Risveglio Culturale II
Posizioni nette corte: Saipem il titolo più shortato di Piazza Affari e con più posizioni ribassiste aperte, nella top 4 anche Maire e Banca Mps
Dall?ultimo aggiornamento disponibile di Consob sulle posizioni nette corte (PNC) si apprende che il titolo più shortato a Piazza Affari è Saipem con 5 posizioni short aperte per una quota pari …
Intesa Sanpaolo non è più la preferita indiscussa tra le banche a Piazza Affari, sempre più analisti virano su Unicredit
Giornata opaca oggi per Intesa Sanpaolo (-0,57% a 2,425 euro), peggior performer tra le banche del Ftse Mib. E’ stata una settimana interlocutoria per la maggiore banca italiana che nelle …
Draghi si gioca davvero la faccia. Nel 2021 Bankitalia vede Pil che sfiora +5%. ‘Crescita fortemente dipendente da PNRR’
Bankitalia migliora le stime sulla crescita del Pil italiano del 2021 e del 2022 e anche dell'inflazione, limando contestualmente l'outlook relativo al tasso di disoccupazione. E' quanto emerge dalle proiezioni …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    31,823
    Mentioned
    198 Post(s)
    Quoted
    7729 Post(s)
    Potenza rep
    42949684

    Risveglio Culturale II

    Avendo raggiungo il numero massimo di discussioni
    è necessario aprire il Volume II°

    Il primo "Tomo" è visibile qui:
    http://www.finanzaonline.com/forum/i...culturale.html

    Ringrazio per la partecipazione

    = First Dada Fair, Berlin =
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Risveglio Culturale II-12646656_1124386907579966_6505697105884319905_o.jpg  

  2. #2
    L'avatar di imelet
    Data Registrazione
    Jun 2015
    Messaggi
    369
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    74 Post(s)
    Potenza rep
    7325757
    erano due giorni infatti che brancolavo nel buio e non sapevo come fare

  3. #3
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    31,823
    Mentioned
    198 Post(s)
    Quoted
    7729 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Bene, ragaZZacci

    Intanto che Voi siete in quel di Bologna con le Vostre VipCard
    accompagnati dalle VipGirls a guardarvi le VipGallerie

    io, per gli amanti della fotografia,
    pubblico uno spaccato di storia recente
    di cui ne consiglio la visione, se vi va

    La fotografia per pensare
    https://www.youtube.com/watch?v=L7S_...ature=youtu.be

  4. #4
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    31,823
    Mentioned
    198 Post(s)
    Quoted
    7729 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Tempi andati
    il Bar non esiste più

    Bar Craja, Milano,
    progetto di L.Baldessari, G. Pollini, L. Figini, M. Nizzoli, F. Melotti, 1930

    Carlo Belli, in La Casa quaderni di architettura e critica n.6
    " I primi a giungere erano di solito i pittori Oreste Bogliardi, Mauro Reggiani e Umberto Lilloni...Più tardi arrivavano Peppino Ghiringhelli e Maria Cernuschi....Lucio Fontana...Atanasio Soldati...Sul tardi giungevano Pollini, distinto e riservato, Figini enfant ultraréchauffé della compagnia, entusiasta, stralucido, con una carica spirituale sempre potentissima.
    Ogni tanto il sabato sera venivano giù da Como, Terragni, i pittori Rho e Radice, l'architetto Lingeri e il giovanissimo Cattaneo..."

    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Risveglio Culturale II-12419044_522798991222181_5862156731352551115_o.jpg  

  5. #5
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    31,823
    Mentioned
    198 Post(s)
    Quoted
    7729 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Credo esistano stralci di storia dell'arte
    che il mercato ha sotterrato

    L'opera qui sotto
    ritengo pochi
    a prima vista
    la leggano come di ......

    LUIGI VERONESI

    Che partecipa alla prima mostra collettiva di arte astratta d'Italia, il 4 marzo 1935 nello studio dei pittori Felice Casorati e Enrico Paolucci in Torino, con gli artisti Oreste Bogliardi, Cristoforo De Amicis, Ezio D'Errico, Lucio Fontana, Virginio Ghiringhelli, Osvaldo Licini, Fausto Melotti, Mauro Reggiani e Atanasio Soldati, i quali firmarono il "Manifesto della Prima Mostra Collettiva di Arte Astratta Italiana".

    quei bei manifesti di cui da tempo non ve ne è traccia
    Immagini Allegate Immagini Allegate Risveglio Culturale II-21646_196507950517955_1266078887_n.jpg 

  6. #6

    Data Registrazione
    May 2013
    Messaggi
    4,643
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    689 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Prendendo spunto da un link che mi ha inviato Artebrixia, volevo far notare l'evoluzione nei lavori di Ontani e Tirelli.

    http://www.anninanoseigallery.com/im...Group_Show.pdf

    Se nel lavoro di sapore "Disneyano" di Ontani si può intuire già un po' il segno di lavori successivi,
    per quanto riguarda Tirelli, la "svolta" è stata totale.

  7. #7

    Data Registrazione
    May 2013
    Messaggi
    4,643
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    689 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da artebrixia Visualizza Messaggio
    Credo esistano stralci di storia dell'arte
    che il mercato ha sotterrato

    L'opera qui sotto
    ritengo pochi
    a prima vista
    la leggano come di ......

    LUIGI VERONESI

    Che partecipa alla prima mostra collettiva di arte astratta d'Italia, il 4 marzo 1935 nello studio dei pittori Felice Casorati e Enrico Paolucci in Torino, con gli artisti Oreste Bogliardi, Cristoforo De Amicis, Ezio D'Errico, Lucio Fontana, Virginio Ghiringhelli, Osvaldo Licini, Fausto Melotti, Mauro Reggiani e Atanasio Soldati, i quali firmarono il "Manifesto della Prima Mostra Collettiva di Arte Astratta Italiana".

    quei bei manifesti di cui da tempo non ve ne è traccia
    Quest'immagine mi ricorda un po' il "Light Prism" di Biasi visto ieri.

  8. #8
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    31,823
    Mentioned
    198 Post(s)
    Quoted
    7729 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    da pensarci un attimo...

    Il pericolo è sempre piacere al pubblico più immediato che ti circonda, ti accetta, ti consacra infine e ti conferisce successo e il resto […] il pericolo essenziale è di arrivare a una specie di gusto, che sta nella ripetizione di una cosa già accettata, nell'abitudine […] che il gusto sia buono o cattivo non ha alcuna importanza […] l’arte può essere buona, cattiva, indifferente, ma, qualsiasi epiteto sia usato, dobbiamo chiamarla arte : arte cattiva è in ogni caso arte, come una cattiva emozione è comunque un’emozione.

    Duchamp
    Immagini Allegate Immagini Allegate Risveglio Culturale II-11999084_10153613184564172_723558911715622908_n.jpg 

  9. #9

    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    16,705
    Mentioned
    48 Post(s)
    Quoted
    2205 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Maturità 2016: ecco le prove d’esame per i candidati

    Scritto il 29 gennaio 2016 alle 11:05 da Redazione Finanza.com
    Greco al liceo classico, matematica allo scientifico, discipline turistiche e aziendali negli istituti tecnici per il turismo.
    Chissà se e quando tra le prove di maturità, almeno per il Liceo Classico o Scientifico (o altro, che ne so, ma non dico l'Artistico, li ci sarà già, spero) verrà inserita la Storia dell'Arte, cenerentola negli studi umanistici proprio in Italia, dove al posto della tradizione del romanzo abbiamo da sempre quella dell'affresco.
    Fino a quando si uscirà dalle Superiori dovendo magari disquisire per le mezze ore sopra i capelli di Donna Prassede, ma senza dover render conto in sede maturità della propria conoscenza di Giotto, Michelangelo, e magari Segantini?
    In tale situazione, è ovvio che tale materia rimanga una Cenerentola, almeno nei licei non di indirizzo artistico.
    Di più: questo è il motivo per cui imperano critici tromboni e *****tti, il cui unico impegno è parlare difficile senza dire nulla, nascondendo così la propria profonda ignoranza NON della storia, per carità, NON dell'allocazione delle opere, per carità bis, ma proprio e soprattutto dei veri motivi, dei veri meccanismi attraverso i quali l'arte entra in noi e diventa vita. Specialisti che sanno tutto delle vene varicose del Maestro, ma di fronte all'opera non sanno che alzare gli occhi al cielo come la Santa Teresa qui sotto esclamando Oh qua, Oh là, bello su, incredibile giù.

    E i ragazzi, già poco informati alla conoscenza, ma assolutamente non formati alla coscienza dell'arte, vagheranno nella vita come cani randagi pronti ad ubbidire al cenno del critico-padrone di turno.
    Già escono a 18 anni non come teenager, ma come Reen Teen Teen-agers, cioè con la stessa coscienza, davanti alle opere, di un cane lupo di buona volontà.
    (E per la musica è molto peggio).
    Immagini Allegate Immagini Allegate Risveglio Culturale II-teresa-estasi-particolare.jpg 

  10. #10
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    31,823
    Mentioned
    198 Post(s)
    Quoted
    7729 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da ginogost Visualizza Messaggio
    E i ragazzi, già poco informati alla conoscenza, ma assolutamente non formati alla coscienza dell'arte, vagheranno nella vita come cani randagi pronti ad ubbidire al cenno del critico-padrone di turno.
    Bravo Gino, condivido pienamente
    e se queste basi gli verranno a mancare saranno sempre ai piedi di un mercato dove la cultura, spesso, è un optional.
    Immagini Allegate Immagini Allegate Risveglio Culturale II-4.jpg 

Accedi