Alessandro Piangiamore
Petrolio esposto a rischio nuovi shock, ma nessuna fiammata duratura
Gli eventi accaduti domenica scorsa in Medio Oriente hanno provocato una riduzione della produzione di petrolio stimata tra i 5 e i 6 milioni di barili al giorno, generando uno …
Posizioni nette corte: Bio-on sale al quarto posto dei più shortati, dentro Italgas
Dall?aggiornamento di oggi di Consob sulle posizioni nette corte (PNC) si apprende che il titolo più shortato a Piazza Affari è UBI Banca con 7 posizioni short aperte per una …
Carige è salva: svanisce l’incubo liquidazione grazie a passo indietro di Malacalza
Alla fine Malacalza Investimenti ha disertato l'assemblea dei soci di Banca Carige permettendo che il piano di rafforzamento patrimoniale non incontrasse ostacoli. L'assemblea degli azionisti di Carige ha infatti approvato …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

Rispondi alla Discussione

  1. #1

    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    29
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    4 Post(s)
    Potenza rep
    0

    Alessandro Piangiamore

    Buonasera a tutti ,che ne pensate dell’artista Alessandro Piangiamore?

  2. #2
    L'avatar di Antipole
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    3,404
    Mentioned
    95 Post(s)
    Quoted
    761 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Con gli artisti contemporanei c'è sempre il rischio del già visto già sperimentato aldilà delle citazioni e delle correnti artistiche di riferimento.
    A mio parere non ha ancora fatto il salto di categoria.
    Ciao!!

    Ps, per altri forse si...

    Alessandro Piangiamore

    Alessandro Piangiamore – Palazzo Grassi

    Alessandro Piangiamore-images-2-.jpeg

    Alessandro Piangiamore-2018_api_e_petrolio_fanno_luce__8__web.jpg

  3. #3

    Data Registrazione
    May 2015
    Messaggi
    864
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    351 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Interessanti le cere di Roma, specie di piccolo formato.
    Si è un po' arenato li.

  4. #4
    L'avatar di eelle25
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    1,398
    Mentioned
    31 Post(s)
    Quoted
    593 Post(s)
    Potenza rep
    25902874
    Citazione Originariamente Scritto da Doctor83 Visualizza Messaggio
    Interessanti le cere di Roma, specie di piccolo formato.
    Si è un po' arenato li.
    Ecco esatto, pensavo la medesima cosa, le cere di Roma sono molto belle così come gli Ikebana ma poi?

  5. #5
    L'avatar di Antipole
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    3,404
    Mentioned
    95 Post(s)
    Quoted
    761 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    A questo punto specifichiamo la tecnica...
    Altrimenti sarebbe a "cera persa"...
    Ciao!! a entrambi.

    La cera di Roma è costituita da una serie di enormi pannelli di cera fusa che l'artista ha realizzato dai resti delle candele religiosamente raccolti in diverse chiese di Roma.

    Alessandro Piangiamore-alessandro-piangiamore-la-cera-di-roma.jpg

  6. #6
    L'avatar di eelle25
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    1,398
    Mentioned
    31 Post(s)
    Quoted
    593 Post(s)
    Potenza rep
    25902874
    Gli Ikebana sono il negativo nel cemento di fiori, rami e foglie di cui dopo la seccatura del cemento ed un procedimento particolare non rimane nulla se non alcune impronte, del colore e poco altro... alcuni sono particolarmente riusciti

    Le cere di cui si parla prima possono in alcuni casi profumare leggermente, particolare effetto per un’opera d’arte.

  7. #7
    L'avatar di Antipole
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    3,404
    Mentioned
    95 Post(s)
    Quoted
    761 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    C'era anche lui con la cera e dintorni...


    Ps, restando in tema di giovani artisti...


    I media e i materiali eterogenei presentati in mostra sono divenuti una firma dell’artista e una porta d’accesso al suo mondo: sculture, dipinti, installazioni e video in cui ricorrono elementi caratteristici quali il sapone nero, la cera, le piastrelle in ceramica, la carta da parati, gli spray smaltati e ancora libri, vinili, gusci d’ostrica, burro di karité, ferro, piante.

    Rashid Johnson | GAMeC

    Alessandro Piangiamore-webimage-2dbbbd94-8975-43a9-b182024f913f6b86.jpg

  8. #8

    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    29
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    4 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Ringrazio intanto per le risposte.Forse però ci si limita a considerare le cose più note senza approfondire.
    Perché secondo voi non ha ancora fatto il salto di qualità?
    La galleria che lo segue è Il magazzino di Roma.
    Buona galleria?
    Grazie

  9. #9
    L'avatar di Antipole
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    3,404
    Mentioned
    95 Post(s)
    Quoted
    761 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    L'utilizzo di materiali diversi da quelli classici (cera al posto dell'olio) nella creazione dell'opera artistica risale a più di 100 anni fa con Duchamp.
    A seguire molti altri artisti (Burri per citarne uno) sono intervenuti sulla tela (fino a eliminarla) con materiali diversi con finalità e scopi differenti, sempre Burri con la rielaborazione di un esperienza vissuta , il Nouveau Realisme con la critica alla società o l'esaltazione delle capacità tecniche con Warhol.

    L'artista contemporaneo per andare oltre al puro gesto estetico deve dare una profondità un valore anche non necessariamente nuovo.
    In questo campo oggi è aiutato dal critico ma è compito dell'artista aprire il sentiero.

    Riprendendo l'esempio del nome da me suggerito sopra, la sua "profondità" deriva dall'utilizzo e recupero di oggetti e materiali che ricordano la sua terra e le sue radici (è di colore di origine africana), queste tematiche oggi vanno per la maggiore.

    La galleria mi sembra si muova bene e inserisca l'artista negli ambienti che oggi contano quindi se le capacità ci sono qualcuno non tarderà accorgersene.

    Nello specifico, riprendendo il giudizio generale fino, era partito bene ma al momento del colpo di reni è rimasto senza fiato.
    È un parere da semplice appassionato e non da addetto ai lavori quindi conto poco.
    Del resto "se avessi sempre ragione avrei smesso di lavorare da un pezzo."
    Ciao!!
    Ultima modifica di Antipole; 31-08-19 alle 09:40

  10. #10

    Data Registrazione
    May 2004
    Messaggi
    1,269
    Mentioned
    13 Post(s)
    Quoted
    127 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Antipole Visualizza Messaggio
    A questo punto specifichiamo la tecnica...
    Altrimenti sarebbe a "cera persa"...
    Ciao!! a entrambi.

    La cera di Roma è costituita da una serie di enormi pannelli di cera fusa che l'artista ha realizzato dai resti delle candele religiosamente raccolti in diverse chiese di Roma.

    Alessandro Piangiamore-alessandro-piangiamore-la-cera-di-roma.jpg
    i resti delle candele raccolti nelle chiese romane....hahaha, questo è quello che racconta, durante una visita nel suo studio vidi decine di candele intonse e inplasticate, ma certamente saranno servite per delle prove, prove d'artista(?)

Accedi