Leonardo da Vinci all'asta. RECORD IN ARRIVO! - Pagina 39
I bond segnalano problemi in arrivo, sarà fondamentale monitorare i rendimenti reali
Gli investitori dovrebbero iniziare a preoccuparsi dei loro investimenti, dal momento che i rendimenti del Tesoro USA si stanno muovendo più in alto, trascinando con loro i crediti a basso …
Trading fino a sera, nuovi orari per la Borsa tedesca che resterà aperta fino alla chiusura di Wall Street. Anche Piazza Affari pronta per gli straordinari?
Da lunedì 29 novembre la Borsa di Francoforte consentirà agli investitori di negoziare azioni, Etf/Etp e fondi comuni di investimento fino alle ore 22, potendo così reagire agli eventi sui …
La giornata più nera dell’anno per le Borse, panic selling con petrolio a -13%. Ftse Mib affonda a -4,6%
Venerdì nero a tutti gli effetti sui mercati. In coincidenza con il Black Friday che segna l?avvio della stagione degli acquisti pre-natalizi, i mercati sono stati travolti dall?emergere di una …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #381
    L'avatar di eelle25
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    2,544
    Mentioned
    60 Post(s)
    Quoted
    1091 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Lasciando stare le tifoserie, a me piacerebbe moltissimo vedere l'opera dal vivo, non fosse altro per farmi un'opinione personale. Non sono nessuno, per carità, ma dopo che se ne e' parlato tanto (ma la maggior parte di noi l'ha visto solo in foto), sarebbe una bella esperienza.

    A parte lo studio del lavoro in se' che avvicina ma, al contempo, allontana da attribuzioni certe, un'attribuzione più ferma potrebbe solo venire dalla scoperta di documenti che in qualche modo ne attestino i passaggi di mano o lo descrivano più accuratamente (ma sono passati 600 anni!).

    Oppure tecniche di indagine più sofisticate (ma poco invasive) che permettano magari di scoprire qualcosa in più e su questo punto vedrete che prima o poi qualche nuovo strumento verrà messo a disposizione.

    Nel frattempo rimarrà il dubbio come per moltissimi dipinti antichi di indubbio fascino.
    Ultima modifica di eelle25; 21-10-21 alle 07:43

  2. #382
    L'avatar di mmt
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    7,244
    Mentioned
    330 Post(s)
    Quoted
    3397 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da Biagio.tv Visualizza Messaggio
    Ti ringrazio molto per la raffinatezza nel definire i miei interventi come dei "pipponi". Gran classe davvero...

    Per il resto, ammesso la cosa sia mininimamente di tuo interesse, anche se non penso lo sia, perchè ormai hai la convinzione granitica che io scriva per difendere delle case d'asta (MAH!), io intervengo invece sempre nel merito, e non certo per difendere nessuno. Ma tanto è un discorso chiaramente inutile da ribadire per l'ennesima volta...

    Ad ogni modo, nello specifico, l'attribuzione a Leonardo non l'ha fatta certamente nessuna casa d'aste (cosa di cui tu appari per qualche motivo convinto), ma piuttosto esperti mondiali, direttori di musei, curatori di monografie e mostre leonardesche.

    Il Salvator Mundi era a tutti gli effetti stato selezionato anche dai curatori del Louvre per la mostra su Leonardo (ben dopo la nota aggiudicazione).
    Era uscita addirittura la monografia della mostra con inclusa l'opera.
    Poi è stata ritirata perchè alcuni esperti hanno contestato la completa autografia e avrebbero inserito l'opera in mostra come "leonardesca" o solo in parte di Leonardo.
    Al chè l'opera non è stata prestata per la mostra.
    Il film ruota appunto intorno a questi sviluppi, ed è ovviamente proposto in una chiave piuttosto sensazionalista, il che rientra in logiche di mercato (eh si, anche in questo c'è un mercato: se vuoi vendere, confezioni un prodotto in modo che sia vendibile al meglio. Giustamente!).

    Dopo di che, staremo a vedere, non penso che ci sarà mai la parola "fine" su quest'opera.
    al posto di cercare la parola fine, cerca la parola inizio e troverai la risposta.

  3. #383
    L'avatar di techne
    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    2,151
    Mentioned
    101 Post(s)
    Quoted
    757 Post(s)
    Potenza rep
    36135046
    Citazione Originariamente Scritto da tra-fuocoeferro Visualizza Messaggio

    " ...Si evidenzia in che modo l'esibizione del quadro al Louvre, in un primo tempo prevista per una mostra nel 2019, sia stata cancellata con l'intervento delle massime autorità francesi, incluso perfino il presidente Emmanuel Macron, secondo Jacques Franck, un esperto di Leonardo intervistato nel film, dopo che gli analisti di Parigi lo avevano considerato opera di un pittore minore.

    Il punto chiave è la decisione della National Gallery di mostrarlo per una importante rassegna su Leonardo nel 2011. "Fui molto sorpreso di vederlo incluso in quella mostra", dice nel documentario il professor Bernard Lindermann, all'epoca direttore della Gemaldegalerie di Berlino, una delle gallerie d'arte più importanti d'Europa. "E' un quadro problematico e penso che un museo serio non dovrebbe presentare opere così discutibili". Esiste una regola non scritta secondo cui un museo non mostra quadri che saranno messi in vendita, ma uno dei proprietari del Salvador Mundi assicurò che non sarebbe stato venduto e la National Gallery si lasciò convincere. Esibire un quadro sconosciuto in una mostra così importante in un museo così prestigioso contribuì naturalmente a fare andare alle stelle il prezzo dell'opera. "La National Gallery non avrebbe mai dovuto esibirlo", dichiara all'Observer Michael Daley, direttore di ArtWatchUk e uno degli esperti che hanno fatto più ricerche su Salvador Mundi.

    Il film rivela tra l'altro che Yves Boucher, un collezionista che comprò il quadro per 83 dollari nel 2013, lo rivendette due giorni più tardi per 127 milioni di dollari al miliardario russo Dmitrij Rybolovlev, che successivamente lo accusò di averlo imbrogliato. "Per condurre la trattativa con il russo", ricorda Bouvier, "invitai un mio amico che era un ex-giocatore di poker, perché i giocatori di poker sanno come leggere la mente degli avversari". Commenta Doug Patteson, un ex-agente della Cia, dice al regista: "La storia di Salvador Mundi e di come è cresciuto di valore apre gli occhi sui traffici intorno al mondo dell'arte".

    Ciao, e ben riletto
    E' sempre un piacere ascoltare una voce "di scambio" come la tua

    Un'osservazione mi viene da fare, ed è sulle regole "non scritte" (che vagamente riecheggiano i principi della cd. "common law" di origine anglosassone, anche se in questo caso forse sarebbe meglio parlare di prassi, o forse normativa deontologica "decodificata").

    Ebbene, in questa prospettiva, la National Gallery avrebbe (forse) anche potuto evitare di dire che avrebbe esposto il quadro solo perché in qualche misura "garantita" dal proprietario (o uno dei proprietari, non si capisce bene ) sul fatto che non sarebbe stato venduto. Perché, in primo luogo, poco ci azzecca con la paternità dell'opera (non è che se il proprietario garantisce di non venderlo, ma il quadro non è di Leonardo, cambi qualcosa circa la paternità e - di conseguenza - circa l'autorevolezza del Museo che lo espone). E in secondo luogo direi anche la cosa più evidente: queste "garanzie", ove non tradotte in "vincoli" (anche di ordine deontologico, o etico, sotto forma di sanzioni) non hanno alcuna efficacia, sicché di fatto sono inutili.
    Quindi illogico - almeno pare a me - che (solo una volta scoppiato fuori il polverone ) un Museo a caratura internazionale provi a giustificarsi con una cosa che in primo luogo NON è una giustifica (il fatto che l'esposizione, che ci sta che possa aggiungere prezzo ma anche valore in questo caso, non sia prodromica alla vendita, nulla toglie al fatto che l'opera sia ritenuta oppure no di Leonardo), e che poi nemmeno lontanamente poteva assurgere a qualsivoglia "garanzia".

    Passa più spesso a fare un saluto, sono bene le voci come le tue, che non pretendono di avere "verità" in tasca , ma sono aperte al confronto, le più stimolanti.
    Almeno per me!

  4. #384

    Data Registrazione
    Aug 2015
    Messaggi
    1,470
    Mentioned
    22 Post(s)
    Quoted
    660 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da techne Visualizza Messaggio
    Ciao, e ben riletto
    E' sempre un piacere ascoltare una voce "di scambio" come la tua

    Un'osservazione mi viene da fare, ed è sulle regole "non scritte" (che vagamente riecheggiano i principi della cd. "common law" di origine anglosassone, anche se in questo caso forse sarebbe meglio parlare di prassi, o forse normativa deontologica "decodificata").

    Ebbene, in questa prospettiva, la National Gallery avrebbe (forse) anche potuto evitare di dire che avrebbe esposto il quadro solo perché in qualche misura "garantita" dal proprietario (o uno dei proprietari, non si capisce bene ) sul fatto che non sarebbe stato venduto. Perché, in primo luogo, poco ci azzecca con la paternità dell'opera (non è che se il proprietario garantisce di non venderlo, ma il quadro non è di Leonardo, cambi qualcosa circa la paternità e - di conseguenza - circa l'autorevolezza del Museo che lo espone). E in secondo luogo direi anche la cosa più evidente: queste "garanzie", ove non tradotte in "vincoli" (anche di ordine deontologico, o etico, sotto forma di sanzioni) non hanno alcuna efficacia, sicché di fatto sono inutili.
    Quindi illogico - almeno pare a me - che (solo una volta scoppiato fuori il polverone ) un Museo a caratura internazionale provi a giustificarsi con una cosa che in primo luogo NON è una giustifica (il fatto che l'esposizione, che ci sta che possa aggiungere prezzo ma anche valore in questo caso, non sia prodromica alla vendita, nulla toglie al fatto che l'opera sia ritenuta oppure no di Leonardo), e che poi nemmeno lontanamente poteva assurgere a qualsivoglia "garanzia".

    Passa più spesso a fare un saluto, sono bene le voci come le tue, che non pretendono di avere "verità" in tasca , ma sono aperte al confronto, le più stimolanti.
    Almeno per me!
    Grazie per le belle parole cara @techne

    Credo anch'io che la "National Gallery" avrebbe anche potuto evitare ... ,anzi piuttosto avrebbe dovuto attenersi ai principi generalmente accettati dalla comunità museale internazionale. ( https://icom.museum/wp-content/uploa...de_italian.pdf )

    Ci sono garanzie e garanzie; ed allora come non ricordare che alcune "garanzie" permettono di guadagnare grandi somme di denaro semplicemente usando le mosse giuste: ( Garanzie sulle vendite delle aste d'arte - Il Progresso Magazine)
    Leonardo da Vinci all'asta. RECORD IN ARRIVO!-click_icon.gif

    "Per altro verso potrebbe non esserci stato un migliore accordo di garanzia nell’intera storia del mercato dell’arte di quello concordato tra Christie’s e il cliente che ha effettuato un’offerta irrevocabile sul Salvator Mundi di Leonardo da Vinci, stimato a circa $ 100 milioni, ma che sono saliti a un prezzo finale di $ 450,3 milioni nel novembre 2017.

    A causa delle regole di riservatezza dei clienti, le case d’asta non rivelano l’identità di garanti di terze parti, ma pare, riporta sempre Artnet, che sia il miliardario thailandese Pierre Chen, che presumibilmente ha fatto un’offerta irrevocabile vicino al minimo di stima di $ 100 milioni, probabilmente ricavandone un utile a nove cifre.

    Chen probabilmente ha ricevuto sia la commissione di finanziamento che il diritto di condividere una percentuale del rialzo, che, in questo caso, è stato di circa 300 milioni. Per Chen, una quota del 10 percento di quel rialzo vorrebbe dire $ 30 milioni.

    Se avesse negoziato fino al 30 percento del rialzo, avrebbe incassato circa $ 90 milioni. Praticamente la stima minima d’asta non è un cattivo profitto per un’offerta perdente."




    Un caro saluto!

  5. #385
    L'avatar di mmt
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    7,244
    Mentioned
    330 Post(s)
    Quoted
    3397 Post(s)
    Potenza rep
    42949680

  6. #386
    L'avatar di smw85
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    2,101
    Mentioned
    69 Post(s)
    Quoted
    1020 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    Ben 150-200k€ per una copia dipinta da uno sconosciuto, ne prendo atto.
    Almeno qui si dichiara nero su bianco che è una copia dipinta da uno sconosciuto.
    E' un enorme passo avanti!

  7. #387
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    32,605
    Mentioned
    200 Post(s)
    Quoted
    8109 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    Il Prado declassa il Salvator Mundi
    Nel catalogo della mostra su Leonardo lo inserisce l'opera da 450 milioni di dollari tra le opere «attribuite o supervisionate»

    Il Prado declassa il Salvator Mundi

  8. #388
    L'avatar di mmt
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    7,244
    Mentioned
    330 Post(s)
    Quoted
    3397 Post(s)
    Potenza rep
    42949680

  9. #389
    L'avatar di smw85
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Messaggi
    2,101
    Mentioned
    69 Post(s)
    Quoted
    1020 Post(s)
    Potenza rep
    42949687
    il bello che qui c'era qualcuno che diceva che era da fessacchiotti dissentire dai pareri dei "grandissimi esperti" che attribuivano il dipinto a Leonardo...

  10. #390
    L'avatar di mmt
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    7,244
    Mentioned
    330 Post(s)
    Quoted
    3397 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    concordo, che gaffe.

Accedi