Christo Parte II - Pagina 118
Immobiliare: prospettive su prezzi per il secondo semestre, cambiano anche le preferenze
Il mercato immobiliare paga dazio davanti alla crisi Covid con la pandemia che ha provocato un vero e proprio stop del mattone fino a metà maggio. La ripartenza adesso parte …
Un mercato ideale per l?azzardo morale, i market mover dell’estate con 3 grandi insidie sotto l’ombrellone
Anno bisesto, anno funesto recita un antico adagio popolare. E in effetti dal 2008 in poi, ogni 4 anni è successo sempre qualche evento raro ed imprevedibile che ha inciso …
Crollo Atlantia non ferma Piazza Affari. Leonardo, TIM ed ENI trainano il Ftse Mib oltre 20mila
Incipit di ottava con ottimismo predominante sui mercati. Il Ftse Mib ha chiuso a 20.003 punti, in rialzo dell’1,19%, in linea con il balzo del DAX nonostante il freno rappresentato …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1171
    L'avatar di Biagio.tv
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    8,980
    Blog Entries
    15
    Mentioned
    133 Post(s)
    Quoted
    3917 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Per il mio modo di approcciare l'Impacchettamento dell'Arco di Trionfo e rintracciare i suoi "predecessori o affini", ritengo utile chiarire quella che personalmente ritengo la principale suddivisione in macro-categorie delle Grandi Installazioni che contemplano uso di tessuto in spazi aperti.

    - Il primo "macro gruppo" lo potrei identificare chiamandolo "Tessuto in Forma Libera" (definizione che mi viene in mente in questo preciso istante, ma è puramente indicativa).
    Qui colloco tutti i Grandi Interventi in cui il tessuto "non avvolge ricoprendo" ma si inserisce in uno spazio come una poetica turbolenza.
    In questo tipologia di opere (ognuna con le individuali peculiarità ovviamente) il tessuto è ora steso a terra, ora posto su strutture galleggianti, ora appeso a pilastri metallici sotto forma di tende, portali, ombrelloni a modificare temporaneamente degli spazi, caratterizzandoli come non potranno mai più nuovamente essere.
    Includo in questa tipologia di opere (in ordine sparso): Valley Curtain, Running Fence, Floating Piers, The Umbrellas, The Gates, Over the River, ecc

    Il secondo macro-gruppo è quello dei "Grandi Impacchettamenti" dove strutture di vario tipo vengono interamente avvolte e completamente impacchettate con il tessuto.
    I progenitori di questi Grandi Impacchettamenti sono certamente le precedenti sculture impacchettate a partire dalla fine degli anni '50 (oggetti, libri, mobili, ecc), ma portate ad un altro livello di scala fuori misura.
    La pratica che è sottesa in tutta questa tipologia di opere impacchettate - sia le precedenti di piccolo formato, che quelle giganti successive - sta di base nel "celare" ciò che viene impacchettato, per arrivare a "rivelare nascondendo". La differenza principale tra le opere piccole e quelle enormi è il carattere temporaneo delle seconde.

    Chiaramente è in queste due "macro-categorie" è tutto molto sintetizzato e schematizzato, perchè poi ci sono ulteriori tipologie di Grandi Interventi per i quali andrebbero aggiunte altre categorie e alcune opere sono invece ibride e a cavallo tra più macro-categorie, ma a livello schematico possiamo senz'altro identificare con chiarezza una macro-categoria di "Grandi Impacchettamenti", tra cui rientra anche l'Arco di Trionfo, e sulla quale quindi vorrei soffermarmi.

    Questa macro-categoria di "Grandi Impacchettamenti" (dove ovviamente ogni singola opera ha un carattere, un sapore e una possibile lettura individuale) può essere a sua volta suddiviso in sotto categorie.
    A livello pratico le due principali sotto categorie che individuo (non le uniche, ma le principali) sono:
    - gli "Edifici Impacchettati" (Alcuni realizzati e altri no: Reichstag, Kunsthalle Berna, MOCA Chicago, Grattacieli Manhattan, Opera House Sydney, MOMA NY, Alliance Tower Times Square, Cattedrale Colonia ecc)
    - i "Monumenti Impacchettati" (Alcuni realizzati e altri no: Vittorio Emanuele a Milano, Leonardo a Milano, la Fontana a Barcellona, la Statua di Colombo a Barcellona, il grande Monumento a Ginevra, fino al "The Wall" delle Mura Romane ecc).

    Ecco, secondo me l'Arco di Trionfo si colloca perfettamente tra i grandi "Monumenti Impacchettati", e penso che il predecessore più affine sia formalmente che stilisticamente potrebbe essere proprio il Muro di Roma (forse il più esteso monumento in Europa, di cui fu impacchettata una sezione), per la sua struttura e le sue arcate attraversabili.

    Ho fatto una selezione di immagini in ordine temporale dei principali "Monumenti Impacchettati" a partire da quello che Christo stesso considera il primo, ossia una Statua di Venere a Villa Borghese imapacchettata nel 1963, in modo da evidenziare il consolidamento nel tempo della pratica dell'impacchettamento in spazi aperti.

    Tra le immagini ho incluso anche il Pont Neuf - che non rientra alla perfezione nella definizione di "monumento" e che potrebbe fare sotto-categoria a parte tra i "ponti" - ma che sotto il profilo formale, estetico e anche strutturale con le sue arcate, trovo possa in qualche modo essere anche lui affine all'Arco di Trionfo.

    Siccome le immagini parlano più di 1000 parole (che sicuramente avrò abbondantemente superato ), ecco qui sotto due file di Monumenti Impacchettati, nell'attesa delle vostre osservazioni, spunti e commenti.

    Christo Parte II-christo-1-wrapped-monuments.jpg

    Christo Parte II-christo-2-wrapped-monuments.jpg

  2. #1172

    Data Registrazione
    Aug 2015
    Messaggi
    1,189
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    503 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Complimenti Biagio, esaustivo e dettagliato intervento! L'attesa è stata lunga, ma ne è valsa la pena

    Non posso controbattere a nessuna delle cose che hai detto perché le condivido tutte! Rimarco solo il passaggio in cui scrivi: - "La differenza principale tra le opere piccole e quelle enormi è il carattere temporaneo delle seconde" - e aggiungo una piccola precisazione con una citazione significativa di Christo: «C'era certamente in loro una fortissima presenza di movimento: un disagio, una sorta di non solido, non presente, di temporaneo »

    Buona serata

  3. #1173
    L'avatar di Galak
    Data Registrazione
    Mar 2020
    Messaggi
    300
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    169 Post(s)
    Potenza rep
    4106890
    [QUOTE=Biagio.tv;54398872]Per il mio modo di approcciare l'Impacchettamento dell'Arco di Trionfo e rintracciare i suoi "predecessori o affini", ritengo utile chiarire quella che personalmente ritengo la principale suddivisione in macro-categorie delle Grandi Installazioni che contemplano uso di tessuto in spazi aperti.

    - Il primo "macro gruppo" lo potrei identificare chiamandolo "Tessuto in Forma Libera" (definizione che mi viene in mente in questo preciso istante, ma è puramente indicativa).
    Qui colloco tutti i Grandi Interventi in cui il tessuto "non avvolge ricoprendo" ma si inserisce in uno spazio come una poetica turbolenza.
    In questo tipologia di opere (ognuna con le individuali peculiarità ovviamente) il tessuto è ora steso a terra, ora posto su strutture galleggianti, ora appeso a pilastri metallici sotto forma di tende, portali, ombrelloni a modificare temporaneamente degli spazi, caratterizzandoli come non potranno mai più nuovamente essere.
    Includo in questa tipologia di opere (in ordine sparso): Valley Curtain, Running Fence, Floating Piers, The Umbrellas, The Gates, Over the River, ecc

    Il secondo macro-gruppo è quello dei "Grandi Impacchettamenti" dove strutture di vario tipo vengono interamente avvolte e completamente impacchettate con il tessuto.




    La pratica che è sottesa in tutta questa tipologia di opere impacchettate - sia le precedenti di piccolo formato, che quelle giganti successive - sta di base nel "celare" ciò che viene impacchettato, per arrivare a "rivelare nascondendo". La differenza principale tra le opere piccole e quelle enormi è il carattere temporaneo delle seconde.

    Chiaramente è in queste due "macro-categorie" è tutto molto sintetizzato e schematizzato, perchè poi ci sono ulteriori tipologie di Grandi Interventi per i quali andrebbero aggiunte altre categorie e alcune opere sono invece ibride e a cavallo tra più macro-categorie, ma a livello schematico possiamo senz'altro identificare con chiarezza una macro-categoria di "Grandi Impacchettamenti", tra cui rientra anche l'Arco di Trionfo, e sulla quale quindi vorrei soffermarmi.

    Questa macro-categoria di "Grandi Impacchettamenti" (dove ovviamente ogni singola opera ha un carattere, un sapore e una possibile lettura individuale) può essere a sua volta suddiviso in sotto categorie.
    A livello pratico le due principali sotto categorie che individuo (non le uniche, ma le principali) sono:
    - gli "Edifici Impacchettati" (Alcuni realizzati e altri no: Reichstag, Kunsthalle Berna, MOCA Chicago, Grattacieli Manhattan, Opera House Sydney, MOMA NY, Alliance Tower Times Square, Cattedrale Colonia ecc)
    - i "Monumenti Impacchettati" (Alcuni realizzati e altri no: Vittorio Emanuele a Milano, Leonardo a Milano, la Fontana a Barcellona, la Statua di Colombo a Barcellona, il grande Monumento a Ginevra, fino al "The Wall" delle Mura Romane ecc).

    Ecco, secondo me l'Arco di Trionfo si colloca perfettamente tra i grandi "Monumenti Impacchettati", e penso che il predecessore più affine sia formalmente che stilisticamente potrebbe essere proprio il Muro di Roma (forse il più esteso monumento in Europa, di cui fu impacchettata una sezione), per la sua struttura e le sue arcate attraversabili.

    Ho fatto una selezione di immagini in ordine temporale dei principali "Monumenti Impacchettati" a partire da quello che Christo stesso considera il primo, ossia una Statua di Venere a Villa Borghese imapacchettata nel 1963, in modo da evidenziare il consolidamento nel tempo della pratica dell'impacchettamento in spazi aperti.

    Tra le immagini ho incluso anche il Pont Neuf - che non rientra alla perfezione nella definizione di "monumento" e che potrebbe fare sotto-categoria a parte tra i "ponti" - ma che sotto il profilo formale, estetico e anche strutturale con le sue arcate, trovo possa in qualche modo essere anche lui affine all'Arco di Trionfo.

    Siccome le immagini parlano più di 1000 parole (che sicuramente avrò abbondantemente superato ), ecco qui sotto due file di Monumenti Impacchettati, nell'attesa delle vostre osservazioni, spunti e commenti.

    Christo Parte II-christo-1-wrapped-monuments.jpg

    Christo Parte II-christo-2-wrapped-monuments.jpg[/




    “I genitori di questi Grandi Impacchettamenti sono certamente le precedenti sculture impacchettate a partire dalla fine degli anni '50 (oggetti, libri, mobili, ecc), ma portate ad un altro livello di scala fuori misura”


    Io oserei affermare che i genitori andrebbero cercati ancor prima negli anni 20,allorquando un certo Man Ray approntò l’opera l’Enigme d’Isidore Ducasse


    Christo Parte II-b6beda3c-b79c-4670-a7fe-03489e9a94d8.jpeg

  4. #1174
    L'avatar di Biagio.tv
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    8,980
    Blog Entries
    15
    Mentioned
    133 Post(s)
    Quoted
    3917 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Grazie @trafuoco!!!

    @Galak il discorso che ho fatto io è all'interno della produzione di Christo.
    Quella celebre scultura di Man Ray può essere in generale considerata a tutti gli effetti come un progenitore del lavoro di Christo sotto il profilo dell'ispirazione, ma nel caso di Man Ray si tratta di una scultura surrealista (non a caso il titolo comprende la parola "enigma"), quindi sotto il profilo del significato è completamente diverso da Christo pur avendo un aspetto simile.
    D'altro canto in questa stessa scultura sotto un profilo estetico si può rintracciare anche molto di Joseph Beuys.

    La storia dell'arte è costellata di "precedenti" a cui gli artisti successivi si rifanno in qualche modo portando qualcosa ad un livello diverso.
    Ad esempio tutto lo stesso surrealismo deriva da de Chirico, ma ciò non vuol dire che Magritte o Dalì siano per questo meno significativi.

    Grazie per avere riproposto questa scultura!

  5. #1175
    L'avatar di Biagio.tv
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    8,980
    Blog Entries
    15
    Mentioned
    133 Post(s)
    Quoted
    3917 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Apre la mostra retrospettiva di Christo alla galleria Sage di Parigi, che era stata posticipata a causa del lockdown.
    Christo - Works 1963-2020 - Exhibitions - SAGE Paris
    Il titolo è "Christo 1963-2020" e dalle immagini vedo opere di tanti soggetti e periodi. Ne includo alcune prese dal sito web.
    Se indicano la data 2020 evidentemente saranno inlcuse anche opere relative all'Arco di Trionfo.

    Christo Parte II-screenshot_2020-05-15-christo-works-1963-2020-exhibitions-sage-paris-1-.jpg

    Christo Parte II-screenshot_2020-05-15-christo-works-1963-2020-exhibitions-sage-paris-3-.jpg

    Christo Parte II-screenshot_2020-05-15-christo-works-1963-2020-exhibitions-sage-paris.jpg

  6. #1176

    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    2,603
    Mentioned
    103 Post(s)
    Quoted
    1114 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Grazie Biagio!!!

  7. #1177

    Data Registrazione
    Aug 2015
    Messaggi
    1,189
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    503 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Grazie @Biagio!

  8. #1178

    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    258
    Mentioned
    35 Post(s)
    Quoted
    129 Post(s)
    Potenza rep
    6542036
    con tutti gli eventi previsti nel 2020, almeno a Parigi, Christo sarà certamente considerato "the artist of the Year"!!

  9. #1179
    L'avatar di Biagio.tv
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    8,980
    Blog Entries
    15
    Mentioned
    133 Post(s)
    Quoted
    3917 Post(s)
    Potenza rep
    42949679

    Provo a chiedere qualche prezzo...

  10. #1180

    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    258
    Mentioned
    35 Post(s)
    Quoted
    129 Post(s)
    Potenza rep
    6542036
    Citazione Originariamente Scritto da Biagio.tv Visualizza Messaggio

    Provo a chiedere qualche prezzo...
    Grazie Biagio, facci sapere......

Accedi