Asta Martini Studio d'arte. Parte II - Pagina 125
Italia, cresce l?ottimismo sull?economia: fiducioso l?89% degli investitori
Aumenta l’ottimismo nei confronti dell’economia italiana: l’89% degli investitori del Bel Paese infatti si dice fiducioso, facendo segnare così un +6% rispetto al primo trimestre del 2021. Un trend emerso …
UniCredit lancia la nuova gamma di Cash Collect Worst of con Maxi Premio iniziale condizionato
UniCredit lancia una nuova emissione di 15 certificati Cash Collect Worst Of Maxi Premio Iniziale Condizionato. Questi prodotti si aggiungono agli altri Cash Collect emessi dalla banca italiana negli ultimi …
Banche, sta per scoccare gong bilanci: preview Banco BPM, Bper & Co. I nuovi target price con focus stress test, M&A e dividendi
Banche sempre più protagoniste, tra rumor di M&A - che vedono protagoniste, in particolare, quelle che vengono considerate come gli anelli deboli del sistema bancario del made in Italy, ovvero …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1241

    Data Registrazione
    Apr 2017
    Messaggi
    40
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    25 Post(s)
    Potenza rep
    5
    Ciao a tutti, sapete perché hanno ritirato l’opera di Angelo Verga ?

    Asta 53. Lotto 126. Opera d’arte di Angelo Verga all’asta - Martini Studio d’Arte

  2. #1242

    Data Registrazione
    Oct 2018
    Messaggi
    24
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    8 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Vista in questi giorni, devo dire sempre più bravi i Martini broth. a recuperare le opere. Mi è piaciuto molto il Grignani del '62, elegante e con una misura perfetta; ottimo il Ballocco come storicità. Bellissimo l'Aricò esposto nel '70 da Ferrari. Mi sono piaciuti i Guarneri, delicatissima pittura. Bella la scritta di Monk. Il Dorazio sempre valido. Ottimi De Alexandris e Le Parc. La carta di Gastini rispecchia i suoi segni delicati. Il Boetti? Meraviglioso bianco anche se leggermente sporcato, ma questo non ne implica la qualità, assolutamente.

  3. #1243

    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    861
    Mentioned
    20 Post(s)
    Quoted
    359 Post(s)
    Potenza rep
    25429415
    Si...anche se pure qui il solito filo conduttore.
    La stra grande maggioranza artisti defunti o 80enni.
    Per me questo non e contemporaneo.
    Mi rendo conto che reperire le opere e piu difficile, ma aste con la maggior parte degli artisti nati per dire dal 1960 in poi è proprio impossibile?

  4. #1244
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    32,020
    Mentioned
    198 Post(s)
    Quoted
    7845 Post(s)
    Potenza rep
    42678879
    sul contemporaneo si fa prima a seguire una decina di buone gallerie su quel pezzo
    che non un casino di cataloghi di una casino di case d'asta.

    Che poi comunque si arriva sempre tardi, quando uno arriva sul mercato secondario.
    E chi arriva o è già stato "testato" e scartato oppure spesso già ha preso il volo con un buon curriculum

    Tanto vale andare alla fonte, di galleristi seri sul contemporaneo cene ne sono tanti e dedicano tutto il loro tempo
    a fare forse il più bel lavoro del mondo .... ossia ricerca su linguaggi attuali e forse del domani
    invece di continuare a cercare nei sottoscala ammuffiti pittori defunti.

    Fra ricercare e cercare la differenza non è da poco, eh?

  5. #1245
    L'avatar di techne
    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    2,060
    Mentioned
    95 Post(s)
    Quoted
    719 Post(s)
    Potenza rep
    34712971
    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro Celli Visualizza Messaggio

    Fra ricercare e cercare la differenza non è da poco, eh?

    Ma bella, questa distinzione

    Già ti dissi (e lo ripeto qui ) che se dovessi mai pensare di collezionare oggi (con tutto che ci sono Artisti oramai storicizzati o comunque "passati" dalla Storia, che amo profondamente e leggo senz'altro di più) mi piacerebbe farmi un giro coi giovani
    Che ne so, un anno a studiare e a ricercare (nel mio piccolo) un qualche artista giovane, desiderare avere qualcosa di suo in collezione, e toh.... una volta all'anno, a fine ricerca, avere una sua opera. Con un budget sicuramente limitato

  6. #1246

    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    861
    Mentioned
    20 Post(s)
    Quoted
    359 Post(s)
    Potenza rep
    25429415
    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro Celli Visualizza Messaggio
    sul contemporaneo si fa prima a seguire una decina di buone gallerie su quel pezzo
    che non un casino di cataloghi di una casino di case d'asta.

    Che poi comunque si arriva sempre tardi, quando uno arriva sul mercato secondario.
    E chi arriva o è già stato "testato" e scartato oppure spesso già ha preso il volo con un buon curriculum

    Tanto vale andare alla fonte, di galleristi seri sul contemporaneo cene ne sono tanti e dedicano tutto il loro tempo
    a fare forse il più bel lavoro del mondo .... ossia ricerca su linguaggi attuali e forse del domani
    invece di continuare a cercare nei sottoscala ammuffiti pittori defunti.

    Fra ricercare e cercare la differenza non è da poco, eh?
    Bastasse quello...
    Per leggere e capire veramente il conteporaneo bisogna viaggiare, visitare mostre, incontrare artisti, partecipare attivamente alla vita artistico culturale (studiando molto) come condizione necessaria ma non sufficiente.
    Serve poi avere grande apertura mentale, spiccato gusto estetico e sensibilità nel comprendere gli eventi del proprio tempo e le dinamiche ad essi legati.
    Vien da se che non e cosa da tutti.

    Si aggiunga poi che, se la vogliamo mettere sul lato del ritorno economico, serve fortuna o quantomeno la possibilità di comprare decine e decine di artisti.
    Si perché, spero non crederete che quando oggi si parla dei grandi collezionisti del passato, geni lungimiranti che hanno preso agli albori, che so, Warhol o Fontana, costoro abbiano preso solo artisti che oggi costano milioni.
    Ma va la, oggi ti raccontano questo ma per ogni Warhol o Fontana ai tempi hanno comprato almeno 20 artisti oggi dimenticati e finiti poi nello scantinato.
    Ultima modifica di toni77; 30-05-21 alle 18:40

  7. #1247
    L'avatar di eelle25
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    2,410
    Mentioned
    59 Post(s)
    Quoted
    1032 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    @toni77 come hai ragione… e poi dagli scantinati cercano pure di farli resuscitare

  8. #1248

    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    861
    Mentioned
    20 Post(s)
    Quoted
    359 Post(s)
    Potenza rep
    25429415
    Citazione Originariamente Scritto da eelle25 Visualizza Messaggio
    @toni77 come hai ragione… e poi dagli scantinati cercano pure di farli resuscitare
    hehe proprio vero.

  9. #1249
    L'avatar di smw85
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    2,015
    Mentioned
    67 Post(s)
    Quoted
    945 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro Celli Visualizza Messaggio
    sul contemporaneo si fa prima a seguire una decina di buone gallerie su quel pezzo
    che non un casino di cataloghi di una casino di case d'asta.
    Stesso discorso vale anche per l'arte moderna. Meglio avere rapporti con le gallerie che lavorano sugli artisti che piacciono in modo da farsi proporre lavori di qualità e tenersi aggiornati piuttosto che raccattare quadretti in asta.

  10. #1250
    L'avatar di eelle25
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    2,410
    Mentioned
    59 Post(s)
    Quoted
    1032 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Citazione Originariamente Scritto da smw85 Visualizza Messaggio
    Stesso discorso vale anche per l'arte moderna. Meglio avere rapporti con le gallerie che lavorano sugli artisti che piacciono in modo da farsi proporre lavori di qualità e tenersi aggiornati piuttosto che raccattare quadretti in asta.
    Anche questo e' vero.. ecco @smw85 il problema e' pero' non farsi pelare... perché sugli storicizzati (immagino con moderni tu abbia voluto spostare il focus su questi) la tentazione di cercare in asta e' grande, più che altro spinti dalla necessita

Accedi