Inflazione-livello dei prezzi-banche centrali - Pagina 46
MeglioQuesto, martedì in Live streaming su FinanzaOnline
Sarà il Gruppo MeglioQuesto, tra i principali operatori italiani del settore della customer experience multicanale, protagonista del nuovo ?Live streaming? di FinanzaOnline previsto per martedì 22 giugno. L’appuntamento in diretta …
Le criptovalute non convincono Danske Bank che conferma divieto al trading. Nuovo rinvio SEC a ETF su bitcoin
Il bitcoin e le criptovalute in generale continuano a non convincere la Danske Bank che reitera il suo no al trading di cripto nonostante la crescente richiesta da parte dei …
Webinars UniCredit: I settori e i megatrend candidati a primeggiare nel post-Covid
Torna l?appuntamento mensile con i Webinars Trading & Investimenti di UniCredit, giovedì 24 giugno ore 17.00. Ospiti del webinar Enrico Malverti, trader professionista membro del Comitato Direttivo di SIAT (Società …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #451
    L'avatar di solidum90
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    433
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    135 Post(s)
    Potenza rep
    5458007
    Citazione Originariamente Scritto da Castiel Visualizza Messaggio
    Quello e' il maggiore controsenso di tutta la nostra cultura.
    Basiamo la nostra intera identita' su personaggi come Da Vinci che, per l'appunto, erano l'esatto contrario di quello che siamo noi oggi. Se Da Vinci resuscitasse domani andrebbe a parlare con Musk probabilmente, sicuro non con un'italiano.
    Tutti i nostri più grandi personaggi storici erano persone che pensavano al domani, facevano quel "di più" rispetto agli altri, si differenziavano dalla massa, ecc.
    Roma ai suoi tempi era la New York di oggi, molti dei sistemi che usavano erano letteralmente fantascienza per l'epoca.

    Il come facciamo a elogiarli tutti i giorni facendo poi l'esatto contrario e spingendo sempre per sopprimere ogni forma di diversità e avanzamento va oltre ogni mia comprensione. Il tutto con l'italiano medio che di sottofondo fa "eh ma noi abbiamo la cultura vera, che ne sanno quelli".
    Quoto al 10000%

    È come se si volesse vivere di rendita... si guarda a quel che ci hanno lasciato i grandi del passato convinti che quello basti per avere un futuro altrettanto buono.
    Ma è proprio lì che casca l’asino, chi ha fatto grandi cose le ha fatte proprio perché pensava fuori dagli schemi ed arrivava da una situazione peggiore cercando di migliorarla.

    In quest’ottica credo che, ad esempio, tassare le successioni sia un modo per far sì che le nuove generazioni vivano meno sulla rendita delle pretendenti ma si mettano nelle condizioni di dover migliorare la propria situazione.. altrimenti generazione dopo generazione la rendita finisce e l’unica cosa che ti rimane sono i ricordi

    Ultimamente sento parlare di Olivetti, di come fosse avanti sui tempi e delle opportunità mancate..
    Come fosse una grande gloria da imitare, semmai dovremmo valorizzare le eccellenze che abbiamo ora (sempre che non scappino tutte) e cercare di non farci scappare altre occasioni alla Olivetti.

  2. #452
    L'avatar di Sency
    Data Registrazione
    Aug 2004
    Messaggi
    3,001
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    1343 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da solidum90 Visualizza Messaggio
    Quoto al 10000%

    È come se si volesse vivere di rendita... si guarda a quel che ci hanno lasciato i grandi del passato convinti che quello basti per avere un futuro altrettanto buono.
    Ma è proprio lì che casca l’asino, chi ha fatto grandi cose le ha fatte proprio perché pensava fuori dagli schemi ed arrivava da una situazione peggiore cercando di migliorarla.

    In quest’ottica credo che, ad esempio, tassare le successioni sia un modo per far sì che le nuove generazioni vivano meno sulla rendita delle pretendenti ma si mettano nelle condizioni di dover migliorare la propria situazione.. altrimenti generazione dopo generazione la rendita finisce e l’unica cosa che ti rimane sono i ricordi

    Ultimamente sento parlare di Olivetti, di come fosse avanti sui tempi e delle opportunità mancate..
    Come fosse una grande gloria da imitare, semmai dovremmo valorizzare le eccellenze che abbiamo ora (sempre che non scappino tutte) e cercare di non farci scappare altre occasioni alla Olivetti.
    Se tu togli le tasse i migliori arriverebbero in Italia e Olivetti sarebbe potuta essere Microsoft.

  3. #453
    L'avatar di solidum90
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    433
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    135 Post(s)
    Potenza rep
    5458007
    Citazione Originariamente Scritto da Sency Visualizza Messaggio
    Se tu togli le tasse i migliori arriverebbero in Italia e Olivetti sarebbe potuta essere Microsoft.
    Già, e saremmo già andati su marte, con la fiat.

  4. #454
    L'avatar di InZzane
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    1,541
    Mentioned
    18 Post(s)
    Quoted
    570 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da Castiel Visualizza Messaggio
    Quello e' il maggiore controsenso di tutta la nostra cultura.
    Basiamo la nostra intera identita' su personaggi come Da Vinci che, per l'appunto, erano l'esatto contrario di quello che siamo noi oggi. Se Da Vinci resuscitasse domani andrebbe a parlare con Musk probabilmente, sicuro non con un'italiano.
    Tutti i nostri più grandi personaggi storici erano persone che pensavano al domani, facevano quel "di più" rispetto agli altri, si differenziavano dalla massa, ecc.
    Roma ai suoi tempi era la New York di oggi, molti dei sistemi che usavano erano letteralmente fantascienza per l'epoca.

    Il come facciamo a elogiarli tutti i giorni facendo poi l'esatto contrario e spingendo sempre per sopprimere ogni forma di diversità e avanzamento va oltre ogni mia comprensione. Il tutto con l'italiano medio che di sottofondo fa "eh ma noi abbiamo la cultura vera, che ne sanno quelli".
    per me e' errato il ragionamento..
    Leonardo da vinci era un grande genio senza ombra di dubbio... pero' era a corte e faceva cose per i ricchi dell'epoca in italia c'erano le repubbliche e i ducati il mercantilismo ha portato tonnellate di soldie e le citta' erano ricchissime i menecenati volevano essere immortalati non volevano invenzioni fantascientifche.

    La maggior parte dei progressi di Leonardo erano semplicmente idee senza nessuna applicazione.

    tranne qualche esempio.

    Oggi se un Leonardo esistesse possibilemente era un ricercatore e vivrebbe in USA.

    In oltre devi capire che noi siamo molto piu' intelligenti di quelli dell'epoca, leonardo ha fatto tanto perche' all'epoca non c'era niente, oggi devi essere mooooooooooolto specializzato per dare un contributo al mondo.

    quindi il ragionamento e' relativo...

  5. #455
    L'avatar di Sency
    Data Registrazione
    Aug 2004
    Messaggi
    3,001
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    1343 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da solidum90 Visualizza Messaggio
    Già, e saremmo già andati su marte, con la fiat.
    Le multinazionali che fanno innivazione si collocano sempre dove ci sono meno tasse. È un dato di fatto.

    Approfitto per linkare un'articolo per me fondamentale. Se perfino Roubini se ne esce con quanto sotto riportato, la percezione che le fiat non valgano più niente diventerà un po' alla volta dilagante

    Roubini: The Fed is 'cornered'; will either lose control of inflation or crash markets | Kitco News

  6. #456

  7. #457

    Data Registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    14,083
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    98 Post(s)
    Potenza rep
    0
    inflazione usa YoY 4.2% ad Aprile. Avanti ominicchio Powell

  8. #458

  9. #459

    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    13,037
    Mentioned
    8 Post(s)
    Quoted
    1307 Post(s)
    Potenza rep
    42949685

  10. #460

Accedi