Mimmo Paladino - Pagina 3
Per la cannabis è buio pesto in Borsa, ma con Bernie Sanders (o la Warren) potrebbe riaccendersi
E? una delle industrie in più rapida crescita al mondo, ma dopo il boom è arrivata la doccia fredda. Parliamo del mercato della cannabis terapeutica e dei prodotti al cannabidiolo …
Bazooka XXL della Bce contro il virus, ecco quali carte può giocare la Lagarde
Tutto tace all’Eurotower, ma gli ultimi sviluppi sul fronte coronavirus costringeranno la Bce a fare la sua mossa. La diffusione del virus anche in Europa, con epicentro l’Italia, rende molto …
Enel ed Eni zavorrano Piazza Affari, maglia nera di giornata è però Banco BPM
Piazza Affari non si riprende dal colpo da ko della vigilia con i colossi Enel ed Eni che con i loro cali contribuiscono all’ennesima giornata no del listino milanese. Dopo …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #21

    Data Registrazione
    Feb 2012
    Messaggi
    85
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    3 Post(s)
    Potenza rep
    5842423
    ridurre il lavoro di un grande artista in soli tre o quatto anni mi sembra davvero eccessivo. Più che l'epoca io guardo alla qualità del lavoro ,nel caso di Paladino è più che mai importante questo io credo. Ha fatto dai grandi capolavori e anche tante emerite schifezze......

  2. #22

    Data Registrazione
    May 2016
    Messaggi
    417
    Mentioned
    7 Post(s)
    Quoted
    223 Post(s)
    Potenza rep
    31906045
    Citazione Originariamente Scritto da artebrixia Visualizza Messaggio
    Nel 1993 un importante industriale commissiona a Paladino un'opera partendo da una Fiat 500, l'artista esegue. Da allora non ha più saputo nulla dell'auto fino a quando, qualche giorno fa, la fondazione BresciaMusei la rintraccia e porta a Brescia.
    Dopo 24 anni, grazie alla disponibilità del proprietario, auto e artista si sono nuovamente incontrati.
    Mimmo Paladino, a bordo dell'opera d'arte, ha fatto il suo ingresso in piazza Vittoria gremita di persone e resa unica dalla presenza delle auto storiche.
    (qui siamo nel periodo Mille Miglia, eh)

    Giovedì, al termine della punzonatura, l'auto troverà posto al Museo con le altre opere della mostra Ouverture visitabile fino al 7 gennaio 2018
    ma nella prima foto....il negozietto in alto a sinistra...che nome ha??? pubblicità occulta del nostro moderatore??

  3. #23
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    28,664
    Mentioned
    165 Post(s)
    Quoted
    6148 Post(s)
    Potenza rep
    42949683

  4. #24

    Data Registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    1,607
    Mentioned
    23 Post(s)
    Quoted
    700 Post(s)
    Potenza rep
    23091366
    Un Maestro. Bravo Brixia.

  5. #25

    Data Registrazione
    Feb 2019
    Messaggi
    8
    Mentioned
    3 Post(s)
    Quoted
    9 Post(s)
    Potenza rep
    0

    Transavaguardia

    Rivolgo questo post a tutti gli appassionati che come me seguono il forum.

    Mi piacerebbe capire come mai nel forum si parli poco di Transavanguardia, specialmente di Paladino e Cucchi che personalmente trovo due super artisti (perlomeno a me piacciono molto, soprattutto il secondo).
    Vorrei la vostra opinione in merito, anche alla luce di un andamento altalenante del mercato per capire se ad oggi li trovate un buon investimento o ritenete che tutta la corrente possa andare nel dimenticatoio.


    Grazie

  6. #26

    Data Registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    1,607
    Mentioned
    23 Post(s)
    Quoted
    700 Post(s)
    Potenza rep
    23091366
    Faccio la parte del Mod.
    Ciao Enrico T, passa prima nella sezione dove ti fai conoscere meglio.
    Grazie

  7. #27
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    28,664
    Mentioned
    165 Post(s)
    Quoted
    6148 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    Citazione Originariamente Scritto da EnricoT™ Visualizza Messaggio
    Rivolgo questo post a tutti gli appassionati che come me seguono il forum.

    Mi piacerebbe capire come mai nel forum si parli poco di Transavanguardia, specialmente di Paladino e Cucchi che personalmente trovo due super artisti (perlomeno a me piacciono molto, soprattutto il secondo).
    Vorrei la vostra opinione in merito, anche alla luce di un andamento altalenante del mercato per capire se ad oggi li trovate un buon investimento o ritenete che tutta la corrente possa andare nel dimenticatoio.


    Grazie
    Citazione Originariamente Scritto da Cento Arte Visualizza Messaggio
    Faccio la parte del Mod.
    Ciao Enrico T, passa prima nella sezione dove ti fai conoscere meglio.
    Grazie
    Grazie Cento arte, vedo che è passato di là.

    Ciao Enrico, vedrai che arriverà tony77 a risponderti!

  8. #28
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    28,664
    Mentioned
    165 Post(s)
    Quoted
    6148 Post(s)
    Potenza rep
    42949683
    ciao Enrico,

    intanto che tony77 intervenga
    da parte mia ritengo che Cucchi sia ad un livello decisamente superiore agli altri della transavanguardia (movimento che a me non ha mai entusiasmato, ma appunto salvo dal gruppo di ABO appunto solo Cucchi)

    Detto ciò "pare che" dopo un lungo periodo di sonno il mercato stia riprendendo in mano questi pittori.
    ... con la speranza che il sonno della ragione NON generi mostri, parafrasando Goya ...

    scherzo ovviamente e cedo la parola a chi ama il genere.
    Buona serata.

  9. #29
    L'avatar di Antipole
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Messaggi
    4,592
    Mentioned
    136 Post(s)
    Quoted
    949 Post(s)
    Potenza rep
    42949674
    Se il sonno genera mostri...
    il suono valorizza sculture...
    Ciao!!

    Sono venti i Testimoni in pietra collocati sulla piazza dell’Auditorium di Ravello.
    Il connubio artistico e paesaggistico che si crea fra le imponenti sculture di Mimmo Paladino e la costruzione architettonica progettato dall’archistar brasiliana Oscar Niemeyer stravolge la normale prospettiva di questo luogo tra i più suggestivi al mondo.

    Le opere di Paladino, che sono tutte un equilibrio fra segni, simboli e misteri, denotano da sempre un forte legame con la musica e più in generale con l’armonia vissuta come elemento geometrico.

    Si viene in tal modo sollecitati da richiami e rimandi al mondo dell’opera lirica e della musica, vivendo il connubio fra scultura e paesaggio.

    Una sorta di itinerario nella melodia che in Paladino diviene slancio simbolico e forma pura.

    Mimmo Paladino-mimmo-paladino-auditorium-oscar-niemeyer-ravello-foto-pino-izzo-3.jpg

    Mimmo Paladino-1375187241-720x0-c-default.jpg
    Ultima modifica di Antipole; 17-12-19 alle 07:18

  10. #30
    L'avatar di Biagio.tv
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    8,118
    Mentioned
    119 Post(s)
    Quoted
    3514 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da EnricoT™ Visualizza Messaggio
    Rivolgo questo post a tutti gli appassionati che come me seguono il forum.

    Mi piacerebbe capire come mai nel forum si parli poco di Transavanguardia, specialmente di Paladino e Cucchi che personalmente trovo due super artisti (perlomeno a me piacciono molto, soprattutto il secondo).
    Vorrei la vostra opinione in merito, anche alla luce di un andamento altalenante del mercato per capire se ad oggi li trovate un buon investimento o ritenete che tutta la corrente possa andare nel dimenticatoio.


    Grazie
    Ciao Enrico,
    ho vissuto gli anni del "boom" della Transavanguardia e li ricordo molto bene. Mostre pubbliche, esposizioni in gallerie, presenze abbondanti nelle fiere, mercato ai massimi. Insomma, per oltre un ventennio l'hanno fatta da padroni.
    Poi piano piano dalla seconda metà degli anni '90 ha iniziato a riprendere piede l'Arte Povera che a partire poi dai primi anni 2000 ha iniziato a re-imporsi sulla scena nazionale ed internazionale.

    Si potrebbe dire che la stessa Arte Povera fu in qualche modo "uccisa" proprio dal ritorno alla pittura della Transavanguardia dal 1979-80. Lì cambiò tutto. Immaginiamo artisti abituati a usare materiali poveri e minimali (metalli, pietre, cementi, addirittura animali) e improvvisamente il loro linguaggio viene soppiantato dalla pittura, dall'olio su tela, dal colore e dalle forme dei Cinque della Transavanguardia (e non solo: aggiungiamo Anacronismo, Nuovi Nuovi, Scuola Romana...)

    Dopo 20 anni dal 1980 è stata la volta dell'Arte Povera di prendersi la rivincita, che ancora perdura.

    La riscoperta di questo fondamentale gruppo di artisti ha rimescolato le carte e indubbiamente dal punto di vista storico-artistico, la sedimentazione del tempo ha fatto emergere con chiarezza che l'Arte Povera sia stato un momento artistico di importanza assoluta.

    La Transavanguardia nel frattempo ebbe il suo "colpo di grazia" con la crisi Lehman e dal 2008 si assiste ad un calo delle quotazioni, che tutt'ora perdura.

    Anche io come Ale ritengo Cucchi l'esponente di maggiore interesse, pur essendo Clemente quello ancora oggi trattato ai livelli più alti (e personalmente la sua evoluzione mi ha piuttosto deluso).
    Paladino ha avuto dei momenti più e meno buoni. Naturalmente gli anni '80 sono stati il suo periodo migliore e dal punto di vista pittorico nel tempo non riesco a vedere evoluzioni significative. A parte alcune opere del periodo d'oro che ritengo davvero magnifiche, probabilmente è addirittura più interessante come scultore.
    De Maria ha toccato delle punte di lirismo e inventiva astratta notevoli sempre entro gli anni '80 inizi '90, da lì in avanti mi pare di non vedere passi in avanti.
    Idem Chia: alcune opere super negli anni '80 e poi ...

    Sicuramente questi artisti verranno a un certo punto recuperati dal mercato, perchè hanno dato un contributo importante a un periodo dell'arte italiana e internazionale, e obiettivamente oggi come oggi si possono comperare a prezzi "bassi" rispetto a un tempo.
    Quindi personalmente non direi che possa andare nel dimenticatoio, certamente il suo peso storico-artistico ce l'ha, e tornerà ad avere la sua luce. Non è detto che questa luce si sparga contemporaneamente su tutti e cinque.

    Ricordati che una regola sempre valida è quella di comperare principalmente ciò che a ognuno di noi piace, cercando magari di pagare il giusto. Le potenzialità di investimento in questo settore sono sempre di difficile interpretazione.

    Oggi il "gusto medio dominante" fa si che si compri poca "pittura" quindi i prezzi sono scesi e possono essere interessanti per chi ama questo tipo di linguaggio molto ricco, carico, e forte.

    Come ho scritto, penso che a un certo punto i riflettori torneranno e anche il mercato ripartirà, ma a queste cose bisogna fare attenzione e cercare di interpretare bene, perchè le quotazioni possono tornarare anche a scendere.

    Per come la vedo io, se un artista piace e oggi lo si compra bene, l'investimento va guardato esattamente per questo: potersi mettere in collezione qualcosa di un artista che si ama pagandolo il "giusto".
    Che questo "giusto" sia meno di ieri è un dato di fatto, che poi possa un domani essere più o meno di oggi, questo è impossibile dirlo.

    PS. visto che pappardella?

Accedi