Ma perché a questo punto dovremmo preoccuparci del debito? - Pagina 10
Mercati emergenti con una marcia in più: +60% dai minimi e la Cina pronta a innescare nuovo rally nel 2021
Le azioni dei mercati emergenti potrebbero sorprendere in positivo nel 2021 grazie al fatto che l’Asia sta uscendo dalla pandemia Covid-19 in maniera migliore rispetto alle economie avanzate. Molto probabilmente …
Affossare il Bitcoin ultimo atto di Trump? Tonfo record da marzo, in poche ore brucia $3000
Sell off da record sul Bitcoin che, dopo essere salito a un valore inferiore di appena 7 dollari rispetto al massimo assoluto di $19.500 (e in rialzo del 250% negli …
UniCredit lancia sul mercato la più ampia emissione di Bonus Certificate dell?anno
Disponibile sul SeDeX ed EuroTLX di Borsa Italiana la nuova serie di 100 Bonus Certificate che si aggiungono agli oltre 250 Bonus Certificate già emessi da UniCredit. I nuovi prodotti …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #91

    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    8,132
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    3931 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da Boba Fett Visualizza Messaggio
    Parlavo dei singoli cittadini, non aziende
    Ah ecco, certo I flussi finanziari e livelli di indebitamento sono infatti totalmente diversi tra famiglie, imprese e stati. Chi pensa che queste tre grandi entità debbano agire nello stesso modo, ed essere soggette alle stesse regole, non ci ha veramente capito nulla, come possiamo capire da qualche comment sopra ; )

  2. #92
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    14,629
    Mentioned
    562 Post(s)
    Quoted
    7759 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da Flavio Ezio Visualizza Messaggio
    Mah, mica tanto vero. Un'azienda grande normale è perennemente indebitata, lo strumento della leva è spesso utile a fini aziendali.
    Insomma, l'obbligazione statale da 5 anni è uguale a quella privata, allo scadere dei 5 anni, entrambe estinguono il debito rifondendo il capitale ; ) ma nulla impedisce all'azienda di emettere un altro titolo di ugual valore.
    Si parlava di debito pubblico non di debito privato.Se il debito è privato che sia stato contratto da persona fisica o da persona giuridica occorre sempre la capacità di ripagarlo per non essere dichiarati insolventi o falliti.

    Stesso discorso vale per le aziende...grandi. Se il totale delle passività in rapporto al capitale proprio supera 2 vuol dire che il capitale di terzi è maggiore del capitale proprio,con le conseguenze immaginabili.

    In conclusione rifinanziarsi non è una operazione facile, automatica,scontata, sempre conveniente.

  3. #93
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    14,629
    Mentioned
    562 Post(s)
    Quoted
    7759 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da Flavio Ezio Visualizza Messaggio
    Ah ecco, certo I flussi finanziari e livelli di indebitamento sono infatti totalmente diversi tra famiglie, imprese e stati. Chi pensa che queste tre grandi entità debbano agire nello stesso modo, ed essere soggette alle stesse regole, non ci ha veramente capito nulla, come possiamo capire da qualche comment sopra ; )
    Non agiscono allo stesso modo,ma non c'è alcun dubbio che un default più o meno selvaggio o pilotato,si riperquote direttamente sui possessori dei titoli di debito e indirettamente su famiglie e imprese.

    Finora abbiamo capito che:


    . In Italia è da 30 anni circa che si sa che il debito non è ripagabile.

    . Nessun debito pubblico è ripagabile, praticamente.

    . Questa è una cosa che vale da decenni per qualsiasi paese.

    ...queste 3 affermazioni sono solo astruserie,non alzare polveroni, evita il teatrino.
    Ultima modifica di mander; 19-10-20 alle 18:31

  4. #94

    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    8,132
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    3931 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da mander Visualizza Messaggio
    Si parlava di debito pubblico non di debito privato.Se il debito è privato che sia stato contratto da persona fisica o da persona giuridica occorre sempre la capacità di ripagarlo per non essere dichiarati insolventi o falliti.
    LOL, e invece la grande differenza con un debito pubblico, quale sarebbe se non paghi cedole e/o capitale, sei insolvente, e si attivano tutte procedure. Attualmente, nel mondo, esistono paesi insolventi (Sudamerica).

  5. #95

    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    8,132
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    3931 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da mander Visualizza Messaggio
    si riperquote .
    Già leggendo cose come queste, si capisce benissimo il livello dell'interlocutore (o interloqutore, chissà).

  6. #96
    L'avatar di mander
    Data Registrazione
    Feb 2015
    Messaggi
    14,629
    Mentioned
    562 Post(s)
    Quoted
    7759 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da Flavio Ezio Visualizza Messaggio
    Già leggendo cose come queste, si capisce benissimo il livello dell'interlocutore (o interloqutore, chissà).
    Leva pure la q e metti la c ma il problema delle castronerie resta intatto:



    . In Italia è da 30 anni circa che si sa che il debito non è ripagabile.

    . Nessun debito pubblico è ripagabile, praticamente.

    . Questa è una cosa che vale da decenni per qualsiasi paese.


    Se il debito è privato le procedure sono arcinote,se il debito è pubblico in caso di insolvenza si va al default,un film che abbiamo gia' visto.
    Ultima modifica di mander; 19-10-20 alle 19:53

Accedi