Aste Finarte & Minerva Auctions - Pagina 31
Tassi di interesse negativi ci dicono che il futuro vale più del presente in un mondo dove sovrabbonda il risparmio
Cosa si nasconde dietro questa grossa ondata di tassi d?interesse negativi? Da Francoforte  a Zurigo passando per Tokio, più di un terzo dei bond presenti sul mercato offrono ormai ritorni …
Calendario conti 3° trimestre 2019 Ftse Mib: apre Saipem, banche e FCA le più attese
Dopo un inizio poco fortunato, il mese di ottobre ha visto un forte rialzo dei mercati azionari internazionali. Gli indici USA sono tornati sui massimi storici, mentre quelli europei (Ftse …
Descalzi a tutto campo: Eni non sarà preda M&A, dividendo può salire
Eni è diventata la compagnia più efficiente tra le grandi con riserve proprie che sono state scoperte e non comprate, con costi per i nuovi barili molto bassi, a meno …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #301
    L'avatar di Kiappo
    Data Registrazione
    Mar 2015
    Messaggi
    4,268
    Mentioned
    144 Post(s)
    Quoted
    1383 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Se si usa il cosiddetto "buonsenso del padre di famiglia " e si colleziona secondo le proprie tasche e preferenze ...non vedo il rischio di " catastrofi finanziarie " ...al massimo si perde parte dei soldi spesi, in x anni, ma nel frattempo si è goduto per la propria passione ...anche io la vedo così. .poi ci sono altre persone, come te, che mettono davanti a tutto il rigore, l'investimento ecc...ognuno si regola secondo i propri convincimenti..poi, certo, a tutti piacerebbe " guadagnare" ma non esiste nessuna garanzia che succeda, neanche col " rigore "...le variabili in gioco sono troppe per avere certezze...godiamoci quello che ci piace, come possiamo. ..che del futuro non v'é certezza. ...Ciao

  2. #302

    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    899
    Mentioned
    46 Post(s)
    Quoted
    495 Post(s)
    Potenza rep
    10840306
    Citazione Originariamente Scritto da accipicchia Visualizza Messaggio
    E' totalmente evidente che nessuno può sapere cosa succederà tra 30 anni, ma esistono delle probabilità e di queste forse, scrivo forse, è bene tener conto piuttosto che andare a casaccio. Infine, anche se ricordarlo può sembrare volgare e meno poetico del "io compro seguendo il mio istinto", evidenzio il fatto che stiamo scrivendo sul Fol, cioè un Forum di finanza, in una sezione che si chiama Investimenti in arte e che tutti, ma proprio tutti, godono come matti quando un loro quadro aumenta e si incavolano di brutto quando un autore in cui credono subisce dei crolli di mercato. Questa, mi spiace, è la realtà. Seguire delle linee guida si chiama pragmatismo (cioè usare con razionalità le esperienze disponibili per operare delle scelte ragionate). Poi si può decidere di 'giocare' o anche di 'giocherellare', ma allora non siamo più nel campo degli 'investimenti'. Rimane fondamentale comprare secondo le proprie convinzioni e i propri studi, e non per sentito dire. Ovvio che il gusto personale deve incidere moltissimo, ma se il gusto personale porta a delle catastrofi economiche c'è da chiedersi se ostinarsi a seguire quel gusto, dal punto di vista dell'investimento sia una strada vincente.
    Vedi @accipicchia vero quello che scrivi, ma se ti ricordi la nostra "discussione" che ormai è OT rispetto al 3d, è partita dalla mia domanda perchè criticare chi fa acquisti a basso prezzo in asta. Vedi mio post n 293.
    Per quel poco che so qualcuno di noi potrebbe anche comprare un quadro a 100 e venderlo a 120 e fare un ottimo guadagno (percentualmente parlando).
    Non mi piacciono le critiche e i giudizi sulle scelte personali.
    Ritengo sia mancanza di rispetto.

  3. #303

    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    8,090
    Mentioned
    81 Post(s)
    Quoted
    2640 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da gogojoe Visualizza Messaggio
    Vedi @accipicchia vero quello che scrivi, ma se ti ricordi la nostra "discussione" che ormai è OT rispetto al 3d, è partita dalla mia domanda perchè criticare chi fa acquisti a basso prezzo in asta. Vedi mio post n 293.
    Per quel poco che so qualcuno di noi potrebbe anche comprare un quadro a 100 e venderlo a 120 e fare un ottimo guadagno (percentualmente parlando).
    Non mi piacciono le critiche e i giudizi sulle scelte personali.
    Ritengo sia mancanza di rispetto.
    Qui si discute. Se non ti piacciono le discussioni, lasciale stare: in realtà sei stato tu a porre il problema e io ti ho risposto con un ragionamento. Se tu un ragionamento lo chiami "critica offensiva", il problema per te non sono io. Semmai vuoi vedere che il mio ragionamento ti ha infastidito perchè ha smosso verità che finora non avevi preso in considerazione?

    Citazione Originariamente Scritto da gogojoe Visualizza Messaggio
    Scusate ma se uno spende poco e gli piacciono, perché vi sentite di criticare? Il problema sarà di chi ha comprato a prezzi più alti e ora svende, nn di chi compra ora in svendita per appendere. Non tutti comprano per guadagnare.
    Citazione Originariamente Scritto da accipicchia Visualizza Messaggio
    Tutto vero. Ma tu hai figli? Un giorno ai tuoi figli vorrai lasciare un valore concreto o solo dei capricci del papà? Semplice no? I soldi costano fatica più o meno a tutti direi, quindi è meglio coltivare delle passioni che abbiano anche un senso per il futuro o comprare delle cose palesemente fuori tempo che non interessando più a nessuno garantiranno al massimo quattro spicci a chi vorrà liberarsene? (perchè sia chiaro: un giorno i figli, quasi tutti i figli, vorranno 'realizzare', non tenersi in casa pezzi di egoismo dei genitori). Lo so, i miei sono discorsi crudi ma certamente improntati ad un sano realismo.

  4. #304

    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    899
    Mentioned
    46 Post(s)
    Quoted
    495 Post(s)
    Potenza rep
    10840306
    Citazione Originariamente Scritto da accipicchia Visualizza Messaggio
    Qui si discute. Se non ti piacciono le discussioni, lasciale stare: in realtà sei stato tu a porre il problema e io ti ho risposto con un ragionamento. Se tu un ragionamento lo chiami "critica offensiva", il problema per te non sono io. Semmai vuoi vedere che il mio ragionamento ti ha infastidito perchè ha smosso verità che finora non avevi preso in considerazione?
    Il tuo ragionamento non mi ha infastidito e non mi sento assolutamente toccato dalla tua critica. Ho cercato di portare delle considerazioni al di fuori del bianco o nero, ma mi pare che rimaniamo sempre sul ho ragione io.
    Io rimango della mia idea e tu della tua. Viaviamo bene entrambi.
    Buona fortuna

  5. #305

    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    8,090
    Mentioned
    81 Post(s)
    Quoted
    2640 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da Kiappo Visualizza Messaggio
    Se si usa il cosiddetto "buonsenso del padre di famiglia " e si colleziona secondo le proprie tasche e preferenze ...non vedo il rischio di " catastrofi finanziarie " ...al massimo si perde parte dei soldi spesi, in x anni, ma nel frattempo si è goduto per la propria passione ...anche io la vedo così. .poi ci sono altre persone, come te, che mettono davanti a tutto il rigore, l'investimento ecc...ognuno si regola secondo i propri convincimenti..poi, certo, a tutti piacerebbe " guadagnare" ma non esiste nessuna garanzia che succeda, neanche col " rigore "...le variabili in gioco sono troppe per avere certezze...godiamoci quello che ci piace, come possiamo. ..che del futuro non v'é certezza. ...Ciao
    Che non esistano certezze, è logicissimo ma dai... evitiamo di rimestare sempre le solite frasi fatte. Io parlo di probabilità e in questo campo si può provare a fare delle scelte con raziocinio. Un esempio: ho già raccontato di come molti anni fa io ho comprato un Castellani e per questo un mio conoscente mi ha preso in giro. Secondo lui avevo buttato via un sacco di soldi e lui con la stessa cifra si vantava di aver comprato ben 3 odalische di Cantatore. Non dico di più perchè non serve. Sottolineo solo che non era un fatto di soldi: lui ne aveva e ne ha molti più di me. Era solo un fatto culturale: io avevo intravisto le potenzialità di Castellani (legate al curriculum, alle mostre, alla personalità, all'importanza internazionale, ecc.) e lui no. Punto. Potrei fare altre decine di esempi pescando nelle esperienze di ieri e di oggi, ma non li voglio fare perchè tanto ci sarebbe sempre qualcuno che concluderebbe: "Eh ma la verità in tasca non ce l'ha nessuno" o "Non esiste un metodo" o anche "Quello che piace oggi domani potrebbe non valere più nulla". Tutte affermazioni tanto vere quanto elementari. Studio e valutazione delle probabilità dovrebbero indicare la strada: qualcuno che la imbocca giusta c'è sempre stato, c'è e ci sarà. Se poi qualcuno pensa che sia tutta fortuna...
    In ogni caso chiuderei qui l'OT di cui mi dichiaro colpevole senza scuse

  6. #306
    L'avatar di DiegoS
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    2,281
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    171 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da accipicchia Visualizza Messaggio
    E' totalmente evidente che nessuno può sapere cosa succederà tra 30 anni, ma esistono delle probabilità e di queste forse, scrivo forse, è bene tener conto piuttosto che andare a casaccio. Infine, anche se ricordarlo può sembrare volgare e meno poetico del "io compro seguendo il mio istinto", evidenzio il fatto che stiamo scrivendo sul Fol, cioè un Forum di finanza, in una sezione che si chiama Investimenti in arte e che tutti, ma proprio tutti, godono come matti quando un loro quadro aumenta e si incavolano di brutto quando un autore in cui credono subisce dei crolli di mercato. Questa, mi spiace, è la realtà. Seguire delle linee guida si chiama pragmatismo (cioè usare con razionalità le esperienze disponibili per operare delle scelte ragionate). Poi si può decidere di 'giocare' o anche di 'giocherellare', ma allora non siamo più nel campo degli 'investimenti'. Rimane fondamentale comprare secondo le proprie convinzioni e i propri studi, e non per sentito dire. Ovvio che il gusto personale deve incidere moltissimo, ma se il gusto personale porta a delle catastrofi economiche c'è da chiedersi se ostinarsi a seguire quel gusto, dal punto di vista dell'investimento sia una strada vincente.
    A me la parte di investimento interessa poco o nulla, scrivo su un forum di investimenti esclusivamente perchè è frequentato da persone competenti dalle quali si possono apprendere tante cose anche in merito alla pura storia dell'arte.
    Non mi pare che fuori di qui ci siano tante alternative di forum di questo livello

  7. #307

    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    8,090
    Mentioned
    81 Post(s)
    Quoted
    2640 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da DiegoS Visualizza Messaggio
    A me la parte di investimento interessa poco o nulla, scrivo su un forum di investimenti esclusivamente perchè è frequentato da persone competenti dalle quali si possono apprendere tante cose anche in merito alla pura storia dell'arte.
    Poi che un artista che ho cresca o cali non mi fa onestamente ne caldo ne freddo.
    Cresce ora, ok, e fra 30 anni?
    Rappresenti una nobilissima minoranza

    Specifico che io metto in collezione solo opere di cui sono più che convinto e dopo maniacale selezione. Quindi non compro per vendere. Mai. Ma da qui a dire che non guardo all'aspetto "rivalutazione"... no, no, io non dico le bugie

  8. #308
    L'avatar di DiegoS
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Messaggi
    2,281
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    171 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    avevo modificato il messaggio perché ritenevo più importante il primo aspetto

  9. #309
    L'avatar di Biagio.tv
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    7,349
    Mentioned
    82 Post(s)
    Quoted
    3146 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Probabilmente non dispiace a nessuno se quello che acquista aumenta di valore, magari anche di poco ma si rivaluta.
    Anche questo fa parte di un appagamento personale.
    Ma non è detto che debba essere l'unico, anzi.
    Bisogna sempre partire dal presupposto che ognuno di noi compra principalmente le cose con cui è in sintonia. Questa è la cosa principale per me: comperare qualcosa che appaga. Più uno è appassionato e competente e meglio è, perchè naturalmente è importante cercare di pagare il giusto in base alle caratteristiche.
    Personalmente guardo ANCHE le potenzialità di investimento, ma solo se coincidono con gli artisti che mi piacciono e mi appassionano. Altrimenti non compro.

    Quindi non la vedo esattamente come @acci pur condividendo in gran parte il suo modo di ragionare e di collezionare, nel senso che contemplo che non sia l'unica modalità possibile, e quindi @gogojoee @DiegoS secondo me sono l'altra faccia della stessa artistica medaglia.

    Trovo comunque valida l'opzione di comperare in base alle proprie possibilità ciò che a uno piace senza porsi il problema dell'investimento. Voglio dire: la vita è una sola e ci mancherebbe altro che non sia giusto circondarci delle cose che ci gratificano. Se poi piaceranno o meno ai figli, "francamente me ne infischio" (cit).

    Ognuno è giusto che cerchi di soddisfare i propri desideri per quanto ciò sia possibile. Senza necessariamente stare a pensare a quando non ci sarà più. Godiamoci quello che ci piace fino a che ci siamo ... E chi vuol esser lieto sia ecc ecc ecc

  10. #310
    L'avatar di Axelart
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    643
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    66 Post(s)
    Potenza rep
    26487101
    Leggo i vs post e credo che ogni volta si ritorni ai soliti discorsi, come un gatto che si morde la coda.
    Sicuramente questo è un sito dove si parla di investimenti in arte e comunque ognuno fa degli acquisti in base innanzitutto al proprio portafoglio, al proprio gusto personale e anche in base alle informazioni che ha (tramite studio, visita mostre, si confronta con altre persone che si interessano di arte etc..) e credo che ognuno cerchi di spendere nel modo migliore possibile. Poi giustamente ognuno fa le sue scelte. Si ha anche diritto a sbagliare certe volte, basta non perseverare.
    Però se si compra un dipinto del pittore X a 1000 Euro e ti piace e quella spesa non ti pesa e sei felice e ti tieni il dipinto per 30 anni, alla fine per quel dipinto hai speso circa 2,777777777777778 Euro al mese per 30 anni.
    Si spende di più per cose più inutili di un bel dipinto che ci piace e che ci rende felici e ci ristora ogni volta che lo guardiamo dopo una intensa giornata di lavoro.
    Saluti da Axelart.
    Ultima modifica di Axelart; 06-06-19 alle 22:20

Accedi