Stime d'asta, invenduti, invenduti che spariscono e dintorni - Pagina 9
Mps-Unicredit: Orcel in stile ogni lasciata è persa. Schiaffo al Tesoro (e a Draghi): ‘per noi la finestra è chiusa’
Per UniCredit “l’M&A non è qualcosa di fine a se stesso, ma un acceleratore”. Pochi giorni dopo il flop annunciato delle trattative con il Tesoro sul dossier Mps, l’AD di …
Telecom sprofonda in Borsa dopo trimestrale e taglio guidance. Niente effetto calcio e il titolo arriva a -15% YTD
Il titolo Telecom Italia sprofonda ai nuovi minimi annui sotto i colpi di un doppio macigno emerso dal cda fiume di ieri. La maggiore tlc italiana ha mancato le stime …
Sostenibilità, investitori ingolositi dai rendimenti più alti pronti a puntare sul green
Gli investitori vedono sempre più vantaggi dall'integrazione degli investimenti sostenibili nei loro portafogli e vogliono spostare l’asset allocation sul green. A dirlo è la nuova edizione dell’Investor Sentiment di UBS, …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #81
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    32,417
    Mentioned
    199 Post(s)
    Quoted
    8031 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da smw85 Visualizza Messaggio
    Sanno benissimo quanto vale ogni lotto, Freddy Battino è da 30 anni nel mercato dell'arte ed il Ponte è da 50 anni che è sul mercato. Ergo è una strategia, io non la apprezzo assolutamente ma tant'è che a volte ha dei risultati. Certo è che tanti galleristi e collezionisti sicuramente non sono contenti di leggere quelle cifre sotto la voce "stima" indipendentemente poi dal risultato. Le stime sono dei valori molto importanti per tutto il mercato sia per gli operatori che per il pubblico e ritengo debbano essere quanto più possibile rappresentative e corrette almeno questo è quello che da cliente mi aspetto quando mi confronto con una galleria, una casa d'asta, un dealer od altro operatore di mercato.
    Da 1989 al 1995 stava da Sotheby's Italia, dove rivestiva la carica di dirigente e Senior Consultant.

  2. #82

    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    359
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    61 Post(s)
    Potenza rep
    8977877
    Citazione Originariamente Scritto da Biagio.tv Visualizza Messaggio
    Come ho scritto "ennemilavolte" a me delle stime delle casa d'asta interessa nulla... mi danno solo l'idea di quello che può essere il prezzo di riserva.

    Se un'opera mi interessa concretamente, sono io che ragiono fino a che cifra sono disposto ad arrivare, come faccio per qualsiasi asta e come credo faccia chiunque valuti concretamente di provare a comperare in asta: vedi l'opera, ti piace e valuti quanto puoi spendere. Se sei disposto a offrire più degli altri, l'opera è tua, sennò sarà di qualcun altro che ha fatto altri ragionamenti economici, al di là delle stime e anche delle basi.

    Peraltro, le "stime" non le ho mai difese, perchè non c'è nulla da difendere: su questo pianeta ognuno è libero di fare con una propria azienda ciò che ritiene nei limiti previsti dalle leggi e dal "codice" che decida di darsi, qualora sussista un codice e qualora ritenga di attenervisi.

    Dopo di che ognuno valuterà altrettanto liberamente se essere o meno cliente, o se lamentarsi e ripetere che "non sanno fare le stime" e che le "stime dovrebbero essere fatte così o colà". C'è un ampio ventaglio di opzioni.
    Che poi, se uno pensa che siano incapaci e di saper fare meglio il mestiere degli altri - potrebbe anche essere, perchè no... - potrebbe a quel punto aprire una casa d'aste e mettere in pratica i propri ragionamenti, o anche proporsi alle casa d'asta esistenti come consulente.

    Magari sarà un successo... anche se pare che ad esempio, per il Ponte di solito è già un successo usando proprio questa modalità...

    PS. c'è un apposito 3D per chi ha piacere: Stime d'asta, invenduti, invenduti che spariscono e dintorni

    Interessante è vedere che, quando gli argomenti sono "ognuno con il suo fa quello che vuole" la gente finisca sempre con il "se sei capace, fai meglio".
    Eh niente, anche a questo giro, si risponde nel merito il prossimo.
    Many compliments

    PS: le stime si chiamano tali perchè danno delle indicazioni del valore oggettivo dell'opera. Un'asta seria dovrebbe rispettare dei parametri consolidati, facilemente verificabili e non interpretabili. Si può certamente partire da prezzi di riserva risibili, questo sarebbe una scelta che l'asta potrebbe fare, ma le stime basse, non fanno bene a nessuno, a prescindere dall risultato finale e di quanto "il ponte" sia bello e vincente.

  3. #83
    L'avatar di Biagio.tv
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    10,412
    Blog Entries
    17
    Mentioned
    162 Post(s)
    Quoted
    4559 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da Ignorant Visualizza Messaggio
    Interessante è vedere che, quando gli argomenti sono "ognuno con il suo fa quello che vuole" la gente finisca sempre con il "se sei capace, fai meglio".
    Eh niente, anche a questo giro, si risponde nel merito il prossimo.
    Many compliments

    PS: le stime si chiamano tali perchè danno delle indicazioni del valore oggettivo dell'opera. Un'asta seria dovrebbe rispettare dei parametri consolidati, facilemente verificabili e non interpretabili. Si può certamente partire da prezzi di riserva risibili, questo sarebbe una scelta che l'asta potrebbe fare, ma le stime basse, non fanno bene a nessuno, a prescindere dall risultato finale e di quanto "il ponte" sia bello e vincente.
    @Ignorant, come ho scritto, il ventaglio di opzioni prevede ovviamente anche di potersi lamentare e ripetere il discorso per l'ennesima volta.
    Il punto è che il discorso è sempre lo stesso, e che (anche ad alcuni non sta bene) le aziende impostano liberamente il proprio modus operandi.
    Quindi, ok lamentarsi per chi ne sente l'esigenza, ok dire "capre capre", "incompetenti", "non sanno fare", "dovrebbero fare diversamente", ma poi concretamente?

    Capisco che ci siano alcune persone a cui questo dibattito sta molto a cuore, ma ce ne sono tante altre a cui non interessa minimamente, e ogni volta puntualmente questo discorso blocca tutte le altre conversazioni più specifiche sull'asta, come gli artisti e le opere.

    Appunto, per dare il giusto spazio sia a questo argomento delle "stime", che agli altri argomenti, si è aperto un 3D appositamente dedicato, per evitare che ogni asta venga occupata dal medesimo argomento bloccando tutto il resto.

    Il 3d è questo: Stime d'asta, invenduti, invenduti che spariscono e dintorni

  4. #84

    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    359
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    61 Post(s)
    Potenza rep
    8977877
    Citazione Originariamente Scritto da Biagio.tv Visualizza Messaggio
    @Ignorant, come ho scritto, il ventaglio di opzioni prevede ovviamente anche di potersi lamentare e ripetere il discorso per l'ennesima volta.
    Il punto è che il discorso è sempre lo stesso, e che (anche ad alcuni non sta bene) le aziende impostano liberamente il proprio modus operandi.
    Quindi, ok lamentarsi per chi ne sente l'esigenza, ok dire "capre capre", "incompetenti", "non sanno fare", "dovrebbero fare diversamente", ma poi concretamente?

    Capisco che ci siano alcune persone a cui questo dibattito sta molto a cuore, ma ce ne sono tante altre a cui non interessa minimamente, e ogni volta puntualmente questo discorso blocca tutte le altre conversazioni più specifiche sull'asta, come gli artisti e le opere.

    Appunto, per dare il giusto spazio sia a questo argomento delle "stime", che agli altri argomenti, si è aperto un 3D appositamente dedicato, per evitare che ogni asta venga occupata dal medesimo argomento bloccando tutto il resto.

    Il 3d è questo: Stime d'asta, invenduti, invenduti che spariscono e dintorni
    Se fossero capre certamente non avrebbero un catalogo del genere, quindi escludiamo l'idea che siano degli incompetenti, ma conveniamo tutti che invece, certe "mosse" siano solo condannabili. ok al risultato, ma ogni tanto sarebbe importante ribadire che esiste(o dovrebbe esistere) pure un'etica nel mondo del mercato dell'arte.
    Detto ciò, si può parlare dei lotti, sottostimati.

  5. #85
    L'avatar di Biagio.tv
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    10,412
    Blog Entries
    17
    Mentioned
    162 Post(s)
    Quoted
    4559 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da Ignorant Visualizza Messaggio
    Se fossero capre certamente non avrebbero un catalogo del genere, quindi escludiamo l'idea che siano degli incompetenti, ma conveniamo tutti che invece, certe "mosse" siano solo condannabili. ok al risultato, ma ogni tanto sarebbe importante ribadire che esiste(o dovrebbe esistere) pure un'etica nel mondo del mercato dell'arte.
    Detto ciò, si può parlare dei lotti, sottostimati.
    A mio modo di vedere, non trovo che le "stime" siano materia "etica".
    Semplicemente le aziende hanno un approccio di vendita più aggressivo, prendono in carico opere con riserve più basse ed esprimo delle stime in base qul valore, che rimane in ogni caso una concreta possibilità. Se non c'è gara il lotto va a quella stima. Se c'è gara, sale.

    Ti farei questa domanda: se comperi in asta, tu basi il tuo prezzo di acquisto (o offerta massima) in base alle stime dell'asta?

  6. #86
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    32,417
    Mentioned
    199 Post(s)
    Quoted
    8031 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    l'etica nel mercato dell'arte NON esiste

    per il resto consiglio alle case d'asta di acquistare un vocabolario
    andare alla lettera s
    e cercare stima.

    Poi mica si vergognerebbero comunque, eh?

  7. #87
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    32,417
    Mentioned
    199 Post(s)
    Quoted
    8031 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    l'etica nelle case d'asta:
    Immagini Allegate Immagini Allegate Stime d'asta, invenduti, invenduti che spariscono e dintorni-a23.jpg 

  8. #88
    L'avatar di techne
    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    2,122
    Mentioned
    101 Post(s)
    Quoted
    750 Post(s)
    Potenza rep
    36135046
    Citazione Originariamente Scritto da Ignorant Visualizza Messaggio
    Interessante è vedere che, quando gli argomenti sono "ognuno con il suo fa quello che vuole" la gente finisca sempre con il "se sei capace, fai meglio".
    Eh niente, anche a questo giro, si risponde nel merito il prossimo.
    Many compliments

    PS: le stime si chiamano tali perchè danno delle indicazioni del valore oggettivo dell'opera. Un'asta seria dovrebbe rispettare dei parametri consolidati, facilemente verificabili e non interpretabili. Si può certamente partire da prezzi di riserva risibili, questo sarebbe una scelta che l'asta potrebbe fare, ma le stime basse, non fanno bene a nessuno, a prescindere dall risultato finale e di quanto "il ponte" sia bello e vincente.
    Ciao

    L'impressione (che è un'impressione mia, di me che più che altro osservo ) è quella che si stia in un certo senso.... tornando indietro
    Più precisamente, ai tempi in cui internet non esisteva, e non esistevano neppure le banche dati. Sicché al limite potevi essere occasionalmente informato su qualche sporadico "risultato" d'asta, ma non potevi certamente farti un'idea per così dire "ampia" dei prezzi di mercato. Ovviamente è un discorso che non può non esulare dalle cd. opere che fanno "un mercato a sé", per importanza, qualità, storia esposizioni, che certamente costituiscono un plusvalore (edit: per le quali certamente una "stima" si costruisce sulla base di valutazioni più complesse).
    Ma è innegabile che per quasi (quasi) tutti gli Artisti vi sia una "media", uno standard, non preciso ma senz'altro indicativo, sul quale è astrattamente possibile costruire una aspettativa di valore Ebbene, la mia impressione (già abbastanza disincantata al riguardo) è che si stia cercando di rendere sempre più spannometrica, quella possibilità di individuare uno standard. L'indicazione di "stime" che tutto sono fuorché stime (e che in tanti, me compresa in prima battuta, fanno pensare "e vabbeh, uno mica va a guardare le stime delle case d'asta....") sono uno dei segnali del fatto che osservo questa tendenza a portare un certo mercato (quello delle opere "medie", per lo meno), o meglio a riportarlo forse, nella nebbia. E così, se sommi queste "stime" agli invenduti che spariscono, a prezzi "non comunicati", a prezzi che non rispondono per altri motivi ad un mercato "effettivo" (vedi prezzi artatamente "gonfiati" che non rispondono a reali aggiudicazioni, piuttosto che a conferme di basi d'asta/riserve senza l'effettiva vendita, eppure risultanti tra i risultati delle banche dati) il quadro (perdona il gioco di parole ) è completo. Questo vedo a distanza, allargando un poco la panoramica....

    Edit: il perché taluni preferiscano non prendere atto di questa situazione e di questa inversione di tendenza (certa tecnologia sarebbe certamente utile per favorire, una certa trasparenza del mercato) contenti di tornare ai tempi in cui "ti devi fidare" delle valutazioni soggettive.... di chi vende in primis, oltre che sull'istinto personale, mi è in effetti ignoto
    Ultima modifica di techne; 05-05-21 alle 08:48

  9. #89
    L'avatar di mmt
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    7,153
    Mentioned
    325 Post(s)
    Quoted
    3352 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    se fai le stime sbagliata, non sei capace.
    Se fai una stima sbagliata per motivi commerciali, sei una persona non affidabile.
    Se fai una stima sbagliata per motivi commerciali, non stai fornendo un servizio corretto alla tua clientela.

  10. #90
    L'avatar di mmt
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    7,153
    Mentioned
    325 Post(s)
    Quoted
    3352 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    se fai una stima sbagliata, sapendolo di fare, stai alterando il mercato.
    In sintesi per potersi muovere in questo mondo bisogna avere una esperienza mostruosa.
    Questo è il motivo per cui in molti non si avvicinano.
    In motivo per cui Biagio difenda questo sistema, non mi è noto.
    Ma sinceramente non mi interessa.

Accedi