Scienza & Tecnologia - Pagina 5
Piazza Affari bagna dicembre con un rialzo. Intesa e Stm in paradiso, Unicredit agli inferi (-8%)
Piazza Affari inizia l’ultimo mese dell’anno con il piede giusto nonostante il crollo di Unicredit in scia alla notizia del divorzio da Mustier. Il Ftse Mib ha chiuso le contrattazioni …
Evento Relatech X: innovazione e sostenibilità gli ingredienti essenziali per un modello di business vincente
Relatech, Digital Enabler Solution Knowledge (D.E.S.K.) Company e PMI innovativa quotata su AIM Italia, ha ospitato ieri l?evento Relatech X, momento di condivisione con un panel tutto al femminile, su …
Caccia ai Faang dei mercati emergenti. Alibaba e Tencent nella cinquina degli START
Non solo FAANG. Anche se manca ancora un mese alla fine dell’anno, si può già fare una folta lista di vincitori in Borsa con le Big Tech in primissima fila …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #41

  2. #42

    Data Registrazione
    Oct 2020
    Messaggi
    32
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    23 Post(s)
    Potenza rep
    1
    Interessante, quasi quasi mi propongo come cavia

  3. #43
    L'avatar di frankyone
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Messaggi
    32,702
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    5857 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Spaghetti di stella per il buco nero | MEDIA INAF

    Un team internazionale di astronomi del quale fanno parte anche Francesca Onori e Sergio Campana dell’Inaf è riuscito a osservare in tutta la sua evoluzione il bagliore di luce prodotto da un fenomeno di distruzione mareale. L’interpretazione dei dati ha permesso di studiare in dettaglio e per la prima volta il fenomeno di “spaghettificazione” di una stella fin dalle sue primissime fasi
    Ufficio stampa Inaf

  4. #44
    L'avatar di frankyone
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Messaggi
    32,702
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    5857 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Ngc 1365 sforna stelle nel segno della fornace | MEDIA INAF

    È del tutto simile alla Via Lattea, ma fa le cose più in grande. Il suo diametro è il doppio in anni luce rispetto a quello della nostra galassia e il suo tasso di formazione stellare circa cinque volte superiore. È nota anche come ‘La Grande galassia a spirale barrata’ e la vediamo qui in un mosaico di cinque filtri dello Hubble space telescope
    Valentina Guglielmo

  5. #45
    L'avatar di frankyone
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Messaggi
    32,702
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    5857 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    La resilienza dei raggi X dopo Gw 170817 | MEDIA INAF

    Lo scontro tra le due stelle di neutroni rilevato nell'estate del 2017 desta ancora la curiosità scientifica di ricercatori di mezzo mondo. Ed è così che un gruppo di esperti, tra cui anche due dell'Inaf, ha scoperto per la prima volta il debolissimo segnale di questo drammatico evento nei raggi X, tuttora misurabile: sono stati captati otto fotoni in una osservazione di quasi 27 ore dopo 1000 giorni dalla fusione che ha generato le onde gravitazionali
    Eleonora Ferroni

  6. #46
    L'avatar di frankyone
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Messaggi
    32,702
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    5857 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Super brillamenti e abitabilita planetaria | MEDIA INAF

    Alcuni ricercatori americani hanno utilizzato l'array di telescopi Evryscope e il satellite Tess della Nasa per osservare simultaneamente il più grande campione di super brillamenti stellari. Tali osservazioni hanno permesso di scoprire una relazione statistica tra le dimensioni di un super brillamento e la sua temperatura, connessa alle radiazioni Uv emesse e quindi all'abitabilità planetaria. Tutti i dettagli su ApJ
    Maura Sandri

  7. #47
    L'avatar di frankyone
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Messaggi
    32,702
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    5857 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Osiris-Rex, i cinque secondi che fecero la storia | MEDIA INAF

    La manovra “touch and go” di Osiris-Rex sull’asteroide Bennu – mirata alla raccolta di almeno 60 grammi di polvere superficiale per il successivo rientro a Terra – si è conclusa con successo. Obiettivo centrato per questa missione epocale, la prima dopo le missioni Apollo a portare sulla Terra un quantitativo così cospicuo di polvere extraterrestre e – diversamente dalle missioni Hayabusa, ad esempio – a saperne misurare la massa raccolta in situ
    Valentina Guglielmo



    Serie di immagini – catturate nell’arco di 10 minuti durante la prima prova dell’evento di raccolta campioni della missione Osiris-Rex – che mostra il campo visivo dello strumento SamCam mentre la navicella si avvicina e si allontana dalla superficie dell’asteroide Bennu. Il braccio di campionamento della navicella spaziale (Tagsam) è visibile al centro dell’immagine. Crediti: Nasa/Goddard/University of Arizona

    Ultima modifica di frankyone; 23-11-20 alle 11:51

  8. #48

  9. #49
    L'avatar di Jack folle
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    21,818
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    1341 Post(s)
    Potenza rep
    42949679

  10. #50
    L'avatar di frankyone
    Data Registrazione
    Apr 2009
    Messaggi
    32,702
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    5857 Post(s)
    Potenza rep
    42949684

Accedi