Mirella Bentivoglio
Branson è già nello spazio: la sua Virgin Galactic fa +400% in 2 mesi. Ma Musk non è da meno con Space X
Un vero e proprio exploit quello registrato dalle azioni della Virgin Galactic a Wall Street, salite del 400% da dicembre. Un anno fa il miliardario britannico Richard Branson era sulla …
Stangata bollette voce per voce: in 10 anni sono scese solo le tariffe telefoniche
Non si arresta l'ondata di rincari delle tariffe in Italia. Nel 2019 le uniche in controtendenza sono state il gas (-0,9%) e i servizi telefonici (-6,1%); queste voci, assieme alle …
Elezioni Usa, petrolio, Brexit e anche europei di calcio: ecco 10 previsioni ‘improbabili ma possibili’ per il 2020
Nonostante le attuali tensioni geopolitiche, vi sono previsioni che lasciano emergere un senso di speranza per il 2020. Trattasi di previsioni ipotetiche su ciò che potrebbe accadere e le individua …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di dvdnavas
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    4,631
    Mentioned
    49 Post(s)
    Quoted
    1478 Post(s)
    Potenza rep
    42949678

    Mirella Bentivoglio

    Mirella Bentivoglio è stata una figura illuminata ed artista meritevole che dovrebbe meritare considerazione.
    Ha avuto un importante apporto culturale nella nascita Poesia Concreta (parola come immagine) e della Poesia Visiva (parola e immagine).
    Mi ha molto colpito vedere e leggere della sua collezione personale donata al Mart 300 opere.


    "Il mio lavoro è una celebrazione della cultura, in senso antropologico; il tentativo, sempre più desoggettivizzato, di una consacrazione trasgressiva dei segni della comunicazione"

    Qualcuno la colleziona o segue?

    Ha tenuto circa sessanta mostre personali, prevalentemente in sedi pubbliche, in Italia, Germania, Spagna, Inghilterra, Olanda, Stati Uniti e Brasile.
    Ha partecipato a oltre ottocento mostre collettive in Musei, Università, Gallerie, Centri culturali, in Europa, America del Nord e del Sud, Medio ed Estremo Oriente, Australia. Presente alla Biennale di Venezia (1969, 1972, 1978, 1980, 1986, 1995), alla Biennale di San Paolo (1973, 1981, 1994), a Documenta di Kassel (1982), al Centre Pompidou, Parigi (1978, 1981, 1982), alla XI Quadriennale Nazionale di Roma (1986) nella sezione Emergenze Storiche, al Guggenheim Museum di Venezia (1994).
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Mirella Bentivoglio-fig.2-gabbia-ho-1966.jpg   Mirella Bentivoglio-fig.10-grovigl-io-autoritratto-emblematico-1971.jpg   Mirella Bentivoglio-mirella-bentivoglio-lassente-positivo-negativo-segno-figura-1967.jpg  
    Immagini Allegate Immagini Allegate Mirella Bentivoglio-mirella-bentivoglio-il-cuore-della-consumatrice-ubbidiente-1976-320x420.jpg Mirella Bentivoglio-mirella-bentivoglio-vuoto-al-centro-1965-425x420.jpg 

  2. #2
    L'avatar di Antipole
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    4,575
    Mentioned
    136 Post(s)
    Quoted
    946 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Chissà se la conosco...
    Ciao!!

    Mirella Bentivoglio-f5e6c2e_1838.jpg

  3. #3
    L'avatar di Antipole
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    4,575
    Mentioned
    136 Post(s)
    Quoted
    946 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Aggiungo con dedica...


    Mirella Bentivoglio-bentivoglio-1971-turismo-434456.jpg

  4. #4
    L'avatar di dvdnavas
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    4,631
    Mentioned
    49 Post(s)
    Quoted
    1478 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    punto ambiguo libro scultura
    Immagini Allegate Immagini Allegate Mirella Bentivoglio-20180704_173809-500x485.jpg Mirella Bentivoglio-mirella-bentivogliopunto-ambiguo-geiger-torino1973-500x581.jpg 

  5. #5

    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    1,066
    Mentioned
    54 Post(s)
    Quoted
    572 Post(s)
    Potenza rep
    14186595

    Smile

    Citazione Originariamente Scritto da Antipole Visualizza Messaggio
    Aggiungo con dedica...


    Mirella Bentivoglio-bentivoglio-1971-turismo-434456.jpg
    Aiaiaiaiaiiiiii
    ad un livornese

  6. #6
    L'avatar di dvdnavas
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    4,631
    Mentioned
    49 Post(s)
    Quoted
    1478 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Musinf, inaugurazione della mostra dedicata alla raccolta Bentivoglio-Miccini
    alla Rocca Roveresca

    Rocca Roveresca come sede prestigiosa di mostre d’arte contemporanea, secondo la proposta di Mario Giacomelli, che vi aveva allestito una storica mostra sulla pop art. L’invito all’attuale mostra di Poesia Visiva e Librismo, allestita alla Rocca Roveresca è firmato dal sindaco Mangialardi, da PeterAufraiter, dall’assessore alla cultura Simonetta Bucari e dal prof. Bugatti, direttore del Musinf.

    “L’evento” scrive l’assessore Bucari ” è dedicato all’Archivio Bentivoglio-Miccini e costituisce l’occasione per valorizzare il nostro patrimonio artistico di settore, conservato al Musinf. Si tratta di una documentazione artistica che non ha pari in Italia se non nella raccolta del Museo di Rovereto. Dunque l’itinerario espositivo proposto offrirà a tutti l’ opportunità di conoscere e confrontarsi con il grande valore poetico ed estetico di una pagina importante e finora poco conosciuta della storia dell’arte contemporanea. E’ con questa convinzione che il sindaco Maurizio Mangialardi ,non appena ha saputo che Chiara Diamantini, coordinatrice dell’Archivio ed il prof. Bugatti, direttore del Musinf avevano completato il loro pluriennale lavoro di catalogazione delle centinaia di opere dell’Archivio Bentivoglio-Miccini, conservata dal Musinf, mi ha chiesto di accompagnarlo ad Urbino per incontrare Peter Aufraiter e chiedere la calendarizzazione della mostra alla Rocca Roveresca. Richiesta “continua l’assessore Bucari ” che è stata accolta da Aufraiter, trattandosi, come ha sottolinato, di un evento espositivo che documenta, attraverso le opere di grandi artisti, il rapporto tra l’immagine e la parola, tra segno e codice, tra discipline e linguaggi. Basterà citare i nomi di Elisabetta Gut, Fernando Aguiar, Irma Blank, Jean-François Bory, Anna Boschi, Sara Campesan, Ugo Carrega, Magdalo Mussio, Luciano Caruso, Gianni Broi, Antonio Bueno, Giuseppe Chiari, Cesi Amoretti, Lamberto Pignotti, Fernando Andolcetti, Carla Bertola, Tomaso Binga, Julien Blaine, Vincezo Accame, Gisella Meo, Adriano Spatola, Chima Sunada, Shohachiro Takahashi, Guido Tatafiore, Franco Vaccari, Jiří Valoch, Nanni Varale, Franco,Verdi, Emilio Villa, Pat Grimshaw, Maria Lai, Sveva Lanza, Ketty La Rocca”.

    Nella storia della nostra cultura, forse per comodità interpretativa, immagine e parola sono divenute complementari, ma, a volte anche contrapposte. Il prof Stefano Schiavoni, che, come direttore della Biblioteca di arti visive del Musinf, ha lavorato fianco a fianco con Chiara Diamantini e Alfonso Napolitano per la preparazione di una prima redazione del catalogo generale dell’Archivio Bentivoglio-Miccini ha scritto di “aver avuto la fortuna di condividere negli anni i momenti fondanti delle varie ed importanti raccolte di opere e materiali documentativi del nostro Museo d’Arte Moderna.


    Aggiungendo poi che la disponibilità e la generosità di artisti e ricercatori, aggiunte all’infaticabile lavoro del direttore del Musinf, il prof. Carlo Emanuele Bugatti, hanno permesso a Senigallia di acquisire un importante patrimonio, utile a far comprendere e a comunicare l’evoluzione del linguaggio nelle opere degli artisti del ‘900″. L’originale nome del nostro Museo “dell’Informazione” non consente dubbi interpretativi. La mission del Musinf era e resta quella di studiare e documentare laboratorialmente il rapporto tra l’immagine e la parola. Vorrei aggiungere che il progetto museale del Musinf è stato sviluppato con grande successo su buone prassi sinergiche negli oltre trenta anni di attività di studio, ricerca, raccolta.

    L’archivio della Poesia Visiva e Librismo nasce grazie alla diretta collaborazione di Eugenio Miccini e Mirella Bentivoglio, ma, soprattutto, si realizza grazie all’essenziale lavoro di Chiara Diamantini, importante artista senigalliese, che per la sua attività di notevole spessore ha avuto ampio riconoscimento internazionale. Oggi L’archivio Bentivoglio-Miccini raccoglie un vastissimo patrimonio di opere e di edizioni, che sono tramite essenziale per ricostruire la storia, il lavoro e le numerose esperienze innovative di una fondamentale stagione artistica. Nel settore la nostra Città ha potuto ospitare iniziative di grande qualità, promuovendo anche l’edizione di video d’artista come: “I colori della musica”, prodotto negli spazi del Palazzetto Baviera da Eugenio Miccini e presentato durante la mostra United For Peace alla Galleria Diocesana di Senigallia nell’estate del 1989.

    Di seguito è memorabile la realizzazione della mostra “Volùmina” alla Rocca Roveresca nel 1990, storico appuntamento sulla ricerca del libro-oggetto d’artista al femminile, curata da Mirella Bentivoglio nell’ambito di Quando la Stato à donna”.

    Negli anni successivi, ci sono state tante le iniziative organizzate e ben documentate dall’Archivio. reso ora maggiormente fruibile, attraverso la redazione del catalogo generale. per la cui cura redazione dobbiamo ringraziare Chiara Diamantini- Per la realizzazione grafica del catalogo/inventario il merito va ad Alfonso Napolitano. Il fondamentale lavoro complessivo di coordinamrnto del direttore prof. Bugatti, ha condotto ad una catalogazione tanto dettagliata e completa da rappresentare un indispensabile strumento di consultazione e studio. Nel rigoroso allestimento della mostra alla Rocca Roveresca Chiara Diamantini è stata affiancata da Roberta Gamba.

  7. #7

    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    1,257
    Mentioned
    4 Post(s)
    Quoted
    64 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    C'era già un thread dedicato all'artista:
    Mirella Bentivoglio

  8. #8
    L'avatar di Antipole
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    4,575
    Mentioned
    136 Post(s)
    Quoted
    946 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Poesia visiva battuta a macchina...
    Ciao!! a entrambi.

    Ps, la macchina è un opera della Bentivoglio.

    Mirella Bentivoglio
    credevo ad un abbaglio
    e invece ci sei tu
    Ci sei tu in riva al mare
    solo tu amore amore
    e mi corri incontro
    ti scusi del ritardo
    ma non importa piu'
    Mirella ha ritrovato il sole
    non ha piu' freddo al cuore
    perche' tu sei con me...

    Mirella Bentivoglio-969613121b.jpg

  9. #9
    L'avatar di dvdnavas
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    4,631
    Mentioned
    49 Post(s)
    Quoted
    1478 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da carpaccio Visualizza Messaggio
    C'era già un thread dedicato all'artista:
    Mirella Bentivoglio
    Ah già era da un po' che li non si scriveva me ne ero dimenticato!

    Vediam se qualche mod li unifica!

    Prova a farglielo presente!

    Grazie

  10. #10
    L'avatar di dvdnavas
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    4,631
    Mentioned
    49 Post(s)
    Quoted
    1478 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    vernissage: mirella bentivoglio. creazione e fine
 Eventi a Milano
    „al 28 marzo al 5 maggio
    Vernissage: giovedì 28 marzo ore 18

    Galleria Conceptual presenta una mostra dedicata alla grande artista Mirella Bentivoglio, esponente della poesia visiva e protagonista delle ricerche verbo-visuali.
La pratica artistica di Mirella Bentivoglio si fonda sull’analisi del rapporto tra parola e immagine e sulle possibili variazioni di significato del linguaggio, spaziando dalla fotografia alla poesia visiva e concreta, dalla comunicazione visuale alla poesia-oggetto.

    Mirella Bentivoglio inizia la carriera nel giornalismo dimostrando presto uno spiccato talento per la scrittura e la comunicazione. In breve tempo sente la necessità di superare il limiti del linguaggio per esplorarne gli aspetti visuali. Uno sposalizio tra parola e immagine, come spiegherà lei stessa, riguardo al suo interesse precoce per l’universo pitto-verbale: «..probabilmente un’emersione dall’inconscio: l’archetipo linguistico è pittografico».
    

L’artista produce i primi testi-immagine negli anni ’60, dedicandosi sia come artista che critica alla Poesia Visiva, ovvero la libera associazione di parola e immagine, e alla Poesia Concreta, che valorizza gli aspetti visuali della scrittura, organizzando diverse mostre collettive, fino a sconfinare nell’analisi del simbolo prelinguistico e nella poesia-oggetto, che interviene linguisticamente su oggetti e ambienti. Una ricerca fondata sul gioco di parole, sullo spostamento e straniamento di senso tramite la scomposizione e la frammentazione delle parti del discorso, che attinge alle ricerche del futurismo e del Bauhaus. A partire dagli anni ’80 realizza invece opere tridimensionali, sculture e installazioni, alternando la parola come immagine all’analisi del simbolo.
    
La mostra raccoglie un corpus di 15 opere degli anni ’70 e ’80, abbracciando due decenni fondamentali della sua carriera. Il focus è sulla produzione scultorea: in mostra diversi lavori in pietra, legno, marmo e travertino, tra cui Variazioni sulla E, Mutilazione per accentuazione, le note lapidi, Creazione e fine, Il seme del tempo, alcuni caratterizzati dai ricorrenti simboli del libro e dell’uovo, centrali nella poetica dell’artista. Saranno esposte anche litografie e pezzi unici incentrati su giochi di parole e sull’uso delle lettere come immagine, arricchiti da progetti e documentazioni fotografiche dei suoi lavori.

    «Uso la parola come immagine. E mai più di una parola per volta. Ma oggi uso quasi esclusivamente la pietra. Sono considerata, erroneamente, uno scultore, sia pure atipico; in realtà il mio lavoro si svolge, oggi come ieri, in un ambito totalmente "poetico": tra linguaggio e immagine, tra linguaggio e materia, tra linguaggio e oggetto, tra linguaggio e ambiente. Ho dilatato l'uso della parola all'uso del simbolo: scelgo simboli universali, prelinguistici; matrici dei significanti, o, meglio ancora, matrici dei significati plurimi, dei significati aperti. [..] Utilizzo la forma dell'uovo come mio segno costante, emblema della vita, simbolo cosmico della perpetuità e dell'origine».
 Mirella Bentivoglio“
    Immagini Allegate Immagini Allegate Mirella Bentivoglio-default.jpg 

Accedi