Le nuvole - Pagina 2
Nasdaq Next Gen, ecco l’ETF per posizionarsi sulle future Apple e Tesla
L’innovazione tecnologica è un tema dominante e nel 2020 gli investitori hanno fatto man bassa di titoli tech. Le big tech hanno trainato al rialzo il Nasdaq, di gran lunga …
Wall Street e MSCI World corrono a perdifiato, non Piazza Affari. Effetto Draghi finito? Per Credit Suisse l’Italia è al momento ‘ora o mai più’
Nuovi record per Wall Street. La Borsa di New York ha chiuso in bellezza una settimana improntata al rialzo. L’S&P 500 e il Dow Jones hanno raggiunto nuovamente i record …
Posizioni nette corte: Saipem il titolo con più posizioni ribassiste aperte, Maire e Banca Mps nella top 3 dei più shortati
Dall?ultimo aggiornamento disponibile di Consob sulle posizioni nette corte (PNC) si apprende che il titolo più shortato a Piazza Affari è Bio-On con 2 posizioni short aperte per una quota pari …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #11
    L'avatar di maf@lda
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    31,885
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    627 Post(s)
    Potenza rep
    42949688
    NUVOLETTA .....o Balloon: (dall'inglese, letteralmente pallone) riquadro contenente il testo dei dialoghi, dei pensieri e della narrazione fuoricampo della vicenda a cui fa riferimento il fumetto.
    In italiano viene tradotto con nuvoletta, anche se l'impiego di tale termine non è molto diffuso.
    La coda della nuvoletta indica l'emittente.
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Le nuvole-comic_bubbles.jpg  

  2. #12
    L'avatar di enea63
    Data Registrazione
    Jun 2008
    Messaggi
    2,983
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    4 Post(s)
    Potenza rep
    42949685

    La nuvola di Fantozzi

    Ecco, declinata in varie immagini, la mitica nuvola del ragioniere nazionale.








  3. #13
    L'avatar di apivt
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Messaggi
    5,006
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    24 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    .
    Immagini Allegate Immagini Allegate Le nuvole-falco-nuvola-montale.jpg Le nuvole-falco-nuvola-montale-2.jpg Le nuvole-falco-nuvola-montale-1.jpg 

  4. #14
    L'avatar di tonga9000
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    27,611
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    1 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da enea63 Visualizza Messaggio


    Che cosa sono le nuvole? è uno dei sei episodi del film commedia italiano del 1967 "Capriccio all'italiana", diretto da Pier Paolo Pasolini ed interpretato da Totò, Ninetto Davoli, Franco Franchi e Ciccio Ingrassia, una riflessione piuttosto amara sui significati dell'esistenza umana e sui rapporti tra l'apparire e l'essere, tra la vita e la morte.
    La storia è una rivisitazione dell'"Otello", recitato da un gruppo di marionette, che sulla scena fingono ma dietro le quinte svelano la verità.



    A un certo punto la rappresentazione è interrotta dal pubblico che, nel momento più drammatico, irrompe sulla scena e disapprovando i comportamenti di Otello (Ninetto Davoli) e di Jago (Totò) li fanno a pezzi.

    Buttati nell’immondizia, verranno portati in una discarica da un netturbino (Domenico Modugno).



    Ma è proprio lì che abbandonati a se stessi, per la prima volta a contatto con la realtà, tra i rifiuti, e la sporcizia (il mondo materiale?) faranno una importante scoperta; addolcendo il loro decesso contempleranno la perfezione e la bellezza delle nuvole (il mondo ideale?), misteri sconosciuti per la loro misera condizione di marionette.

    L’ultima scena del film si chiude infatti nella discarica con le parole di Totò-Iago, sdraiato in discarica accanto a Otello-Davoli, che osserva incantato il cielo, le nuvole, e afferma:

    Ah, meravigliosa e struggente bellezza del creato……

    parole strane per una marionetta. C’è tutto il paternalismo di Pasolini qui. Tutto il San Francesco di "Uccellacci e Uccellini". La sua ultima speranza. Che anche i burattini possano contemplare le nuvole.



    Parole che sono il testamento spirituale dello stesso Totò, che morirà nell’Aprile dello stesso anno, il 1967. E’ il suo ultimo film.



    La locandina del film è evidentemente una citazione del celeberrimo quadro di Velásquez, Las Meniñas, che appare anche in una sequenza (assieme ad altri dipinti-locandine esposti all’ingresso del teatro), un’opera pittorica importante, complessa, considerata uno dei prototipi di “struttura in abisso”, nella quale le figure, riflesse in uno specchio, assumono molteplici apparenze e ulteriori valori semantici.




    Il riferimento all’opera del grande pittore spagnolo sta ad indicare l’intento del regista di ricorrere a un nuovo modo d’indagare la realtà, osservandone appunto le differenti sfaccettature. Pasolini, in effetti, parte dalla constatazione che la realtà è inafferrabile, sfuggente, per dare vita ad una sorta di “cinema decostruzionista”, in cui le varie componenti narrative non sono scisse però definitivamente, né vanno a costituire un disordinato coacervo di contenuti a sé stanti, ma finiscono col confluire in un unico racconto, come se il medesimo soffio ispiratore alitasse incessantemente sull’opera, dall’inizio alla fine, conferendole senso, spessore e dignità.

    (Questa cerebrale analisi, non è, naturalmente, farina del mio sacco )


    Che io possa esser dannato
    se non ti amo
    e se così non fosse
    non capirei più niente
    tutto il mio folle amore
    lo soffia il cielo
    lo soffia il cielo
    così

    ah ma l'erba soavemente delicata
    di un profumo che da gli spasimi
    ah tu non fossi mai nata
    tutto il mio folle amore
    lo soffia il cielo
    lo soffia il cielo
    così

    il derubato che sorride
    ruba qualcosa al ladro
    ma il derubato che piange
    ruba qualcosa a se stesso
    perciò io vi dico
    finché sorriderò
    tu non sarai perduta

    ma queste son parole
    e non ho mai sentito
    che un cuore, un cuore affranto
    si cura con l'udito
    e tutto il mio folle amore
    lo soffia il cielo
    lo soffia il cielo
    così

  5. #15
    L'avatar di maf@lda
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Messaggi
    31,885
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    627 Post(s)
    Potenza rep
    42949688





    Nel cielo passano le nuvole
    che vanno verso il mare
    sembrano fazzoletti bianchi
    che salutano il nostro amore
    Dio come ti amo.....








    Magritte - Nuvole in bottiglia
    Immagini Allegate Immagini Allegate Le nuvole-magritte-nuvole-bottiglia-500x655.jpg 

  6. #16
    L'avatar di apivt
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Messaggi
    5,006
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    24 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    Concertone de La Notte della Taranta 2011: Nuvole Bianche.



    Nuvole bianche

    Musica: Ludovico Einaudi
    Testo in salentino: Alessia Tondo


    Va bene lasciala dormire
    lei adesso non può sentire
    no tu non le parlare
    perché non sente più questo cuore
    vento pure tu non dire
    lei ora non può sentire
    dorme dorme e non vuole
    non le piace più questo cuore

    Quattro venti ed io sono sola
    mie note senza fortuna
    lasciala dormire ancora
    lasciala morire prima
    quest'anima senza l'amore
    no tu non glielo dare
    passa tempo e non parlare
    passa tempo e non le dire niente

    Tanto tu lo sai
    quello che vorrei
    che succedesse a noi
    sentirti ancora qua
    solo se vuoi
    nina se ci stai
    a tornare con me

    E tu se vuoi il mio cuore sta qui
    basta che chiudi gli occhi e poi
    vedrai che lo troverai
    canto e penso insieme a te
    sospiri e lacrime
    io che non ho più amore
    eri tu il mio bene

    Vento lasciami impazzire
    lei ora non mi può amare
    lasciami soffrire sola
    lasciami dimenticare il prima possibile
    quest’anima vuole me
    no tu lasciala fare
    passa tempo e non parlare
    passa tempo e non le dire niente
    lasciala prendere quello che vuole
    sola sola devo restare
    lascia che diventi il sole
    io al buio devo rimanere
    ora tu non ti fermare
    lei ora non mi può amare
    passa tempo e non parlare
    passa tempo e non le dire niente

    Tanto tu sai
    quello che vorrei
    che succedesse a noi
    averti ancora qua
    solo se vuoi
    nina se ci stai
    a tornare con me
    e tu se vuoi tornare indietro, sai
    basta che chiudi gli occhi e poi
    vedrai che mi troverai

    Canto e penso insieme a te
    sospiri e lacrime
    io che non ho più l'amore
    eri tu il mio bene

    Canto e penso insieme a te
    sospiri e lacrime

  7. #17
    L'avatar di apivt
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Messaggi
    5,006
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    24 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    L'atlante delle nuvole di David Mitchell

    Cloud Atlas Music


  8. #18

    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    29,356
    Mentioned
    37 Post(s)
    Quoted
    4926 Post(s)
    Potenza rep
    0

  9. #19
    L'avatar di apivt
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Messaggi
    5,006
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    24 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    CIRRI, NUBI INNOCUE ED ELEGANTI

    I cirri, che possono essere distinti in alcune sottocategorie a seconda della forma, si collocano ad un'altitudine fra gli 8000 e i 12000 metri e sono formati da minuscoli cristalli di ghiaccio.
    Spesso fanno la loro comparsa dopo i temporali estivi, e Giovanni Pascoli nella
    poesia La mia sera, ci regala una splendida descrizione di queste nubi:"E', quella infinita tempesta, finita in un rivo canoro. Dei fulmini fragili restano cirri di porpora e d'oro"
    Immagini Allegate Immagini Allegate Le nuvole-la-mia-sera.jpg 

  10. #20
    L'avatar di apivt
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Messaggi
    5,006
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    24 Post(s)
    Potenza rep
    42949689
    NUVOLE

    S'addensano velocemente
    oscurando il cielo
    di una tiepida giornata
    settembrina,
    s'alza il vento...


    Scorrono sopra l'immensità del mare
    cambiando continuamente i colori
    di una tavolozza salmastra e dolce
    dove i contrasti nascondono
    magicamente l'orizzonte..


    Il vento trasforma le nuvole in miriadi di forme,
    d'un tratto fra mille geometrie,
    scorgo i tratti del tuo volto,
    ma è solo per un attimo
    il vento dispettoso lo ha già spazzato via.


    Nuvole dense e pregne sfiorano le alte cime innevate
    difficile capire guardando da lontano
    dove cominciano le nuvole, dove finiscono i monti,
    quello spettacolo mi riporta alla mente antiche leggende
    di monti innamorati di fanciulle mai più tornate al casolare,


    Nuvole minacciose, arrabbiate,
    tetre come il mio cuore,
    dove ve ne andrete
    a pascolare .......
    diventando pecorelle?


    Volando sopra le nuvole
    padrona della mia fantasia
    è tra le nuvole che ti ho visto
    anche se rimarrà un sogno....
    Ti ho visto
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Le nuvole-0-nuvole.jpg  

Accedi