Al Bar dell'arte ter - Pagina 81
I trend più caldi tra gli ETF: meno Wall Street e più azioni Europa, corsa ai settoriali sulle banche
Ad aprile rallentano un po’ flussi sugli ETF dopo che il primo trimestre era stato il migliore di sempre e nell’arco di 12 mesi (da aprile 2020 a marzo 2021) …
Boom inflazione Usa, balzo dato core a record da anni ’80. Tassi BTP sfondano l’1% e superano rendimenti Grecia
Boom inflazione Usa, ben oltre le attese, che già spaventavano: nel mese di aprile l'indice dei prezzi al consumo degli Stati Uniti è schizzato del 4,2% su base annua, ben …
Sell in May and go away? Dipende da dove investi. Ecco come orientarsi e tre consigli di UBS per quest’anno
I mercati azionari sono nel pieno di un lungo rally partito dalle ceneri del violento sell-off di marzo 2020. Dopo essere sceso del 34% in soli 24 giorni – il …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #801
    L'avatar di eelle25
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    2,355
    Mentioned
    59 Post(s)
    Quoted
    1007 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    @Alessandro Celli @accipicchia.. uffi, non posso votarvi ma sono assolutamente d'accordo... poi sta storia delle banche.. io non mi intrometto in technicalities, ma le banche stanno al capitalismo come i pesci stanno all'acqua.. o volete tornare al baratto?
    Poi che i pesci (ma direi anche l'acqua) vadano governati meglio sono d'accordissimo!

  2. #802

    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    9,122
    Mentioned
    146 Post(s)
    Quoted
    3340 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Quando uno è malato va dallo specialista che individua le cause della malattia e anche a costo di un'operazione sgradita, la risolve. Un tecnico, appunto.
    Poi c'è chi preferisce andare dal mago Chissàchi e magari è contento perchè costui gli dice che non serve operare, non è necessario, e può curarsi con il tal infuso. Però sta sempre peggio.
    L'Italia è un paese gravemente malato. Io scelgo lo specialista.

  3. #803
    L'avatar di Loryred
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Messaggi
    4,722
    Mentioned
    98 Post(s)
    Quoted
    2467 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro Celli Visualizza Messaggio
    la grande sconfitta è la politica che ha dovuto cedere il fardello ai cosiddetti tecnici.

    Un fardello troppo pesante per la classe politica odierna

    Per ora la Borsa ha gradito, poi vedremo se riuscirà a fare qualcosa ANCHE per la popolazione, che certo non va a fare la spesa con gli strumenti finanziari
    Sono d'accordo, avventurismo e inesperienza/insipienza ma anche il risultato della fine delle ideologie e della riduzione della politica a mera "amministrazione" senza più visione e strategia perché gli indirizzi principali sono tracciati altrove.

    Non dimentichiamo che l'affermazione di M5S è il risultato di altro governo tecnico (non irresistibile!), fortunatamente allora fu un dissenso canalizzato ora istituzionalizzato anche se con inevitabili contraddizioni. Se non si opererà con attenzione gli esiti potranno questa volta essere molto diversi.
    Nulla da dire su prestigioso curriculum, esperienza e standing internazionale di Draghi ma ricordo anche le privatizzazioni anni '90 e il ruolo della BCE nella vicenda greca. La politica ha stackholders spesso contrapposti e visto chi si spella le mani in endorsement in politica/stampa etc. il dubbio viene su un suo ruolo da "curatore fallimentare" o di chi "insegni agli Italiani come votare" secondo i desiderata di qualche ns. partner UE. Spero di sbagliare.
    Ultima modifica di Loryred; 03-02-21 alle 18:00

  4. #804
    L'avatar di Heimat
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    2,000
    Mentioned
    12 Post(s)
    Quoted
    325 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da accipicchia Visualizza Messaggio
    Quando uno è malato va dallo specialista che individua le cause della malattia e anche a costo di un'operazione sgradita, la risolve. Un tecnico, appunto.
    Poi c'è chi preferisce andare dal mago Chissàchi e magari è contento perchè costui gli dice che non serve operare, non è necessario, e può curarsi con il tal infuso. Però sta sempre peggio.
    L'Italia è un paese gravemente malato. Io scelgo lo specialista.
    Anche questa volta sono totalmente d'accordo. Voglio vedere se la c.d. classe politica ora si assume un minimo di responsabilità. Io tifo Draghi.

  5. #805
    L'avatar di Kiappo
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    6,011
    Mentioned
    205 Post(s)
    Quoted
    2042 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Vabbè non voglio fare il qualunquista politico.. Non so cosa farà Draghi, se riuscirà a formare un Governo.. ma, mi chiedo, perché gli errori della malapolitica devono pagarli sempre i soliti ( di solito ) poveri Cristi??.. Perché si permette ai soliti noti di pagare tasse ridicole, se non di eluderle completamente?? .Sentivo qualcosa a proposito del Billionaire e del suo proprietario.. perché un dipendente pubblico deve aspettare quasi tre anni ( e fino a 6/7...) per vedersi riconoscere i SUOI soldi, e per giunta tassati??.. Pensate che un Banchiere, legato a doppio filo con Bruxelles si occuperà di fare un po' di Giustizia Sociale??.. Io mi auguro di SI.. Ma penso che farà ben altro e in peggio..

  6. #806

    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    9,122
    Mentioned
    146 Post(s)
    Quoted
    3340 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Loryred Visualizza Messaggio
    Sono d'accordo, avventurismo e inesperienza/insipienza ma anche il risultato della fine delle ideologie e della riduzione della politica a mera "amministrazione" senza più visione e strategia perché gli indirizzi principali sono tracciati altrove.

    Non dimentichiamo che l'affermazione di M5S è il risultato di altro governo tecnico (non irresistibile!), fortunatamente allora fu un dissenso canalizzato e istituzionalizzato anche se con inevitabili contraddizioni. Se non si opererà con attenzione gli esiti potranno questa volta essere molto diversi.
    Nulla da dire su prestigioso curriculum, esperienza e standing internazionale di Draghi ma ricordo anche le privatizzazioni anni '90 e il ruolo della BCE nella vicenda greca. La politica ha stackholders spesso contrapposti e visto chi si spella le mani in endorsement nella politica/stampa il dubbio viene su un suo ruolo da "curatore fallimentare" o di chi "insegni agli Italiani come votare" secondo i desiderata di qualche ns. partner UE.
    Senza polemica, solo qualche brevissima precisazione:
    1) Gli indirizzi principali non sono 'tracciati altrove', ma sono 'tracciati insieme'. Faremmo bene a considerare l'Europa una grande opportunità, ancora da mettere a fuoco, ma comunque la più grande prospettiva di benessere oggi possibile. Comuni e staterelli sono sepolti nel Medioevo.
    2) Mi piacerebbe conoscere il nome di un 'politico' da poter considerare allo stesso livello di Draghi. Io vedo solo nani vicino a un gigante.
    3) La questione greca è stato un grave errore ormai ammesso da tutti. Ricordarlo è giusto, ma non è un pericolo reale.
    4) Sul fatto che bisogni imparare a votare, è bruttissimo a dirsi, ma c'è un gran fondo di verità. Non abbiamo forse aperto le porte delle Camere, delle Regioni, delle Province e di infinite amministrazioni a dei dilettanti piuttosto stupidi immaginando che potessero magicamente inventarsi la soluzione a problemi di una gravità schiacciante? Secondo uno sconcertante fomentatore di masse intontite, addirittura sarebbe stato opportuno nominare i parlamentari a sorteggio. Il massimo elogio possibile alla incompetenza e all'autodistruzione, roba da guitto in disarmo appunto. Non dimentichiamoci queste strampalatezze che rimarranno nella storia come uno dei nostri momenti più bui.
    Per il resto che hai scritto, sono completamente d'accordo

  7. #807
    L'avatar di Loryred
    Data Registrazione
    Sep 2015
    Messaggi
    4,722
    Mentioned
    98 Post(s)
    Quoted
    2467 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Caro mon Amour, riconosco che la ns. sintonia si trasforma improvvisamente in divergenza e non mi sorprende!

    1) Gli indirizzi principali sono 'tracciati altrove' è un dato di fatto perché gli Stati non decidono più le proprie politiche in autonomia. Ovvio che i singoli Paesi diventano irrilevanti a livello globale ma in Europa inutile nasconderlo alcuni sono "più uguali degli altri", da immigrazione a partite economiche da Banche a fusioni, invece di unione esiste solo bi- o multilateralismo.

    2) Non metto in dubbio la competenza/caratura di Draghi ma sono curiosa di capire la sua visione e quali interessi rappresenterà. La politica e le riforme non sono neutre o a saldo zero, più pubblico o più privato, quali tagli di spesa, patrimoniale sì o no e da quali soglie etc.

    4) M5S ha sicuramente molti limiti e non è il mio partito ideale ma tutti quei parlamentari che hanno soggiornato stabilmente nei palazzi per decenni, dai politici che dirigenti frutto del loro spoil system o che hanno amministrato Regioni ed Enti Locali hanno prodotto risultati così strabilianti anche prima degli incolti, improvvisati grillini, che sonostati "prodotti" da chi governava prima. Ops non ho citato i più recenti, i rampantissimi Renzi's & friends o gli "Azionisti" di Mr Twit o le microparticelle con più parlamentari che elettori! Non amo il qualunquismo ma basta guardare una sola puntata di Report per dover fare un bagno nel Maalox! A quel punto i congiuntivi di Di Maio ammetterai sono peccati veniali.
    Ultima modifica di Loryred; 03-02-21 alle 19:11

  8. #808
    L'avatar di Kiappo
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    6,011
    Mentioned
    205 Post(s)
    Quoted
    2042 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Lory.. so che non posso chiamarti " mon Amour"... però sono d'accordo. Noi Italiani abbiamo la memoria corta.. sono cinquant'anni che ci derubano, ci malgovernano, che se la cantano e suonano fra loro " eletti". C'è gente che è morta o è stata rovinata perché combatteva Mafie, Corruzione ecc ecc. Direi che sarebbe ora di dire basta.. Citavo prima il Billionaire perché avevo visto una trasmissione, nella quale un Fiscalista dimostrava che eludevano tranquillamente le tasse.. utili ZERO.. Però, prova ad andarci a cena.. ma basta. Ed è un solo piccolo esempio, vogliamo parlare di FIAT.. Fabbrica Italiana Automobili Torino... con sede fiscale in Olanda.. Quanti migliaia di miliardi si è succhiata?? La classe Politica è completamente sputt.. ta, adesso vediamo cosa fa Draghi, se fa, ma non sono ottimista, per niente..,buona serata.

  9. #809
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    31,643
    Mentioned
    198 Post(s)
    Quoted
    7629 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da Loryred Visualizza Messaggio

    2) Non metto in dubbio la competenza/caratura di Draghi ma sono curiosa di capire la sua visione e quali interessi rappresenterà. La politica e le riforme non sono neutre o a saldo zero, più pubblico o più privato, quali tagli di spesa, patrimoniale sì o no e da quali soglie etc.

    mon cher ami
    anche io sono curioso

    ma temo di immaginare quali interessi rappresenterà, sperando ovviamente si accorga che esiste anche la necessità di un popolo
    oltre ai sistemi finanziari, da tutelare

  10. #810
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    31,643
    Mentioned
    198 Post(s)
    Quoted
    7629 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da Heimat Visualizza Messaggio
    . Io tifo Draghi.
    io tifo per l'Italia.
    Draghi è nato a Roma quindi spero se ne rammenti.

    Chiedi agli amici greci se qualcuno sopravvissuto sugli spalti alzerebbe uno striscione per Draghi ...

    Se poi si crede che il settore privato della Grecia era responsabile di quella crisi o fu colpa dello Stato che nascose i veri bilanci prima di entrare nell’euro con la manipolazione di Goldman Sachs, di cui Lui certo non era un semplice impiegato, crede anche alle favole

    Vabbè, staremo alla finestra

Accedi