Il futuro del paese sta tutto in questi numeri - Pagina 24
Franklin si mangia Legg Mason nella lotta per sopravvivere ad avanzata fondi passivi a basso costo
Colpo grosso nel mondo del gestito. Franklin Templeton ha annunciato l’acquisizione di Legg Mason in un’operazione in contanti del valore di 4,5 miliardi di dollari. Franklin Templeton pagherà 50 dollari …
Etf: afflussi rallentano a inizio 2020 complice coronavirus, l’azionario è l’asset class più gettonata
Gli ETF europei hanno registrato afflussi per 11,6 miliardi di euro a gennaio 2020. Lo si legge nel “Money Monitor January 2020?, un?analisi approfondita pubblicata da Lyxor ETF Research, rivolta …
Ops di Intesa SanPaolo manda in orbita Ubi Banca: titolo +24%. Italia apre danze risiko bancario in Europa
Nozze Intesa SanPaolo-Ubi Banca, con ripercussioni su Bper, Unipol e UnipolSai: come la vedono gli analisti? Nel caso in cui l’Ops (offerta pubblica di scambio) di Intesa SanPaolo si dovesse …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #231
    L'avatar di The Beast
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    14,085
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    3380 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da Benjamin_Malaussène Visualizza Messaggio
    Errore mio nel fare confusione tra i due chiedo venia

    Rimane comunque il fatto che tali affermazioni, cercando su Google si trovano solo su blitz quotidiano e blog personali.

    Per il resto, si tratta comunque di una figura abbastanza controversa per l'influenza ultra liberalista avuta negli anni 80, e comunque profondamente lontano dai politici che oggi non combattono la piccola evasione per non perdere consenso
    sisi infatti ho provato a recuperare l'intervista originale ma non l'ho trovata :/

  2. #232

    Data Registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    358
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    334 Post(s)
    Potenza rep
    15635114
    Citazione Originariamente Scritto da missed_approach Visualizza Messaggio
    In Canada potete permettervi di fare così perchè lo Stato da tutti gli strumenti per fare bene e se uno non lo fa è per forza in malafede.
    Da noi invece lo Stato si serve dell'imprenditoria come un bancomat su cui scaricare fatture elettorali e giochini di potere.

    Io non so il motivo per cui tu sei dovuto emigrare ma se arrivi a scrivere " gli evasori campano col nero perchè hanno attività fallimentari e le fanno pagare a chi paga le tasse.Diciamo le cose come stanno." significa che dove stai ci stai male e reputi (co)responsabile del tuo esilio la classe imprenditoriale italiana. Ed è comprensibile.

    Lo ripeto, non voglio di certo difendere l'imprenditoria italiana, dico solo che ci vuole onestà intellettuale nel riconoscere che ci sono tante aziende e partite iva che se non facessero nero chiuderebbero nonostante l'attività sia sana, semplicemente perchè non è sano il sistema legislativo e fiscale su cui operano.
    E' chiaro che se siamo abituati a riscuotere il 15 del mese che fuori piova o ci sia il sole, tutto ciò diventa meno scontato...
    Allora, chiariamo un po di cose:

    1- Non mi è mai piaciuta l'italia e sono terrorizzato ogni giorno dai documenti dell'immigrazione per la paura che possa dover tornare li.
    Lo considero un paese antiquato pieno di gente che è rimasta a mezzo secolo fa. Non l'ho mai sopportato. Sono cresciuto adorando la modernità, il mio scopo nella vita è sempre stato guardare al futuro e tutto ciò che riguarda scienza e tecnologia.
    Capisci quindi la sofferenza di vivere in un posto che è praticamente un gigantesco villaggio medioevale. Non voglio entrare nel merito su cosa sia oggettivamente giusto o sbagliato, sto dicendo che io sono l'esatto opposto di ciò che sono gli italiani, non mi sono mai sentito italiano.
    Qui vivo in un paradiso (per me) dove tutto funziona, la tecnologia è praticamente imposta e le persone sono più razionali che emotive. Si rincorre il domani invece che guardare a ieri.
    Io amo questo posto. Perchè amo la loro visione del domani.

    Capisci quindi quanto i tuoi ragionamenti non abbiano alcun contatto con la realtà se arrivi a dire che siccome pretendo che si rispettino le leggi vuol dire che sto male qui. Per me le leggi si rispettano e basta. Ho onore, ho sempre avuto un codice etico, e stare in un paese dove la gente cerca giustificazione per infrangere costantemente queste cose mi ha sempre fatto venire la nausea.

    Cosa che puoi verificare dal fatto che ho aperto mesi fa un topic nella sezione immobiliare dove spiegavo la mia situazione. La mia famiglia ha un patrimonio immobiliare con cui potrebbero campare 4 generazioni. Sarei potuto rimanere in Italia e non avrei nemmeno avuto bisogno di lavorare.
    Lunga storia ma la versione breve è che non ho mai preso un centesimo (per scelta) e sono espatriato alla prima occasione, dove lavorerò ogni giorno della mia vita.
    Ho scelto di lavorare qui nonostante potessi campare al mare a vita li. Quindi questo dovrebbe farti capire come siamo ben lontani dal vaneggiamento sui "la gente che dice questo lo fa per invidia".

    2- Mi rendo conto che tu non riesca a capirlo ma la "classe imprenditoriale italiana" sono gli italiani.
    Non c'è un innocente e un colpevole. La situazione in cui verte quel paese non è colpa di qualcuno, è colpa di tutti. E colpa di gente che ha costantemente ignorato lo sviluppo economico e tecnologico del resto del mondo. È colpa di chi vota il politico che gli offre la cena. È colpa di chi imbroglia. Di chi evade. E anche e soprattutto di chi giustifica queste cose.
    È colpa di tutti.
    Quando esce fuori il grosso evasore arrestato, il mafioso, le mazzette date a qualcuno, il professore che inneggiava a hitler in classe, ecc ecc la cosa che nessuno si degna mai di dire è che ogni singola persona intorno a lui era perfettamente consapevole di tutto. E gli andava bene cosi.

    3- "Il Canada ti da gli strumenti per fare bene". NON è VERO.
    È questo che ti devi mettere in testa. Da italiano stai guardando solo davanti al tuo naso alla situazione di oggi. Il paese non è nato ieri, la situazione attuale italiana è il risultato di 40 anni di ragionamenti come il tuo.
    L'italia 40 anni fa non era cosi, aveva la stessa identica situazione del canada. 40 anni di ragionamento come questo l'hanno fatta arrivare cosi.
    E se oggi la situazione è quella è proprio a causa DI CHI EVADE. Non c'è una classe politica o dirigenziale che ha deciso questo e quindi la povera gente è costretta a pagare tasse ingiuste.
    le tasse ingiuste sono il risultato delle scelte sbagliate fatte per 30 anni da tutti. Evasione in primis.

    E lo so che si sta scegliendo di continuare a ignorare la matematica, la te lo riscrivo di nuovo.
    I conti da pagare per tenere su lo stato sono 10. Se 5 non pagano il loro 1 gli altri 5 pagheranno il 2.
    Quindi mettiti in testa che se tutti evadessero il risultato sarebbe 0. E tutti starebbero in mezzo alla strada. I 5 che non possono evadere si stanno letteralmente sobbarcando il prezzo degli altri 5 che invece di trovare altre soluzione fanno i parassiti e fanno pagare i conti a chi non può evadere.
    E tocca anche leggere che invece di baciargli i piedi (visto che senza di loro non potrebbe evadere nessuno) li si incolpa persino di essere gelosi perchè non hanno altra scelta.
    È esattamente come se io sparassi a qualcuno e poi incolpassi lui per essersi messo in mezzo. Questo è il livello di quel ragionamento. Ha il solo scopo di deviare la responsabilità su qualcun'altro.
    Ultima modifica di Itachi; 09-12-19 alle 03:12

  3. #233
    L'avatar di Sency
    Data Registrazione
    Aug 2004
    Messaggi
    2,482
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    977 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da Itachi Visualizza Messaggio
    Allora, chiariamo un po di cose:

    1- Non mi è mai piaciuta l'italia e sono terrorizzato ogni giorno dai documenti dell'immigrazione per la paura che possa dover tornare li.
    Lo considero un paese antiquato pieno di gente che è rimasta a mezzo secolo fa. Non l'ho mai sopportato. Sono cresciuto adorando la modernità, il mio scopo nella vita è sempre stato guardare al futuro e tutto ciò che riguarda scienza e tecnologia.
    Capisci quindi la sofferenza di vivere in un posto che è praticamente un gigantesco villaggio medioevale. Non voglio entrare nel merito su cosa sia oggettivamente giusto o sbagliato, sto dicendo che io sono l'esatto opposto di ciò che sono gli italiani, non mi sono mai sentito italiano.
    Qui vivo in un paradiso (per me) dove tutto funziona, la tecnologia è praticamente imposta e le persone sono più razionali che emotive. Si rincorre il domani invece che guardare a ieri.
    Io amo questo posto. Perchè amo la loro visione del domani.

    Capisci quindi quanto i tuoi ragionamenti non abbiano alcun contatto con la realtà se arrivi a dire che siccome pretendo che si rispettino le leggi vuol dire che sto male qui. Io non sono mai stato uno da grigio. Per me le leggi si rispettano e basta. Ho onore, ho sempre avuto un codice etico, e stare in un paese dove la gente cerca giustificazione per infrangere costantemente queste cose mi ha sempre fatto venire la nausea.

    Cosa che puoi verificare dal fatto che ho aperto mesi fa un topic nella sezione immobiliare dove spiegavo la mia situazione. La mia famiglia ha un patrimonio immobiliare con cui potrebbero campare 4 generazioni. Sarei potuto rimanere in Italia e non avrei nemmeno avuto bisogno di lavorare.
    Lunga storia ma la versione breve è che non ho mai preso un centesimo (per scelta) e sono espatriato alla prima occasione, dove lavorerò ogni giorno della mia vita.
    Ho scelto di lavorare qui nonostante potessi campare al mare a vita li. Quindi questo dovrebbe farti capire come siamo ben lontani dal vaneggiamento sui "la gente che dice questo lo fa per invidia".

    2- Mi rendo conto che tu non riesca a capirlo ma la "classe imprenditoriale italiana" sono gli italiani.
    Non c'è un innocente e un colpevole. La situazione in cui verte quel paese non è colpa di qualcuno, è colpa di tutti. E colpa di gente che ha costantemente ignorato lo sviluppo economico e tecnologico del resto del mondo. È colpa di chi vota il politico che gli offre la cena. È colpa di chi imbroglia. Di chi evade. E anche e soprattutto di chi giustifica queste cose.
    È colpa di tutti.
    Quando esce fuori il grosso evasore arrestato, il mafioso, le mazzette date a qualcuno, il professore che inneggiava a hitler in classe, ecc ecc la cosa che nessuno si degna mai di dire è che ogni singola persona intorno a lui era perfettamente consapevole di tutto. E gli andava bene cosi.
    Questo è il motivo per cui siete dove siete, e questo è il motivo per cui mi sono vergognato per anni di essere italiano.

    3- "Il Canada ti da gli strumenti per fare bene". NON è VERO.
    È questo che ti devi mettere in testa. Da italiano stai guardando solo davanti al tuo naso alla situazione di oggi. Il paese non è nato ieri, la situazione attuale è il risultato di 30 anni di ragionamenti come il tuo.
    L'italia 40 anni fa non era cosi, aveva la stessa identica situazione del canada. 40 anni di ragionamento come questo l'hanno fatta arrivare cosi.
    E se oggi la situazione è quella è proprio a causa DI CHI EVADE. Lo capisci che è una conseguenza? Non c'è una classe politica o dirigenziale che ha deciso questo e quindi la povera gente è costretta a pagare tasse ingiuste.
    le tasse ingiuste sono il risultato delle scelte sbagliate fatte per 30 anni da tutti. Evasione in primis.

    E uscendotene con concetti come "chi dice cosi è invidioso perchè non può evadere" sta letteralmente continuando a fare buchi alla barca. Non te ne rendi conto ma ogni sinologo euro che la gente continua a evadere cosi è un chiodo sulla loro stessa attività. Solo che come dicevo gli italiani non sono in grado di ragionare oltre al presente, pensano che l'evasione di oggi gli permetta di campare e basta, e non si rendono conto che è il motivo per cui 10 anni dopo stanno peggio di prima.
    Massimo rispetto e ammirazione per quello che hai fatto e per quello che scrivi, anche se la tua impostazione fortemente legalitaria non la condivido fino in fondo. Voglio fare l'avvocato del diavolo. Quanto ha investito su di te il sistema Italia per formarti? Io credo che siamo oltre 5000 euro l'anno per la sola formazione scolastica e tralasciamo tutto il resto. Tecnicamente sei peggio di un evasore. L'Italia guadagna più da un mezzo evasore fiscale che da te, dopo tutto quello che ha speso per te.

  4. #234

    Data Registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    358
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    334 Post(s)
    Potenza rep
    15635114
    Citazione Originariamente Scritto da Sency Visualizza Messaggio
    Massimo rispetto e ammirazione per quello che hai fatto e per quello che scrivi, anche se la tua impostazione fortemente legalitaria non la condivido fino in fondo. Voglio fare l'avvocato del diavolo. Quanto ha investito su di te il sistema Italia per formarti? Io credo che siamo oltre 5000 euro l'anno per la sola formazione scolastica e tralasciamo tutto il resto. Tecnicamente sei peggio di un evasore. L'Italia guadagna più da un mezzo evasore fiscale che da te, dopo tutto quello che ha speso per te.
    Ti rispondo cosi.

    Ho un caro amico che vive qui, italiano anche lui, che è diventato in poco tempo una persona di alta responsabilità in una grossa azienda tecnologica (di cui evito di fare il nome) e dove ha contribuito alla cresciuta di moltissimi servizi che vengono usati anche in Italia.
    Posso confermare sembra ombra di dubbio, conoscendo la sua storia, che in Italia non avrebbe MAI avuto un'impatto simile in questa industria.
    E ho una storia simile anche per un'altra persona che fa il medico.

    Quindi, per come la vedo io, non solo il suo contributo generale al mondo è su scale completamente diverse, ma anche volendo analizzare solo l'Italia credo che il paese ci abbia comunque guadagnato di più con quello che ha fatto qui (e che viene usato anche giù) rispetto a quello che avrebbe prodotto li.


    Inoltre non so fino a che punto i discorsi sono sovrapponibili.

    Parliamo di gente che va fuori per crescere professionalmente e farsi una vita senza fare assolutamente nulla di illegale. Non credo li si possa accostare a chi ha il ristorante che non riesce a far quadrare i conti e quindi invece di chiudere e fare altro evade le tasse.
    Ultima modifica di Itachi; 09-12-19 alle 03:42

  5. #235
    L'avatar di Sency
    Data Registrazione
    Aug 2004
    Messaggi
    2,482
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    977 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da Itachi Visualizza Messaggio
    Ti rispondo cosi.

    Ho un caro amico che vive qui, italiano anche lui, che è diventato in poco tempo una persona di alta responsabilità in una grossa azienda tecnologica (di cui evito di fare il nome) e dove ha contribuito alla cresciuta di moltissimi servizi che vengono usati anche in Italia.
    Posso confermare sembra ombra di dubbio, conoscendo la sua storia, che in Italia non avrebbe MAI avuto un'impatto simile in questa industria.
    E ho una storia simile anche per un'altra persona che fa il medico.

    Quindi, per come la vedo io, non solo il suo contributo generale al mondo è su scale completamente diverse, ma anche volendo analizzare solo l'Italia credo che il paese ci abbia comunque guadagnato di più con quello che ha fatto qui (e che viene usato anche giù) rispetto a quello che avrebbe prodotto li.


    Inoltre non so fino a che punto i discorsi sono sovrapponibili.

    Parliamo di gente che va fuori per crescere professionalmente e farsi una vita senza fare assolutamente nulla di illegale. Non credo li si possa accostare a chi ha il ristorante che non riesce a far quadrare i conti e quindi invece di chiudere e fare altro evade le tasse.
    Sulla carta hai ragione. Non state facendo nulla di illegale e io stesso ho la massima ammirazione. La mia e' una valutazione puramente economica: chi se ne va fa molto più male all'Italia di chi resta e fa un po' di nero.
    È così, non darmi un'altra risposta politica perché non le sopporto.
    Dopo di che per me possono andarsene anche tutti, sto con Amartya e aspetto il fallimento di un sistema corrotto, illegale per le sue stesse leggi, immorale.
    Ieri sera altro servizio devastante delle Iene, con magistrati dell'antimafia più mafiosi dei mafiosi.

  6. #236
    L'avatar di Antoniano2
    Data Registrazione
    Sep 2016
    Messaggi
    16,933
    Mentioned
    34 Post(s)
    Quoted
    10767 Post(s)
    Potenza rep
    42949676
    Citazione Originariamente Scritto da Sency Visualizza Messaggio
    Sulla carta hai ragione. Non state facendo nulla di illegale e io stesso ho la massima ammirazione. La mia e' una valutazione puramente economica: chi se ne va fa molto più male all'Italia di chi resta e fa un po' di nero.
    È così, non darmi un'altra risposta politica perché non le sopporto.
    Dopo di che per me possono andarsene anche tutti, sto con Amartya e aspetto il fallimento di un sistema corrotto, illegale per le sue stesse leggi, immorale.
    Ieri sera altro servizio devastante delle Iene, con magistrati dell'antimafia più mafiosi dei mafiosi.
    Stai parlando come i sovietici. Chi se ne va fa solo bene. Nessun o ha obbligato lo stato a proporre un futuro di sottomissione socioeconomica. La servitù della gleba è stata già abolita.

    Chi evade danneggia la società. Se anche tu scrivi questo non c'è proprio speranza

  7. #237

    Data Registrazione
    Aug 2019
    Messaggi
    471
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    412 Post(s)
    Potenza rep
    22659915
    Citazione Originariamente Scritto da Sency Visualizza Messaggio
    Massimo rispetto e ammirazione per quello che hai fatto e per quello che scrivi, anche se la tua impostazione fortemente legalitaria non la condivido fino in fondo. Voglio fare l'avvocato del diavolo. Quanto ha investito su di te il sistema Italia per formarti? Io credo che siamo oltre 5000 euro l'anno per la sola formazione scolastica e tralasciamo tutto il resto. Tecnicamente sei peggio di un evasore. L'Italia guadagna più da un mezzo evasore fiscale che da te, dopo tutto quello che ha speso per te.
    Questo discorso non ha senso ed il "tecnicamente" perde significato.

    La vita è come se fosse un'enorme partita individuale, e le regole sono le leggi a tutti gli ordinamenti.

    Chi evade sta infrangendo una legge, chi emigra no.

    Se non si stabiliscono dei paletti, allora vale tutto. Ma questa sarebbe anarchia, mentre la società moderna ha leggi.

  8. #238

    Data Registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    358
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    334 Post(s)
    Potenza rep
    15635114
    Citazione Originariamente Scritto da Sency Visualizza Messaggio
    Sulla carta hai ragione. Non state facendo nulla di illegale e io stesso ho la massima ammirazione. La mia e' una valutazione puramente economica: chi se ne va fa molto più male all'Italia di chi resta e fa un po' di nero.
    È così, non darmi un'altra risposta politica perché non le sopporto.
    Dopo di che per me possono andarsene anche tutti, sto con Amartya e aspetto il fallimento di un sistema corrotto, illegale per le sue stesse leggi, immorale.
    Ieri sera altro servizio devastante delle Iene, con magistrati dell'antimafia più mafiosi dei mafiosi.
    Credo tu non abbia compreso bene il messaggio, la mia era proprio una valutazione economica.
    I servizi di cui si è occupato il mio amico sono anche in Italia e vengono usati da molte aziende per generare più profitti. Quindi il lavoro del mio amico ha letteralmente prodotto un surplus di soldi in Italia che se fosse rimasto in Italia non avrebbe prodotto (perchè non avrebbe avuto la carriera che ha avuto e di conseguenza il potere di produrre quei servizi).

    Ti sto dicendo quindi che proprio al livello economico a persone di quel tipo conviene uscire fuori dall'Italia per far guadagnare più soldi all'Italia.
    Perchè il sistema italiano è attualmente bloccato e non permette a persone di quel tipo di produrre davvero quello che potrebbero produrre. Quindi il modo migliore per aiutare il paese in questo momento è paradossalmente andarsene.

    Ovvio che in un paese normale sarebbe meglio farlo direttamente dall'interno ma non essendo possibile è meglio cosi piuttosto che niente.

    Che, detto in maniera semplicistica, più della metà del paese non ha conoscenze sufficienti per capire come far andare avanti un paese quindi essendo in democrazia tutto il sistema è attualmente bloccato perchè l'ultima parola spetta a chi non sa quello che sta facendo.

    E il fatto che in queste pagine ci sia stato il bisogno di difendere il dover pagare le tasse dovrebbe far riflettere un attimo su quello che sto dicendo.

  9. #239
    L'avatar di Paolo1956
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    5,372
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1271 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da Itachi Visualizza Messaggio
    Allora, chiariamo un po di cose:
    -------
    Uhm, allora:

    - per fare un esempio, si può essere appassionati dei borghi medioevali e vivere a Volterra ed essere il più grande esperto mondiale di teoria delle stringhe, per fare un esempio. Amare l'antico non esclude essere moderni. Altrimenti si dovrebbe pensare che gli appassionati di gialli siano potenziali omicidi seriali.

    . non si studia il passato per dire "Noi siamo ganzi". Noi chi? Semmai si studia il passato per capire meglio le problematiche del presente

    - il rapporto fra cittadini e stato è un rapporto "dialettico", come avrebbe detto qualche vetero-marxista. Tu non puoi capire lo stato italiano (che è uno stato giovane rispetto ad altri stati europei) se non capisci che l'unità nazionale è stata fatta da uno degli stati più retrogradi e illiberali nel profondo, lo stato sabaudo, la cui classe dominante odiava la borghesia. Poi la grande borghesia è stata cooptata (ovvio), mentre la piccola imprenditoria è stata sempre considerata con l'occhio del censore. Quando parliamo di sistema burocratico assurdo e asfissiante stiamo parlando proprio di quello.

    - quando si parla di fedeltà fiscale si dimentica che la rivoluzione americana o quella inglese sono state fondamentalmente causate (anche) da problemi fiscali.

    Ciao

  10. #240
    L'avatar di Sency
    Data Registrazione
    Aug 2004
    Messaggi
    2,482
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    977 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    Citazione Originariamente Scritto da Antoniano2 Visualizza Messaggio
    Stai parlando come i sovietici. Chi se ne va fa solo bene. Nessun o ha obbligato lo stato a proporre un futuro di sottomissione socioeconomica. La servitù della gleba è stata già abolita.

    Chi evade danneggia la società. Se anche tu scrivi questo non c'è proprio speranza
    Mi sa che non hai capito. Chi se ne va fa solo bene ma arreca un danno maggiore dell'evasore, ti sfido a dimostrami il contrario.

    Quanto all'evasione c'è il famoso libro di Facco: "Elogio dell'evasore fiscale". Inutile che ci perdo tempo io, dico solo che il piano morale è molto differente da quello legale o democratico. Ad esempio le regole democratiche di Hitler si devono trasgredire.

Accedi