Alighiero Boetti II - Pagina 196
Big Tech, come affrontare il rischio normativo nell?azionario
Le normative, si sa, sono mutevoli e rappresentano sempre un fattore di rischio importante per le aziende. Perché designano l’ecosistema e i limiti entro cui le società possono lecitamente operare, …
Investire nell’elettrico con un Memory Cash Collect premi fissi su Tesla, Nio e Volkswagen
Storicamente, shock esogeni della portata del Covid hanno sempre causato un?accelerazione dei megatrend in atto nell?economia. Il cambiamento climatico ha portato a una notevole sensibilizzazione nei confronti della transizione dai …
TIM, Noovle diventa ?BCorp?
Noovle diventa la prima Società Benefit del Gruppo TIM, in linea con i valori di sostenibilità del Gruppo e del piano strategico Beyond Connectivity.
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1951
    L'avatar di Biagio.tv
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    10,220
    Blog Entries
    17
    Mentioned
    159 Post(s)
    Quoted
    4483 Post(s)
    Potenza rep
    42406829
    Esattamente @arte 2.0!
    Ogni casa d'aste farà come ritiene e se uno non si trova bene con una casa d'aste, basta non prenderla in considerazione, visto che ce ne sono tantissime.

    Personalmente da collezionista se trovo un'opera che mi interessa, valuto l'opera (conservazione, certificazioni ecc) e le condizioni economiche a prescindere da chi sia il venditore. Se ritengo tutto ok, partecipo al di là che si chiami Christie's o Phillips o Sotheby's o Meetingart o che abbia fatturato più o meno dell'anno precedente.

    Per restare su Boetti: ci sono delle notevoli opere in asta, chi è realmente potenzialmente interessato ovviamente contatta la casa d'aste (come si fa per qualsiasi opera), acquisisce le informazioni, apprende che il certificato è in arrivo, riceve il condition report e se ritiene, partecipa.

  2. #1952

    Data Registrazione
    Dec 2020
    Messaggi
    245
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    111 Post(s)
    Potenza rep
    12137951
    Citazione Originariamente Scritto da Biagio.tv Visualizza Messaggio
    Esattamente @arte 2.0!


    Personalmente da collezionista se trovo un'opera che mi interessa, valuto l'opera (conservazione, certificazioni ecc) e le condizioni economiche a prescindere da chi sia il venditore. Se ritengo tutto ok, partecipo al di là che si chiami Christie's o Phillips o Sotheby's o Meetingart o che abbia fatturato più o meno dell'anno precedente.
    Lapalissiano...aggiungo che se l’opera è come descritta...la prendo se posso, anche se la trovo in una trattoria!

  3. #1953
    L'avatar di Biagio.tv
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    10,220
    Blog Entries
    17
    Mentioned
    159 Post(s)
    Quoted
    4483 Post(s)
    Potenza rep
    42406829
    Citazione Originariamente Scritto da dvdnavas Visualizza Messaggio
    questo sarà da Boetto

    Alighiero Boetti, Aerei (1992), penna biro su carta, 3 elementi cm 70×50 (cad.). Stima € 300.000/400.000

    Alighiero Boetti II-screenshot_2021-03-17-alighiero-boetti-ii-pagina-194.jpg
    Decisamente un pezzone @dvdnavas!!! Grazie per l'anticipazione
    Se ogni pannello è 70x50, il formato complessivo sarà 70 x 150 che per degli aerei è già un formato molto grande, e la stima ci sta!

    Adesso abbiate pazienza ma scatta il momento "amarcord / occasioni mancate / senno di poi"
    Correva l'anno 1999, avevamo ancora la lira, e la visita ad una mostra di Boetti organizzata da un amico gallerista rimarrà per sempre scolpita nella mia memoria.
    Ricordo ancora la disposizione delle opere, e i prezzi.

    Tra le opere esposte, c'era un trittico di Aerei a biro blu, nel formato più grande che Boetti realizzò: 3 pannelli 150x100 cm ognuno, ossia 150x300 cm in totale. ENORME!
    Richiesta economica: 60 milioni di lire, trattabili. 30 mila euro

    E' chiaro che (ahimè!) sono passati 20 anni, e che 60 milioni di lire per un'opera d'arte erano una cifra decisamente molto molto molto cospicua - ben superiore ai corrispondenti 30 mila euro di oggi, che pur sono una signora cifra, ma all'epoca la percezione di 60 milioni era completamente diversa, ma pur c'era chi ne spendeva ben di più per altri artisti storici - ma quel trittico di Aerei museale, oggi varrebbe nell'ordine del milione di euro.

    Alla stessa identica cifra - 60 milioni di lire - nella medesima mostra si poteva comperare una biro a 4 pannelli o un arazzo 110x110 cm.

    Di tutte le opere esposte il gallerista riuscì a vendere solo un singolo arazzino, e non certo a me, che purtroppo all'epoca ancora snobbavo Boetti, al quale mi sarei avvicinato un paio di anni dopo. Peccato

  4. #1954
    L'avatar di techne
    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    2,061
    Mentioned
    95 Post(s)
    Quoted
    719 Post(s)
    Potenza rep
    34712971
    Citazione Originariamente Scritto da mmt Visualizza Messaggio
    Cara Techne,

    Come mi disse il giudice "Si rende conto del danno economico che ha portato con le sue affermazioni".
    Tutti zitti e fare segno di assenso con la testa.
    Qui si vanno a ledere dei valori economici importanti.
    Più sono importanti più aumentano il numero di persone che annuiscono.
    Guarda: a me basta il divertissement dei cambi di discorso, degli inviti a parlare di altro (ostrega ) e di visioni di "torbidi" (da parte di chi se li immagina? Boh).

    Comunque rimango basita da certe prese di posizioni in un forum, dove ognuno dice la propria, nei limiti certamente della netiquette , ma dove si è e si scrive proprio per dare il proprio punto di vista (è fatto per questo, il forum, vero? ).

    Eh vabbé, a piccole dosi è divertente anche leggere certe reazioni, per me....

  5. #1955

    Data Registrazione
    Dec 2020
    Messaggi
    245
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    111 Post(s)
    Potenza rep
    12137951
    Citazione Originariamente Scritto da techne Visualizza Messaggio
    Guarda: a me basta il divertissement dei cambi di discorso, degli inviti a parlare di altro (ostrega ) e di visioni di "torbidi" (da parte di chi se li immagina? Boh).

    Comunque rimango basita da certe prese di posizioni in un forum, dove ognuno dice la propria, nei limiti certamente della netiquette , ma dove si è e si scrive proprio per dare il proprio punto di vista (è fatto per questo, il forum, vero? ).

    Eh vabbé, a piccole dosi è divertente anche leggere certe reazioni, per me....
    Allora senti questa. Credo che trasformare discussioni artistiche o culturali in dispute legali, sovente fuori luogo o pretestuose, sia alquanto favorevole alla noia ed allo sbadiglio!
    🥱

  6. #1956
    L'avatar di techne
    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    2,061
    Mentioned
    95 Post(s)
    Quoted
    719 Post(s)
    Potenza rep
    34712971
    Citazione Originariamente Scritto da leiris Visualizza Messaggio
    Allora senti questa. Credo che trasformare discussioni artistiche o culturali in dispute legali, sovente fuori luogo o pretestuose, sia alquanto favorevole alla noia ed allo sbadiglio!
    🥱
    Grassetto: me ne faccio una ragione

  7. #1957
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    32,044
    Mentioned
    198 Post(s)
    Quoted
    7859 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da arte2011 Visualizza Messaggio
    Christie’s non cita di solito neppure i certificati dell’artista che accompagnano l’opera in vendita privilegiando sempre di citare la provenienza della stessa.

    Ma va?
    Qui però vantano l’archivio:
    ALIGHIERO BOETTI (1940-1994)

    e pure qui:
    ALIGHIERO-BOETTI-Immaginando

    nelle altre ti devi invece fidare che con una mail ti diranno che arriverà il certificato, fossero tanto sicuri potrebbero già citarlo come hanno fatto nelle opere di cui sopra
    infatti in questa
    ALIGHIERO-BOETTI-Immaginando
    non hanno fatto il riferimento ad un numero di archiviazione.

    Se sono già sicuri di ottenerlo perchè attendere email?

    ( nella prima hanno addirittura riportato “This work is registered in the Archivio Alighiero Boetti, Rome, under no. 8568 “)

    complimenti per l’impeccabile precisione, cara Christie's.

    Torno nel torbido che mi sento meglio va.

  8. #1958
    L'avatar di Biagio.tv
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    10,220
    Blog Entries
    17
    Mentioned
    159 Post(s)
    Quoted
    4483 Post(s)
    Potenza rep
    42406829
    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro Celli Visualizza Messaggio
    Ma va?
    Qui però vantano l’archivio:
    ALIGHIERO BOETTI (1940-1994)

    e pure qui:
    ALIGHIERO-BOETTI-Immaginando

    nelle altre ti devi invece fidare che con una mail ti diranno che arriverà il certificato, fossero tanto sicuri potrebbero già citarlo come hanno fatto nelle opere di cui sopra
    infatti in questa
    ALIGHIERO-BOETTI-Immaginando
    non hanno fatto il riferimento ad un numero di archiviazione.

    Se sono già sicuri di ottenerlo perchè attendere email?

    ( nella prima hanno addirittura riportato “This work is registered in the Archivio Alighiero Boetti, Rome, under no. 8568 “)

    complimenti per l’impeccabile precisione, cara Christie's.

    Torno nel torbido che mi sento meglio va.
    Due semplici domande:
    1) sei concretamente potenzialmente interessato a partecipare per una di quelle tre opere di Boetti?
    2) hai dei dubbi sull'autenticità di quelle opere, tutte e tre con provenienza originaria agevolmente verificabile?

  9. #1959
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    32,044
    Mentioned
    198 Post(s)
    Quoted
    7859 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    nessun dubbio che la casa d'asta ricevi l'archiviazione (che come per tutti gli altri casi trattasi di archiviazione, eh?)
    no, non mi interessano quelle opere.

    Ciò non toglie il senso alla mia polemica sulla casa d'asta che indossa un importante nome
    e denota una impeccabile coerenza nel presentare nel medesimo catalogo per il medesimo autore
    lotti in cui dichiarano l'archiviazione senza citarne il numero, lotti in cui la dichiarano e menzionano pure il numero
    ed infine lotti dove non si fa riferimento ad alcuna archiviazione, per i quali necessita un interessamento del
    collezionista. Ed anche quando al collezionista viene confermata la bontà dell'archivio ad oggi sul loro illustre sito
    non le fanno cenno.

    Un buon minestrone che in quel di Londra probabilmente è gradito così, piatto caldo e ben servito.

    Nulla da dire, le major sono sempre avanti mille anni luce

  10. #1960
    L'avatar di arte2011
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    9,521
    Mentioned
    123 Post(s)
    Quoted
    1881 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da Biagio.tv Visualizza Messaggio
    Due semplici domande:
    1) sei concretamente potenzialmente interessato a partecipare per una di quelle tre opere di Boetti?
    2) hai dei dubbi sull'autenticità di quelle opere, tutte e tre con provenienza originaria agevolmente verificabile?
    No
    No
    😂

Accedi