Televendite V+I - Pagina 36
Borsa Italiana e l’euforia contagiosa: ben otto titoli del Ftse Mib chiudono a livelli record
Non si ferma la corsa di Piazza Affari. L?indice Ftse Mib inanella l?ennesima seduta euforica che conferma il magic moment della Borsa Italiana in questo mese di febbraio. In chiusura …
L’emergenza di oggi eredità di errori del passato, Mazziero Research vede recessione inevitabile se agenda governo non cambia
“È la noiosa storia di un Paese che arranca, ogni accenno di vitalità perde in poco tempo lo slancio soffocato da condizioni stagnanti che alla fine portano al declino e …
Amplifon fa 13, striscia record e numeri da prima della classe per la stella silenziosa del Ftse Mib
In questi giorni si susseguono i rialzi record sul listino milanese con UBI in vetrina dopo l’offerta lanciata da Intesa sulla banca bergamasca. Tra i diversi titoli che viaggiano sui …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #351
    L'avatar di eelle25
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    1,708
    Mentioned
    47 Post(s)
    Quoted
    723 Post(s)
    Potenza rep
    32469117
    @accipicchia hai perfettamente ragione

  2. #352

    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    2,126
    Mentioned
    94 Post(s)
    Quoted
    936 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da Adriano.Meis Visualizza Messaggio
    Ma siamo sicuri che sia stato un incontro “strategico” ?
    ...Cesare rappresentante degli Orler ?
    ...non so, ma si conoscono da secoli, chissà quante cene hanno già fatto insieme...

    Comunque sia andata, la cosa peggiore sarebbe creare un nuovo monopolio in stile Telemarket !
    come mi pare auspichi eelle

    ...pur essendo un sostenitore delle doti tipicamente femminili, di cui ho letto in altro thread
    ...ma qui, sarà forse la mia idiosincrasia per i monopoli di qualsiasi tipo, ma credo che le conseguenze sarebbero pessime...
    abbassare i prezzi medi (ammesso sia un bene) non lo farebbero mai, senza concorrenza

    invece, alzerebbero i prezzi dei loro artisti del circuito, solo lì dentro !
    ...per gli sprovveduti andare poi a venderli fuori da lì sarebbe impossibile
    e questo incentiverebbe la creazione “a tavolino” di artisti da circuito (o al max “riscoperte” di artisti provinciali passati di moda)

    una spirale negativa che potrebbe attirare le residue ricchezze della middle class italiana, distogliendole dall’arte storicizzata ,
    riportandole, ben che vada (come negli anni 80-2000) su opere di terza categoria di artisti che fanno, o hanno fatto, una pittura vecchia di decenni, ma rassicurante proprio perché “già vista”
    Ineccepibile, questa ultima riscoperta è già cominciato tra l’altro....

  3. #353
    L'avatar di Biagio.tv
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    8,105
    Mentioned
    119 Post(s)
    Quoted
    3508 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da Sattin Visualizza Messaggio
    Biagio quando parlavi del Bonalumi anni 70' a12 dovresti anche dirmi secondo te quanto si sarebbe potuto pagare allora un Bonalumi anni 60' (magari una pancia) tramite canali diversi dalla televendita, altrimenti è un esempio che non dice nulla….
    Ciao Sattin!
    Non mi pare che sia un esempio che non dice nulla: devi metterti nel panni di quello che a 12k (da scontare...) ha comprato all'epoca il Bonalumi 100x70 anni '70, e oggi ha un'opera che vale 5-6-7 volte tanto, nonostante le quotazioni siano negli utlimi anni scese.
    E non è che di Bonalumi con queste caratteristiche e questo prezzo ne avessero uno solo, ma parecchi visto che facevano gli speciali. Una pancia anni '60 nella stesse televendita magari poteva costare 20k. E chi la ha comperata allora nello stesso contesto ha avuto una rivalutazione simile.

    Comprando altrove si poteva risparmiare? Magari si. Possibile. Probabile. Non tantissime opere in ogni caso, perchè Bonalumi non è uno che ha prodotto tantissimo e in asta ad esempio non sono mai passate opere a fiumi. Nelle gallerie i prezzi secondo me erano sostanzialmente in linea con quelli della televendita.

    Quello che dico io è: chi ha comprato risparmiando ha fatto benissimo, ma altrettanto bene a conti fatti ha fatto chi ha comprato in televendita.
    Pagare 8 è sempre meglio che pagare 12 per un'opera analoga, a patto però che la si compri davvero.
    Certo, magari 8 bisogna pagarli cash in asta, mentre 12 ipoteticamente te li puoi pagare in 4 anni. Questo può rendere per molti un acquisto possibile o impossibile...

    Se invece si dice "non la compro a 12 in TV perchè la posso trovare altrove a 8" e poi non la si trova più o cmq non la si compra, buonanotte ai suonatori... con le sole parole non si va da nessuna parte. Io infatti non ho comperato nè a 8 nè a 12. E ho sbagliato. Eppure ero molto tentato.

    Al netto di tutto, in meri termini economici, a fronte di una spesa di X c'è stata una valutazione di 5-6-7 volte. In televendita. Pertanto è possibile.
    Dipende quindi certamente dal "cosa" e non dal "dove", e in questo specifico caso, nemmeno dal "quanto".

    Vorrei davvero vedere in quanti di noi hanno raggiunto questo tipo di rivalutazioni su qualsiasi acquisto fatto in qualunque contesto.
    Ahimè temo pochissimi.

  4. #354
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    28,632
    Mentioned
    165 Post(s)
    Quoted
    6134 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da Adriano.Meis Visualizza Messaggio
    Ma siamo sicuri che sia stato un incontro “strategico” ?
    ...Cesare rappresentante degli Orler ?
    ...non so, ma si conoscono da secoli, chissà quante cene hanno già fatto insieme...
    Comunque sia andata, la cosa peggiore sarebbe creare un nuovo monopolio in stile Telemarket !
    come mi pare auspichi eelle
    aiutooooooo

    ve le immaginate le trasmissioni a reti unificate?


    speriamo non entrino pure a Italia Uno, sennò non vedo più le pupe & i secchioni

  5. #355

    Data Registrazione
    Mar 2019
    Messaggi
    160
    Mentioned
    14 Post(s)
    Quoted
    110 Post(s)
    Potenza rep
    8799166
    Consesso di volpi,stragi di galline

  6. #356
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    28,632
    Mentioned
    165 Post(s)
    Quoted
    6134 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    rettifico il mio precedente intervento.

    Meglio così se le tante televendite vanno su un canale unificato.

    Vista una viste tutte, facciamo prima, no?
    Immagini Allegate Immagini Allegate Televendite V+I-74918029_2384904818414376_5808849208056217600_n.jpg 

  7. #357

    Data Registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    1,604
    Mentioned
    23 Post(s)
    Quoted
    699 Post(s)
    Potenza rep
    23091366
    Citazione Originariamente Scritto da Antipole Visualizza Messaggio
    Non è possibile postare direttamente il video.
    In onda il venerdì alle 17.00 è prossimamente anche sugli altri canali.
    Ciao!!

    Ps, dopo questo lancio spero almeno nella consegna di un panettone di Don Nino.

    Cesare?s Corner N.1 10-01-2020 - YouTube
    E' una novità. Comunque piacevole. E' giovane. Io lo appoggio al momento.

  8. #358
    L'avatar di eelle25
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    1,708
    Mentioned
    47 Post(s)
    Quoted
    723 Post(s)
    Potenza rep
    32469117
    Splendida la spirale di Crippa anni 50! Bravo Carlo!

  9. #359

    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    2,126
    Mentioned
    94 Post(s)
    Quoted
    936 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da Biagio.tv Visualizza Messaggio
    Ciao Sattin!
    Non mi pare che sia un esempio che non dice nulla: devi metterti nel panni di quello che a 12k (da scontare...) ha comprato all'epoca il Bonalumi 100x70 anni '70, e oggi ha un'opera che vale 5-6-7 volte tanto, nonostante le quotazioni siano negli utlimi anni scese.
    E non è che di Bonalumi con queste caratteristiche e questo prezzo ne avessero uno solo, ma parecchi visto che facevano gli speciali. Una pancia anni '60 nella stesse televendita magari poteva costare 20k. E chi la ha comperata allora nello stesso contesto ha avuto una rivalutazione simile.

    Comprando altrove si poteva risparmiare? Magari si. Possibile. Probabile. Non tantissime opere in ogni caso, perchè Bonalumi non è uno che ha prodotto tantissimo e in asta ad esempio non sono mai passate opere a fiumi. Nelle gallerie i prezzi secondo me erano sostanzialmente in linea con quelli della televendita.

    Quello che dico io è: chi ha comprato risparmiando ha fatto benissimo, ma altrettanto bene a conti fatti ha fatto chi ha comprato in televendita.
    Pagare 8 è sempre meglio che pagare 12 per un'opera analoga, a patto però che la si compri davvero.
    Certo, magari 8 bisogna pagarli cash in asta, mentre 12 ipoteticamente te li puoi pagare in 4 anni. Questo può rendere per molti un acquisto possibile o impossibile...

    Se invece si dice "non la compro a 12 in TV perchè la posso trovare altrove a 8" e poi non la si trova più o cmq non la si compra, buonanotte ai suonatori... con le sole parole non si va da nessuna parte. Io infatti non ho comperato nè a 8 nè a 12. E ho sbagliato. Eppure ero molto tentato.

    Al netto di tutto, in meri termini economici, a fronte di una spesa di X c'è stata una valutazione di 5-6-7 volte. In televendita. Pertanto è possibile.
    Dipende quindi certamente dal "cosa" e non dal "dove", e in questo specifico caso, nemmeno dal "quanto".

    Vorrei davvero vedere in quanti di noi hanno raggiunto questo tipo di rivalutazioni su qualsiasi acquisto fatto in qualunque contesto.
    Ahimè temo pochissimi.

    Ciao Biagio buongiorno!!! Forse tu non c'eri nelle fiere in quegli anni, io si ed ho visto le Televendite girare con i carrelli nei vari stand, il ricarico in tv rispetto al prezzo di vendita in fiera era sempre del 50% circa, poi ognuno può sempre spendere i soldi come crede ma la realtà era questa. Poi parli di uno dei pochi esplosi nelle quotazioni, fatti 100 quanti invece hanno avuto situazioni addirittura opposte? Cioè pagati uno sproposito ed oggi nemmeno accettati in permuta? La qualità poi, la qualità….i Bonalumi top erano da Fumagalli, se avessi visto quelli ti saresti reso conto della differenza qualitativa rispetto a che quelli che passavano in televendita…., ricordo con commozione il caro Stefano e quello che mi diceva…..
    Ultima modifica di Sattin; 21-01-20 alle 08:57

  10. #360
    L'avatar di Biagio.tv
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    8,105
    Mentioned
    119 Post(s)
    Quoted
    3508 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da Sattin Visualizza Messaggio
    Tu c'eri nelle fiere in quegli anni? Io si ed ho visto le Televendite girare con i carrelli nei vari stand, il ricarico in tv rispetto al prezzo di vendita in fiera era sempre del 50% circa, poi ognuno può sempre spendere i soldi come crede ma la realtà era questa. Poi parli di uno dei pochi esplosi nelle quotazioni, fatti 100 quanti invece hanno avuto situazioni addirittura opposte? Cioè pagati uno sproposito ed oggi nemmeno accettati in permuta? La qualità poi, la qualità….i Bonalumi top erano da Fumagalli, se avessi visto quelli ti saresti reso conto che quelli che passavano in televendita erano lontani dalla qualità top….
    Caro Sattin, o non riesco a spiagarmi io o non riesci a capire il mio ragionamento.
    Se si parla di INVESTIMENTO (lasciando stare tutto il resto), i 12k si sono trasformati in 60-70k. Questo è quello che vale e che conta per l'investimento. Nient'altro.
    Sto cercando di argomentare sul fatto che non cambia nulla se uno ha pagato 8 o 7 o 6 o 12, visto che vale 60.
    Quello che cambia è aver comprato il Bonalumi 15 anni fa o non averlo comprato. Se uno la ha pagato 8, ha un'opera da 60, se ha pagato 12 ha sempre un'opera da 60. Direi che va benissimo ad entrambi!
    Se invece non ha comprato, magari pensando che "in televendita non si possono fare affari", o "altrove si risparmia" allora quell'opera da 60k non ce l'ha: non ha pagato prezzo pieno, non ha risparmiato, non ha comperato, magari si è lamentato dei prezzi, e non ha l'opera da 60k.

    Vedi, tu parli di fiere, di Fumagalli (che poi ha sempre avuto giustamente i prezzi "alti" di listino. Mica ha mai "regalato"!), di carrelli, di ricarichi, ma a conti fatti il punto è che Bonalumi non l'hai comprato nè da Orler a 12 nè altrove a meno. Esattamente come me. Capisci quale è il punto?
    Il punto è che "chi se ne frega" del risparmio se non si ha l'opera.

    Se parlo di Bonalumi è appunto perchè parlo del "cosa", e non del "dove".

    E nuovamente, il discorso che fai sugli artisti che non si sono rivalutati o che sono scesi, vale DAPPERTUTTO. Il che include le gallerie e anche le aste. Guarda Pinelli, Biasi, tutta la Cinetica, Beecroft ecc. Le situazioni sono queste ovunque.
    Per questo continuo a dire che la differenza non lo fa il luogo di acquisto, ma quello che si compra. Si può pagare di più o di meno (ovviemente meglio di meno!), ma la discriminante è se si compra o se non si compra una data opera.

    Sai quanti arazzini di Boetti sono stati proposti 15 anni fa a meno di 15.000 euro? Parecchi. Oggi in galleria te ne chiedono 40-50.
    Tu dirai, "si ma in giro si potevano trovare a 10". Va benissimo. Ma la differenza OGGI non è se hai pagato 10 o 15, è se uno l'arazzo ce l'ha o non ce l'ha.
    Riesco a spiegarmi?

    Il fatto è che qui si sta sempre a guardare i ricarichi di televendite e gallerie, il risparmio e poi a dire dove costa meno, ma allora, perchè dopo queste osservazioni non si va a comprare?
    Onestamente a me pare che si facciano mille chiacchiere su un risparmio (spesso del tutto presunto, perchè se non si partecipa è tutto ipoetico!), per poi finire a comprare tutt'altro, spesso appunto purtroppo opere marginali o "di firma". Che poi, per amor del cielo, l'importante è sempre che uno sia soddisfatto dei propri acquisti qualunque questi siano, perchè le molle per un acquisto devono essere di empatia con un'opera e tutto il resto diventa secondario.

Accedi