Artisti con mercato difficile nonostante gli sforzi - Pagina 17
Italia, cresce l?ottimismo sull?economia: fiducioso l?89% degli investitori
Aumenta l’ottimismo nei confronti dell’economia italiana: l’89% degli investitori del Bel Paese infatti si dice fiducioso, facendo segnare così un +6% rispetto al primo trimestre del 2021. Un trend emerso …
UniCredit lancia la nuova gamma di Cash Collect Worst of con Maxi Premio iniziale condizionato
UniCredit lancia una nuova emissione di 15 certificati Cash Collect Worst Of Maxi Premio Iniziale Condizionato. Questi prodotti si aggiungono agli altri Cash Collect emessi dalla banca italiana negli ultimi …
Banche, sta per scoccare gong bilanci: preview Banco BPM, Bper & Co. I nuovi target price con focus stress test, M&A e dividendi
Banche sempre più protagoniste, tra rumor di M&A - che vedono protagoniste, in particolare, quelle che vengono considerate come gli anelli deboli del sistema bancario del made in Italy, ovvero …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #161
    L'avatar di Brian78
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    599
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    68 Post(s)
    Potenza rep
    22618144
    Lo conosco... hai fatto bene a segnalarlo

  2. #162

    Data Registrazione
    May 2015
    Messaggi
    14
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    0 Post(s)
    Potenza rep
    0
    e anche questo tre : 1) Belle parole. Poesia visiva e altre storie tra arte e letteratura nella collezione Campanotto Editore, Edited by Valerio Dehò, Campanotto Editore, Pasian di Prato (UD), 2014

    Tumblr

    2) POESIA VISIVA. WHAT TO DO WITH POETRY. LA COLLEZIONE BELLORA AL MART

    2000
    Exhibition catalogue at MART, Rovereto
    Published by Silvana Editoriale, Milan
    pp. 192, 21 x 17 cm.
    Artisti con mercato difficile nonostante gli sforzi-bellora-.jpeg

    3) cataloghi della Fondazione Berardelli di Brescia :Fondazione Berardelli[ATTACH=CONFIG]2616606 (catalogo Ugo Carrega)
    [/ATTACH]
    Immagini Allegate Immagini Allegate Artisti con mercato difficile nonostante gli sforzi-carrega-.jpg 
    Ultima modifica di belga; 22-07-19 alle 20:14

  3. #163

    Data Registrazione
    Jun 2021
    Messaggi
    36
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    7 Post(s)
    Potenza rep
    858994
    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro Celli Visualizza Messaggio
    la mitica parola "investimento" in arte che è stata ed è la vasellina per eccellenza
    Io amo la scapigliatura e il chiarismo lombardo.......il mio farmacista la fa arrivare solo per me....

  4. #164
    L'avatar di techne
    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    2,060
    Mentioned
    95 Post(s)
    Quoted
    719 Post(s)
    Potenza rep
    34712971
    Interessante, questa discussione
    Tra gli artisti con mercato "difficile" metterei anche gli esponenti del realismo esistenziale (due su tutti Banchieri e Vaglieri, che pure sono tra i più noti del movimento). Movimento che si sviluppò nel Dopoguerra, a Milano. Interessante notare come Milano è stata "il fulcro" di tantissime "ricerche" all'epoca. Eppure molti degli Artisti che lavoravano a Milano in quell'epoca, da Milano sono .... usciti

    Gli esponenti di questo movimento ad oggi sono rimasti confinati in un mercato direi locale, certamente difficile.
    Se poi qualcuno abbia fatto "sforzi" per portarli "oltre" non saprei, o più che altro non mi risulta

  5. #165

    Data Registrazione
    Jun 2021
    Messaggi
    36
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    7 Post(s)
    Potenza rep
    858994
    Non li conosco, li studierò, grazie!

    Citazione Originariamente Scritto da techne Visualizza Messaggio
    Interessante, questa discussione
    Tra gli artisti con mercato "difficile" metterei anche gli esponenti del realismo esistenziale (due su tutti Banchieri e Vaglieri, che pure sono tra i più noti del movimento). Movimento che si sviluppò nel Dopoguerra, a Milano. Interessante notare come Milano è stata "il fulcro" di tantissime "ricerche" all'epoca. Eppure molti degli Artisti che lavoravano a Milano in quell'epoca, da Milano sono .... usciti

    Gli esponenti di questo movimento ad oggi sono rimasti confinati in un mercato direi locale, certamente difficile.
    Se poi qualcuno abbia fatto "sforzi" per portarli "oltre" non saprei, o più che altro non mi risulta

  6. #166
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    32,020
    Mentioned
    198 Post(s)
    Quoted
    7845 Post(s)
    Potenza rep
    42678879
    Citazione Originariamente Scritto da Spaik Visualizza Messaggio
    Non li conosco, li studierò, grazie!
    ne vale la pena di studiare il realismo esistenziale

    Giovanni Cappelli, Rodolfo Aricò, Giuseppe Banchieri, Giorgio Bellandi, Floriano Bodini, Giancarlo Cazzaniga, Mino Ceretti, Leonardo Cremonini, Gianfranco Ferroni, Giuseppe Guerreschi, Piero Leddi, Sandro Luporini, Beppe Martinelli, Marcello Muccini, Augusto Perez, Dimitri e Pietro Plescan, Antonio Recalcati, Liberio Reggiani, Bepi Romagnoni, Alberto Sughi, Tino Vaglieri, Renzo Vespignani

    ciao

  7. #167

    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    160
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    83 Post(s)
    Potenza rep
    3427291

    agenore fabbri

    Lato mio, sono dispiaciuto dall’invisibilità dell’opera di Agenore Fabbri.
    Il contributo delle sue “rotture” all’informale meriterebbe a mio avviso ben altri riconoscimenti.
    Cosa ne pensate?

  8. #168

    Data Registrazione
    Jun 2021
    Messaggi
    36
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    7 Post(s)
    Potenza rep
    858994
    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro Celli Visualizza Messaggio
    ne vale la pena di studiare il realismo esistenziale

    Giovanni Cappelli, Rodolfo Aricò, Giuseppe Banchieri, Giorgio Bellandi, Floriano Bodini, Giancarlo Cazzaniga, Mino Ceretti, Leonardo Cremonini, Gianfranco Ferroni, Giuseppe Guerreschi, Piero Leddi, Sandro Luporini, Beppe Martinelli, Marcello Muccini, Augusto Perez, Dimitri e Pietro Plescan, Antonio Recalcati, Liberio Reggiani, Bepi Romagnoni, Alberto Sughi, Tino Vaglieri, Renzo Vespignani

    ciao
    Tanto per dire, l'unico che conosco è Sughi, è proprio vero che a volte si guarda e si apprezza solo quello che si conosce.
    Grazie.

  9. #169

    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    397
    Mentioned
    12 Post(s)
    Quoted
    214 Post(s)
    Potenza rep
    7966030
    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro Celli Visualizza Messaggio
    ne vale la pena di studiare il realismo esistenziale

    Giovanni Cappelli, Rodolfo Aricò, Giuseppe Banchieri, Giorgio Bellandi, Floriano Bodini, Giancarlo Cazzaniga, Mino Ceretti, Leonardo Cremonini, Gianfranco Ferroni, Giuseppe Guerreschi, Piero Leddi, Sandro Luporini, Beppe Martinelli, Marcello Muccini, Augusto Perez, Dimitri e Pietro Plescan, Antonio Recalcati, Liberio Reggiani, Bepi Romagnoni, Alberto Sughi, Tino Vaglieri, Renzo Vespignani

    ciao
    Beh Alessandro, hai allargato un pò la lista. Diciamo che il movimento nasce come un fenomeno strettamente milanese che si raccoglieva intorno alla Galleria Bergamini. Poi, come spesso accade, ci furono affiliazioni anche fuori regione ma solamente per motivi di affinità ideologica e formale. Limitandoci al gruppo milanese, direi che Romagnoni ancora si vende piuttosto bene nelle opere giuste. Anche Vaglieri trova un buon riscontro nei suoi personaggi ingigantiti. Interessanti e non disprezzati i jazzisti di Cazzaniga. Per chi volesse approfondire il tema c'è un bel volume curato da Martina Corgnati della raccolta del Credito Valtellinese.

    Altro movimento da riscoprire è l'"Ultimo Naturalismo", gruppo che si raccolse principalmente a Bologna intorno a Francesco Arcangeli. Sarà anche da riscoprire, ma quelle poche volte che ho cercato di prendere un'opera significativa mi hanno asfaltato!

  10. #170

    Data Registrazione
    Jun 2021
    Messaggi
    36
    Mentioned
    1 Post(s)
    Quoted
    7 Post(s)
    Potenza rep
    858994
    Citazione Originariamente Scritto da benakia Visualizza Messaggio
    Beh Alessandro, hai allargato un pò la lista. Diciamo che il movimento nasce come un fenomeno strettamente milanese che si raccoglieva intorno alla Galleria Bergamini. Poi, come spesso accade, ci furono affiliazioni anche fuori regione ma solamente per motivi di affinità ideologica e formale. Limitandoci al gruppo milanese, direi che Romagnoni ancora si vende piuttosto bene nelle opere giuste. Anche Vaglieri trova un buon riscontro nei suoi personaggi ingigantiti. Interessanti e non disprezzati i jazzisti di Cazzaniga. Per chi volesse approfondire il tema c'è un bel volume curato da Martina Corgnati della raccolta del Credito Valtellinese.

    Altro movimento da riscoprire è l'"Ultimo Naturalismo", gruppo che si raccolse principalmente a Bologna intorno a Francesco Arcangeli. Sarà anche da riscoprire, ma quelle poche volte che ho cercato di prendere un'opera significativa mi hanno asfaltato!
    Grazie mille!
    Quando intendi asfaltato intendi?

Accedi