La domanda nasce spontanea... - Pagina 6
Per la cannabis è buio pesto in Borsa, ma con Bernie Sanders (o la Warren) potrebbe riaccendersi
E? una delle industrie in più rapida crescita al mondo, ma dopo il boom è arrivata la doccia fredda. Parliamo del mercato della cannabis terapeutica e dei prodotti al cannabidiolo …
Bazooka XXL della Bce contro il virus, ecco quali carte può giocare la Lagarde
Tutto tace all’Eurotower, ma gli ultimi sviluppi sul fronte coronavirus costringeranno la Bce a fare la sua mossa. La diffusione del virus anche in Europa, con epicentro l’Italia, rende molto …
Enel ed Eni zavorrano Piazza Affari, maglia nera di giornata è però Banco BPM
Piazza Affari non si riprende dal colpo da ko della vigilia con i colossi Enel ed Eni che con i loro cali contribuiscono all’ennesima giornata no del listino milanese. Dopo …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #51

    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    8,446
    Mentioned
    107 Post(s)
    Quoted
    2837 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da Goldmine74 Visualizza Messaggio
    Innanzitutto vi ringrazio per aver partecipato in tanti al dibattito.

    E ripeto la mia non era una proposta di associazionismo “eversivo” rispetto al mercato tradizionale...era giusto per capire i timori e i contro di un vuoto che alla fine sembrerebbe neanche essere tale.

    Però sempre ragionando nel campo delle ipotesi e per collezionisti che non abbiano intenti particolarmente speculativi...
    Supponiamo che Accipicchia voglia vendere uno Spalletti significativo acquistato anni fa a 20 e che oggi vale il doppio (dico lui perché é stato citato lui) perché nel frattempo ne ha trovato uno presso la sua galleria di fiducia ancora più significativo; dall’altro lato c’è Elle che cerca il suo primo Spalletti e ha proprio quel budget (20x2). Mi date solo un buon motivo per cui i due non dovrebbero incontrarsi E chiudere tra di loro la transazione senza mettere in mezzo intermediari. Cose ci sarebbe di svilente per chi acquista e per chi vende? Dove sarebbe la fine o la morte del collezionismo? Ma davvero qui tanti non hanno mai utilizzato per il loro livello di collezionismo l’acquisto presso privati (magari conoscenti/amici)? Eppure seguendo la trasmissione private collection mi pare che anche qualcuno di uno dei collezionisti abbia citato come canale anche l’acquisto presso privati...certo non pescati su ebay o subito questo mi pare banale anche solo scriverlo...

    Alessandro Celli tu solo e sempre in galleria o tramite asta hai comprato o venduto le tue opere?
    Semplicemente mi guardo bene dal mettere un pezzo così pregiato in vendita in questo modo. E' sicuramente svilente. Spalletti (non l'ho citato io ma @mmt e io ho solo ripreso l'esempio) passa pochissimo persino nelle aste maggiori, quasi mai nelle minori, si vede pochissimo nelle fiere e lo trattano stabilmente solo pochissime gallerie ultra-scelte. Un pezzo così elitario (mamma mia, a quanti verrà il mal di pancia leggendo questa parolaccia) lo metto in vendita nel marasma e lo mischio alla tanta fuffa che ogni giorno viene trattata un tanto al kilo come le patate ai mercati generali? Mi sa che abbiamo idee molto diverse sulla gestione delle opere di un certo significato collezionistico.

    P.S. Mai ho comprato da privati, e tanto meno ho cercato contatti con dei traffichini.

  2. #52
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    28,666
    Mentioned
    165 Post(s)
    Quoted
    6148 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da accipicchia Visualizza Messaggio
    Un pezzo così elitario (mamma mia, a quanti verrà il mal di pancia leggendo questa parolaccia)
    e invece hai utilizzato il termine più corretto e non ci trovo nulla di male a scrivere che ci sono artisti elitari per un collezionismo elitario.
    Spalletti è fra le prime donne in questo proprio per essere stato sempre al di fuori del rumore di un mercato a volte assordante, come anche Anselmo, Fabro e tanti altri.

    Se invece facciamo altri nomi molto gettonati dal mercato ma presenti da tanti "ricchi" collezionisti non sono certamente elitari.
    Sottile differenza ma a mio avviso fondamentale.

  3. #53

    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    77
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    44 Post(s)
    Potenza rep
    5153968
    Non ho Sky arte ma mi sembra che stiamo parlando di collezionisti con un elevata capacità di spesa. L intervista è piena di luoghi comuni e
    distantissima dalla realtà italiana.

  4. #54

    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    8,446
    Mentioned
    107 Post(s)
    Quoted
    2837 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da Loryred Visualizza Messaggio
    Credo che quella di gabriban sia una fortunata coincidenza e incrocio di interessi non così semplice da replicare.

    Vero che esistono intermediazioni piuttosto esose ma anche la disintermediazione totale porta a situazioni rischiose e spiacevoli e a un generale svilimento. Detto questo non ho pregiudizi sul "dove" acquistare o fare scouting ma francamente vedo poco il senso di proporre sulle piattaforme on line più note opere prezzate 15 ma anche 40-50K e giuro sono casi che esistono!

    @acci tu fai parte di un collezionismo o uno "stile collezionistico" non per tutti anche se il criterio è condivisibile ma presuppone una grande preparazione, sicurezza in sè e caparbietà che dimostri anche nel difendere le tue posizioni. Come ho già scritto è come puntare alla roulette una grossa somma sul numero secco, nel tuo caso con una buona probabilità che esca. La maggioranza preferisce diversificare, in parte con l'illusione di ripartire il rischio e cogliere l'occasione, in parte per appagare il desiderio di acquisto e non sapere attendere
    @Loryred, io vado avanti anche se per molti la mia posizione è snob (qualcuno me lo ha scritto) e poco comprensibile. Ritornando al solito esempio di prima, non ci voleva un genio per immaginare già tanti anni fa che Spalletti "avesse un futuro". Bastava leggere, documentarsi e conoscerlo. Certo, a volerlo comprare oggi servono molti più soldi, ma all'epoca ti assicuro che tanta, tanta, tantissima gente comprava altro a cifre anche superiori. Basta leggere anche qui nel fol tra le righe o magari fare due + due nelle giungla del 3D dei compra-vendo. Per chi fa il collezionista, avere 100k alle pareti è facile. Facilissimo. Direi che è anche meno del normale, nel senso che facendo la somma di tutto si va ben oltre. Allora all'epoca perchè non comprare Spalletti invece di optare per cinque o sei o 10 altre altre cose che palesemente non avevano alcuna probabilità di durare, e che si capiva bene che erano solo dei "lanci" a tempo? Quindi non è vero che io sono come un giocatore che punta un numero secco alla roulette. Anzi, non ho mai parlato di un acquisto solo, ma di almeno 5 quadri da comprare con quegli ipotetici 100k. Proprio per diversificare e suddividere il rischio, ho sempre detto che ho una sola opera per autore, mai di più. Ma credo appaia evidente che certe robette che puntualmente trovano compratore in certe aste o in certi siti, pur costando singolarmente poco, sono molto più "rischiose" perchè vista la loro inutilità, potranno produrre solo minime plusvalenze, se non nessuna.
    Ultima modifica di accipicchia; 06-01-20 alle 18:51

  5. #55

    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    8,446
    Mentioned
    107 Post(s)
    Quoted
    2837 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Mi rivolgo sempre a @Loryred, @eelle25 e @techne (a quanto pare ho più successo con le donne ma non mi monterò la testa ). Se ricordate alcuni interventi di @Doctor83, lui raccontava come si desse un gran daffare a correre in lungo e in largo per frequentare mostre, inaugurazioni, eventi, fiere, cene, ecc. Ecco, Doctor83, che pur non conosco, a mio avviso è un tipo di Collezionista talmente preparato e attento che merita di essere citato come esempio da seguire. Idee chiare, voglia di spostarsi, nessuna pigrizia neanche mentale e un lucido programma di acquisti proiettato su più anni. Questo è Collezionismo: muoversi, conoscere, frequentare, avere contatti con i migliori Galleristi e crearsi le opportunità. Altro che passare ore ogni sera a leggersi tutti i risultati di aste, astine e asticciole! Altro che istupidirsi su Artprice! Altro che scandagliare ogni angolo di ebay! Altro che intrallazzare con ogni tipo di traffichino! Le vere Collezioni si costruiscono nel tempo, continuando a selezionare sempre di più. E ribadisco: una ottima Collezione può essere formata anche da soli 10 quadri. Non è questione di soldi, ma di attenzione, competenza e sensibilità. So che non avrò convinto nessuno dei bulimici che vivono in case-magazzino con centinaia di quadri anche sotto il letto perchè come criterio guida hanno in testa la quantità, ma pazienza

  6. #56

    Data Registrazione
    Feb 2018
    Messaggi
    177
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    102 Post(s)
    Potenza rep
    8312443
    Citazione Originariamente Scritto da Giuseppeart Visualizza Messaggio
    Personalmente penso che la domanda una persona esperta , un collezionista che oltre al piacere in se pensi quando acquista un’ opera anche a una sua possibile rivalutazione, sia un po’ buttata lì, senza senso. Io dopo alcuni acquisti in asta ho rivalutato l’intera collezione e preferisco acquistare in galleria, anche pagando di più, d’accordo, ma pezzi unici, importanti di artisti che ho studiato, che seguo e che mi piacciono, mai transitati in asta e con ottima provenienza e documentazione a prova di bomba... ovviamente prima partecipando alle aste compravo più opere mentre adesso mi dico anche una all’anno , ogni due anni, però di qualità e che non abbia già fatto il giro delle sette chiese/ aste...e poi scusa ma per acquistare sempre da privati dovresti eleggerti a perito/ critico d’arte e se fosse così mi sa tanto di una certa tua supponenza... non è affatto semplice... io sono rimasto fregato da una galleria, ripeto galleria, che mi ha venduto un’opera con documentazione a posto e che l’archivio ha dichiarato dubbia... dovresti quindi avere il polso anche per valutare gallerie e galleristi... quindi penso che acquistare da privati senza margine di errore sia impossibile.
    Perito, critico d’arte, supponenza...quanti paroloni. Ti poni come obiettivo un’artista, lo scegli, lo segui, giri per fiere, per gallerie, nel frattempo ti informi, capisci quello che puoi permetterti e quello che non puoi permetterti, nel frattempo leggi, metti da parte quel che serve finché la tua curva di domanda non si incrocia con una curva di offerta che faccia al tuo caso. Diventi esperto per quel che é possibile di un’artista non di tutto lo scibile umano...

    PS: La domanda senza senso vedo che ha avuto parecchie risposte, vedi tu se senza senso era la mia domanda o la tua risposta...

  7. #57
    L'avatar di Antipole
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    4,592
    Mentioned
    136 Post(s)
    Quoted
    949 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Concordando con @accipicchia ricordo la lezione di Mies Van Der Rohe...
    Ciao!! a tutti.

    Ps, qui con un quadro siamo già al more.

    Farnsworth House costruita come fra il 1950 e il ’51 a Plano, Illinois, è posta all’ombra di un grande acero, con la sua struttura essenziale e minimalista è stata pensata come un tempio dalle forme platoniche, per mettere in connesione ideale interno ed esterno, l’uomo e la natura.

    Si compone essenzialmente di due piastre orizzontali sostenute da 8 pilastri d’acciaio verniciati di bianco.
    Semplici lastre di vetro rivestono la casa, rendendola totalmente trasparente su tutti e quattro i lati.

    All’interno è un vasto open space completamente destrutturato, impreziosito dai pavimenti in travertino.
    Un blocco di servizi rivestito in legno si trova al centro della casa e racchiude guardaroba, bagno e cucina, con l’ulteriore funzione di interrompere lo spazio creando zone e ambienti distinti.

    La domanda nasce spontanea...-8bb79c3ca08e20660a71f130a9df6863.jpg

    La domanda nasce spontanea...-fh-2005.4.jpg

  8. #58
    L'avatar di Loryred
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Messaggi
    4,228
    Mentioned
    78 Post(s)
    Quoted
    2202 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Dai Acci, un pò di elasticità! Mai detto che tu compri un quadro solo, era per fare l'esempio della psicologia di chi spendendo poco per volta giocando su molti lavori si illude di spendere meno di chi ha il sangue freddo e la sicurezza grazie alla propria competenza di impegnare il budget su pochi autori ben selezionati. Concordo poi sul circuito "alto" per veicolare opere di livello, mi domando poi come potrebbe Goldmine evitare che una piattaforma di scambio si trasformi proprio nei marketplace citati, come filtrare i partecipanti, assicurare che non si tratti di mercanti o traffichini etc. Una volta ero "unica", pazienza... vedo che la "diversificazione" te la giochi invece sul parterre femminile! Su D83, peccato partecipi così poco perchè è uno dei miei preferiti, ho sempre pensato fosse il tuo "figliolo artistico" virtuale.

  9. #59
    L'avatar di gabriban
    Data Registrazione
    May 2011
    Messaggi
    958
    Mentioned
    37 Post(s)
    Quoted
    261 Post(s)
    Potenza rep
    33545750
    Citazione Originariamente Scritto da Loryred Visualizza Messaggio
    Credo che quella di gabriban sia una fortunata coincidenza e incrocio di interessi non così semplice da replicare.

    Vero che esistono intermediazioni piuttosto esose ma anche la disintermediazione totale porta a situazioni rischiose e spiacevoli e a un generale svilimento. Detto questo non ho pregiudizi sul "dove" acquistare o fare scouting ma francamente vedo poco il senso di proporre sulle piattaforme on line più note opere prezzate 15 ma anche 40-50K e giuro sono casi che esistono!

    @acci tu fai parte di un collezionismo o uno "stile collezionistico" non per tutti anche se il criterio è condivisibile ma presuppone una grande preparazione, sicurezza in sè e caparbietà che dimostri anche nel difendere le tue posizioni. Come ho già scritto è come puntare alla roulette una grossa somma sul numero secco, nel tuo caso con una buona probabilità che esca. La maggioranza preferisce diversificare, in parte con l'illusione di ripartire il rischio e cogliere l'occasione, in parte per appagare il desiderio di acquisto e non sapere attendere
    Lory e’ stata una fortuna, ma sapevo bene cosa andavo a comprare, perche’ conoscevo gli artisti e le opere. Personalmente per me conta l’opera, poi come la trovo e’ di secondo piano. Personalmente di alcuni artisti in cui credo molto ho magari più di un’opera importante.

  10. #60

    Data Registrazione
    Feb 2018
    Messaggi
    177
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    102 Post(s)
    Potenza rep
    8312443
    Citazione Originariamente Scritto da Loryred Visualizza Messaggio
    Dai Acci, un pò di elasticità! Mai detto che tu compri un quadro solo, era per fare l'esempio della psicologia di chi spendendo poco per volta giocando su molti lavori si illude di spendere meno di chi ha il sangue freddo e la sicurezza grazie alla propria competenza di impegnare il budget su pochi autori ben selezionati. Concordo poi sul circuito "alto" per veicolare opere di livello, mi domando poi come potrebbe Goldmine evitare che una piattaforma di scambio si trasformi proprio nei marketplace citati, come filtrare i partecipanti, assicurare che non si tratti di mercanti o traffichini etc. Una volta ero "unica", pazienza... vedo che la "diversificazione" te la giochi invece sul parterre femminile! Su D83, peccato partecipi così poco perchè è uno dei miei preferiti, ho sempre pensato fosse il tuo "figliolo artistico" virtuale.
    Cara Lory ma io mica devo proporre soluzioni perché non sto per lanciare un portale di questo tipo....però ti dico che in settori che presentano criticità notevoli i rimedi si sono trovati. Per gli orologi di lusso, dove capirai il rischio di falsi è probabilmente più alto che nel settore dell’arte, si sono inventati il trusted check out. Tu compri. Paghi. Il venditore spedisce. Ma i soldi restano a deposito presso la piattaforma. Dopo che ti arriva l’orologio ed evidentemente dopo aver fatto le verifiche del caso il pagamento viene sbloccato. Detto così sembra perfetto. In pratica non so se poi comporta altre problematiche perchè non ho anche la “passione” degli orologi.

    Immagino che per tante criticità possa esserci una soluzione. Ma non sono io a doverle proporre.
    Nella vita si fa altro.

Accedi