Stimare e vendere piccola collezione di quadri
Ferrari ed Enel chiudono ai nuovi top di sempre, banche superstar del Ftse Mib nel giorno di UBI
Piazza Affari non si ferma più. Anche la terza settimana del mese è iniziata sotto i migliori auspici con il  Ftse Mib che oltrepassa il muro dei 25mila punti per …
Nexi pregusta un 2020 da prima della classe sul Ftse Mib, Citi non ha dubbi: Italia abbraccerà rivoluzione pagamenti digitali
Nuovo strappo al rialzo a Piazza Affari per il titolo Nexi. Il titolo aggiorna nuovamente i massimi storici oltrepassando nell’intraday anche quota 16 euro con un balzo giornaliero di oltre …
Ubi Banca sforna piano ambizioso e nuovi tagli, titolo gioisce ed euforia contagia anche Bper e Banco. Massiah: M&A ci sarà ma timing incerto
Ubi Banca è il best performer del Ftse Mib con un progresso del 5,8% a 3,5 euro. Il titolo veleggia sui massimi dall’autunno 2018 con un saldo di quasi +30% …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di Chi Unque
    Data Registrazione
    Mar 2016
    Messaggi
    1,784
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    791 Post(s)
    Potenza rep
    40729273

    Stimare e vendere piccola collezione di quadri

    Allora, mi rendo conto che è una domanda del menga e infastidirà i più esperti tanto è generica…
    Un certo numero di quadri appartengono tradizionalmente alla famiglia. D'accordo con tutti si è deciso di venderli, per vari motivi.
    La prima cosa da fare sarà stimare questi quadri. Già questo non è semplice e non saprei da che parte iniziare, e se perizie del genere sono realmente attendibili sul valore di mercato
    Una volta fatto questo si dovrà procedere a vendere. Le vendite "in blocco" sicuramente hanno il vantaggio di vendere tutto, compresi magari i pezzi meno pregiati che hanno meno mercato. Viceversa, vendere pezzo per pezzo avendo il tempo di farlo (e noi abbiamo questo tempo), può comportare vendere meglio, soprattutto se si evita di vendere a professionisti più tirati sui prezzi e si riesce a vendere direttamente a privati, dove magari sul pezzo singolo si ottiene qualcosa di più
    Vorrei chiedere gentilmente consigli su come procedere
    Grazie

  2. #2

    Data Registrazione
    May 2015
    Messaggi
    1,063
    Mentioned
    34 Post(s)
    Quoted
    452 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Tutto dipende dal cosa sono questi "quadri".
    Se c'è valore le vie sono tante.
    Tuttavia, da quanto scritto, sembra che ignoriate completamente il valore di quanto appeso ai muri di famiglia. Solitamente, se un valore c'è, almeno in casa, lo si sa.
    Se trattasi di "croste" da televendita, l'incasso potrebbe essere tremendamente deludente.
    Almeno indicane numero e firma... così da farsi un idea.

  3. #3

    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    8,427
    Mentioned
    106 Post(s)
    Quoted
    2829 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Avvertenza generica: se siete così inesperti, pensare di vendere direttamente a privati - come se fosse facile! - mi sembra un'illusione. Non è che i privati si trovano da tutte le parti e su ebay non è tutto così lineare come in genere si crede. Quelli che si trovano facilmente sono dei privati-traffichini e mercanti da sottobosco, cioè tutti furboni (chiamiamoli così) che vi offriranno molto poco assicurandovi che vi stanno facendo un piacere. Insomma c'è il rischio concreto, normale in questi casi, che vi facciate molto male. Meglio che vi rivolgiate a più Case d'Aste serie (mai una sola) e dopo la stima, che va sempre verificata, decidiate a chi affidare i pezzi. Questo naturalmente nell'ipotesi che i quadri in questione abbiano almeno un certo valore riconosciuto, che siano cioè opere di Artisti veri che hanno mercato vero, e non robetta che non interessa a nessuno.

  4. #4
    L'avatar di Jumpfree
    Data Registrazione
    Sep 2019
    Messaggi
    465
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    237 Post(s)
    Potenza rep
    7811313
    Citazione Originariamente Scritto da Doctor83 Visualizza Messaggio
    Almeno indicane numero e firma... così da farsi un idea.
    Be sì, sarebbe interessante inziare da qui... e poi magari possiamo dare qualche consiglio specifico...

  5. #5
    L'avatar di eelle25
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    1,699
    Mentioned
    47 Post(s)
    Quoted
    717 Post(s)
    Potenza rep
    31610124
    Sono assolutamente d’accordo con te @accipicchia e ti quoto per sottolineare quanto dici, che poi mi sembra essere pensiero comune “Meglio che vi rivolgiate a più Case d'Aste serie (mai una sola) e dopo la stima, che va sempre verificata, decidiate a chi affidare i pezzi. Questo naturalmente nell'ipotesi che i quadri in questione abbiano almeno un certo valore riconosciuto, che siano cioè opere di Artisti veri che hanno mercato vero, e non robetta che non interessa a nessuno.“
    Mi permetto inoltre di aggiungere, se dovesse trattarsi di Artisti veri, che sarebbe opportuno munirsi di autentiche e/o archivio qualora possibile in modo tale da rendere più interessante ancora l’offerta.

  6. #6
    L'avatar di Kiappo
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    4,641
    Mentioned
    167 Post(s)
    Quoted
    1516 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da Chi Unque Visualizza Messaggio
    Allora, mi rendo conto che è una domanda del menga e infastidirà i più esperti tanto è generica…
    Un certo numero di quadri appartengono tradizionalmente alla famiglia. D'accordo con tutti si è deciso di venderli, per vari motivi.
    La prima cosa da fare sarà stimare questi quadri. Già questo non è semplice e non saprei da che parte iniziare, e se perizie del genere sono realmente attendibili sul valore di mercato
    Una volta fatto questo si dovrà procedere a vendere. Le vendite "in blocco" sicuramente hanno il vantaggio di vendere tutto, compresi magari i pezzi meno pregiati che hanno meno mercato. Viceversa, vendere pezzo per pezzo avendo il tempo di farlo (e noi abbiamo questo tempo), può comportare vendere meglio, soprattutto se si evita di vendere a professionisti più tirati sui prezzi e si riesce a vendere direttamente a privati, dove magari sul pezzo singolo si ottiene qualcosa di più
    Vorrei chiedere gentilmente consigli su come procedere
    Grazie
    Forse potresti con UN pezzo provare a metterlo in asta su Aste online tipo Catawiki, magari fatti prima un giro come visitatore su un'asta simile per tipologia al pezzo che vuoi provare a vendere, e ti puoi rendere conto di come funziona...Eventualmente dovrai aprirti un tuo account, se vuoi provare e hai bisogno di più info, scrivimi in MP. Buona serata

  7. #7
    L'avatar di Biagio.tv
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    8,077
    Mentioned
    117 Post(s)
    Quoted
    3491 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Innanzitutto conviene che facciate un inventario: autore/tecnica/misure/anno e foto fronte e retro. Per tutte le opere.
    Poi evidentemente dipende da cosa si tratta: dipinti antichi? moderni? contemporanei? grafiche? pezzi unici? ... e di chi, autori nazionali, internazionali o locali?

    Una piccola guida per capire se c'è qualche potenzialità in termini di valore la si può anche desumere dall'origine dei quadri e dal background familiare.
    Ad esempio, se il familiare che ha comperato i quadri era particolarmente benestante e appassionato d'arte allora potrebbe essere che abbia comperato anche degli autori di rilievo nazionale o internazionale, ma potrebbe anche avere comperato autori locali (con o senza mercato), o strapagato artisti oggi privi di mercato.
    Se invece all'origine ci sono delle persone normalissime, senza particolari patrimoni e che hanno comperato dei quadri per arredare casa (i tipici nonni di quasi tutti noi), allora tendenzialmente il valore delle opere potrebbe probabilmente risultare più di tipo affettivo piuttosto che economico.

    Dacci qualche elemento in più su qualche nome, altrimenti diventa difficile darti qualche indicazione realmente utile. Ciao

    PS. la strada delle case d'asta già suggerita da utenti esperti rimane l'opzione più valida. Ma dipende sempre dalle opere...

  8. #8

    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    8,427
    Mentioned
    106 Post(s)
    Quoted
    2829 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Innanzitutto conviene che facciate un inventario: autore/tecnica/misure/anno e foto fronte e retro. Per tutte le opere.
    IN-DI-SPEN-SA-BI-LE !
    Una prima idea di stima la dovrete far fare esibendo le foto. Mica potete portare con voi tutti i quadri. E anche per far venire qualcuno a casa a fare le stime, dovrete almeno far vedere di cosa si sta parlando.

    il valore delle opere potrebbe probabilmente risultare più di tipo affettivo piuttosto che economico.
    Se avete deciso di vendere tutto in blocco, mi sa che il "valore economico" sarebbe molto più gradito del "valore affettivo"

  9. #9

    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    422
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    144 Post(s)
    Potenza rep
    14695052
    Ma ogni tanto non capita qualcuno che butta li sto tema della collezione da vendere e giù a dire sempre le stesse cose (sensate sia chiaro)? Bho, resto perplesso....dai tra un mesetto ci provo anch'io

  10. #10
    L'avatar di eelle25
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    1,699
    Mentioned
    47 Post(s)
    Quoted
    717 Post(s)
    Potenza rep
    31610124
    @toni77 Ahah ... beh dai é normale, piuttosto che andare a pescare la discussione già trita e ritrita non é meglio una discussione fresca, croccante? Poi lo fanno per vedere se siamo fermi con le nostre convinzioni o meno

Accedi