Testi di Macroeconomia - Pagina 7
Analisi stagionalità non lascia dubbi: concentrarsi su Piazza Affari grave errore. Nasdaq e S&P 500 rulli compressori
Riprendiamo l?analisi recentemente pubblicata sulla stagionalità degli indici europei per analizzare quella degli indici USA (S&P 500 e Nasdaq 100) e tirare le fila del discorso. Il risultato dell?analisi dell?Ufficio …
Tesoretto spread: Bankitalia quantifica l’effetto del calo di 100 pb
Pil in crescita dello 0,9% quest’anno, dello 0,9% nel 2021 e in lieve e ulteriore accelerazione nel 2022 all'1,1 per cento. Così La Banca d'Italia nel suo ultimo Bollettino in …
Posizioni nette corte: si aggiungono due shortisti su Ubi Banca, ingresso di Fincantieri
Dall?aggiornamento di oggi di Consob sulle posizioni nette corte (PNC) si apprende che il titolo più shortato a Piazza Affari è UBI Banca con 8 posizioni short aperte per una …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #61

    Data Registrazione
    Nov 2005
    Messaggi
    27,584
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1063 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da zerohedge Visualizza Messaggio
    se fai l'esempio della corea del nord, concordo con te...
    ho letto 3/4 libri che studiavano come i Paesi possono crescere.
    Non c'era solo Corea (anzi quella del Nord proprio non esisteva) ...c'era Taiwan (dove per inciso chi dovesse
    essere il proprietario di una Multinazionale più o meno lo decide il Governo..)
    o c'era la Corea dl Sud dove un 'accordo' governo/sindacati/imprenditori (grossi imprenditori) ha deciso a tavolino dove dovesse andare l'economia coreana.
    Ti faccio una domanda: sarebbe possibile in Italia che fosse Monti a decidere
    se Montezemolo può o non può creare un'azienda destinata a diventare leader mondiale ? NO NON E' POSSIBILE !!!!!!
    Oppure sarebbe possibile quell'accordo governo/sindacati/imprenditori
    per (ovviamente) tenere a bada le richieste del lavoratori e favorire
    i profitti delle multinazionali ? NO NON SAREBBE POsSIBILE !!

    ..E sempre per l'Italia sarebbe possibile imitare il modello giapponese
    dove un lavoratore mette alprimo posto l'azienda e poi tutto il resto ?
    No non sarebbe possibile..
    .
    e quindi..beh quindi già tre esempi di successo NON SONO ESPORTABILI
    IN ITALIA....non ne rimangono molti altri..

  2. #62

    Data Registrazione
    Nov 2005
    Messaggi
    27,584
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    1063 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    ..sempre dedicato a chi pensa di sapere...
    da uno dei blog economici migliori in USA..Noahblog..uno che si permette
    di dissentire (dicendolo in faccia) da Krugman...insomma non proprio
    l'ultimo arrivato..
    .
    What this means is that the actual cause of recessions is basically still one huge mystery.

    What about the question of how the economy responds to the shocks? Even if we don't know much about the cause(s) of recessions, do we understand how recessions play out? I'm not sure we do. We have some empirical observations, of course - we know how much investment tends to vary with swings in GDP, etc. But in terms of impulse responses - i.e. the way the economy would move if all the noise were cleared out of the data - we have as many different guesses as we have macro theory papers. And macro theory papers are as numberless as the stars in the night sky.

    What about the question of policy? Do we know how governments can damp out the swings in the business cycle? Here there seems to be very little agreement. Even if macro isn't divided into warring camps shouting at each other, there is nevertheless a huge diversity of opinion on both the efficacy and the proper conduct of monetary policy, fiscal policy, and other recession-fighting measures. That there is no consensus means that the question is still unanswered. Useful technology has not been delivered. It doesn't take an expert to realize that fact. (Update: Well, actually not quite. Constantine Alexandrakis comes up with a couple of important counterexamples; see below.)

    So macro has not yet discovered what causes recessions, nor come anywhere close to reaching a consensus on how (or even if) we should fight them.
    .
    traduzione o sunto..diciamo sunto..
    praticamente si afferma che NON SAPPIAMO COME FUNZIONA L'ECONOMIA
    COME LA STESSA REAGISCE AD UNO SCHOCK NON SAPPIAMO COME REAGISCE
    A INTERVENTI GOVERNATIVI VOLTI A MIGLIORARE IL CICLO ECONOMICO

  3. #63
    L'avatar di San Siro
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    6,655
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    357 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da ramirez Visualizza Messaggio
    ho letto 3/4 libri che studiavano come i Paesi possono crescere.
    Non c'era solo Corea (anzi quella del Nord proprio non esisteva) ...c'era Taiwan (dove per inciso chi dovesse
    essere il proprietario di una Multinazionale più o meno lo decide il Governo..)
    o c'era la Corea dl Sud dove un 'accordo' governo/sindacati/imprenditori (grossi imprenditori) ha deciso a tavolino dove dovesse andare l'economia coreana.
    Ti faccio una domanda: sarebbe possibile in Italia che fosse Monti a decidere
    se Montezemolo può o non può creare un'azienda destinata a diventare leader mondiale ? NO NON E' POSSIBILE !!!!!!
    Oppure sarebbe possibile quell'accordo governo/sindacati/imprenditori
    per (ovviamente) tenere a bada le richieste del lavoratori e favorire
    i profitti delle multinazionali ? NO NON SAREBBE POsSIBILE !!

    ..E sempre per l'Italia sarebbe possibile imitare il modello giapponese
    dove un lavoratore mette alprimo posto l'azienda e poi tutto il resto ?
    No non sarebbe possibile..
    .
    e quindi..beh quindi già tre esempi di successo NON SONO ESPORTABILI
    IN ITALIA....non ne rimangono molti altri..

    Primo intervento non sense.

    Paragonare le politiche che un paese allora sottosviluppato, cioè la Corea, ha adottato per incamminarsi in un robusto sentiero di sviluppo con quelle che dovrebbe adottare un paese avanzato.

  4. #64
    L'avatar di San Siro
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    6,655
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    357 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da ramirez Visualizza Messaggio
    ..sempre dedicato a chi pensa di sapere...
    da uno dei blog economici migliori in USA..Noahblog..uno che si permette
    di dissentire (dicendolo in faccia) da Krugman...insomma non proprio
    l'ultimo arrivato..
    .
    What this means is that the actual cause of recessions is basically still one huge mystery.

    What about the question of how the economy responds to the shocks? Even if we don't know much about the cause(s) of recessions, do we understand how recessions play out? I'm not sure we do. We have some empirical observations, of course - we know how much investment tends to vary with swings in GDP, etc. But in terms of impulse responses - i.e. the way the economy would move if all the noise were cleared out of the data - we have as many different guesses as we have macro theory papers. And macro theory papers are as numberless as the stars in the night sky.

    What about the question of policy? Do we know how governments can damp out the swings in the business cycle? Here there seems to be very little agreement. Even if macro isn't divided into warring camps shouting at each other, there is nevertheless a huge diversity of opinion on both the efficacy and the proper conduct of monetary policy, fiscal policy, and other recession-fighting measures. That there is no consensus means that the question is still unanswered. Useful technology has not been delivered. It doesn't take an expert to realize that fact. (Update: Well, actually not quite. Constantine Alexandrakis comes up with a couple of important counterexamples; see below.)

    So macro has not yet discovered what causes recessions, nor come anywhere close to reaching a consensus on how (or even if) we should fight them.
    .
    traduzione o sunto..diciamo sunto..
    praticamente si afferma che NON SAPPIAMO COME FUNZIONA L'ECONOMIA
    COME LA STESSA REAGISCE AD UNO SCHOCK NON SAPPIAMO COME REAGISCE
    A INTERVENTI GOVERNATIVI VOLTI A MIGLIORARE IL CICLO ECONOMICO
    Secondo intervento non sense.

    Riportare le parole di uno che finge di scendere dal pero per non pagare dazio.

  5. #65

    Data Registrazione
    Jul 2013
    Messaggi
    16
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0
    A suo tempo diedi una sbirciatina a Macroeconomics Di Manfred Gärtner, con cui riuscii ad ampliare le mie vedute. Se può essere di aiuto

  6. #66

    Data Registrazione
    Oct 2012
    Messaggi
    17,312
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    2944 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da elsabarciri Visualizza Messaggio
    A suo tempo diedi una sbirciatina a Macroeconomics Di Manfred Gärtner, con cui riuscii ad ampliare le mie vedute. Se può essere di aiuto
    vado subito a darci un'occhiata grazie

  7. #67

    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    86
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1 Post(s)
    Potenza rep
    1717995
    riprendo questo topic per cercare 2 testi:

    1) un libro su macroeconomia e le implicazioni su tassi di interesse delle obbligazioni e moneta da un punto di vista storico. cioè cercherei un libro che spiegasse, o che tentasse di farlo, particolari momenti storici in cui particolari situazioni macroeconomiche hanno portato a particolari cambi nelle monete e nelle obbligazioni (per avvicinari al mondo FOREX e obbligazionario in chiave macroeconomica). preferirei di respiro globale ma mi accontento anche del mercato US se c'è qualcosa.

    2) un libro che spiegasse la yield curve e il significato delle sue modifiche e spostamenti (tipo invertita allora recessione, piatta incertezza, se si sposta in alto allora etc etc)

    mi rendo conto che sono richieste specifiche e vi ringrazio anche solo per la lettura del post ma vorrei potermi avvalere dell'esperienza e della qualità della community di questo forum.

  8. #68
    L'avatar di skymap
    Data Registrazione
    Jul 2003
    Messaggi
    18,657
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    722 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Citazione Originariamente Scritto da $seeker Visualizza Messaggio
    2) un libro che spiegasse la yield curve e il significato delle sue modifiche e spostamenti (tipo invertita allora recessione, piatta incertezza, se si sposta in alto allora etc etc)
    C'è qualcosa nei libri di Hull su future e opzioni

    John Hull's Web Site

    più dal punto di vista matematico che economico, però le edizioni sono aggiornate periodicamente e l'ultima che ho letto era del 2004, non so come sia cambiata in seguito.

  9. #69

    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    86
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1 Post(s)
    Potenza rep
    1717995
    Citazione Originariamente Scritto da skymap Visualizza Messaggio
    C'è qualcosa nei libri di Hull su future e opzioni

    John Hull's Web Site

    più dal punto di vista matematico che economico, però le edizioni sono aggiornate periodicamente e l'ultima che ho letto era del 2004, non so come sia cambiata in seguito.
    quella parte l'avevo letta ma non mi diceva granchè purtroppo! nel senso la modellazione matematica mi può anche stare bene ma a me interessa più per considerazioni legate all'andamento dell'economia e da un punto di vista fondamentale (ricerca azionaria e di credito) [quindi mi serve il cambiamento di shape, steepness, etc]

  10. #70

    Data Registrazione
    Dec 2012
    Messaggi
    5
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Macroeconomia di Olivier J. Blanchard, A. Amighini e F. Giavazzi.

Accedi