Alighiero Boetti II - Pagina 143
Mattone, azioni, oro o bitcoin? La classifica delle differenti preferenze d’investimento di Millennials, donne e Over 55
Nonostante il lockdown e l’emergenza Covid, gli italiani continuano a considerare il mattone come un investimento sicuro e redditizio. Il settore sta vivendo un importante rilancio che gli ha permesso …
Ftse Mib: chi vince e chi perde, solo 7 titoli immuni da bufera Covid
La pandemia ha copito duramente economia e mercati. Per le aziende le ricadute del lockdown si sono fatte sentire soprattutto sui dati del secondo trimestre. Le aziende che generano la …
Posizioni nette corte: Maire la più shortata di Piazza Affari, tra i primi 4 anche Bper e Banco
Dall?aggiornamento di oggi di Consob sulle posizioni nette corte (PNC) si apprende che il titolo più shortato a Piazza Affari è Maire Tecnimont con 2 posizioni short aperte per una quota …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1421

    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    2,674
    Mentioned
    104 Post(s)
    Quoted
    1139 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da toni77 Visualizza Messaggio
    Non so se ti riferisci a me, nel caso in realtà mi pare che tale riferimento sia ridicolo.
    Se ti riferisci all'ultimo intervento di Black, mi pare fosse chiaramente ironico.

    No Toni era in senso generale...

  2. #1422

    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    2,674
    Mentioned
    104 Post(s)
    Quoted
    1139 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro Celli Visualizza Messaggio
    di ricami con la frase
    entre loup en chien
    ne sono girati almeno nove, tutti datati dal 1998 al 1990 circa.

    a mio parere a parte i kabul
    l'unica marcia in più possono essere i ricami con pubblicazioni
    o con provenienze da gallerie dell'epoca.

    Ciao Sattin e buona giornata

    Caro Alessandro in ogni caso rimane un tuo parere personale che va nella direzione opposta a quello che mediamente sta invece succedendo nel mondo, concordo che in generale le opere più importanti e significative possano essere ovviamente i Kabul in primis e poi le opere con pubblicazioni e provenienze storiche ma in generale il mondo sembra avere grande interesse anche per gli arazzi più tardi, non capisco questa battaglia per sminuire questo, perdonami ma mi sembra una gara senza senso con Biagio. Buona giornata anche a Te.

  3. #1423
    L'avatar di arte povera
    Data Registrazione
    May 2014
    Messaggi
    1,952
    Mentioned
    27 Post(s)
    Quoted
    585 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    non ho capito, per "Kabul" intendete le mappe?

  4. #1424

    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    2,674
    Mentioned
    104 Post(s)
    Quoted
    1139 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da arte povera Visualizza Messaggio
    non ho capito, per "Kabul" intendete le mappe?
    Gli Arazzi realizzati in Afghanistan negli anni 70', definiti appunto Kabul…più rari ed importanti

  5. #1425
    L'avatar di Biagio.tv
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    9,005
    Blog Entries
    15
    Mentioned
    134 Post(s)
    Quoted
    3930 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Ma buongiorno!!!

    Onestamente faccio un po' fatica a entrare nelle modalità di ragionamento di alcuni di voi.
    Una cosa è guardare ed analizzare aggiudicazioni e provare a trarne dei ragionamenti;
    altra cosa - completamente diversa - è comprare un'opera in asta e rimetterla in asta dopo 3 anni.

    Voi pensate che esista un qualunque artista al mondo che comprandolo in asta e rivendendolo in asta dopo 3 anni vi faccia riprendere quanto pagato? Ma su che pianeta?
    Ve lo devo spiegare io che anche a parità di hammer price c'è un 30/40% di differenza, e che se per ipotesi l'hammer price di acquisto è addirittura superiore a quello di vendita, la differenza è ancora superiore?

    Io non so come collezioniate, quali artisti e come vi relazioniate al mercato, ma se conoscete artisti che tra 3 anni valgono il 30/40% in più rispetto a oggi, ditelo!

    L'arte può avere delle potenzialità di investimento a medio-lungo termine.
    Ovviamente a patto che:
    - si conosca bene un artista e il suo mercato
    - si sappia pagare il giusto in base a ciò che si compra
    - si sappia aspettare il tempo necessario per vendere
    - conditio sine qua non: che il mercato di quell'artista salga.

  6. #1426
    L'avatar di Biagio.tv
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    9,005
    Blog Entries
    15
    Mentioned
    134 Post(s)
    Quoted
    3930 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Passando all'aggiudicazione di ieri da Phillips, per me è ottima.
    Sono 30.000 dollari a cui vanno aggiunti IVA sulle commissioni e DDS, per un prezzo d'acquisto all-inclusive di circa 33.000 USD, ossia circa 29.000 euro.

    29.000 euro per un 18x18 cm. E' un'ottima aggiudicazione!

    Io non so quali parametri voi utilizziate a paragone, ma fino allo scorso anno per me la forbice di prezzi all-inclusive era 25-35.000 euro.
    Avete più visto occasioni di acquisto intorno ai 25.000 euro? Io sinceramente no.
    In compenso se ne sono viste oltre i 40.000 euro.

    Ma mica ci si può aspettare improvvisamente che tutte le aggiuddicazioni siano da record... che ragionamento è?

    Tra l'altro il mio modo di analizzare il mercato, prende in esame l'insieme delle aggiudicazioni, elabordando delle medie.
    Possiamo anche divertirci a guardare ogni singola aggiudicazione come si commenta ogni gol o ogni singola partita al bar, ma quello che conta è il campionato.
    E quello è fatto da una somma di risultati.

    Stessa cosa qui: un trend è individuabile in un arco di tempo alla luce di una serie di valori.

    Il mercato dell'arte non è come quello della borsa che sale e scende ogni giorno, ogni ora e ogni minuto.
    Se siete appassionati di quello, benissimo, ma il mercato dell'arte non funziona così.

  7. #1427

    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    706
    Mentioned
    15 Post(s)
    Quoted
    287 Post(s)
    Potenza rep
    17893513
    Citazione Originariamente Scritto da Biagio.tv Visualizza Messaggio
    Passando all'aggiudicazione di ieri da Phillips, per me è ottima.
    Sono 30.000 dollari a cui vanno aggiunti IVA sulle commissioni e DDS, per un prezzo d'acquisto all-inclusive di circa 33.000 USD, ossia circa 29.000 euro.

    29.000 euro per un 18x18 cm. E' un'ottima aggiudicazione!

    Io non so quali parametri voi utilizziate a paragone, ma fino allo scorso anno per me la forbice di prezzi all-inclusive era 25-35.000 euro.
    Avete più visto occasioni di acquisto intorno ai 25.000 euro? Io sinceramente no.
    In compenso se ne sono viste oltre i 40.000 euro.

    Ma mica ci si può aspettare improvvisamente che tutte le aggiuddicazioni siano da record... che ragionamento è?

    Tra l'altro il mio modo di analizzare il mercato, prende in esame l'insieme delle aggiudicazioni, elabordando delle medie.
    Possiamo anche divertirci a guardare ogni singola aggiudicazione come si commenta ogni gol o ogni singola partita al bar, ma quello che conta è il campionato.
    E quello è fatto da una somma di risultati.

    Stessa cosa qui: un trend è individuabile in un arco di tempo alla luce di una serie di valori.

    Il mercato dell'arte non è come quello della borsa che sale e scende ogni giorno, ogni ora e ogni minuto.
    Se siete appassionati di quello, benissimo, ma il mercato dell'arte non funziona così.
    Corretto, senza dubbio.

  8. #1428

    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    2,674
    Mentioned
    104 Post(s)
    Quoted
    1139 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da Biagio.tv Visualizza Messaggio
    Ma buongiorno!!!

    Onestamente faccio un po' fatica a entrare nelle modalità di ragionamento di alcuni di voi.
    Una cosa è guardare ed analizzare aggiudicazioni e provare a trarne dei ragionamenti;
    altra cosa - completamente diversa - è comprare un'opera in asta e rimetterla in asta dopo 3 anni.

    Voi pensate che esista un qualunque artista al mondo che comprandolo in asta e rivendendolo in asta dopo 3 anni vi faccia riprendere quanto pagato? Ma su che pianeta?
    Ve lo devo spiegare io che anche a parità di hammer price c'è un 30/40% di differenza, e che se per ipotesi l'hammer price di acquisto è addirittura superiore a quello di vendita, la differenza è ancora superiore?

    Io non so come collezioniate, quali artisti e come vi relazioniate al mercato, ma se conoscete artisti che tra 3 anni valgono il 30/40% in più rispetto a oggi, ditelo!

    L'arte può avere delle potenzialità di investimento a medio-lungo termine.
    Ovviamente a patto che:
    - si conosca bene un artista e il suo mercato
    - si sappia pagare il giusto in base a ciò che si compra
    - si sappia aspettare il tempo necessario per vendere
    - conditio sine qua non: che il mercato di quell'artista salga.

    Applausi!!!!!

  9. #1429

    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    2,674
    Mentioned
    104 Post(s)
    Quoted
    1139 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Come ho scritto Biagio credo si stiano divertendo cercando di provocarti, in realtà così facendo purtroppo fanno disinformazione. Poi guardare un singolo risultato di un'opera non ha alcun senso, ma questo vale per tutti gli Artisti e per opere che spesso nemmeno si vedono dal vivo. Trovo il tutto davvero ridicolo, per questo non credo che chi ha un minimo di esperienza possa esprimere simili giudizi….

  10. #1430
    L'avatar di Biagio.tv
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    9,005
    Blog Entries
    15
    Mentioned
    134 Post(s)
    Quoted
    3930 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro Celli Visualizza Messaggio
    ma va là

    qui siamo in tanti a collezionare arazzi ma quando ti trovi pagine e pagine di analisi sugli incrementi dei prezzi e l'assoluta certezza che il mercato degli arazzi sia in continua e inarrestabile ascesa

    capisci me che al primo cedimento viene spontaneo farsi una risata e sottolinearlo con la medesima enfasi di un record

    Casomai "pagine e pagine" sugli ANDAMENTI, non necessariamente sugli incrementi. Poi le cose possono anche coincidere, ma ciò che si analizza sono i dati e gli andamenti.
    I dati in ogni caso sono una materia che certamente si può analizzare con assoluta certezza. Lo si può fare con tutti i dati, in tutti i campi.
    Certo, i dati bisogna avere la pazienza di raccoglierli, saperli rendere omogenei e di studiarli, cosa che secondo me non fa praticamente nessuno.

    Ad esempio, è chiaro che se tu parli di "cedimento", evidentemente non sei molto ferrato sui dati, che posso capire non ti interessino, ma è altrettanto chiaro che se uno non li conosce poi li interpreta senza averne contezza: 29.000 euro sono un'ottima aggiudicazione per un 18x18, altro che "primo cedimento".
    25-35.000 euro è il price range entro il quale fino allo scorso anno venivano aggiudicati gli arazzini. Questi sono i dati, e anche se avesse fatto 25.000 euro all-inclusive sarebbe stato nei parametri medi.
    E se pure fosse stato sotto la media dei 25k non sarebbe cambiato nulla, visto che abbiamo avuto aggiudicazioni sopra i 40k, che quindi, in base alle comuni analisi delle MEDIE, i trend (gli "adnamenti") si elaborano sui valori medi... ma capisco che queste cose possano non interessare a tutti.

    Le "continue e inarrestabili ascese" le si può tracciare con matematica certezza (se ci sono e dove ci sono) fino al momento in cui si hanno dei dati, e sono per forza di cose riferite all'analisi del passato fino al massimo al presente.

    Previsioni certe sul futuro invece ovviamente nessuno è in grado di farle, ma ognuno può fare le liberamente proprie ipotesi... se c'è chi ipotizza le carriolate, ci potrà essere chi altrettanto ipoteticamente ipotizza scenari di rivalutazioni in base alle proprie considerazioni sui dati, sulle sensazioni e sul sentiment che raccoglie in base alle proprie informazioni.

    La MIA SENSAZIONE è che nel tempo tutta la produzione di Boetti abbia le potenzialità per ulteriori rivalutazioni nel medio-lungo termine.
    E' una certezza? NO
    E' solo una mia personalissima e soggettiva ipotesi.

    Altri avranno le loro personali e soggettive idee, anche opposte, ed essendo questo un àmbito di assolute INCERTE previsioni sul futuro, è ovvio che nessuno possa fare nè in un senso nè nell'altro previsioni certe, ma solo ipotesi di tipo fantasioso legate alla propria immaginazione.

Accedi