Aste Christie's - Pagina 103
Per Equita nuove varianti alimentano volatilità ma “rischio gestibile”. Più UniCredit in portafoglio
Sui mercati è iniziato l'ultimo mese dell'anno che vede in primo piano l'exit strategy delle banche centrali e le varianti Covid. Ne parla Equita
Fed: Omicron non spaventa più di tanto Powell, il vero pericolo è l’inflazione. Mercati spiazzati, la volatilità diventerà una costante?
La variante Omicron non spaventa più di tanto la Federal Reserve di Jerome Powell, concentrata piuttosto sulla crescita delle pressioni inflazionistiche, tanto che, a detta dello stesso Powell, è arrivato …
Trading online: Directa SIM a Piazza Affari prima di Natale, fissata forchetta di prezzo
Directa ha presentato a Borsa Italiana la comunicazione di pre-ammissione alle negoziazioni delle proprie azioni ordinarie su Euronext Growth Milan, mercato organizzato e gestito da Borsa Italiana dedicato alle Pmi …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1021
    L'avatar di techne
    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    2,153
    Mentioned
    101 Post(s)
    Quoted
    757 Post(s)
    Potenza rep
    36135046
    Citazione Originariamente Scritto da Biagio.tv Visualizza Messaggio
    Esistono pezzi unici e edizioni NON firmati per qualsiasi autore, inclusi Warhol, Picasso eccetera.
    Se sono originali, sono evidentemente delle opere d'arte anche se non firmate.

    Nel caso specifico, la presente edizione non è firmata, ma si presenta nel medesimo astuccio che accompagna le altre copie firmate.
    Non sono dei pezzi di carta stampati buttati lì.
    Hanno i medesimi materiali rispetto alle altre copie ed il medesimo contenitore originale in tela nera.
    La sola differenza è la mancanza della firma.
    Ma la mancanza della firma non le rende meno "opere d'arte" rispetto alle altre.
    Perchè allora questo concetto dovrebbe valere anche per i pezzi unici non firmati, ma evidentemente non è così.

    Per me la questione è estremamente semplice, al di là delle carenze informative della casa d'aste su cui tutti concordiamo: o l'opera è autentica o non lo è.
    A me viene da pensare che sia autentica e non nota al momento della stampa del Ruhe.
    Ma non certo perchè io sia un esperto (cosa che non sono), semplicemente perchè ritengo che una qualsiasi casa d'aste non si vada ad impelagare in situazioni di questo genere dovendone a tutti gli effetti rispondere al compratore. Non è che siano dei kamikaze.

    Viceversa, trovo piuttosto superficiale dare dei giudizi lapidari e sprezzanti sull'opera senza avere contattato nè la Christie's nè la Fondazione per avere informazioni in merito, anche perchè, non mi pare che qui nessuno abbia titoli riconosciuti per esprimere giudizi sull'autenticità o meno di opere.

    Se per ipotesi (per me piuttosto probabile) la Fondazione avesse invece esaminato l'opera e ritenuta originale, tutto quello che è stato scritto qui, su un forum pubblico, sarebbero a quel punto delle falsità che resterebbero online.
    E' che senso ha scrivere pubblicamente delle falsità?
    Ecco, io questo non lo so, ma è un atteggiamento che personalmente a me non piace, una macchina del fango gratuita, che vedo qui va molto in voga.
    Non lo trovo nè corretto nè etico, peggio ancora quando condotto da chi chiede agli altri correttezza ed etica. Piuttosto paradossale.

    In un mondo normale, le persone corrette prima si informano e poi si esprimono, in modo rispettoso e con la necessaria prudenza.

    Se poi invece, qui sul forum abbiamo la fortuna di trovarci in presenza di curatori di monografie, di mostre personali od esperti indiscussi di fama acclarata, tali da offuscare quella degli esperti unanimamente riconosciuti, degli archivi e delle fondazioni, allora ovviamente alzo le mani, mi cospargo il capo di cenere e pure mi genufletto.
    Ma temo non sia proprio così...
    Ciao
    Al di là della correttezza o meno di un'informazione data, un forum è un posto dove si esprimono OPINIONI. Anche per me, quel multiplo non firmato né numerato, ha la valenza di un poster , poi certamente ognuno è libero (anche di fronte ad offerte che "lievitano") di supporre (perché di supposizioni si tratta: strano piuttosto che una casa d'aste non abbia precisato niente al riguardo! Che noi siam qui ad esprimere opinioni, loro dovrebbero fornire pubblicamente tutte le caratteristiche possibili di ciò che vendono, ma tant'è che se è possibile fare ipotesi, è altrettanto evidente che vi siano dubbi per avanzarle.... ).

    Tanto più che (ripeto) siamo su un forum. Pochi giorni fa (a proposito di "pompaggi" vari, reali o presunti che siano ) Tu dicesti che se anche fosse che qualcuno, qui, parli bene di un Artista verso cui ha interessi finanziari, poco rileverebbe, poiché un forum non è in grado di influenzare le scelte di nessuno.
    Invece, se si parla di opinioni davanti a un lavoro che desta dubbi, guai a parlare ed esprimere opinioni, perché in un forum pubblico si danno INFORMAZIONI sbagliate, con chissà quali (gravissime) conseguenze
    Sempre a proposito di pesi e misure, eh

    Piccola osservazione, torno ad altre occupazioni, che mannaggia a me, ho poco tempo

    Un saluto a tutti!

  2. #1022
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    32,621
    Mentioned
    200 Post(s)
    Quoted
    8119 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Ma vi pare possibile che se la casa d’asta cita espressamente
    LUCIO FONTANA (1899-1968), Concetto Spaziale (Teatrini) | Christie’s

    "Literature
    Ruhé & Rigo M7-12"


    è già palesemente una sbandata colossale?

    Diversamente avrebbero dovuto fare una precisazione, che non c’è.

    Punto.

    ... in che senso, direbbe lui ....
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Aste Christie's-2.jpg  
    Ultima modifica di Alessandro Celli; 06-10-21 alle 15:25

  3. #1023
    L'avatar di mmt
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    7,264
    Mentioned
    330 Post(s)
    Quoted
    3406 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da Biagio.tv Visualizza Messaggio
    Beh, chiaramente non è una riedizione ma un esemplare del 1968, che semplicemente può essere una copia non firmata che la Fondazione può ritenere originale.
    Ma se pensi di poter essere in grado tu a stabilirlo, non si sa a che titolo, forse a quel punto anche Magamagò può andare altrettanto bene...
    Non hai capito Biagio, Magamagò qui dentro sei solo tu.
    E ci hai dato una prova bellissima di "magia".

  4. #1024
    L'avatar di Biagio.tv
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    10,559
    Blog Entries
    17
    Mentioned
    166 Post(s)
    Quoted
    4613 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro Celli Visualizza Messaggio
    Ma vi pare possibile che se la casa d’asta cita espressamente
    LUCIO FONTANA (1899-1968), Concetto Spaziale (Teatrini) | Christie’s

    "Literature
    Ruhé & Rigo M7-12"


    è già palesemente una sbandata colossale?

    Diversamente avrebbero dovuto fare una precisazione, che non c’è.

    Punto.
    Vedi, per me la citazione invece è del tutto corretta. Altro che sbandata.
    L'edizione in questione è esattamente quella citata, anche se questa copia non firmata/numerata non è presente. Ma la scheda di riferimento è al 100% quella.

    Se la cartella in questione fosse originale - come presumibilmente è - sarebbe inclusa in una futura addenda, e guarda un po' sarebbe per forza inserita all'interno della medesima scheda citata, semplicemente sarebbe modificata la dicitura della scheda con l'integrazione "tot copie numerate da a", "tot prove" e "tot copie non firmate e non numerate".

    Pensa un po' che stranezza ciò che è la normalità...

    Del resto, citando il @castigatore, la visione sottesa in certi ragionamenti è che l'opera per te e mmt sia una patacca, Christie's sia incapace e metta in asta una non-opera / memorabilia, la Fondazione che non blocca l'opera sia altrettanto incapace e magari addirittura complice, e i partecipanti all'asta siano dei polli sprovveduti, e colui che ha speso 32.500 sterline sarebbe proprio il re dei polli.

    Pensare alla cosa più normale, ossia che Christie's abbia sottoposto l'opera alla Fondazione, che questa la abbia ritenuta originale, e che sia stata citata la scheda corretta (seppure l'opera non vi figuri in quanto non nota all'epoca), non rientra nell'alveo delle possibilità.

    Una cosa così normale non è contemplata, come non lo è chiedere informazioni alla casa d'aste o alla fondazione. Tutte cose complicatissime, meglio scrivere pubblicamente in assenza di verifiche dirette che è una patacca e che i partecipanti all'asta sono tutti dei polli.

    Tanto, come dice @techne, siamo su un forum ognuno può scrivere la sua opinione, ossia si può scrivere la qualunque. Sarà...
    A sto punto potremmo fare un bel concorsone sulle attribuzioni di autenticità su tutte le opere, in assenza di informazioni e di competenze, nell'attesa che il nuovo comitato tenico-scientifico del forum inizi anche a rilasciare certificazioni, speriamo presto!

    Del resto che farsene di archivi e fondazioni, quando ci sono dei forumisti che rilasciano expertises a gratissss anche da jpg

    Un'opera di Fontana non firmata e non numerata di Fontana viene definita "una patacca", mentre una di Prini, non numerata, non firmata, non esposta, di cui nulla è menzionato sul numero di copie realizzate, o in merito ad archiviazione, e con una stima di 40-60.000 euro, è un' "opera decisamente importante".

    Direi che fila tutto perfettamente.
    Io non avendo competenze in merito non mi esprimo, ma magari @mmt e @techne quando avranno tempo ci potranno dare la loro opinione anche in merito all'autenticità del Prini, per sapere se è un'opera originale, una copia autorizzata o meno, una riproduzione, un poster, una memorabilia o qualcos'altro.
    E' molto importante avere questo tipo di responsi ufficiali, utilissimo!

  5. #1025
    L'avatar di techne
    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    2,153
    Mentioned
    101 Post(s)
    Quoted
    757 Post(s)
    Potenza rep
    36135046
    Citazione Originariamente Scritto da Biagio.tv Visualizza Messaggio
    Vedi, per me la citazione invece è del tutto corretta. Altro che sbandata.
    L'edizione in questione è esattamente quella citata, anche se questa copia non firmata/numerata non è presente. Ma la scheda di riferimento è al 100% quella.

    Se la cartella in questione fosse originale - come presumibilmente è - sarebbe inclusa in una futura addenda, e guarda un po' sarebbe per forza inserita all'interno della medesima scheda citata, semplicemente sarebbe modificata la dicitura della scheda con l'integrazione "tot copie numerate da a", "tot prove" e "tot copie non firmate e non numerate".

    Pensa un po' che stranezza ciò che è la normalità...

    Del resto, citando il @castigatore, la visione sottesa in certi ragionamenti è che l'opera per te e mmt sia una patacca, Christie's sia incapace e metta in asta una non-opera / memorabilia, la Fondazione che non blocca l'opera sia altrettanto incapace e magari addirittura complice, e i partecipanti all'asta siano dei polli sprovveduti, e colui che ha speso 32.500 sterline sarebbe proprio il re dei polli.

    Pensare alla cosa più normale, ossia che Christie's abbia sottoposto l'opera alla Fondazione, che questa la abbia ritenuta originale, e che sia stata citata la scheda corretta (seppure l'opera non vi figuri in quanto non nota all'epoca), non rientra nell'alveo delle possibilità.

    Una cosa così normale non è contemplata, come non lo è chiedere informazioni alla casa d'aste o alla fondazione. Tutte cose complicatissime, meglio scrivere pubblicamente in assenza di verifiche dirette che è una patacca e che i partecipanti all'asta sono tutti dei polli.

    Tanto, come dice @techne, siamo su un forum ognuno può scrivere la sua opinione, ossia si può scrivere la qualunque. Sarà...
    A sto punto potremmo fare un bel concorsone sulle attribuzioni di autenticità su tutte le opere, in assenza di informazioni e di competenze, nell'attesa che il nuovo comitato tenico-scientifico del forum inizi anche a rilasciare certificazioni, speriamo presto!

    Del resto che farsene di archivi e fondazioni, quando ci sono dei forumisti che rilasciano expertises a gratissss anche da jpg

    Un'opera di Fontana non firmata e non numerata di Fontana viene definita "una patacca", mentre una di Prini, non numerata, non firmata, non esposta, di cui nulla è menzionato sul numero di copie realizzate, o in merito ad archiviazione, e con una stima di 40-60.000 euro, è un' "opera decisamente importante".

    Direi che fila tutto perfettamente.
    Io non avendo competenze in merito non mi esprimo, ma magari @mmt e @techne quando avranno tempo ci potranno dare la loro opinione anche in merito all'autenticità del Prini, per sapere se è un'opera originale, una copia autorizzata o meno, una riproduzione, un poster, una memorabilia o qualcos'altro.
    E' molto importante avere questo tipo di responsi ufficiali, utilissimo!

    Mah

    Veramente, io avevo detto che gli unici che dovrebbero dare "responsi ufficiali" sono coloro che sono interessati a vendere , e che noi qui si esprimono opinioni che - come tali, su un forum - di sicuro son ben lungi dall'essere "esecrabili"

    Dopo di che, che dire? Magari quest' "opera" sarà oggetto di una addenda al Ruhé & Rigo, sta di fatto che se allo stato attuale non vi è contemplata, un paio di dubbi sorgono , anche in ordine al fatto che magari non sia stata considerata un'opera multipla, o tale non sia da considerarsi. Chi lo sa?
    Di sicuro io non parlavo di "responsi ufficiali", rimarcavo solo il fatto che tutta questa attenzione, da parte tua, a che vengano dette solo cose verificate su un forum, non ha spesso trovato riscontro in altri tuoi punti di vista, dove un forum è solo un forum. Di qui che, leggendo, non capivo il biasimo scaturito da una constatazione (il Ruhé & Rigo non contempla l'opera: quindi, bibliografia de che? ) sulla quale si sono innestate opinioni (non certo expertises ).

    Su Fontana qualcosina so (ivi compreso il fatto che il Ruhé & Rigo non è un "catalogo generale", ma una "raccolta", per quanto la più esaustiva della sua opera multipla , su Prini non so abbastanza per esprimere qualsivoglia opinione, quindi non vedo proprio perché mi inviti a farlo.... ).

  6. #1026
    L'avatar di eelle25
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    2,552
    Mentioned
    60 Post(s)
    Quoted
    1097 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Scusate, non che voglia aggiungere altro eh, ma dato che i siti web sono fatti per condividere informazioni e in particolar modo quelli delle case d'asta quando presentano un'opera, non bastava aggiungere oltre alla menzione al Ruhé & Rigo una laconica frase del tipo "si ringrazia la fondazione L.Fontana per la verifica dell'autenticità"?

    ...a meno che non paghino le pagine web a battute tipografiche ...

    Davvero senza voler puntare il dito su nessuno, lo sapete come la penso, una parte della verifica - soprattutto su queste quotazioni - sta all'acquirente che se non ritiene sufficiente le informazioni ricevute - e qui si vedo una caduta di stile da parte di una casa d'aste non proprio secondaria - DEVE (sottolineato ed in grassetto) farsi carico del colmare la lacuna, altrimenti c...zi suoi!

    L'eventuale delusione per una mancanza da parte di una casa d'aste non proprio secondaria e' comprensibile, ma non necessariamente ci deve portare a conclusioni positive o negative sul lavoro posto in asta.
    Ultima modifica di eelle25; 07-10-21 alle 09:05

  7. #1027
    L'avatar di mmt
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    7,264
    Mentioned
    330 Post(s)
    Quoted
    3406 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Se la cartella in questione fosse originale - come presumibilmente è - sarebbe inclusa in una futura addenda, e guarda un po' sarebbe per forza inserita all'interno della medesima scheda citata, semplicemente sarebbe modificata la dicitura della scheda con l'integrazione "tot copie numerate da a", "tot prove" e "tot copie non firmate e non numerate".
    Prima magia.

    Pensare alla cosa più normale, ossia che Christie's abbia sottoposto l'opera alla Fondazione, che questa la abbia ritenuta originale, e che sia stata citata la scheda corretta (seppure l'opera non vi figuri in quanto non nota all'epoca), non rientra nell'alveo delle possibilità.
    Seconda magia.

    Beh, chiaramente non è una riedizione ma un esemplare del 1968, che semplicemente può essere una copia non firmata che la Fondazione può ritenere originale.
    Terza magia.

    Non è che Biagio hai esagerato con le magie?

  8. #1028
    L'avatar di mmt
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    7,264
    Mentioned
    330 Post(s)
    Quoted
    3406 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    abbiamo una diapositiva:
    Immagini Allegate Immagini Allegate Aste Christie's-unnamed.jpg 

  9. #1029
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    32,621
    Mentioned
    200 Post(s)
    Quoted
    8119 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    ma infatti elle.

    E' ciò che mi aveva scritto la fondazione anni fa. Grave mancanza da parte di Christie's.


  10. #1030
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    32,621
    Mentioned
    200 Post(s)
    Quoted
    8119 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    caro mmt

    sarebbe una magia se la fondazione dovesse mai ritenere quei teatrini (non firmati) originali.

    Dovessero farlo mi dò alla filatelia

Accedi