Basi e stime delle opere in asta: che fare?
Dividendi 2021 Piazza Affari: lunedì un antipasto con stacco cedola per sei big del Ftse Mib, Banco BPM la più generosa
Arriva il primo assaggio di dividendi a Piazza Affari. La Borsa di Milano, reduce da una settimana positiva che ha riportato l’indice Ftse Mib a ridosso dei top 2021, si …
Btp migliori rispetto ad analoghi titoli di Stato europei, ecco perché il debito italiano è più ‘solido’
Dall’inizio dell’anno, i rendimenti dei titoli del Tesoro Usa a 10 anni sono aumentati di oltre 70 punti base. La continua salita dei rendimenti negli Stati Uniti la rotazione dai …
Follia Dogecoin: settimana da +468% e trading selvaggio manda in tilt Robinhood. Cosa sta spingendo la cripto meme?
Nella settimana del debutto a Wall Street di Coinbase e del divieto di utilizzo di bitcoin per pagamenti da parte della Turchia, a risplendere più che mai è stato il …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di Galak
    Data Registrazione
    Mar 2020
    Messaggi
    540
    Mentioned
    30 Post(s)
    Quoted
    299 Post(s)
    Potenza rep
    10436688

    Basi e stime delle opere in asta: che fare?

    colgo l’input di silviomeazza ed inizio un 3D che,peraltro, condivido come spunto di discussione sul mercato delle aste in generale.

  2. #2

    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    90
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    41 Post(s)
    Potenza rep
    1717996
    Citazione Originariamente Scritto da Galak Visualizza Messaggio
    colgo l’input di silviomeazza ed inizio un 3D che,peraltro, condivido come spunto di discussione sul mercato delle aste in generale.
    Onorato! Contribuisco immediatamente. È un tema a cui tengo molto, ma non sono ancora autorizzato a aprire una nuova discussione.

  3. #3

    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    90
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    41 Post(s)
    Potenza rep
    1717996
    Sono un collezionista, quindi sono per lo più un acquirente. Ho venduto poche volte all’asta, metà delle quali ho “invenduto” per riserva troppo alta (premesso che in entrambi i casi, le case d’asta avevano spinto per basi ancora più alte). Detto questo, ultimamente vedo gli invenduti degli artisti che colleziono e seguo (astrattismo italiano anni 50 e 60) moltiplicarsi. Ora, io non sono nessuno, ma alcune basi mi fanno indovinare l’invenduto in maniera così palese che non ne comprendo la ragione. Che senso ha puntare a un realizzo che per compiersi dovrebbe essere fuori mercato? A chi conviene?

  4. #4

    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    90
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    41 Post(s)
    Potenza rep
    1717996

    Vedova, ad esempio

    A titolo di mero esempio, prendo 3 lotti di Vedova, artista che colleziono in maniera importante -e quindi conosco- della prossima asta 888 di Meeting Art.

    189, un interno di chiesa figurativo degli anni 30, base 4000, stima 8000/9000.
    di queste carte ce ne sono in giro parecchie, io stesso ne ho 2, il loro valore di mercato è di 2500/3000 euro. temo finirà invenduta o, nel caso migliore, aggiudicata alla base.

    289, una tela 61x81 del 1987, base 50.000, stima 80.000/90.000.
    ho visto opere di dimensioni simili, ma degli anni 50, o primi 60, e quindi MOLTO più interessanti e importanti, non raggiungere questi risultati. temo l'invenduto.

    337, natura morta del 1940. base 15.000, stima 27/30.000
    qui subentra la natura filologica dell'opera, di per se' abbastanza brutta, e da descrizione, in cattive condizioni. io 2 anni fa con 22.000 euro mi sono aggiudicato l'unico Tintoretto di Vedova battuto all'asta negli ultimi 20 anni. e, filologicamente parlando, siamo su un altro pianeta. Un altro potenziale invenduto.

    non me ne voglia Meeting Art, sono loro cliente e compro spesso da loro. Le mie considerazioni sono a titolo di esempio sulla proposta contemporanea relativa a un artista che conosco, e del quale, nel mio piccolo, contribuisco a fare il mercato. Sono sicuro che ciascuno di voi possa portare esempi simili, in ogni asta, su qualsiasi artista.

  5. #5
    L'avatar di Galak
    Data Registrazione
    Mar 2020
    Messaggi
    540
    Mentioned
    30 Post(s)
    Quoted
    299 Post(s)
    Potenza rep
    10436688
    Citazione Originariamente Scritto da silviomeazza Visualizza Messaggio
    Onorato! Contribuisco immediatamente. È un tema a cui tengo molto, ma non sono ancora autorizzato a aprire una nuova discussione.

    Infatti l’ho aperta io : puoi però tranquillamente entrare nella discussione.
    Velocemente la mia opinione: partendo dall’assioma che non si può avere la moglie ubriaca e la botte piena,credo sia più saggio optare per una base abbordabile in modo da stimolare una potenziale gara al rialzo ( che, in ultima analisi è il fine della casa d’asta) e rischiare di perdere qlsa sulla cessione piuttosto che mandare,con buona probabilità, invenduta un’opera partendo da una base d’asta troppo vicina alla stima minima.

  6. #6

    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    90
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    41 Post(s)
    Potenza rep
    1717996
    Citazione Originariamente Scritto da Galak Visualizza Messaggio
    Infatti l’ho aperta io : puoi però tranquillamente entrare nella discussione.
    Velocemente la mia opinione: partendo dall’assioma che non si può avere la moglie ubriaca e la botte piena,credo sia più saggio optare per una base abbordabile in modo da stimolare una potenziale gara al rialzo ( che, in ultima analisi è il fine della casa d’asta) e rischiare di perdere qlsa sulla cessione piuttosto che mandare,con buona probabilità, invenduta un’opera partendo da una base d’asta troppo vicina alla stima minima.
    Nella mia esperienza, ho trovato questo comportamento che descrivi (e che condivido in toto) in parecchie aste, sia de Il Ponte, che di Farsetti. Basi basse, stime basse, e via alla gara! Lo trovo molto salutare, ma si vede che sono un compratore.

  7. #7
    L'avatar di Kiappo
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    5,938
    Mentioned
    200 Post(s)
    Quoted
    2018 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Commento da disinteressato, in quanto non Collezionista, FINALMENTE un 3d pertinente, iniziato in modo intelligente e con garbo!!

  8. #8

    Data Registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    2,016
    Mentioned
    25 Post(s)
    Quoted
    880 Post(s)
    Potenza rep
    29104322
    Citazione Originariamente Scritto da silviomeazza Visualizza Messaggio
    A titolo di mero esempio, prendo 3 lotti di Vedova, artista che colleziono in maniera importante -e quindi conosco- della prossima asta 888 di Meeting Art.

    189, un interno di chiesa figurativo degli anni 30, base 4000, stima 8000/9000.
    di queste carte ce ne sono in giro parecchie, io stesso ne ho 2, il loro valore di mercato è di 2500/3000 euro. temo finirà invenduta o, nel caso migliore, aggiudicata alla base.

    289, una tela 61x81 del 1987, base 50.000, stima 80.000/90.000.
    ho visto opere di dimensioni simili, ma degli anni 50, o primi 60, e quindi MOLTO più interessanti e importanti, non raggiungere questi risultati. temo l'invenduto.

    337, natura morta del 1940. base 15.000, stima 27/30.000
    qui subentra la natura filologica dell'opera, di per se' abbastanza brutta, e da descrizione, in cattive condizioni. io 2 anni fa con 22.000 euro mi sono aggiudicato l'unico Tintoretto di Vedova battuto all'asta negli ultimi 20 anni. e, filologicamente parlando, siamo su un altro pianeta. Un altro potenziale invenduto.

    non me ne voglia Meeting Art, sono loro cliente e compro spesso da loro. Le mie considerazioni sono a titolo di esempio sulla proposta contemporanea relativa a un artista che conosco, e del quale, nel mio piccolo, contribuisco a fare il mercato. Sono sicuro che ciascuno di voi possa portare esempi simili, in ogni asta, su qualsiasi artista.
    Controlla bene però Silvio Meazza. Perché un Vedova che prevedevi invenduto sicuro è confermato. Molto probabilmente con tutto il rispetto, come tutti noi forse, non conosci molto bene il mercato.

  9. #9

    Data Registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    2,016
    Mentioned
    25 Post(s)
    Quoted
    880 Post(s)
    Potenza rep
    29104322
    E a quanto pare, anche Mmt, che scriveva di debolezza da parte della Casa d'aste è stato smentito.

  10. #10

    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    90
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    41 Post(s)
    Potenza rep
    1717996
    Citazione Originariamente Scritto da Cento Arte Visualizza Messaggio
    Controlla bene però Silvio Meazza. Perché un Vedova che prevedevi invenduto sicuro è confermato. Molto probabilmente con tutto il rispetto, come tutti noi forse, non conosci molto bene il mercato.
    Ripeto,non faccio l’indovino. E amo Vedova, molto più del mio orgoglio di dire “l’avevo detto”. A ulteriore dimostrazione che non so niente, ti dico che a quella natura morta, in particolare, non avrei dato una lira!

Accedi