Crypto art
Notti insonni pensando alle proprie finanze, ecco cosa occorre per gestire al meglio i risparmi
Il 27% degli italiani ha dichiarato di non aver dormito di notte almeno una volta negli ultimi sei mesi per problemi legati alla sfera finanziaria e a soffrire di questa …
L’inflazione pesa su tutti, è tempo di cambiare le abitudini di spesa. Il crollo di Walmart & co. è più che un indizio
L?impennata dell?inflazione si fa sentire sempre di più sui consumatori. All’iniziale batosta legala al caro energia tra bollette record e costo della benzina, adesso le ricadute sono a macchia d’olio. …
Tol Expo 2022, chiusa la ventesima edizione: un successo per contenuti e partecipazione
Un successo, per i contenuti espressi e il pubblico presente all?evento. Si può riassumere così questa ventesima edizione della Trading Online Expo, organizzata da Borsa Italiana e tenutasi fisicamente a …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    Dec 2020
    Messaggi
    326
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    159 Post(s)
    Potenza rep
    13528282

    Crypto art NFT, Non Fungible Token

    Ultima modifica di leiris; 17-11-21 alle 10:19

  2. #2

    Data Registrazione
    Dec 2020
    Messaggi
    326
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    159 Post(s)
    Potenza rep
    13528282
    A me intriga molto il cambio di modus che quest'arte richiede, ovvero passare da un possesso fisico dell'opera ad un possesso virtuale.
    Fino ad ora quello che era richiesto ad un collezionista lungimirante era riconoscere lo status artistico in qualcosa di non canonico (videoarte, performance, street art...) ma la fruizione era sempre nel mondo reale. Qui la fruizione è spostata nell'etere del web. La moneta stessa con cui la si compra è l'Ethereum.
    Questo aspetto è fantastico, é come se stessimo vedendo il mondo (dell'arte) che vedranno i nostri nipoti.
    Se poi l'arte di questo tizio mi piaccia o no è secondario.. Quello è un passo facile da compiere.
    Ultima modifica di leiris; 12-03-21 alle 11:18

  3. #3
    L'avatar di eelle25
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    2,724
    Mentioned
    63 Post(s)
    Quoted
    1136 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    ..a me sembra che sia solo aria fritta, abbondantemente già superata dal concettuale più serio come Ian Wilson "Non tutte le idee devono essere rese fisicamente” e Downsbrough "the reference to the space is the artwork, or rather the artwork is the space, in a reversal of perception".

    Pero' la Crypto art e' trendy...mentre per questi maestri devi accontentarti di un foglio di carta...
    Ritengo che se avessero avuto piena conoscenza di questi mezzi negli anni 70 li avrebbero sicuramente usati...ma l'idea appunto e' vecchia di almeno 50 anni!
    Ultima modifica di eelle25; 12-03-21 alle 12:00

  4. #4
    L'avatar di Loryred
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Messaggi
    7,194
    Mentioned
    121 Post(s)
    Quoted
    4015 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    La interpreto come un fenomeno di adeguamento del "medium" ai tempi, più legato alla proposta, fruizione e "gestione" dell'opera che alla produzione o innovazione artistica, di cui occorre mettere a fuoco gli obiettivi. Nel caso specifico trovo più un creativo che un artista che gioca molto sulla costruzione del personaggio un pò come ha fatto Banksy.

    Di sicuro si crea una forte disintermediazione artista-utente almeno inizialmente e si pone un pb. di valore dell'opera, considerando le infinite possibilità di manipolazione dell'immagine digitale. Alcune fiammate in asta prima col Rembrandt realizzato da big data e algoritmi ora con l'opera esitata da Chr per 70 Mln di $, proposte sdoganate vedremo se avranno una continuità. Alla fine informatica a servizio dell'arte o arte a servizio dell'informatica?

  5. #5
    L'avatar di artista ?
    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    1,514
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    420 Post(s)
    Potenza rep
    29304388
    A me questa cosa ricorda molto
    Le anime morte
    di Gogol

  6. #6
    L'avatar di eelle25
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    2,724
    Mentioned
    63 Post(s)
    Quoted
    1136 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da artista ? Visualizza Messaggio
    A me questa cosa ricorda molto
    Le anime morte
    di Gogol
    Arguto come paragone... soprattutto per quello che incassa

  7. #7

    Data Registrazione
    Dec 2020
    Messaggi
    326
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    159 Post(s)
    Potenza rep
    13528282
    Citazione Originariamente Scritto da artista ? Visualizza Messaggio
    A me questa cosa ricorda molto
    Le anime morte
    di Gogol
    Dubito che tu l’abbia letto...è un libro tra i più divertenti della letteratura russa del XIX sec.

  8. #8

    Data Registrazione
    Dec 2020
    Messaggi
    326
    Mentioned
    11 Post(s)
    Quoted
    159 Post(s)
    Potenza rep
    13528282
    Citazione Originariamente Scritto da eelle25 Visualizza Messaggio
    ..a me sembra che sia solo aria fritta, abbondantemente già superata dal concettuale più serio come Ian Wilson "Non tutte le idee devono essere rese fisicamente” e Downsbrough "the reference to the space is the artwork, or rather the artwork is the space, in a reversal of perception".

    Pero' la Crypto art e' trendy...mentre per questi maestri devi accontentarti di un foglio di carta...
    Ritengo che se avessero avuto piena conoscenza di questi mezzi negli anni 70 li avrebbero sicuramente usati...ma l'idea appunto e' vecchia di almeno 50 anni!
    Grazie Eelle. Certo non contesto il tuo parere, ma io credo siano cose molto diverse le poetiche dei due "artisti". Wilson nega radicalmente l'arte fisica, cioè qualsivoglia traccia di produzione, a qualsiasi titolo. Di arte è possibile, per l'artista sudafricano, soltanto parlarne. Da Minini anni fa fece degli incontri dei quali naturalmente non c'è nessuna traccia.

    L'altro non nega la traccia artistica, sebbene soltanto in files dispersi nell'etere.

    Poi, come ha scritto Lory, che ringrazio, anche a me tutto l'apparato nasconditivo alla Banski o più semplicemente alla De Dominicis, pare affatto apprezzabile.

  9. #9
    L'avatar di eelle25
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    2,724
    Mentioned
    63 Post(s)
    Quoted
    1136 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Mah, sarà... ma io preferisco le opere tangibili o i pensieri seri e strutturati e qui vedo solo un divertissement tecnologico...un mio limite probabilmente.

    Ultima modifica di eelle25; 12-03-21 alle 15:11

  10. #10
    L'avatar di Heimat
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    2,071
    Mentioned
    12 Post(s)
    Quoted
    354 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Mi hanno accennato a questo fenomeno e lo ritengo interessante pro futuro. Non credo che farà sparire l'opera da appendere o porre in casa ma, però, un artista che si pone in quel mercato ha davanti a sè il mondo intero. Applicando la tecnologia delle crypto (blockchain) tra l'altro si toglie ogni dubbio sull' autenticità dell'opera. Questo potrà inoltre portare ad una dematerializzazione come è avvenuto per altre realtà (foto, video, monete) e quindi anche al ridimensionamento della catena legata al mondo dell'arte (galleria, mercante, case d'asta ecc.).
    Indubbiamente vale sempre e varrà ancora il principio della qualità.
    Da quello che ho visto non mi sembra che si possa parlare di arte.

Accedi