La "Porta dell'Inferno" di Rodin, al Quirinale dal 15 ottobre 2021
Impennata rendimenti Btp si farà sentire su debito, ma non subito. Mazziero: prossime emissioni saranno sempre più impegnative
Il debito a luglio ha segnato un nuovo record dal quale solo ora inizierà a scendere, mentre rendimenti dei Btp sono sempre più elevati.
Abbiamo gas (russo) da vendere. La spiegazione del paradosso Italia in attesa del tanto temuto inverno al freddo
In attesa della possibile stangata autunnale delle bollette, una parziale buona notizia arriva dalle quotazioni italiane del gas. Negli ultimi due giorni, il prezzo del gas sul mercato italiano è di quasi due terzi inferiore alle quotazioni sul mercato europeo. Mentre difatti il prezzo TTF, quotato alla Borsa di Amsterdam e punto di riferimento per
Governo Meloni e debito: ‘rischio Italia pesa su UniCredit e Intesa SanPaolo. Bce e legge bilancio fattori chiave’
Non solo Mps: la fiammata dei tassi dei BTP e dello spread che torna sopra la soglia pericolo della Bce mette gli investitori sull'attenti anche di fronte
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di Peppindor
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    14,878
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    311 Post(s)
    Potenza rep
    42949687

    La "Porta dell'Inferno" di Rodin, al Quirinale dal 15 ottobre 2021

    L'inaugurazione porterà bene, porterà male?
    Ehm... la porta Va aperta o sarebbe meglio tenerla chiusa?
    "La Porta dell'Inferno" è di buono auspicio o qualche diffidente la considera malaugurante?
    E' una semplice manifestazione, o un rito "Angelico" enorme ?
    Siete favorevoli o no ?
    Sono soldi spesi bene, hanno avuto una bella pensata per attirare il turismo dantesco ?
    Qualcuno di voi l'attraverserà?
    Ci saranno alti preti a benedirla?
    Quando è stata aperta altrove in passato, ha portato bene?


    Fatemi capire, perché io (ignorante nel campo, anzi rasento la deficienza) io che mi preoccupo anche se cade un po' di sale a tavola, non sono completamente certo che quel venerdì di apertura porti a tutti gioia, prosperità e salute.
    Ma mi sbaglio talmente tante volte che probabilmente saranno gioie per tutti.


  2. #2
    L'avatar di violett@
    Data Registrazione
    Oct 2015
    Messaggi
    8,489
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    1141 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    se scriveremo quello che sta per arrivare ci prenderanno per complottisti come al solito....

  3. #3
    L'avatar di Dr.Claude
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Messaggi
    7,518
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1055 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    cosa succede il 15 ottobre?

  4. #4
    L'avatar di Peppindor
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    14,878
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    311 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Consiglierei a tutti di mettere sul proprio desktop, di LORENZO GHIBERTI: "LA PORTA DEL PARADISO" 1425 - 1452

  5. #5
    L'avatar di Peppindor
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    14,878
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    311 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Magari aperta è meglio...
    Immagini Allegate Immagini Allegate  

  6. #6
    L'avatar di Peppindor
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    14,878
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    311 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    .
    Immagini Allegate Immagini Allegate  

  7. #7
    L'avatar di Jack folle
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    22,846
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    1428 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da Dr.Claude Visualizza Messaggio
    cosa succede il 15 ottobre?


    1529 – Si chiude l’assedio di Vienna, iniziato il 27 settembre, con la vittoria delle forze austriache sull’esercito ottomano.

    1815 – Napoleone Bonaparte approda a Sant’Elena dove passerà, in esilio, il resto dei suoi giorni fino alla morte nel 1821.

    1894 – Alfred Dreyfus, capitano d’artiglieria francese di origine ebrea, viene arrestato. Il suo caso passerà alla storia come affaire Dreyfus.




    Il capitano d’artiglieria Alfred Dreyfus viene degradato pubblicamente (Foto: Hulton Archive/Getty Images).


    1917 – Viene giustiziata Mata Hari, pseudonimo di Margaretha Geertruida Zelle. La donna, olandese di nascita, era stata infatti accusata di essere una spia al servizio dei tedeschi durante la Prima guerra mondiale. La sua vicenda ispirerà la letteratura e il cinema dei contemporanei, e non solo.


    Qui il video del panel del 1° Festival di Limes, dedicato all’evoluzione dell’intelligence. A partire proprio da Mata Hari.

    1938 – Nasce Fela Anikulapo Kuti, musicista e attivista nigeriano, tra i più influenti artisti africani del XX secolo.

    E poi la Nigeria è la patria di Fela Kuti, musicista di fama mondiale, inventore dell’afro-pop che negli anni Settanta e Ottanta divenne un mito per chi protestava contro le dittature e che ancora oggi influenza e ispira cantanti di tutto il mondo, anche quelli che hanno successo negli Stati Uniti.

    Continua a leggere: La matrioska nigeriana

    1940 – Il presidente della Generalitat de Catalunya e leader dell’Esquerra Republicana de Catalunya, Lluís Companys i Jover, catturato dalla Gestapo e consegnato alla Spagna franchista, viene fucilato dopo la sentenza di condanna a morte.


    Tra gli eroi della nazione catalana figura Lluís Companys i Jover, il cui volto si sovrappone alla carta. Il 14 aprile 1931, da un balcone annunciò ai barcellonesi il passaggio dalla monarchia dei Borbone alla repubblica. Sempre da un balcone, il 6 ottobre 1934 proclamò l’indipendenza dello Stato catalano. Fu arrestato solo poche ore dopo. Fu fucilato dai franchisti nel 1940 gridando «Viva la Catalogna». Fonte dell’immagine: Esquerra Republicana de Catalunya, Catalunya!, Centre Català Republicà del DTE. IV, 1937 ca.


    1944 – Il partito nazista ungherese sotto la guida di Ferenc Szálasi prende il potere in Ungheria.

    1966 – Viene fondato a Oakland, California, il Black Panther Party per iniziativa degli attivisti Huey P. Newton e Bobby Seale.

    Dopo la stagione del movimento dei diritti civili, a metà degli anni Sessanta, la tesi del nazionalismo ha avuto ragione su quella dell’integrazione. Black Power, Black Panthers, Blackness, Black is Beautiful, sono state tutte espressioni dell’enorme sforzo compiuto dalla comunità africana in America, una comunità senza una terra, un’eredità culturale e una storia scritta, di dotarsi di un’identità che fosse indipendente dalle concettualizzazioni e dalle narrative dei bianchi. Da quel momento, bianchi e neri hanno preso a vivere in mondi separati, e diversi. Esistono delle barriere mentali molto forti che separano i due universi razziali. Questo fa sì che la minoranza afro-americana sia oggi tra tutte le minoranze razziali quella che più si sente discriminata dalla maggioranza bianca e meno ottimista sulle ipotesi di integrazione.

    Continua a leggere: Noi, americani, cittadini del mondo

    1990 – Il presidente dell’Unione Sovietica Mikhail Gorbachev vince il premio Nobel per la pace per il suo contributo alla chiusura della guerra fredda.

    Il leninismo purificato esibito da Gorbačëv e dai suoi amici non resiste all’analisi radicale degli anni staliniani. Presto il socialismo si trova al centro di tutte le accuse. Segnato dall’etichetta malefica dell’Utopia, il progetto socialdemocratico è rispedito nei postriboli della storia. La Russia, a sentire i «democratici occidentalisti» che hanno ingaggiato la lotta contro «il sistema totalitario di ripartizione», si appresta a rientrare «nella comunità mondiale e nella famiglia dei popoli europei».

    L’Occidente, colto di sorpresa da questo inatteso aggiornamento, ritiene di dover accettare acriticamente questo discorso. L’emergere sul proscenio della «nuova Russia», che dà il colpo di grazia all’insieme creato da Lenin settant’anni prima – e che El’cin diceva di voler recuperare all’intesa con l’Occidente – suscita un pigro sollievo, commisurato ai timori e ai fantasmi evocati dal defunto impero.

    Continua a leggere: Alla ricerca di un’identità geopolitica

    2012 – Muore Norodom Sihanouk, re della Cambogia dal 1941 al 1955 e dal 1993 al 2004, dieci volte primo ministro e due volte capo di Stato.


    Accadde oggi 15 ottobre: Assedio di Vienna, Napoleone a Sant'Elena, Black Panther Party - Limes

  8. #8
    L'avatar di Dr.Claude
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Messaggi
    7,518
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1055 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da Jack folle Visualizza Messaggio


    1529 – Si chiude l’assedio di Vienna, iniziato il 27 settembre, con la vittoria delle forze austriache sull’esercito ottomano.

    1815 – Napoleone Bonaparte approda a Sant’Elena dove passerà, in esilio, il resto dei suoi giorni fino alla morte nel 1821.

    1894 – Alfred Dreyfus, capitano d’artiglieria francese di origine ebrea, viene arrestato. Il suo caso passerà alla storia come affaire Dreyfus.




    Il capitano d’artiglieria Alfred Dreyfus viene degradato pubblicamente (Foto: Hulton Archive/Getty Images).


    1917 – Viene giustiziata Mata Hari, pseudonimo di Margaretha Geertruida Zelle. La donna, olandese di nascita, era stata infatti accusata di essere una spia al servizio dei tedeschi durante la Prima guerra mondiale. La sua vicenda ispirerà la letteratura e il cinema dei contemporanei, e non solo.


    Qui il video del panel del 1° Festival di Limes, dedicato all’evoluzione dell’intelligence. A partire proprio da Mata Hari.

    1938 – Nasce Fela Anikulapo Kuti, musicista e attivista nigeriano, tra i più influenti artisti africani del XX secolo.

    E poi la Nigeria è la patria di Fela Kuti, musicista di fama mondiale, inventore dell’afro-pop che negli anni Settanta e Ottanta divenne un mito per chi protestava contro le dittature e che ancora oggi influenza e ispira cantanti di tutto il mondo, anche quelli che hanno successo negli Stati Uniti.

    Continua a leggere: La matrioska nigeriana

    1940 – Il presidente della Generalitat de Catalunya e leader dell’Esquerra Republicana de Catalunya, Lluís Companys i Jover, catturato dalla Gestapo e consegnato alla Spagna franchista, viene fucilato dopo la sentenza di condanna a morte.


    Tra gli eroi della nazione catalana figura Lluís Companys i Jover, il cui volto si sovrappone alla carta. Il 14 aprile 1931, da un balcone annunciò ai barcellonesi il passaggio dalla monarchia dei Borbone alla repubblica. Sempre da un balcone, il 6 ottobre 1934 proclamò l’indipendenza dello Stato catalano. Fu arrestato solo poche ore dopo. Fu fucilato dai franchisti nel 1940 gridando «Viva la Catalogna». Fonte dell’immagine: Esquerra Republicana de Catalunya, Catalunya!, Centre Català Republicà del DTE. IV, 1937 ca.


    1944 – Il partito nazista ungherese sotto la guida di Ferenc Szálasi prende il potere in Ungheria.

    1966 – Viene fondato a Oakland, California, il Black Panther Party per iniziativa degli attivisti Huey P. Newton e Bobby Seale.

    Dopo la stagione del movimento dei diritti civili, a metà degli anni Sessanta, la tesi del nazionalismo ha avuto ragione su quella dell’integrazione. Black Power, Black Panthers, Blackness, Black is Beautiful, sono state tutte espressioni dell’enorme sforzo compiuto dalla comunità africana in America, una comunità senza una terra, un’eredità culturale e una storia scritta, di dotarsi di un’identità che fosse indipendente dalle concettualizzazioni e dalle narrative dei bianchi. Da quel momento, bianchi e neri hanno preso a vivere in mondi separati, e diversi. Esistono delle barriere mentali molto forti che separano i due universi razziali. Questo fa sì che la minoranza afro-americana sia oggi tra tutte le minoranze razziali quella che più si sente discriminata dalla maggioranza bianca e meno ottimista sulle ipotesi di integrazione.

    Continua a leggere: Noi, americani, cittadini del mondo

    1990 – Il presidente dell’Unione Sovietica Mikhail Gorbachev vince il premio Nobel per la pace per il suo contributo alla chiusura della guerra fredda.

    Il leninismo purificato esibito da Gorbačëv e dai suoi amici non resiste all’analisi radicale degli anni staliniani. Presto il socialismo si trova al centro di tutte le accuse. Segnato dall’etichetta malefica dell’Utopia, il progetto socialdemocratico è rispedito nei postriboli della storia. La Russia, a sentire i «democratici occidentalisti» che hanno ingaggiato la lotta contro «il sistema totalitario di ripartizione», si appresta a rientrare «nella comunità mondiale e nella famiglia dei popoli europei».

    L’Occidente, colto di sorpresa da questo inatteso aggiornamento, ritiene di dover accettare acriticamente questo discorso. L’emergere sul proscenio della «nuova Russia», che dà il colpo di grazia all’insieme creato da Lenin settant’anni prima – e che El’cin diceva di voler recuperare all’intesa con l’Occidente – suscita un pigro sollievo, commisurato ai timori e ai fantasmi evocati dal defunto impero.

    Continua a leggere: Alla ricerca di un’identità geopolitica

    2012 – Muore Norodom Sihanouk, re della Cambogia dal 1941 al 1955 e dal 1993 al 2004, dieci volte primo ministro e due volte capo di Stato.


    Accadde oggi 15 ottobre: Assedio di Vienna, Napoleone a Sant'Elena, Black Panther Party - Limes


    caspiterina, quanti compiti per casa che ho

Accedi