1.4 Milionari in Italia - è possibile? - Pagina 3
L?esposizione sostenibile anche negli ETF obbligazionari High Yield
Tre nuovi ETF con la firma di Lyxor con un’esposizione sostenibile alle obbligazioni High Yield (segmenti USD High Yield, EUR High Yield e Global High Yield). I tre ETF, quotati …
Gentiloni: ‘Italia ancora in squilibrio macroeconomico eccessivo, debito non cala’. Su coronavirus attenti al panico
L'Italia rimane in una condizione di squilibrio macroeconomico eccesivo, con il debito pubblico che continua a non scendere. "In Italia il rapporto debito pubblico-Pil è ancora in aumento, sebbene i …
Effetto coronavirus non risparmia nessuno, travolta anche Enel ma il quadro grafico resiste
Nemmeno le utilities non riescono a schivare l?ondata di vendite che ha travolto Piazza Affari nelle ultime sedute per la diffusione del coronavirus in Italia, seppur evidenziando maggior resilienza. Il …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #21

    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    279
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    16 Post(s)
    Potenza rep
    6646618
    Citazione Originariamente Scritto da Itachi Visualizza Messaggio
    A me pare più strana la grecia dove segna 2 milioni di milionari a fronte di una popolazione di 10 milioni di persone.
    Tra l'altro da noi sono scesi rispetto al 2018 da loro sono pure stabili.
    dove vedi 2 milioni? c'è scritto 68,000 nel report.

  2. #22

    Data Registrazione
    Mar 2011
    Messaggi
    279
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    16 Post(s)
    Potenza rep
    6646618
    il motivo della mio post nasce dal fatto che 3% della popolazione è milionaria sembra tantissimo, cioè una persona su 30.
    ogni volta che siete in ufficio o gruppo con piu di 30 persone, una è milionaria.

  3. #23
    L'avatar di CharlesIngalls
    Data Registrazione
    Oct 2001
    Messaggi
    98,296
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    8162 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    Citazione Originariamente Scritto da mushyyy Visualizza Messaggio
    Ogni volta che sento parlare gli italiani, sembra che siano tutti poveri.
    Poi leggo una ricerca di credit suisse, dove indica in 1.4 milioni di italiani con patrimoni superiori al $1M (€0.9M).

    Ora va bene tutto, ma circa una persona ogni 40 è milionaria.
    A me sembra tantissimo. Voi che ne pensate?

    Global wealth report – Credit Suisse
    I conti sono presto fatti... pro-capite...!!!

    La ricchezza globale degli Italiani si aggira attorno a 11.000 miliardi di Euro che fratto il n. di abitanti (60 milioni) offre una ricchezza pro-capite pari a 11.000.000/60=183.000 Euro a testa... neonati e ex-extra compresi...!!!

    Il dato è verosimile...!!! 1 su 40 è il 2,5% del campione... ci sta...!!!

  4. #24
    L'avatar di CharlesIngalls
    Data Registrazione
    Oct 2001
    Messaggi
    98,296
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    8162 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    Citazione Originariamente Scritto da mushyyy Visualizza Messaggio
    il motivo della mio post nasce dal fatto che 3% della popolazione è milionaria sembra tantissimo, cioè una persona su 30.
    ogni volta che siete in ufficio o gruppo con piu di 30 persone, una è milionaria.
    Come ci sono quelli che hanno zero e magari tanti debiti... ci sono quelli nella norma e qualcuno davvero ricco... cmq sia una famiglia di tre persone con + di 550.000 Euro di patrimonio è definita ricca...!!!

  5. #25

    Data Registrazione
    Jul 2015
    Messaggi
    431
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    464 Post(s)
    Potenza rep
    32446281
    Citazione Originariamente Scritto da marcellomoini Visualizza Messaggio
    a te sembra che sia un ben paese dove 39 persone hanno le p al c ulo e 1 ha 1 milione di euro?
    Citazione Originariamente Scritto da fdg86 Visualizza Messaggio
    E tutta una questione relativa, sono molto ricchi rispetto ad es ad un operaio tedesco che prendere 1900 euro al mese ma vive nel suo appartamento in affitto alla periferia di Francoforte e ha giusto 20-25k in banca.
    In Italia bisognerebbe smettere di fare 2 cose:

    1) le vittime
    2) i gelosi

    Perchè non è assolutamente vero che su 40 persone 1 sta bene e 39 fanno la fame. Anzi, il problema è l'opposto: siccome questi 39 guadagnano piu o meno la stessa cifra, sono tutti incaxxati. Allora bisognerebbe che qualcuno la facesse davvero la fame e qualcuno se la passasse benino....la diversità è alla base della meritocrazia.

    E dobbiamo farla finita con questa gelosia sociale. Invece di piagnucolare, bisognerebbe chiedersi cosa è stato fatto su noi stessi per pretendere di vivere bene come chi si è fatto il mazzo e ha rischiato.
    Si è sdoganato questo vittimismo generalizzato insopportabile: c'è gente che non sa avvitare nemmeno un bullone o fare 2+2, ma cosa pretendono?

  6. #26

    Data Registrazione
    Jul 2016
    Messaggi
    1,415
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    1072 Post(s)
    Potenza rep
    37944111
    Citazione Originariamente Scritto da baol Visualizza Messaggio
    Non mi è chiaro il concetto di "ricco":

    Antonio: falegname, proprietario del piccolo capannone dove ha sede la falegnameria, della casa di campagna dove abita e titolare di un conto corrente con su un po' di risparmi.
    Reddito annuo reale dopo le imposte 33.000 euro annui.

    Pasquale: ha venduto il suo appartamento in centro a Bologna ed ha creato un agriturismo ristrutturando il casolare in Abruzzo ereditato dai nonni ed acquistando un po' di terreni.
    Reddito annuo reale dopo le imposte circa 25.000 euro annui.

    Giovanni: ex titolare di una ditta di legname, ha una casa di proprietà, 2 appartamenti ereditati dai genitori che da in affitto ed un piccolo uliveto; si è "riciclato" come insegnante di sostegno.
    Reddito annuo netto tra affitti ed insegnamento (non è di ruolo) circa 18.000 euro annui.

    I nomi sono inventati, i casi reali.
    Orientativamente dovrebbero far parte di quel milione e rotti di "milionari".
    Di certo non sono poveri, ma secondo voi sono ricchi?
    Milionario non significa ricco, anche perchè quest'ultimo definizione è molto soggettiva.

    Queste persone appartengono al 3% più ricco degli italiani, quindi relativamente alla popolazione cui appartengono sono ricchi (in termini relativi). Se non fossero italiani, bensì francesi, tedeschi, inglesi, etc.etc. rimarrebbero ricchi anche rispetto a quelle popolazioni (non al 3% della scala, ma magari al 5, 6, 8%, ma sempre nella forchetta terminale della distribuzione).

    Probabilmente da quella ricchezza non riescono ad "estrarre" redditi o rendite sufficienti per poter avere anche un flusso economico annuo da ricchi, sempre nella definizione statistica, ovvero appartenendo alla fascia terminale della distribuzione dei redditi che prevede che per poter essere nel ventile più elevato bisogna avere redditi superiori a 6.000 euro mensili (circa, in questo caso si parla di nucleo famigliare).

    Questo dipende anche dal fatto che è sempre più difficile "vivere di patrimonio" a causa della secular stagnation (per sommi capi oggi è difficile far rendere più del 2% netto un patrimonio diversificato di 1 mln e con questo rendimento si ottengono 20.000 euro annui, meno di 2.000 al mese.

    Tu non hai scritto nulla al riguardo delle composizioni famigliari, ma ipotizzando che tutti e tre abbiano moglie ed un figlio dal punto di vista del reddito si collocano tutti e tre (il terzo un pò al limite inferiore) all'interno della middle class, definita dall'OCSE come le famiglie che stanno tra il 75% e il 200% del reddito mediano (ovvero in Italia che hanno un reddito annuo tra il 19k e 50k euro nel caso di una famiglia di 3 persone). Però tutti e tre hanno la possibilità di alienare il patrimonio e renderlo più produttivo, a differenza dei ceti popolari "che non posseggono nulla se non i propri figli" (definizione del proletariato).

    Se volete capire dove vi collocate esiste questo tool dell'OCSE:

    Governments must act to help struggling middle class - OECD

  7. #27

    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    2,602
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    1754 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Citazione Originariamente Scritto da baol Visualizza Messaggio
    Non mi è chiaro il concetto di "ricco":

    Antonio: falegname, proprietario del piccolo capannone dove ha sede la falegnameria, della casa di campagna dove abita e titolare di un conto corrente con su un po' di risparmi.
    Reddito annuo reale dopo le imposte 33.000 euro annui.

    Pasquale: ha venduto il suo appartamento in centro a Bologna ed ha creato un agriturismo ristrutturando il casolare in Abruzzo ereditato dai nonni ed acquistando un po' di terreni.
    Reddito annuo reale dopo le imposte circa 25.000 euro annui.

    Giovanni: ex titolare di una ditta di legname, ha una casa di proprietà, 2 appartamenti ereditati dai genitori che da in affitto ed un piccolo uliveto; si è "riciclato" come insegnante di sostegno.
    Reddito annuo netto tra affitti ed insegnamento (non è di ruolo) circa 18.000 euro annui.

    I nomi sono inventati, i casi reali.
    Orientativamente dovrebbero far parte di quel milione e rotti di "milionari".
    Di certo non sono poveri, ma secondo voi sono ricchi?
    Ricchi è un termine difficile, ma sicuramente sono almeno benestanti. Se parliamo di possedimenti >1M.
    La tua narrazione infatti omette questo aspetto.

    Antonio prende uno stipendio netto di tutto rispetto e ha valori per circa 1M (altrimenti non è la casistica). Probabile siano metà immobiliari e metà "un po' di risparmi".
    Pasquale a occhio il milione non ce l'ha. L'agriturismo rende pochino e il casolare non credo valga molto. Per arrivare intorno al milione dovrebbe aver venduto un appartamento bello costoso e dovrebbe avere sul conto ancora un bel po' di danari.

    Giovanni o non ha 1M oppure non lo fa rendere se ne ricava così poco.

    Quando si parla di vita di rendita il milione è circa la somma considerata come soglia per tirar fuori un 2% netto almeno che consenta di non lavorare. Questi casi sono dei milionari che ricavano circa lo stesso, lavorando. Mi sembra quantomeno poco efficiente.

  8. #28

    Data Registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    2,602
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    1754 Post(s)
    Potenza rep
    42949675
    Citazione Originariamente Scritto da baol Visualizza Messaggio
    In termini relativi, l'operatore di call center da 300 euro al mese che vive in coaffitto con altre 5 persone in un bilocale e riesce a mangiare quasi tutti i giorni è ricco rispetto ad un senzatetto.

    Quindi rinnovo la domanda: le persone succitate (e penso che tutti conosciate persone con beni paragonabili), le classifichereste nel ceto dei ricchi?
    Se dal post di abc vediamo che la ricchezza mediana è meno di 100k a cranio, chi possiede 10x quel valore è abbastanza ricco, poi troviamo la parola più adatta.

  9. #29

    Data Registrazione
    Mar 2017
    Messaggi
    480
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    348 Post(s)
    Potenza rep
    4939299
    Non ho capito se si tiene conto della sola liquidità o anche di beni immobili.

  10. #30
    L'avatar di DoctorT
    Data Registrazione
    May 2001
    Messaggi
    2,500
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    987 Post(s)
    Potenza rep
    42949691
    Citazione Originariamente Scritto da Wally6 Visualizza Messaggio
    Non ho capito se si tiene conto della sola liquidità o anche di beni immobili.
    tiene conto dei beni mobili, immobili e delle quote in fondi pensione, quindi un concetto di ricchezza abbastanza ampio

Accedi