Al Bar dell'arte ter - Pagina 94
Auto elettriche: la previsione di Bloomberg dell’anno in cui diverranno più economiche di benzina e diesel
Le auto elettriche diventeranno più economiche da produrre rispetto ai veicoli a combustibile fossile entro il 2027. Le previsioni sono quelle di BloombergNEF, secondo cui i veicoli elettrici potrebbero essere …
Paura inflazione azzanna Draghi Effect, tassi BTP a 10 anni raddoppiati da febbraio. Ma attenti ai Bund dopo outlook Bce su inflazione Germania
La paura dell’inflazione si mangia l’effetto Draghi: oggi lo spread BTP-Bund non è particolarmente mosso ma, attorno a quota 110, viaggia ben al di sopra dei minimi a 90 testati …
Tesla accetterà anche dogecoin per pagamenti? Musk lancia survey su Twitter e la cripto meme torna a infiammarsi
"Vuoi che Tesla accetti Doge?" Questa semplice domanda che Elon Musk ha posto sotto forma di sondaggio via Twitter ha ridestato l'interesso verso la criptovaluta nata per scherzo nel 2013 …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #931

    Data Registrazione
    Aug 2015
    Messaggi
    1,443
    Mentioned
    22 Post(s)
    Quoted
    646 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro Celli Visualizza Messaggio
    bellissimo il decalogo "doppio" di trafuocoeferro

    mi ricorda il buon Chiro60 (era un gran piacere leggerlo)

    non nego che gli interventi di trafuoco per conto mio sono poesia pura
    Troppo buono caro Ale!

    Mi associo al tuo pensiero ricordando anch'io con piacere: Chiro60 - Artpop - Marcdeni - Paj - Antipole ... et cetera. Anzi faccio di più. Lancio un ultimo corale appello a voi e a tutti gli altri (mi scuso se ho dimenticato qualcuno ) che sono altrettanto importanti. Che dite, non è ora di tornare a scrivere sul forum? Dai su, non siate timidi!

  2. #932
    L'avatar di Cris70
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    4,798
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    36 Post(s)
    Quoted
    777 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da tra-fuocoeferro Visualizza Messaggio
    Troppo buono caro Ale!

    Mi associo al tuo pensiero ricordando anch'io con piacere: Chiro60 - Artpop - Marcdeni - Paj - Antipole ... et cetera. Anzi faccio di più. Lancio un ultimo corale appello a voi e a tutti gli altri (mi scuso se ho dimenticato qualcuno ) che sono altrettanto importanti. Che dite, non è ora di tornare a scrivere sul forum? Dai su, non siate timidi!
    Condivido, mi associo e rilancio con forza.
    Qualunque sia stato il motivo, non merita.

  3. #933
    L'avatar di Loryred
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Messaggi
    4,720
    Mentioned
    98 Post(s)
    Quoted
    2466 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Guardate che come fan ed endorsement state diventando peggio delle "bimbe di Conte"!

    Certo che dopo le roselline che tanto piacciono a TFeF ora sentire che Griffa si sente Jekill - Hyde... Diciamo che da solida famiglia alto borghese prima ti prendi una laurea e ti costruisci una professione poi ti diverti a fare l'artista e alla generazione del dopoguerra si concedevano pochi grilli per la testa. Poi avere un'attività di famiglia ben avviata ha di sicuro aiutato a disporre di tempi e spazio da dadicare ad altro.

  4. #934
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    31,642
    Mentioned
    198 Post(s)
    Quoted
    7628 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    ma no dai Lory

    oramai gli avvocati non guadagnano una mazza e sicuramente esportare due righette sbiadite oltreoceano (quando ti va bene)
    fa dimenticare codici e codicilli vari, rotture di balle in tribunale e magari pure qualche schiaffone fuori dal tribunale,
    mica lo considero folle uno che piega qualche tela e campa sicuramente meglio di quei povericristi di avvocati che magari si vantano di fare
    spesa in quel di WEST 27TH STREET a NEW YORK....

    si scherza suvvia....

  5. #935

    Data Registrazione
    Aug 2015
    Messaggi
    1,443
    Mentioned
    22 Post(s)
    Quoted
    646 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da Loryred Visualizza Messaggio
    Certo che dopo le roselline che tanto piacciono a TFeF
    Sei tu che ancora una volta hai capito male quello che ho detto! A me piaci tu, e non certamente le misere "roselline" di Griffa.

  6. #936
    L'avatar di Kiappo
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    6,010
    Mentioned
    205 Post(s)
    Quoted
    2041 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da tra-fuocoeferro Visualizza Messaggio
    Sei tu che ancora una volta hai capito male quello che ho detto! A me piaci tu, e non certamente le misere "roselline" di Griffa.
    OHHH!!... dichiarazione ufficiale ed impegnativa!! ... aspettiamo gli sviluppi...

  7. #937
    L'avatar di artista ?
    Data Registrazione
    Feb 2016
    Messaggi
    1,255
    Mentioned
    10 Post(s)
    Quoted
    368 Post(s)
    Potenza rep
    25722664

  8. #938
    L'avatar di techne
    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    1,981
    Mentioned
    88 Post(s)
    Quoted
    685 Post(s)
    Potenza rep
    32066872
    Citazione Originariamente Scritto da batteristasinest Visualizza Messaggio
    Religione e arte...due argomenti davvero distanti.
    Il riconoscimento sociale non postula anche il riconoscimento della figura, o meglio, del lavoro dell artista che va per suo conto.Il riconoscimento sociale è insito in ogni attività lavorativa e dove c è la mano, la capacità, il fatto di essere migliori di tanti altri, c è il pedissequo riconoscimento sociale.In poche parole se un medico opera bene agli occhi e le sue operazioni sono sempre perfette è riconosciuto come un bravo medico, un avvocato che vince quasi sempre cause di responsabilità medica è riconosciuto tale in quell ambiente e così via.Un artista invece necessita di riconoscimento mercantile più che buona mano, creatività, capacità espressiva ecc.L artista non deve spiegare niente a nessuno e quando lo fa purtroppo è perché nessuno lo vuol capire.Non c è purtroppo nulla da fare...l artista lavora come qualunque altro lavoratore ma su di lui, più che su altri lavoratori, insiste una speculazione cui ai più sfuggono i meccanismi di valutazione oggettiva come potrebbero essere quelli di valutazione di ogni altro ottimo lavoratore.
    Sottolineato: nel (e per il....) Tuo, di modo di fare Arte (poi bisognerebbe distinguere di quale religione si stia a parlare, io prendevo come riferimento quella cristiana ).

    Grassetto: sono stata poco chiara io, specifico meglio. Il riconoscimento postula una identità sociale (= sono un Artista; oppure: per la società sono un Artista, mentre io mi definisco meglio con "[....]", ma ciò non toglie che il mio ruolo socialmente riconosciuto sia quello dell'Artista).

    Non so se mi spiego
    Questo riconoscimento, che è un riconoscimento di un ruolo, attraverso un lavoro, fa - o può fare - di un Artista, un Artista libero? E se sì, in che misura?
    In che misura un ruolo riconosciuto nella società fa di un individuo un individuo "libero".... di esercitare quel ruolo?
    Parli di assenza di una valutazione "oggettiva": ma chi la dà quella valutazione oggettiva? Soprattutto in un'epoca (la nostra) in cui saper disegnare "bene" non ha più molta importanza (nel senso, e chiarisco meglio: il mero "bel disegno" non ha più un ruolo centrale nel modo di esprimersi di un Artista.... non che un Artista, anche il più astratto, il più concettuale, o quel che vuoi, non debba sapere o non sappia all'occorrenza disegnare anche bene....). Quale è il criterio "oggettivo": forse l'interesse che suscita. E quali sono i fattori atti a sviluppare quell'interesse? Direi i più svariati. Ma capisci anche Tu che si sta parlando di fattori per così dire "esterni", al "mondo" di un Artista (per il quale è il proprio interno a parlare di Arte). Fattori che implicano una valutazione che non ha quel carattere di "necessità" (passami la parola, che è .... "brutta", ma capisci cosa intendo ), come invece può essere per un medico (sono malata) o per un avvocato (ho bisogno di fare una causa, tanto per semplificare un pò). Fattori che rispondono ad altri bisogni, e forse (forse) bravo è chi riesce a coniugare questi bisogni con il mercato, che gli dà quel riconoscimento necessario affinché l'identità di un Artista trovi un (sia pur riflesso) riscontro nella identità e nel ruolo sociale. E allora non sarai l'ennesimo fanc.azzista, ma un Artista appunto. Rende liberi sta cosa? Sempre nella duplicità, per cui sì e no allo stesso tempo (per me non veramente "liberi", ma è una mia riflessione ). Dà la possibilità di concentrarsi su quello che è un lavoro? Assolutamente sì.

    Altra domanda (è altra proprio) sul tema della libertà: secondo Te gli Artisti (o chiamali come vuoi) che per anni, secoli, si sono tramandati l'Arte di dipingere icone, secondo modelli predefiniti, secondo stretti canoni (che almeno formalmente lasciavano poco spazio diciamo alla fantasia, alla iniziativa, alla sperimentazione dell'individuo), sono stati artisti o copisti (ed è possibile generalizzare?), e in caso positivo (di artisti), artisti "liberi" o "vincolati" da canoni? Hanno espresso?

    Quando un Artista non è libero? Quando NON HA imposizioni di sorta, o quando accetta certe "imposizioni", accogliendole come fossero una parte di sè

    @Alessandro Celli : avevo pensato anch'io a Boetti, o meglio ad Alighiero & Boetti

    @Loryred : Eh sì, Griffa non è certo né il primo né l'ultimo che ha conciliato due lavori. Su Jekyll e Hyde non saprei, evidentemente lui si sentiva così.... forse (forse) strumentalizzando anche un poco, questo suo doppio "impiego".... , o forse sentendolo come una conferma di ciò che sentiva in sé, e su di sé. Ai posteri l'ardua sentenza, appunto

  9. #939

    Data Registrazione
    Dec 2020
    Messaggi
    190
    Mentioned
    9 Post(s)
    Quoted
    89 Post(s)
    Potenza rep
    8841071
    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro Celli Visualizza Messaggio
    ma no dai Lory

    oramai gli avvocati non guadagnano una mazza e sicuramente esportare due righette sbiadite oltreoceano (quando ti va bene)
    fa dimenticare codici e codicilli vari, rotture di balle in tribunale e magari pure qualche schiaffone fuori dal tribunale,
    mica lo considero folle uno che piega qualche tela e campa sicuramente meglio di quei povericristi di avvocati che magari si vantano di fare
    spesa in quel di WEST 27TH STREET a NEW YORK....

    si scherza suvvia....
    Davvero? Han così poco da fare? Adesso capisco!...grazie Ale

  10. #940
    L'avatar di Loryred
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Messaggi
    4,720
    Mentioned
    98 Post(s)
    Quoted
    2466 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Il riconoscimento sociale è comunque necessario per distinguere l'artista "vero" dal velleitario e perché mancano a differenza delle professioni una codifica canonica ed un percorso definito.
    Non necessariamente il metro è il mercato e il riconoscimento può essere postumo per varie ragioni, tra le quali l'anticipo e la posizione avanzata rispetto ai contemporanei.

    Per certi versi ex post il giudizio è più facile almeno per i nomi importanti, la sopravvivenza al tempo, che opera una "selezione naturale" superando le mode passeggere per una sorta di immortalità. Chiaro che esistano varianti e condizionamenti, geografici, caratteriali, politici, storici, capacità di gestione e anche la semplice fortuna giocano un ruolo.

    Direi che se quelli che arrivano e "resistono" sono grandi artisti ma è possibile che artisti anche validi finiscano per restare al palo.

Accedi