un mercato tanto prevedibile ?
Ubi Banca rivendica valore autonomia in tempi COVID, Messina (Intesa): ‘Ops più che mai valida, deciderà il mercato’
Nel giorno dell’assemblea annuale degli azionisti – rigorosamente a porte chiuse per l’emergenza COVID – Ubi Banca rivendica la propria solidità anche senza Intesa SanPaolo, e anche in tempi di …
Eurogruppo non supera tabù eurobond, l’Olanda di Hoekstra anche contro MES light. Ma Berlino apre ai Recovery bond
Mentre si parla di un avvicinamento delle posizioni di Francia e Germania sull'opzione dei recovery bond, il tweet del ministro delle finanze olandese Woepke Hoekstra la dice tutta sull'epilogo della …
Bce pronta agli straordinari sui Btp, Goldman vede acquisti monstre fino a 700 miliardi
La Bce mette in campo tutto il suo arsenale per sostenere i paesi più vulnerabili in questa fase, a partire dall’Italia. I dati degli acquisti di marzo, mese durante il …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    29,044
    Mentioned
    167 Post(s)
    Quoted
    6332 Post(s)
    Potenza rep
    42949683

    un mercato tanto prevedibile ?

    Riprendo quanto scrisse Giancarlo Politi:
    "un artista, per poter essere storicizzato dal mercato (vedi Piero Manzoni) ha bisogno di un Germano Celant qualsiasi, di una buonissima galleria e di molte opere per il mercato”

    Facile il gioco, troppo facile.

    Facile quindi dire investi su Griffa perché Casey Kaplan è un gallerista “grosso”, compra oggi Salvo perché Gladstone Gallery ti farà perdere il treno, affrettati a prendere Zaza perché dopo il catalogo di Celant sarà un miraggio comprare le sue opere alle cifre attuali, cosa aspettate ad investire su Carol Rama ora che è stata catturata da Lévy Gorvy (che tratta la crema dell’arte più influente sul mercato), correte tutti con le carte di credito in mano appena vedete un Antonio Calderara, visto che è entrato alla Lisson Gallery di New York.


    E noi, in un forum di arte e investimenti, stiamo qui a fare i sondaggi sulle fortune del domani?
    Basterebbe tenere sotto occhio calibri tipo le tante Hauser & Wirth sparse al di là dell’oceano senza impazzire sui curriculum, la storia, le esposizioni, o no?

    A quelli che si sbrodolano a sentire tutte ‘ste fregnacce spesso urlate anche dai televenditori d’assalto mi viene da pensare come mai, per esempio, questo qui in una delle tante gallerie potenti, non è tanto acclamato dal mercato?
    Giulio Paolini | Marian Goodman
    E come Paolini potrei fare un lungo elenco.......

    Al contrario potrei tranquillamente dimenticare che uno dei tanti Ugo La Pietra, seppur con una bio del genere
    Biografia – Ugo La Pietra
    finché non verrà accolto dalle immense gallerie da urlo, rimarrà a chiudere aggiudicazioni in asta per qualche cinquecento euro, diritti compresi


    O forse è più facile far credere ad un gattino come diventare un immenso felino.
    Immagini Allegate Immagini Allegate un mercato tanto prevedibile ?-a1.jpg 

  2. #2
    L'avatar di smw85
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    1,736
    Mentioned
    58 Post(s)
    Quoted
    689 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Alessandro sai cosa penso? Che per vivere sereni senza avere i timpani rotti dalle strombazzate di gallerie, sedicenti art advisor, televendite e mercanti di turno bisogna solamente studiare e comprare solo e dico solo gli artisti che ci affascinano e nel quale lavoro si riflette il nostro pensiero ed il nostro io. Fare un percorso di studio, di ricerca, di confronto ed osservazione che poi trova la sua materializzazione nell'acquisto di un'opera. Che poi l'artista lo tratti la grande galleria americana o inglese tal dei tali, perdonami il francesismo, ma chissene

  3. #3
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    29,044
    Mentioned
    167 Post(s)
    Quoted
    6332 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da smw85 Visualizza Messaggio
    Alessandro sai cosa penso? ......
    ed io condivido pienamente la tua

  4. #4
    L'avatar di Biagio.tv
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    8,352
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    124 Post(s)
    Quoted
    3623 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Non mi pare che il mercato sia così prevedibile, altrimenti in effetti sarebbe facilissimo diventare tutti ricchi.
    Dal punto di vista dell'investimento quindi mi verrebbe da dire: magari!

    Stando a quanto scritto, basterebbe seguire le mosse di certe gallerie top e il gioco sarebbe fatto... peccato che in realtà non sia per niente così facile.
    Anche perchè - casomai - bisognerebbe in realtà riuscire ad anticiparle certe operazioni, altrimenti potrebbe essere già tardi.

    In effetti non capisco nemmeno molto bene (sarà un mio limite di comprendonio ) la differenza tra i citati "Salvo - trattato da Gladstone" e "Paolini - trattato da Goodman".
    Entrambi trattati da Top Galleries.
    Mi pare entrambi rispecchino quanto citato da Politi "un Germano Celant qualsiasi, una buonissima galleria e molte opere per il mercato".
    Non vedo grandi disparità rispetto a queste condizioni: due artisti storici, due gallerie potenti, certamente dei curatori top alle spalle, piena disponibilità di opere.
    Quindi su questo o mi sono perso qualcosa o non riesco a capire dove stia la differenza.

    O forse non ho capito nulla di tutto questo discorso... l'unica cosa certa è che rispetto al titolo del 3D "un mercato tanto prevedibile ?" la mia personale risposta è: NO, non lo è

  5. #5
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    29,044
    Mentioned
    167 Post(s)
    Quoted
    6332 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Ovvio che non lo è

    la mia era, come sempre, una ironica chiacchierata.

    Speriamo abbia modo di leggerla anche Carlo, visto che ieri sera nella pubblicità di Pechino Express, ci sono inciampato per pochi minuti

    Al di là di ciò sarebbe il caso di leggerlo con estrema cautela questo sistema mercato, retto da critici, curatori e galleristi TOP
    perché le sviolinate sulla certezza di colpire sempre nel segno talvolta possono farci rimanere con un cerino in mano.

    A scaldarsi con il "focherello " sono comunque tutti i sopraccitati TOP

    ... in fondo ognuno apprezza l'arte secondo i propri desideri, no?
    Immagini Allegate Immagini Allegate un mercato tanto prevedibile ?-a1.jpg 

  6. #6
    L'avatar di Klee
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    2,780
    Mentioned
    54 Post(s)
    Quoted
    500 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Sono d' accordo in fondo con Smw85 ...Sembra scontato il sistema che si collega al mercato , a sua volta anche a mio parere poco prevedibile . Come in altri campi e settori tutto deve essere ben studiato a tavolino , sempre di più ... e manca cosi il confronto tra artisti , tra gruppi , correnti , idee , posizioni ecct . L ' Arte che va avanti da tanti anni ormai sul Singolarismo , fa fatica in un mondo sempre più globalizzato da una parte e squilibrato dall ' altra . Non so se riesco a far passare il messaggio ...
    Ultima modifica di Klee; 13-02-20 alle 10:14

  7. #7

    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    2,277
    Mentioned
    94 Post(s)
    Quoted
    991 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Ma che meraviglia quel gattino, lo vorrei subito!!!!

  8. #8

    Data Registrazione
    Nov 2018
    Messaggi
    66
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    64 Post(s)
    Potenza rep
    4270661
    Giulio Paolini | Marian Goodman
    E come Paolini potrei fare un lungo elenco.......


    Ancora Paolini???!!!!
    Sei peggio di un gallerista...!

    Pubblicità occulta!

    Anzi pubblicità indiretta, altrimenti vi indispettite e mi cancellate i messaggi...!

    Ps. Tutti a guardare Orler nelle pubblicità! Che vitelloni che siete! Secondo me guardate ore ed ore di televendite!

    Comunque credo che tutti i tuoi interventi “contro” Carlo in questi mesi, non abbiano favorito la divulgazione di Paolini.
    Avrà capito che ti piace e quindi lo avrà depennato dagli artisti rappresentati!

    Potere del Fol!

    Poi diciamoci la verità..ma Paolini (ottimo artista, innegabile) ha spesso ripetuto con grazia molte cose già sviluppate anni prima..
    Difficile che possa sconvolgere la storia dell’arte. A mio parere, inoltre, non incontra il gusto estetico delle nuove generazioni..molto minimal.. però questo non riguarda la validità artistica innegabile ma solo il mercato. Ma in effetti qui si parla molto di mercato...quindi...!!

  9. #9
    L'avatar di Antipole
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    4,910
    Mentioned
    140 Post(s)
    Quoted
    1002 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Ricordo agli amanti del mercato che quest'ultimo ha due linee di prodotto:
    I long Sellers e gli istant book, per utilizzare termini editoriali.

    Dato che i long sono per natura scarsi o a "tiratura" limitata per sopravvivere si deve necessariamente cambiare assortimento in tempi brevi rinnovandolo...
    Sempre a mio parere.
    Ciao!!

    Ps, senza contare resi e sconti di serie.

    un mercato tanto prevedibile ?-libreria-60x70-olio-su-tela-2009.jpg

  10. #10

    Data Registrazione
    Nov 2018
    Messaggi
    58
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    18 Post(s)
    Potenza rep
    1424433
    Citazione Originariamente Scritto da smw85 Visualizza Messaggio
    Alessandro sai cosa penso? Che per vivere sereni senza avere i timpani rotti dalle strombazzate di gallerie, sedicenti art advisor, televendite e mercanti di turno bisogna solamente studiare e comprare solo e dico solo gli artisti che ci affascinano e nel quale lavoro si riflette il nostro pensiero ed il nostro io. Fare un percorso di studio, di ricerca, di confronto ed osservazione che poi trova la sua materializzazione nell'acquisto di un'opera. Che poi l'artista lo tratti la grande galleria americana o inglese tal dei tali, perdonami il francesismo, ma chissene
    Condivido tutto al 100%.

Accedi