Leonardo da Vinci all'asta. RECORD IN ARRIVO! - Pagina 37
ENI, lo spread con l’oro nero e la transizione energetica
La riapertura delle economie e la conseguente ripresa della domanda aggregata hanno causato notevoli pressioni sui prezzi di tutte le materie prime. Il rame, il legname, le commodities alimentari hanno …
Titoli e settori di Piazza Affari meglio posizionati per catturare subito i vantaggi del PNRR italiano
Nella cornice di Cinecittà la presidente della Commissione Ue, Ursula Von der Leyen, ha dato il benestare dell’UE al PNRR italiano con il via libera al rilascio dei primi 25 …
Borse non salgono più con il pilota automatico, serve nuova strategia d’azione. Fugnoli (Kairos) indica i due errori da evitare
Dopo un anno di crescita regolare e apparentemente senza fine, qualcosa sembra essersi inceppato nel meccanismo del rialzo. I mercati appaiono disorientati e c’è persino chi parla di rischi di …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #361

    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    4,720
    Mentioned
    16 Post(s)
    Quoted
    819 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da techne Visualizza Messaggio
    Boh.
    E' comunque giusto analizzare TUTTO il materiale che si trova in rete, posto che solo quello, a disposizione, abbiamo:
    In questo articolo, per intanto, alcuni stralci che sarebbero riferibili al libro sparito misteriosamente:

    Per il Louvre il Salvator Mundi e tutto di Leonardo!

    Circa il resto: a te pare verosimile che nell'ambito di trattative volte al prestito di un'opera, quell'opera finisca per tre mesi nel laboratorio di un Museo (e ne siano stati disciplinati i cd. patti di riservatezza), senza che - altrettanto - siano state già messe in discussione le restanti ipotesi per una sua esposizione alla Mostra? Cioé: ti faccio un bei tre mesi di esame al quadro SENZA definire altri termini e condizioni???? Va bene tutto ma....
    Ricordiamo sempre che per noi 400 milioni è una spesa assurda, per il Louvre la Gioconda è come un Dio, per l'arabo 400 milioni sono il guadagno di un mese o due...o forse meno.

    Non so risponderti, comunque il fatto che il Louvre abbia rifiutato l'opera perchè le condizioni di sicurezza non lo permettevano mi fa supporre, conoscendo il mondo arabo, che un simile affronto abbia creato non pochi dissapori e malumori specialmente al miliardario arabo. Se però pensi bene al fatto che la Gioconda ha un sistema di sicurezza suo, studiato appositamente per quell'opera e metterne un'altra vicino avrebbe causato non pochi problemi e a questo unisci la suscettibilità di un arabo multimiliardario puoi capire che per noi comuni mortali certe diatribe sono impensabili e difficilmente capibili.

  2. #362
    L'avatar di techne
    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    2,020
    Mentioned
    92 Post(s)
    Quoted
    702 Post(s)
    Potenza rep
    32925867
    Citazione Originariamente Scritto da batteristasinest Visualizza Messaggio
    Ricordiamo sempre che per noi 400 milioni è una spesa assurda, per il Louvre la Gioconda è come un Dio, per l'arabo 400 milioni sono il guadagno di un mese o due...o forse meno.

    Non so risponderti, comunque il fatto che il Louvre abbia rifiutato l'opera perchè le condizioni di sicurezza non lo permettevano mi fa supporre, conoscendo il mondo arabo, che un simile affronto abbia creato non pochi dissapori e malumori specialmente al miliardario arabo. Se però pensi bene al fatto che la Gioconda ha un sistema di sicurezza suo, studiato appositamente per quell'opera e metterne un'altra vicino avrebbe causato non pochi problemi e a questo unisci la suscettibilità di un arabo multimiliardario puoi capire che per noi comuni mortali certe diatribe sono impensabili e difficilmente capibili.
    Mah.... Vedo più la questione in un'ottica di rapporti tra Stati, ed eventualmente in chiave di salvaguardia di quei rapporti.
    Se io pubblico veramente un libro che contiene dati sottoposti a un vincolo di riservatezza, lo pubblico senza l'autorizzazione dell'avente diritto (che non si è ben capito nemmeno se sia lo Stato saudita ovvero lo sceicco, alias Ministro della Cultura nel suo Paese)?

    Cioé, quello che mi viene da dire è che queste "cose", da qualunque angolatura le si guardi, paiono gestite da sprovveduti, e non nel contesto di trattative internazionali per lo meno prestigiose. Nè al ricco MInistro saudita, né comunque al Governo francese, mancavano certo le risorse per definire la procedura di prestito. Dubito che ci siano stati tre mesi di laboratorio lasciando il resto delle trattative al caso. Dubito che siano stati pubblicati libri senza l'autorizzazione alla divulgazione dei risultati. Pare che - non andate a buon fine le trattative - il vincolo di riservatezza si sia materializzato facendo dissolvere un libro. Ma in quale mai sistema giuridico una roba simile? Oh: capricci o non capricci, sta gente è assistita. Da una parte e dall'altra. Non stiamo parlando dei primi "gonzi" che passano per la strada

  3. #363
    L'avatar di mmt
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    6,876
    Mentioned
    315 Post(s)
    Quoted
    3213 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    abbiamo qui quindi due persone che ritengono l'opera di Leonardo da Vinci:
    - batterista
    - Biagio
    ma secondo te batterista, l'opera da quando è stata acquistata ad ora ha un valore superiore o inferiore?
    Perché non è stata messa nel museo che il Louvre ha aperto ad Abu Dhabi?
    Oppure, perché non se l'é appesa in casa e se la guarda tutti i giorni?

  4. #364

    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    4,720
    Mentioned
    16 Post(s)
    Quoted
    819 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da mmt Visualizza Messaggio
    abbiamo qui quindi due persone che ritengono l'opera di Leonardo da Vinci:
    - batterista
    - Biagio
    ma secondo te batterista, l'opera da quando è stata acquistata ad ora ha un valore superiore o inferiore?
    Perché non è stata messa nel museo che il Louvre ha aperto ad Abu Dhabi?
    Oppure, perché non se l'é appesa in casa e se la guarda tutti i giorni?
    Mai detto che lo considero vero o falso...non lo so e quindi ascolto un po' tutte le campane, tra cui quella che ho riportato sopra.Poi che sia vero o falso non ne ho idea.

  5. #365
    L'avatar di techne
    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    2,020
    Mentioned
    92 Post(s)
    Quoted
    702 Post(s)
    Potenza rep
    32925867
    Citazione Originariamente Scritto da mmt Visualizza Messaggio
    abbiamo qui quindi due persone che ritengono l'opera di Leonardo da Vinci:
    - batterista
    - Biagio
    ma secondo te batterista, l'opera da quando è stata acquistata ad ora ha un valore superiore o inferiore?
    Perché non è stata messa nel museo che il Louvre ha aperto ad Abu Dhabi?
    Oppure, perché non se l'é appesa in casa e se la guarda tutti i giorni?
    Quel Museo non è - propriamente - una "succursale" del Louvre, quanto piuttosto un Museo che "sancisce", sotto diversi aspetti, i rapporti tra due Stati (ora non ho sottomano l'articolo, ma mi pare che - inaugurato recentissimamente - possa portare il nome del Louvre per una trentina di anni, e per dieci anni possa beneficiare, secondo accordi, del prestito di opere provenienti dalla Francia).
    Per il resto, trovo assai indicativa la circostanza per cui il Louvre di Abu Dhabi ignorasse (almeno così nelle dichiarazioni e interviste rilasciate) il fatto che il quadro si trovasse a Parigi (tanto è vero che i suoi funzionari dichiararono di non sapere dove fosse sparito). Il che peraltro si potrebbe spiegare con il fatto che Emirati Arabi e Arabia Saudita sono autorità governative differenti.
    Massimo rispetto della riservatezza, quindi, ma poi pubblicazione di un libro che violerebbe quella medesima riservatezza?
    Secondo punto: è vero che un patto di riservatezza è un patto di riservatezza, per cui mi è proibito divulgare qualsiasi informazione, non importa se anche non potenzialmente lesiva (i.e.: secondo questa versione il parere tecnico del laboratorio attribuirebbe l'opera a Leonardo). E' altrettanto evidente che una esposizione di un quadro in una Mostra di Leonardo, con tanto di didascalia esplicativa che lo attribuisce a Leonardo, avrebbe (forse eh ) superato i vincoli di riservatezza almeno in punto paternità dell'opera. Ma questa esposizione alla Mostra non c'è stata.
    I libri "spariti" a quanto pare erano stati preparati senza fare i conti con l'oste: ma è possibile????
    E in ogni caso, è davvero possibile che ti affido un'opera per una analisi, che questa analisi venga effettuata nell'ambito di una procedura di prestito di un'opera, e che questa procedura non contenga GIA' tutte le condizioni e i patti cui è vincolata? Cioé, i francesi si sarebbero limitati a dire "vediamo per intanto se l'opera è buona".... salvo rinviare la negoziazione delle restanti condizioni a un momento successivo?
    Poi (a diniego ricevuto) avrebbero rimediato allo sbaglio di una pubblicazione? Capirai anche che - essendo a quanto pare il Salvator Mundi oggetto di diversi "interventi" (e a quanto pare addirittura usato sulla copertina del libro) sarebbe stato un bello smacco, per i francesi, vedersi ritirare l'opera....
    E ancora: dal canto loro i sauditi (il Governo saudita, a quanto pare) è parimenti vincolato a non divulgare la perizia del Louvre (essendosi svolta nell'ambito di trattative non andate a buon fine)? Non si sono dati una reciproca liberatoria? Non lo so , quel che è certo è che qualcuno la bufala la racconta.... A dar credito a questa versione, comunque, emergerebbero (dal mio punto di vista) elementi non poco inquietanti sullo svolgimento della trattativa di prestito, che a momenti manco a prestar un libro qualsiasi in biblioteca son così sprovveduti
    Per questo non mi pare verosimile.... Poi, boh

    Edit: certamente, volendo dare credito a questa versione, la maldestra (a dir poco) procedura di prestito si spiegherebbe dando per buona l'ipotesi che il Louvre abbia accettato di far svolgere verifiche di laboratorio a prescindere, dal buon fine delle restanti trattative (e magari a questo punto a pagamento, piuttosto che nel contesto di rapporti diplomatici per così dire "separati"). Circa poi la successiva richiesta di esposizione accanto alla Gioconda, più che all'oggettiva impossibilità di modificare un impianto antifurto, può darsi che il Governo francese non abbia ritenuto di dover accondiscendere a condizioni comunque contrarie alla ragionevolezza....

    In ogni caso, assai indicativo è anche il fatto che - attesa la ventilata ipotesi di un parere "positivo" - nessuno Stato, o Ente, abbia per così dire rilasciato la liberatoria per la divulgazione di quei dati per così dire "positivi", il che potrebbe altresì far supporre che vi sia stata ben più di una violazione alla procedura. Comunque sia, credo che tutto questo vada a discapito della "credibilità" - prima ancora che di una notizia - di un quadro.
    Ultima modifica di techne; 16-04-21 alle 07:27

  6. #366
    L'avatar di mmt
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    6,876
    Mentioned
    315 Post(s)
    Quoted
    3213 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    dunque, è rimasto solo Biagio.
    Se io fossi il proprietario della Gioconda non la esporrei mai di fianco al Salvator Mundi battuto in asta.

  7. #367
    L'avatar di techne
    Data Registrazione
    May 2018
    Messaggi
    2,020
    Mentioned
    92 Post(s)
    Quoted
    702 Post(s)
    Potenza rep
    32925867
    L'incappucciato "Jacques" (che non credo "inviso" al Governo francese ) vs un libro fantasma del quale pare siano giunte copie altrettanto "fantasma" a taluni soggetti, ivi compreso il NY Times

    In tutto questo gli Arabi ben si guardano, AL MOMENTO , dal fare dichiarazioni

  8. #368
    L'avatar di mmt
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    6,876
    Mentioned
    315 Post(s)
    Quoted
    3213 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    molto interessante:
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Leonardo da Vinci all'asta. RECORD IN ARRIVO!-img_20210424_132306.jpg  

Accedi