Turi Simeti
Brexit, sì Westminster a emendamento Letwin fa saltare di nuovo tutto. Il caso delle lettere di Boris Johnson
E così il sì all’emendamento Letwin fa saltare di nuovo tutto: c’è chi parla di trappola parlamentare, di ennesimo tentativo di far deragliare la Brexit, di battaglia personale contro Boris …
Mercati titubanti nella prima settimana di trimestrali a Wall Street
Nell?ultima settimana i mercati azionati sono stati movimentati dagli ultimi sviluppi sulla questione commerciale Usa-Cina e dalla serie di dati macroeconomici deludenti giunti dalla Cina. In particolare, il Pil cinese …
BTP Italia tornerà a far breccia tra le famiglie? Emissione al via tra tante certezze e qualche incognita
Tutto pronto per il Btp Italia. Il collocamento della quindicesima emissione del titolo di stato indicizzato all?inflazione (FOI meno tabacchi) dedicato ai piccoli risparmiatori italiani avrà luogo dal 21 al …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1

    Data Registrazione
    May 2015
    Messaggi
    428
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    92 Post(s)
    Potenza rep
    8245156

    Turi Simeti

    Citazione Originariamente Scritto da gisaba Visualizza Messaggio
    corretto... la flessione e' dovuta essenzialmente ad una offerta abbondante che ha calmierato i prezzi. Non e' detto che l'artista non riparta, magari piu' gradualmente come risultati, in autunno/inverno. Per quanto riguarda Simeti, riagganciandomi a Loomax, credo che ormai e' un artista internazionale sotto tutti i punti di vista e come tale , nonostante non sia ne' Castellani, ne' Bonalumi, ne' Scheggi (soprattutto, direi, piu' che Bonalumi, almeno per quanto mi riguarda) , forse sarebbe il caso di rivedere un attimo le posizioni su questo artista.
    Un saluto,
    Sono d'accordo che sicuramente Simeti non é paragonabile a Amadio per prestigio internazionale e per storia...sicuramente si é fatto conoscere in Germania (ma anche oltreoceano) con molte mostre molto prima degli stessi Bonalumi e Castellani e in certi mercati e gallerie il suo nome é stato il primo associato all'estroflessione...personalmente credo che Simeti cresca ancora un po' nei prossimi anni per ovvie ragioni di condizioni personali dell'artista ma che alla lunga si assesterá su valori piú bassi di adesso. Puramente una mia opinione, a me Simeti piace, tra gli estroflessori forse é il piú elegante, ma la storia dell'arte é altro
    Comunque molto bello il Simeti che ti sei aggiudicato da Martini...visto dal vivo metteva quasi soggezione, peccato solo che non fosse bianco!

  2. #2
    L'avatar di -artpop-
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    8,906
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    354 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da Loomax Visualizza Messaggio
    Sono d'accordo che sicuramente Simeti non é paragonabile a Amadio per prestigio internazionale e per storia...sicuramente si é fatto conoscere in Germania (ma anche oltreoceano) con molte mostre molto prima degli stessi Bonalumi e Castellani e in certi mercati e gallerie il suo nome é stato il primo associato all'estroflessione...personalmente credo che Simeti cresca ancora un po' nei prossimi anni per ovvie ragioni di condizioni personali dell'artista ma che alla lunga si assesterá su valori piú bassi di adesso. Puramente una mia opinione, a me Simeti piace, tra gli estroflessori forse é il piú elegante, ma la storia dell'arte é altro
    Comunque molto bello il Simeti che ti sei aggiudicato da Martini...visto dal vivo metteva quasi soggezione, peccato solo che non fosse bianco!
    Simeti si è fatto conoscere oltreoceano prima di Castellani???

    In quale occasione?

    Probabilmente oggi ancora non si è capito che il successo dell'estroflessione è dovuta a Castellani e a tutti quei personaggi che contano veramente e che hanno fermamente creduto in lui (per esempio Prada)
    Ultima modifica di -artpop-; 22-06-15 alle 20:09

  3. #3
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    27,628
    Mentioned
    149 Post(s)
    Quoted
    5669 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da Loomax Visualizza Messaggio
    Sono d'accordo che sicuramente Simeti non é paragonabile a Amadio per prestigio internazionale e per storia...sicuramente si é fatto conoscere in Germania (ma anche oltreoceano) con molte mostre molto prima degli stessi Bonalumi e Castellani e in certi mercati e gallerie il suo nome é stato il primo associato all'estroflessione...personalmente credo che Simeti cresca ancora un po' nei prossimi anni per ovvie ragioni di condizioni personali dell'artista ma che alla lunga si assesterá su valori piú bassi di adesso. Puramente una mia opinione, a me Simeti piace, tra gli estroflessori forse é il piú elegante, ma la storia dell'arte é altro
    Comunque molto bello il Simeti che ti sei aggiudicato da Martini...visto dal vivo metteva quasi soggezione, peccato solo che non fosse bianco!
    Forse di Simeti non ho letto sufficienti libri.
    Fonte, per ciò che hai scritto, gentilmente?

  4. #4
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    27,628
    Mentioned
    149 Post(s)
    Quoted
    5669 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Dalla Sicilia
    qualcuno è stato più diretto di me

  5. #5
    L'avatar di -artpop-
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    8,906
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    354 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da artebrixia Visualizza Messaggio
    Dalla Sicilia
    qualcuno è stato più diretto di me
    E leggi anche cosa ho, giustamente , aggiunto.

  6. #6

    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    8,092
    Mentioned
    82 Post(s)
    Quoted
    2640 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Citazione Originariamente Scritto da Loomax Visualizza Messaggio
    Sono d'accordo che sicuramente Simeti non é paragonabile a Amadio per prestigio internazionale e per storia...sicuramente si é fatto conoscere in Germania (ma anche oltreoceano) con molte mostre molto prima degli stessi Bonalumi e Castellani e in certi mercati e gallerie il suo nome é stato il primo associato all'estroflessione...personalmente credo che Simeti cresca ancora un po' nei prossimi anni per ovvie ragioni di condizioni personali dell'artista ma che alla lunga si assesterá su valori piú bassi di adesso. Puramente una mia opinione, a me Simeti piace, tra gli estroflessori forse é il piú elegante, ma la storia dell'arte é altro
    Comunque molto bello il Simeti che ti sei aggiudicato da Martini...visto dal vivo metteva quasi soggezione, peccato solo che non fosse bianco!
    Guarda che ti sbagli. E di parecchio.

    Non posso pretendere che tutti leggano quello che scrivo, ma ho già raccontato (non ricordo in quale thread, forse proprio quello di Simeti) di come l'allora completamente squattrinato Turi sia stato ospite in casa da Bonalumi per un anno intero tra il 1958 e il 1959. Vedendolo lavorare (allora Bonalumi stava sperimentando le prime estroflessioni guarda caso ovali ottenute mettendo della paglia a rigonfiare la tela, proprio come quella rossa del 1959 acquisita dal museo del Novecento a Milano) Turi si è inventato gli ovali di cartone applicati in serie regolari su tela (poi racconterà ufficialmente che l'ispirazione gli è venuta bruciando gli angoli di alcuni cartoncini rettangolari... vabbè dai). Successivamente gli ovali sono diventati di legno e applicati proprio sotto la tela ad estrofletterla. Poi Simeti è andato per qualche tempo a lavorare in Germania e i rapporti con Bonalumi si guastarono irrimediabilmente. Tutto qua.
    Queste cose me le avevano raccontate il buon Agostino e la Signora Giuliana, sua moglie.

  7. #7

    Data Registrazione
    Dec 2012
    Messaggi
    1,525
    Mentioned
    5 Post(s)
    Quoted
    159 Post(s)
    Potenza rep
    22467978
    Citazione Originariamente Scritto da accipicchia Visualizza Messaggio
    Guarda che ti sbagli. E di parecchio.

    Non posso pretendere che tutti leggano quello che scrivo, ma ho già raccontato (non ricordo in quale thread, forse proprio quello di Simeti) di come l'allora completamente squattrinato Turi sia stato ospite in casa da Bonalumi per un anno intero tra il 1958 e il 1959. Vedendolo lavorare (allora Bonalumi stava sperimentando le prime estroflessioni guarda caso ovali ottenute mettendo della paglia a rigonfiare la tela, proprio come quella rossa del 1959 acquisita dal museo del Novecento a Milano) Turi si è inventato gli ovali di cartone applicati in serie regolari su tela (poi racconterà ufficialmente che l'ispirazione gli è venuta bruciando gli angoli di alcuni cartoncini rettangolari... vabbè dai). Successivamente gli ovali sono diventati di legno e applicati proprio sotto la tela ad estrofletterla. Poi Simeti è andato per qualche tempo a lavorare in Germania e i rapporti con Bonalumi si guastarono irrimediabilmente. Tutto qua.
    Queste cose me le avevano raccontate il buon Agostino e la Signora Giuliana, sua moglie.
    Ahhhh...niente meno che gli ovali di cartone applicati in serie su tela....che genio assoluto!!!!! Roba da premio Nobel...

  8. #8

    Data Registrazione
    May 2015
    Messaggi
    428
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    92 Post(s)
    Potenza rep
    8245156
    Citazione Originariamente Scritto da accipicchia Visualizza Messaggio
    Guarda che ti sbagli. E di parecchio.

    Non posso pretendere che tutti leggano quello che scrivo, ma ho già raccontato (non ricordo in quale thread, forse proprio quello di Simeti) di come l'allora completamente squattrinato Turi sia stato ospite in casa da Bonalumi per un anno intero tra il 1958 e il 1959. Vedendolo lavorare (allora Bonalumi stava sperimentando le prime estroflessioni guarda caso ovali ottenute mettendo della paglia a rigonfiare la tela, proprio come quella rossa del 1959 acquisita dal museo del Novecento a Milano) Turi si è inventato gli ovali di cartone applicati in serie regolari su tela (poi racconterà ufficialmente che l'ispirazione gli è venuta bruciando gli angoli di alcuni cartoncini rettangolari... vabbè dai). Successivamente gli ovali sono diventati di legno e applicati proprio sotto la tela ad estrofletterla. Poi Simeti è andato per qualche tempo a lavorare in Germania e i rapporti con Bonalumi si guastarono irrimediabilmente. Tutto qua.
    Queste cose me le avevano raccontate il buon Agostino e la Signora Giuliana, sua moglie.
    Eh quindi? Mi sa che non hai letto tutto quello che ho scritto. É evidente che l'estroflessione cosí come intesa oggi é nata dal gruppo Azimuth (ergo Castellani e Bonalumi, su ispirazione di Manzoni e soprattutto Fontana, che é stato il primo a usare la tela come opera d'arte). Ho solo detto chr la prima mostra di Bonalumi in Germania é stata fatta nel 65 "weiss auf weiss" a Düsseldorf dove era presente anche Simeti, che aveva fatto la sua prima apparizione in Germania a Colonia 3 anni prima. Al tempo non c'era internet, e per conoscere gli artisti l'unico mezzo erano le mostre e di fatto Simeti é stato conosciuto in Germania tre anni prima, anche se l'estroflessione l'ha riprodotta seguendo le indicazione degli inventori....

  9. #9
    L'avatar di -artpop-
    Data Registrazione
    Apr 2014
    Messaggi
    8,906
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    354 Post(s)
    Potenza rep
    42949678
    Citazione Originariamente Scritto da Loomax Visualizza Messaggio
    Eh quindi? Mi sa che non hai letto tutto quello che ho scritto. É evidente che l'estroflessione cosí come intesa oggi é nata dal gruppo Azimuth (ergo Castellani e Bonalumi, su ispirazione di Manzoni e soprattutto Fontana, che é stato il primo a usare la tela come opera d'arte). Ho solo detto chr la prima mostra di Bonalumi in Germania é stata fatta nel 65 "weiss auf weiss" a Düsseldorf dove era presente anche Simeti, che aveva fatto la sua prima apparizione in Germania a Colonia 3 anni prima. Al tempo non c'era internet, e per conoscere gli artisti l'unico mezzo erano le mostre e di fatto Simeti é stato conosciuto in Germania tre anni prima, anche se l'estroflessione l'ha riprodotta seguendo le indicazione degli inventori....

    Eh no
    Tu hai scritto questo:

    Citazione Originariamente Scritto da Loomax Visualizza Messaggio
    Sono d'accordo che sicuramente Simeti non é paragonabile a Amadio per prestigio internazionale e per storia...sicuramente si é fatto conoscere in Germania (ma anche oltreoceano) con molte mostre molto prima degli stessi Bonalumi e Castellani e in certi mercati e gallerie il suo nome é stato il primo associato all'estroflessione...

    Non è assolutamente vero che Simeti si è fatto conoscere fuori dall'Italia prima di Castellani e Bonalumi e che il nome di Simeti è stato il primo ad essere associato all'estroflessione.
    Simeti. nei primi anni, non creava delle estroflessioni ma dei collage (fino al 1965-66).

    La prima apparizione di Bonalumi e Castellani, fuori dal contesto italiano, è avvenuta nel 1959 in Francia e Svizzera.

    1959
    - Kunstcentrum Evenster, Rotterdam (Personale di Bonalumi.
    - Galerie Kasper. Lausanne (Bonalumi, Castellani e Manzoni).

    1962
    -Galerie d'Aujourd'hui (Personale di Castellani)

    Qui non si tratta ne di chiacchiere e nemmeno di mercato.
    Questi sono dati storici inconfutabili e indiscutibili.

  10. #10

    Data Registrazione
    May 2015
    Messaggi
    428
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    92 Post(s)
    Potenza rep
    8245156
    Citazione Originariamente Scritto da artebrixia Visualizza Messaggio
    Forse di Simeti non ho letto sufficienti libri.
    Fonte, per ciò che hai scritto, gentilmente?
    Onestamente non sono un fan ne di Simeti ne di Bonalumi. Tuttavia é risaputo che Simeti, che parla fluentemente il tedesco e che dal 65 al 79 ha organizzato 15 personali nelle piú importanti gallerie in Germania, contro le 4 di Bonalumi, ha avuto un discreto successo in quest'area, sicuramente (almeno ai tempi) superiore a Bonalumi. Spendo in Germania metá dellamia vita, e basta parlare con qualsiasi gallerista per rendersene conto...nichts mehr zu sagen!

Accedi