La bolla del mercato dell'arte prossima allo scoppio - Pagina 40
Titoli FAANG e i tanti rischi non riflessi nei prezzi, solo uno è ‘invincibile’ nel lungo periodo
Amazon questa settimana è entrata nel gotha dei titoli da 1,5 trilioni di dollari e non si è fermata con il balzo ieri fino a 1,6 trilioni, tallonando Apple (1,66 …
Programma Biden incombe su Wall Street, rischio listini giù fino a -20%. Gli scenari con lui alla Casa Bianca
Entra nel vivo la campagna elettorale per le presidenziali 2020 negli Stati Uniti con l?annuncio da parte del candidato democratico, l’ex vicepresidente Joe Biden, delle misure da adottare per far …
BTP Futura troppo avaro e complesso per essere amato dagli italiani bramosi di rendimenti. I motivi del mancato boom del bond anti-MES
Gli italiani non hanno fatto la fila per accaparrarsi il nuovo BTP Futura, destinato ai soli risparmiatori retail e che sarà interamente destinato a finanziare misure quali il rafforzamento del …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #391
    L'avatar di gabriban
    Data Registrazione
    May 2011
    Messaggi
    1,233
    Mentioned
    43 Post(s)
    Quoted
    370 Post(s)
    Potenza rep
    38332284
    Citazione Originariamente Scritto da Klee Visualizza Messaggio
    Probabile ... ma credo che saranno molte , molte di più quelle che venderanno un quadro per lasciare un po' di soldi al figlio . Prima che questi lo debba davvero svendere tra due o tre anni . In ogni caso mi sembrano due scenari , il tuo e io mio , per niente buoni ... 😉
    Io sono pessimista sul mercato dell’arte da tempo, ma ogni volta sono stato smentito.

    Temo che fino a quando ci sarà la finanza, il mercato dell’arte, non trasparente, piramidale, non cambiera’.

    Marione ha fatto una bella analisi.

    Poi ci sono i gusti di chi ha i soldi.

    Basta vedere i prezzi di alcuni vini francesi per comprendere cosa sta succedendo.

    E’ gente che lavora molto e guadagna molto ed ha poco tempo per scegliere e per loro conta lo status symbol.

    In Europa abbiamo la cultura loro hanno i soldi e se vogliono il tartufo bianco sulla pizza lo mettono 😀

  2. #392
    L'avatar di mmt
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    6,075
    Mentioned
    278 Post(s)
    Quoted
    2805 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Bruno ti racconto questo episodio.

    Io sono juventino, mia moglie interista.
    Mio suocero era interista, mia suocera era interista, mio padre è interista.
    Moglie, suoceri e mio padre hanno sempre regalato a mio figlio nell'ordine: la maglia dell'inter, la sciarpa dell'inter, i poster dell'inter, biglietti per andare a vedere l'inter a San Siro in tribuna d'onore, dvd con i più bei goal dell'inter.
    Un giorno mia moglie mi dice "Ma non ti spiace che tuo figlio non sia della Juve?".
    Mia risposta "Non ti preoccupare, credi che lui sia interista?" Aveva 9 anni era il 2010.
    L'Inter vince Campionato, Coppa Italia e Champions League.
    Mio figlio dice alla mamma "Guarda che io sono Juventino, a me l'Inter non piace"
    Mia moglie non gli ha parlato per 2 giorni.

  3. #393
    L'avatar di Brunobruno
    Data Registrazione
    May 2014
    Messaggi
    1,672
    Mentioned
    56 Post(s)
    Quoted
    338 Post(s)
    Potenza rep
    42949679

  4. #394

    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    2,592
    Mentioned
    103 Post(s)
    Quoted
    1108 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Io semplicemente spero che spariscano tutti quei ciarlatani che promettono investimenti facili in opere che non lo saranno MAI!!!!! Poi spero che molti verificando che le opere che hanno in casa, oltre a valere molto ma molto meno sono invendibili, smettano di credere a tutte le storie che gli vengono raccontate e di avere fiducia per partito preso.

  5. #395
    L'avatar di Brunobruno
    Data Registrazione
    May 2014
    Messaggi
    1,672
    Mentioned
    56 Post(s)
    Quoted
    338 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da mmt Visualizza Messaggio
    dipende, ognuno si merita il figlio che ha.
    Vedi Bruno noi siamo di passaggio, le opere d'arte rimangono.
    I soldi non sono il fine, ma sono il mezzo.
    Per quanto riguarda i figli,non credo che se ad un figlio non interessi l'arte sia peggio di un altro.
    Su quello che pensi tu riguardo ai soldi che sono un mezzo,posso condividerlo,anzi,ma sai riguardo ai giovani o figli mi fermerei,credo abbiano tutt'altro per la testa,pur restando bravi ragazzi.

  6. #396

    Data Registrazione
    Aug 2015
    Messaggi
    1,189
    Mentioned
    21 Post(s)
    Quoted
    503 Post(s)
    Potenza rep
    42949677
    Citazione Originariamente Scritto da Biagio.tv Visualizza Messaggio
    Ho potuto bollinare l'amico @marione, ma mi spiace non avere potuto fare lo stesso per @Cris che per qualche motivo ha la funzione disabilitata. Lo bollino virtualmente qui!

    Vorrei aggiungere qualche elemento:
    - la botta sanitaria ed economica del Covid con relativo lockdown si è inserita in una situazione che in Italia era già in recessione e anche in altri Paesi oltre che in presenza di una bolla dei mercati finanziari che da tempo si diceva sarebbe scoppiata. In pratica il Covid è stato il "Cigno Nero" che ha innescato lo scoppio, ma ha anche aggiunto il suo pesante carico ad una situazione già logorata.

    - come scritto anche da Marione e Cris, sicuramente questo scenario porterà a ridisegnare il panorama del sistema del mercato dell'arte. Dal punto di vista delle quotazioni in diversi abbiamo ipotizzato una fase di contrazioni di quantità di vendite e di valori anche per gli artisti storicizzati. Ma in molti pensiamo possa essere una fase a cui poi seguirà una risalita.

    Evidentemente il settore che soffrirà di più sarà quello degli artisti "storicizzati ma non particolarmente rilevanti" e soprattutto degli "emergenti". Entrambe queste categorie, e in particolar modo la seconda, vivono molto di visibilità, comunicazione e marketing e in tempi di magra da un lato non ci sono molti soldi a supporto di questi meccanismi, dall'altro i collezionisti ci penseranno due volte a spendere migliaia di euro su artisti giovani.
    Quindi è probabile che in questo caso i listini vengano ritoccati a ribasso e onestamente non ci vedrei nulla di male, anzi, magari si tornerebbe ad un mercato più proporzionato (tanti "giovani" erano davvero eccessivamente costosi...).

    Temo che le gallerie che trattano un mercato secondario di opere "marginali" o un mercato primario di artisti emergenti, saranno quelle messe più a dura prova, e non è detto che in questa fase tutte riescano a farcela, del resto purtroppo è quello che rischia di accadere a tante piccole attività.

    Quello che mi auguro è che invece in un auspicabile scenario di ricrescita futura, in molti possano tornare a lavorare e a riaprire.



    Purtroppo non ho potuto bollinare né Marione e né Cris! Lo faccio anch'io qui virtualmente per entrambi
    Citazione Originariamente Scritto da mmt Visualizza Messaggio
    dipende, ognuno si merita il figlio che ha.
    Vedi Bruno noi siamo di passaggio, le opere d'arte rimangono.
    I soldi non sono il fine, ma sono il mezzo.
    Questa è davvero una bellissima frase!

    Citazione Originariamente Scritto da Marione_ Visualizza Messaggio
    allora chi vuole un Vedova potrebbe contattare De Carlo: io ne avevo visto uno eccezionale ad Artefiera qualche anno fa mi pare chiedesse sui 400K

    se gli si offre 100 tutti maledetti e subito forse lo vende...provate...

    non ho visto l'articolo ma sono tutti soloni che alle fiere si atteggiavano più di un cardiochirurgo di fama internazionale, hanno per anni venduto opere al doppio degli altri e ora dicono che si ridimensionerà sperando che spariscano i piccoli galleristi e gli improvvisati e che qualche collezionista svenda a loro le opere, per rimanere player ancora più dominanti e influenti e mantenere i loro introiti

    Sono stufo dei soloni che fanno previsioni regolarmente sballate...solo per avere una platea e autoaccreditarsi...con il solito taglio snob, tanto quando si dice si ridimensionerà è sempre riferito agli altri...non a loro!

    vediamo se i loro magazzini li svendono...si ridimensionerà il numero delle transazioni...e cercheranno di approfittare di chi è costretto a vendere in fretta...come del resto succederà es per le case...

    e se invece davvero si ridimensiona pesantemente cosa diranno ai loro clienti a cui hanno sempre detto che comprare le opere da loro era un valore aggiunto giustificando così prezzi a volte sforzati?? per coerenza dovrebbero cambiare mestiere

    e se i galleristi di grido guadagnassero un po' meno sarebbe così grave? forse potrebbero ridurre i loro ampi margini...


    ragazzi ma come si fa a ragionare così di pancia...

    ma se le opere d'arte che sono tangibili e un "bene rifugio" creeranno problemi cosa dovrebbe succedere con le azioni strapompate???

    e come mai la borsa di NW non si decide a stabilire i valori che dovrebbe stabilire se siamo davvero alla fine del mondo..??

    dovrebbe stornare di almeno un 50%.....

    chi comprerà le Tesla se tutti moriranno di fame... a parte Amazon e qualche società che ci guadagna con questa crisi il grosso dovrebbe CROLLARE

    e le banche come faranno a gestire gli npl? banche gigantesche es. tedesche infarcite di spazzatura...anzichè un bel quadro di un artista VERO (non inventato) meglio le azioni di quelle? io preferisco avere in parete un'opera che mi piace anche se vale un po' meno che perdere denaro con le azioni di qualche affarista...

    è tutto pompato, gonfiato semplicemente perchè nel mondo girano una marea di denari ...ed è per quello che si dovrebbe avere il coraggio di mantenere la calma..e iniziare ad eliminare paradisi fiscali e regole per cui produco qui vendo li e pago le tasse la'

    il problema nopn è il prezzo dei quadri, è che ci sono nel mondo diseguaglianze crescenti e stavolta sono toccati anche i "ricchi" popoli sviluppati e quindi si urla e strepita, ma in certe parti del mondo ogni 2 anni c'è un problema dello stesso ordine di grandezza del coronavirus: malattie, guerre, carestie, ecc...dai cambiamenti climatici e dall'inquinamnento derivano e deriveranno problemi di almeno 2 ordini di grandezza maggiori (anche in termini di morti) ma non frega a nessuno perchè importante è mantenere lo stile e il tenore di vita : è questo che fa paura del coronavirus: che mette in dubbio lo stile e il tenore di vita dei popoli ricchi...chi vive sotto le bombe o dove si muore di malaria non credo sia particolarmente atterrito dal coronavirus...e di certo non si lascia andare in frasi del tipo:" è peggio della seconda guerra mondiale"...vallo a dire a chi era al fronte in trincea...noi ci lamentiamo perchè sono chiusi i ristoranti....



    comunque se tutto va a rotoli i lingotti d'oro e i quadri sono una delle cose migliori da avere...oltre al cash...

    chiaro, se hai 50 Faccincani no...
    Complimenti @Marione_, quoto anch'io questo bellissimo post!

    Un caro saluto

  7. #397
    L'avatar di artepassion
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    4,507
    Mentioned
    81 Post(s)
    Quoted
    1015 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    A mio parere questo è il momento giusto per comprare bene( nomi importanti di respiro internazionale più o meno costosi) per chi se lo può permettere.
    Poi tutto ripartirà in quanto il collezionismo di arte, essendo elitario se ci si concentra su nomi importanti e di vero respiro internazionale anche se non arrivati come prezzo, avrà la forza di far girare moneta come prima e più di prima.
    Il lusso non si fermerà, sarà tutto il resto a soffrire .
    I ricchi non saranno neanche scalfiti da 10/12 mesi di covid 19.
    Di questo ne sono convinto al 100%
    Ultima modifica di artepassion; 17-04-20 alle 15:44

  8. #398
    L'avatar di artepassion
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    4,507
    Mentioned
    81 Post(s)
    Quoted
    1015 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Qui in Italia chi colleziona o collezionava il nulla (artisti italiani pompati senza i fondamentali internazionali e comprati a qualche migliaia di euro nell'illusione di chissà quale rivalutazione) ovviamente si troverà in grande difficoltà dal punto di vista di valutazione/rivalutazione di queste opere a parte la soddisfazione personale di vedere a parete qualcosa di soggettivamente piacevole, in quanto la fascia media che si fiondava su questo tipo di opere sarà decimata e con ogni buona probabilità non avrà più la forza di sostenere questo mercato. A chi ha i quattrini, specialmente all'estero, di questi Artisti italiani non frega un accidente nonostante tutte le chiacchiere che ho letto qui sul forum e che si sono sentite anche in qualche televendita e fiera riguardo coloro i quali rientrano in quest'ambito , con buona pace anche per quegli Artisti che avevano alle spalle pure una galleria estera utilizzata da commercianti nostrani come specchietto per le allodole da sbandierare ai 4 venti per dire " siiiioriiii questo Artista è rappresentato anche all'estero da una galleria prestigiosa degli Stati Uniti o di vattela a pesca ed è stato acquisito anche da un museo importante........ oppure è stato acquisito in una prestigiosa collezione !!!!! per tale ragione è da comprare...........crescerà !!!!
    Favole....
    Ultima modifica di artepassion; 17-04-20 alle 18:00

  9. #399
    L'avatar di Cris70
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    4,232
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    19 Post(s)
    Quoted
    471 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da artepassion Visualizza Messaggio
    A mio parere questo è il momento giusto per comprare bene per chi se lo può permettere.
    Poi tutto ripartirà in quanto il collezionismo di arte, essendo elitario se ci si concentra su nomi importanti e di vero respiro internazionale anche se non arrivati come prezzo, avrà la forza di far girare moneta come prima e più di prima.
    Il lusso non si fermerà, sarà tutto il resto a soffrire .
    I ricchi non saranno neanche scalfiti da 10/12 mesi di covid 19.
    Di questo ne sono convinto al 100%
    Concordo in pieno e aggiungo che i ricchi, e stiamo parlando di coloro che hanno giacenze minime (cash) da 6 zeri a salire, non certo di quelli che per il fisco italiano sono ricchi perché hanno la seconda casa ereditata, ti posso garantire che saranno ancora più ricchi alla fine di questo marasma che non li sta toccando minimamente.
    Non è una mia idea è quello che realmente sta già accadendo.

    Morale della favola: quando raggiungi un certo status, e sono contento x loro, l'unica cosa che ti può veramente cambiare le cose è la mancanza di salute. Pandemie, guerre, crisi finanziarie, ecc... son tutte cose che pagano gli altri e non certo loro.
    Non é una colpa, solo una (triste) presa d'atto.

  10. #400
    L'avatar di artepassion
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    4,507
    Mentioned
    81 Post(s)
    Quoted
    1015 Post(s)
    Potenza rep
    42949681
    Citazione Originariamente Scritto da Cris70 Visualizza Messaggio
    Concordo in pieno e aggiungo che i ricchi, e stiamo parlando di coloro che hanno giacenze minime (cash) da 6 zeri a salire, non certo di quelli che per il fisco italiano sono ricchi perché hanno la seconda casa ereditata, ti posso garantire che saranno ancora più ricchi alla fine di questo marasma che non li sta toccando minimamente.
    Non è una mia idea è quello che realmente sta già accadendo.

    Morale della favola: quando raggiungi un certo status, e sono contento x loro, l'unica cosa che ti può veramente cambiare le cose è la mancanza di salute. Pandemie, guerre, crisi finanziarie, ecc... son tutte cose che pagano gli altri e non certo loro.
    Non é una colpa, solo una (triste) presa d'atto.
    E' proprio così.

Accedi