Stime d'asta, invenduti, invenduti che spariscono e dintorni - Pagina 8
MeglioQuesto, martedì in Live streaming su FinanzaOnline
Sarà il Gruppo MeglioQuesto, tra i principali operatori italiani del settore della customer experience multicanale, protagonista del nuovo ?Live streaming? di FinanzaOnline previsto per martedì 22 giugno. L’appuntamento in diretta …
Le criptovalute non convincono Danske Bank che conferma divieto al trading. Nuovo rinvio SEC a ETF su bitcoin
Il bitcoin e le criptovalute in generale continuano a non convincere la Danske Bank che reitera il suo no al trading di cripto nonostante la crescente richiesta da parte dei …
Webinars UniCredit: I settori e i megatrend candidati a primeggiare nel post-Covid
Torna l?appuntamento mensile con i Webinars Trading & Investimenti di UniCredit, giovedì 24 giugno ore 17.00. Ospiti del webinar Enrico Malverti, trader professionista membro del Comitato Direttivo di SIAT (Società …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #71
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    31,844
    Mentioned
    198 Post(s)
    Quoted
    7744 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da mmt Visualizza Messaggio
    Caro Ignorant,

    Io la penso esattamente come te, se il Ponte mette delle stime come quelle vuol dire che non sono capaci di valutare le opere.
    .
    pure io la penso come Ignorant

    in attesa che arrivi Biagio a difendere le stime farlocche de Il Ponte come di quei sapientoni delle major

    (peraltro mi chiedo come possano citare che sia un catalogo di arte moderna (e qui ci sta) e contemporanea
    quando salvo pochi artisti, gli altri sono sepolti da anni...)

  2. #72

    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    359
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    61 Post(s)
    Potenza rep
    8977876
    Citazione Originariamente Scritto da DiegoS Visualizza Messaggio
    Ma contano di più le stime o le aggiudicazioni?
    Perchè mi pare che al Ponte normalmente le opere vengano aggiudicate a livelli che a volte superano anche il reale valore di mercato.
    Conta che se fai partire un Achrome di Manzoni da offerta libera, sei sbagliato, punto! E come si possa asserire il contrario, in un mercato che fa già marchette, dalla mattina alla sera, è una pratica che onestamente non riesco a comprendere.
    Le aggiudicazioni sono importanti, sia chiaro, ma vuoi fare l'internazionale e poi fai le stime dell'asta di quartiere a cercar di prendere in giro(perchè la questione è solo questa, tutti sanno benissmo che a "il ponte" conoscono le quotazioni corrette) i possibili bidder?

  3. #73

    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    96
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    41 Post(s)
    Potenza rep
    1300611
    Mi pare che sia una politica che paga, il fatturato del Ponte parla chiaro e, alla fine, sono tutti contenti; certo vedere un olio su tela di Carrà del 34 con una chiamiamola "stima" di 10/12 mila euro (è un esempio) fa quasi ridere, il punto focale è che la definizione stima non è quella giusta. In ogni caso con i cataloghi del Ponte si ripete la stessa storia.

  4. #74

    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    359
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    61 Post(s)
    Potenza rep
    8977876
    Citazione Originariamente Scritto da terminator1962 Visualizza Messaggio
    Mi pare che sia una politica che paga, il fatturato del Ponte parla chiaro e, alla fine, sono tutti contenti; certo vedere un olio su tela di Carrà del 34 con una chiamiamola "stima" di 10/12 mila euro (è un esempio) fa quasi ridere, il punto focale è che la definizione stima non è quella giusta. In ogni caso con i cataloghi del Ponte si ripete la stessa storia.
    Dovrei guardarla più dettagliatamente, ma credo che forse siano solo un paio le stime vicine al vero, le restanti sono tra il patetico ed il ridicolo. Che poi la politica paghi, nessuno lo mette in dubbio, ma paga anche la pesca con le bombe a mano, non per questo è preferibile a quella fatta con la canna.

  5. #75
    L'avatar di mmt
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    6,865
    Mentioned
    313 Post(s)
    Quoted
    3208 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da terminator1962 Visualizza Messaggio
    Mi pare che sia una politica che paga, il fatturato del Ponte parla chiaro e, alla fine, sono tutti contenti; certo vedere un olio su tela di Carrà del 34 con una chiamiamola "stima" di 10/12 mila euro (è un esempio) fa quasi ridere, il punto focale è che la definizione stima non è quella giusta. In ogni caso con i cataloghi del Ponte si ripete la stessa storia.
    Nel catalogo de Il Ponte non è scritto chiamalo "stima", ma é scritto stima.
    Quindi vuol dire che non sono capaci di fare le stime il buon Freddy Battino ed il suo team, oppure ci prendono per il sedere.

  6. #76

    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    359
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    61 Post(s)
    Potenza rep
    8977876
    Citazione Originariamente Scritto da mmt Visualizza Messaggio
    Nel catalogo de Il Ponte non è scritto chiamalo "stima", ma é scritto stima.
    Quindi vuol dire che non sono capaci di fare le stime il buon Freddy Battino ed il suo team, oppure ci prendono per il sedere.
    opterei per la seconda, gente troppo navigata per non sapere, soprattutto quando riescono ad avere in concessione queste opere.

  7. #77
    L'avatar di smw85
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    2,003
    Mentioned
    66 Post(s)
    Quoted
    929 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Sanno benissimo quanto vale ogni lotto, Freddy Battino è da 30 anni nel mercato dell'arte ed il Ponte è da 50 anni che è sul mercato. Ergo è una strategia, io non la apprezzo assolutamente ma tant'è che a volte ha dei risultati. Certo è che tanti galleristi e collezionisti sicuramente non sono contenti di leggere quelle cifre sotto la voce "stima" indipendentemente poi dal risultato. Le stime sono dei valori molto importanti per tutto il mercato sia per gli operatori che per il pubblico e ritengo debbano essere quanto più possibile rappresentative e corrette almeno questo è quello che da cliente mi aspetto quando mi confronto con una galleria, una casa d'asta, un dealer od altro operatore di mercato.

  8. #78
    L'avatar di mmt
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    6,865
    Mentioned
    313 Post(s)
    Quoted
    3208 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    infatti la mia era una domanda retorica.
    Bentornato smw85!

  9. #79
    L'avatar di smw85
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    2,003
    Mentioned
    66 Post(s)
    Quoted
    929 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da mmt Visualizza Messaggio
    infatti la mia era una domanda retorica.
    Bentornato smw85!
    Grazie, credo che valga la pena continuare a dare qualche contributo ove possibile.
    Non perderò più tempo con i soggetti che mi fecero passare la voglia di scrivere, non meritano attenzione.

  10. #80
    L'avatar di Biagio.tv
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    10,063
    Blog Entries
    17
    Mentioned
    156 Post(s)
    Quoted
    4418 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro Celli Visualizza Messaggio
    pure io la penso come Ignorant

    in attesa che arrivi Biagio a difendere le stime farlocche de Il Ponte come di quei sapientoni delle major

    (peraltro mi chiedo come possano citare che sia un catalogo di arte moderna (e qui ci sta) e contemporanea
    quando salvo pochi artisti, gli altri sono sepolti da anni...)
    Come ho scritto "ennemilavolte" a me delle stime delle casa d'asta interessa nulla... mi danno solo l'idea di quello che può essere il prezzo di riserva.

    Se un'opera mi interessa concretamente, sono io che ragiono fino a che cifra sono disposto ad arrivare, come faccio per qualsiasi asta e come credo faccia chiunque valuti concretamente di provare a comperare in asta: vedi l'opera, ti piace e valuti quanto puoi spendere. Se sei disposto a offrire più degli altri, l'opera è tua, sennò sarà di qualcun altro che ha fatto altri ragionamenti economici, al di là delle stime e anche delle basi.

    Peraltro, le "stime" non le ho mai difese, perchè non c'è nulla da difendere: su questo pianeta ognuno è libero di fare con una propria azienda ciò che ritiene nei limiti previsti dalle leggi e dal "codice" che decida di darsi, qualora sussista un codice e qualora ritenga di attenervisi.

    Dopo di che ognuno valuterà altrettanto liberamente se essere o meno cliente, o se lamentarsi e ripetere che "non sanno fare le stime" e che le "stime dovrebbero essere fatte così o colà". C'è un ampio ventaglio di opzioni.
    Che poi, se uno pensa che siano incapaci e di saper fare meglio il mestiere degli altri - potrebbe anche essere, perchè no... - potrebbe a quel punto aprire una casa d'aste e mettere in pratica i propri ragionamenti, o anche proporsi alle casa d'asta esistenti come consulente.

    Magari sarà un successo... anche se pare che ad esempio, per il Ponte di solito è già un successo usando proprio questa modalità...

    PS. c'è un apposito 3D per chi ha piacere: Stime d'asta, invenduti, invenduti che spariscono e dintorni

Accedi