Christo Parte II - Pagina 184
Sentiment criptovalute: torna forte l’interesse degli italiani verso il Bitcoin
Il Bitcoin torna a scalare la classifica delle preferenze tra le criptovalute degli italiani. Così emerge dall?ultima indagine condotta da FinanzaOnLine con T-Voice, società che si occupa di opinion mining, …
Cinquina per il Ftse Mib trascinato da banche e oil, Saipem svetta con +3,7%. Sbanda Inwit
Arriva a cinque la striscia positiva di Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha chiuso oggi in rialzo dello 0,68% a 25.296 punti non patendo il crollo delle borse cinesi dovuto …
Idrogeno verde: sfide e opportunità per l?investimento del futuro
L’idrogeno verde, quello prodotto tramite energie rinnovabili, può essere l’investimento del futuro, oltre a ricoprire un ruolo chiave nella transizione energetica del nostro pianeta. È l'elemento chimico più semplice...
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1831
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    32,028
    Mentioned
    198 Post(s)
    Quoted
    7848 Post(s)
    Potenza rep
    42678879
    Citazione Originariamente Scritto da Biagio.tv Visualizza Messaggio
    Non è una questione astratta de "il mercato"... è "il collezionismo", e i collezionisti ragionano con le loro disponibilità concrete e con quelle valutano cosa possono comperare.

    fai due chiacchere con qualche referente di soths, dorotheum, ma anche semplicemente aste nazionalpopolari.
    mediamente il 45% dei lotti che passano in asta con parecchi zeri dopo un primo numero
    vengono presi da mercanti e galleristi, tant'è che spesso poi quei lotti li rivedi sempre.

    Se anche questi li intendi collezionisti, vabbè sarà così. Ma allora ci stanno pure i collezionisti che rivendono.

    E' tutto puro mercato, altro che poetici collezionisti che s'innamorano _____ suvvia

  2. #1832
    L'avatar di Biagio.tv
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    10,207
    Blog Entries
    17
    Mentioned
    159 Post(s)
    Quoted
    4476 Post(s)
    Potenza rep
    42406829
    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro Celli Visualizza Messaggio
    sì, ma veramente Getulio ha anche scritto

    "per impatto visivo e base d'asta elevata, non mi sembra molto appetibile al grande pubblico"
    E infatti, Getullio ha scritto giusto!

    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro Celli Visualizza Messaggio
    fai due chiacchere con qualche referente di soths, dorotheum, ma anche semplicemente aste nazionalpopolari.
    mediamente il 45% dei lotti che passano in asta con parecchi zeri dopo un primo numero
    vengono presi da mercanti e galleristi, tant'è che spesso poi quei lotti li rivedi sempre.

    Se anche questi li intendi collezionisti, vabbè sarà così. Ma allora ci stanno pure i collezionisti che rivendono.

    E' tutto puro mercato, altro che poetici collezionisti che s'innamorano _____ suvvia
    Ma che scoperta è Ale?
    E' ovvio che a comprare, oltre che i collezionisti siano anche galleristi e mercanti, ma per poi rivendere a chi se non sempre ai collezionisti? Boh, io veramente non ti capisco più...

    PS. in ogni caso, certo che ci sono anche collezionisti che prima o poi rivendono. Non a caso perfino qui esiste una bacheca, e mi risulta che anche tu stesso abbia rivenduto, e mi pare tu ti consideri un collezionista... o no?

  3. #1833
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    32,028
    Mentioned
    198 Post(s)
    Quoted
    7848 Post(s)
    Potenza rep
    42678879
    Citazione Originariamente Scritto da Biagio.tv Visualizza Messaggio

    Ma che scoperta è Ale?
    E' ovvio che a comprare, oltre che i collezionisti siano anche galleristi e mercanti, ma per poi rivendere a chi se non sempre ai collezionisti? Boh, io veramente non ti capisco più...
    a muovere i fili sono sempre i galleristi e quindi anche ad orientare le scelte dei collezionisti.

    Che poi tu continui a scrivere che il mercato lo fanno i collezionisti rimane una tua (e forse di altri) opinione.

    Del resto tutto il mercato rimane una opinione

  4. #1834

    Data Registrazione
    Jul 2014
    Messaggi
    217
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    72 Post(s)
    Potenza rep
    1946808
    Scusate, ma quella dei Martini, altro livello!!
    Secondo me non sono paragonabili….

  5. #1835

    Data Registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    2,145
    Mentioned
    25 Post(s)
    Quoted
    947 Post(s)
    Potenza rep
    32823259
    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro Celli Visualizza Messaggio
    siamo già alla quinta sessione d'asta
    e Oil barrels project del 1967

    è ancora invenduto.

    Riuscirà il Pablo a convincere qualcuno in carrellata finale?
    Opera venduta. Pablo e la Meeting sono una garanzia. Altro che!!!

  6. #1836
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    32,028
    Mentioned
    198 Post(s)
    Quoted
    7848 Post(s)
    Potenza rep
    42678879
    Citazione Originariamente Scritto da Fibonacci Visualizza Messaggio
    Scusate, ma quella dei Martini, altro livello!!
    Secondo me non sono paragonabili….
    va bene,
    ma se allora guardi quanto fece questa
    Christo (1935-2020)

    io trovo quella della Meeting di livello decisamente sueriore

    Citazione Originariamente Scritto da Cento Arte Visualizza Messaggio
    Opera venduta. Pablo e la Meeting sono una garanzia. Altro che!!!
    Ottimo, bravo Pablo

  7. #1837
    L'avatar di Biagio.tv
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    10,207
    Blog Entries
    17
    Mentioned
    159 Post(s)
    Quoted
    4476 Post(s)
    Potenza rep
    42406829
    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro Celli Visualizza Messaggio
    a muovere i fili sono sempre i galleristi e quindi anche ad orientare le scelte dei collezionisti.

    Che poi tu continui a scrivere che il mercato lo fanno i collezionisti rimane una tua (e forse di altri) opinione.

    Del resto tutto il mercato rimane una opinione
    Sinceramente Ale, quello che non capisco è una sorta di continua "criminalizzazione" verso "il mercato", verso i mercanti, i galleristi, le aste e i collezionisti.
    Ma amico mio, il mercato sei anche tu, ti piaccia o no.

    E come nel post precedente hai voluto dare una stoccatina ai collezionisti che vendono (cosa normalissima), tra questi ci sei anche tu.
    Ed è del tutto giusto che ci siano collezionisti che ogni tanto vendono, perchè se uno davvero vuole dare un senso alla propria collezione, deve puntare a migliorarla, e migliorarla vuole anche dire "lasciare andare" ciò che è diventato meno rilevante per la collezione o che non rientra più nel gusto del collezionista.
    Anche i Grandi collezionisti cedono nel tempo alcune loro opere. Vedi Enea Righi recentemente.
    Finiamola con queste insulse criminalizzazioni...

  8. #1838
    L'avatar di Biagio.tv
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    10,207
    Blog Entries
    17
    Mentioned
    159 Post(s)
    Quoted
    4476 Post(s)
    Potenza rep
    42406829
    Citazione Originariamente Scritto da Fibonacci Visualizza Messaggio
    Scusate, ma quella dei Martini, altro livello!!
    Secondo me non sono paragonabili….
    Assolutamente!

  9. #1839
    L'avatar di Biagio.tv
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    10,207
    Blog Entries
    17
    Mentioned
    159 Post(s)
    Quoted
    4476 Post(s)
    Potenza rep
    42406829
    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro Celli Visualizza Messaggio
    va bene,
    ma se allora guardi quanto fece questa
    Christo (1935-2020)

    io trovo quella della Meeting di livello decisamente sueriore



    Ottimo, bravo Pablo
    Sono entrambe opere notevoli, ma se vuoi fare un ragionamento in termini di valore, stai paragonando due cose completamente diverse tra loro.
    A parte che 120.000 euro + diritti corrisponde tra l'altro alla cifra finale dell'opera da Christie's, che tra l'altro è un dittico ed è più grande del 30%.
    Quindi, a conti fatti, l'aggiudicazione dell'opera alla Meeting è pure più alta in quanto l'opera è più piccola dell'altra...

    Come tutto il collezionismo, la questione è quella di trovare il collezionista a cui piaccia un'opera e sia in linea con la sua intenzione di spesa.
    Se uno trova un'opera superiore ad un'altra, basta che comperi quella... e l'altra la compererà un altro, trattandosi di preferenze personali, non vedo il "problema".

    Le aste sono le aste, avvenimenti unici che valgono solo in quel dato momento, un'opera più importante può andare a poco e una meno importante a molto; la presenza o l'assenza anche di un singolo potenziale offerente determinano l'aggiudicazione.

  10. #1840
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    32,028
    Mentioned
    198 Post(s)
    Quoted
    7848 Post(s)
    Potenza rep
    42678879
    Citazione Originariamente Scritto da Biagio.tv Visualizza Messaggio
    Sinceramente Ale, quello che non capisco è una sorta di continua "criminalizzazione" verso "il mercato", verso i mercanti, i galleristi, le aste e i collezionisti.

    Finiamola con queste insulse criminalizzazioni...
    se mi dici così mi inviti a nozze

    Più che criminalizzazione direi lobotizzazione dei collezionisti da parte del mercato.
    "La lobotomia, o leucotomia prefrontale, era una procedura neurochirurgica sfruttata dagli psichiatri degli anni '40 e '50.
    le persone che si sottoponevano a lobotomia manifestavano una riduzione della spontaneità, della reattività, della consapevolezza di sé e dell'autocontrollo, una spiccata tendenza all'inerzia, un assopimento dell'emotività e una restrizione delle capacità intellettive."


    Ti prendo un nome a caso, il primo di una lunga serie di quelli che mi vengono i mente.

    Robert Barry, peraltro in collezione Panza di Biumo (di cui un noto televenditore cavalca questo collezionista per un altro artista che ha un decimo del curriculum di Barry).

    Vai a vedere in quali e quante presenze museali ha annoverato, dal Guggenheim Museum al MoMa di New York, dal Stedelijk Museum di Amsterdam al Centre Pompidou di Parigi, dalla Tate Modern di Londra al Sprengel Museum di Hanover, la lista è molto molto lunga, ti assicuro
    Poi vai a vedere quali gallerie lo hanno trattato e quali lo stanno tuttora trattando.

    Eppure, ad oggi, non hanno ancora aggredito il mercato delle aste.
    Un paio di esempi attualmente in corso :
    Bonhams : ROBERT BARRY (B. 1936) Untitled, 1989
    Robert Barry - Contemporary Art II 2021/06/24 - Estimate: EUR 6,000 to EUR 8,000 - Dorotheum

    Quando e se i vari galleristi vorranno intraprendere l’operazione di aggredire le case d’asta si aggiungeranno critici, storici, curatori, riviste specializzate, art advisor con fiumi di parole per markettare il suo momento.

    Ed infine arriveranno finalmente anche gli illuminanti collezionisti che non potranno fare a meno di metterlo in collezione, con la palese ipocrisia di averlo studiato – ricercato ed amato da sempre.
    Ma chissà perché finché non vedono i numeri crescere e i record nelle pagine delle riviste patinate mica lo mettevano a parete.

    Quanti artisti hanno percorso lo smarkettamendo mediatico del mercato (sia vivi che defunti) e quanti collezionisti bevono acqua minerale da quando Ronaldo ha rifiutato la bottiglietta di Cocacola?

    In tanti, credimi.
    Immagini Allegate Immagini Allegate Christo Parte II-12345.jpeg 

Accedi