedenza. Il gruppo delle telecomunicazioni ha inoltre annunciato l’avvio di una nuova strategia, che vedrà la nascita di quattro diversi comparti commerciali: uno sulle reti mobili, uno su quelle fisse, uno sui sistemi in cloud e uno sulle infrastrutture tecnologiche. La suddivisione sarà operativa a partire da gennaio, come spiegato dal nuovo amministratore generale dell’azienda finlandese, Pekka Lundmark. “Ci aspettiamo di stabilizzare la nostra performance finanziaria nel 2021 e raggiungere un progressivo miglioramento verso i nostri obiettivi di lungo termine”, ha detto Lundmark.

    Al centro la “sconfitta” contro Samsung Electronics.

    Nokia e il suo rivale nordico Ericsson hanno acquisito negli ultimi tempi un maggior numero di clienti: merito dell’estensione delle reti 5G presso più operatori e del progressivo allontanamento di Huawei da parte di diversi governi per problemi di sicurezza. Nokia, tuttavia, ha subito una battuta d’arresto nel terzo trimestre, quando ha perso contro Samsung Electronics su un contratto per la fornitura di apparecchiature 5G a Verizon. “Abbiamo perso quote di un grande cliente nordamericano, riscontriamo una certa pressione sui margini in quel mercato e crediamo di dover aumentare ulteriormente gli investimenti in ricerca e sviluppo per garantire la leadership nel 5G”, ha affermato Lundmark. La società ha quindi tagliato il suo margine operativo previsto per il 2020 al 9% dal 9,5% e per il 2021 si aspetta un margine operativo del 7-10%.
    Ericsson, intanto, la scorsa settimana ha riportato utili trimestrali superiori alle stime di mercato, aiutato da margini più elevati e dal lancio del 5G in Cina, e ha affermato di essere “più fiducioso” nel raggiungimento degli obiettivi del 2020. A differenza di Ericsson, Nokia non ha vinto alcun contratto radio nei mercati cinesi altamente competitivi. Anche i ricavi trimestrali sono diminuiti a causa della debolezza dell’attività di servizi.

Accedi