Per gli amatori e collezionisti di grafica
BTP Futura di novembre scalda i motori, Tesoro pubblica scheda informativa con l’ABC sulla nuova emissione
Il Tesoro scalda i motori per la nuova emissione del BTP Futura, il titolo di Stato dedicato esclusivamente al risparmiatore retail. Il Ministero guidato da Roberto Gualtieri ha reso noto che …
Piazza Affari chiude una settimana da incubo: -7% in 5 sedute con lockdown che incombe. Alcune big del Ftse Mib tentano risalita da minimi
Ultima settimana di ottobre da dimentica per Piazza Affari. A poco è valso il moderato rimbalzo di oggi. La settimana si chiude con un saldo fortemente negativo di -7% per Piazza …
Piazza Affari reagisce a fine ottava, chiusura euforica per Saipem (+8%). Banco BPM guida rimbalzo banche
Finale di ottava con piccola risalita per Piazza Affari grazie anche alle indicazioni positive dal PIL del terzo trimestre. Stando alla stima preliminare diffusa dall’Istat, il PIL italiano ha mostrato …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di ginogost
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    16,479
    Mentioned
    46 Post(s)
    Quoted
    2088 Post(s)
    Potenza rep
    0

    Post Per gli amatori e collezionisti di grafica

    Apro un 3d di grafica tutto nuovo per essere sicuro che non venga frequentato da disturbatori e provocatori (ma anche perché il confronto con le opere uniche non serve).
    Al loro apparire, semplicemente si chiude. Non ho bisogno di far nomi, i maggiori interessati, uno più di tutti, sanno bene a chi mi riferisco.

    La prima notizia è che di Valadon ne esiste più uno. Avevo acquistato in Francia la lito qui sotto firmata Valadon per due soldi, e speravo si trattasse di Suzanne Valadon, madre di Utrillo e compagna e modella degli impressionisti.
    Invece si tratta di Jules Valadon, Parigi 1826-1900, neanche parente
    Debuttò al Salon nel 1857, premiato nel 1880. A suo tempo molto apprezzato.
    Presente in molti musei francesi, tra cui Lilla, Strasburgo, Versailles.
    Vabbè, comunque si tratta di una lito tecnicamente ottima (nonostante i riflessi ed il vetro si possono vedere, un po' fuori del disegno, anche i bordi rilevati della pietra) e di soggetto non sgradevole, databile verso la fine del secolo (1880 circa). Non trovandola in alcun modo in internet forse è da ritenersi relativamente rara.
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Per gli amatori e collezionisti di grafica-valadon.jpg  

  2. #2
    L'avatar di sanmicheli
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    2,531
    Mentioned
    2 Post(s)
    Quoted
    292 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    Citazione Originariamente Scritto da ginogost Visualizza Messaggio
    Apro un 3d di grafica tutto nuovo per essere sicuro che non venga frequentato da disturbatori e provocatori (ma anche perché il confronto con le opere uniche non serve).
    Al loro apparire, semplicemente si chiude. Non ho bisogno di far nomi, i maggiori interessati, uno più di tutti, sanno bene a chi mi riferisco.

    La prima notizia è che di Valadon ne esiste più uno. Avevo acquistato in Francia la lito qui sotto firmata Valadon per due soldi, e speravo si trattasse di Suzanne Valadon, madre di Utrillo e compagna e modella degli impressionisti.
    Invece si tratta di Jules Valadon, Parigi 1826-1900, neanche parente
    Vabbè, comunque si tratta di una lito tecnicamente ottima (nonostante i riflessi ed il vetro si possono vedere, un po' fuori del disegno, anche i bordi rilevati della pietra) e di soggetto non sgradevole, databile verso la fine del secolo (1880 circa). Non trovandola in alcun modo in internet forse è da ritenersi relativamente rara.
    Non sempre si riesce a fare il colpaccio però ci sei andato vicino, alla prossima occasione non fallirai.

    PS: questa Valadon madre di Utrillo era quella che gli metteva l'alcool nel biberon?

  3. #3
    L'avatar di ginogost
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    16,479
    Mentioned
    46 Post(s)
    Quoted
    2088 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da sanmicheli Visualizza Messaggio
    Non sempre si riesce a fare il colpaccio però ci sei andato vicino, alla prossima occasione non fallirai.

    PS: questa Valadon madre di Utrillo era quella che gli metteva l'alcool nel biberon?
    Ma, poverina, doveva posare a lungo per i pittori, poi c'era il dopo-posa , poi doveva dipingere lei ... ed era pure brava ... e anche il figlio divenne famoso ... insomma ... all'epoca non c'era il diazepan, e così abbiamo avuto (per chi piace) un Utrillo invece che un morto di sonno (o morto de-gas, )

  4. #4
    L'avatar di Cris70
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    4,453
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    26 Post(s)
    Quoted
    595 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Io ci sono

    Come ben sai colleziono opere uniche e grafica con la stessa passione
    e faccio fatica a comprendere (da sempre) questa dicotomia che ritengo nasca da un retaggio culturale che la Grafica era un sottoprodotto delle Opere Uniche.

    Per quanto un certo Andy Warhol l'abbia sdoganata già quarant'anni fa,siamo sempre alle solite e tutti vorrebbero la Cappella Sistina in casa.

    Il condizionale e' d'obbligo visto che poi la maggior parte degli stessi non distingue una lito da una serigrafia. Figurati se gli fai vedere un'acquaforte.

    Bravo Gino
    Quando non ne posso proprio più vengo anche io a rifugiarmi qui.

    Sempre con permesso ...... visto le Vs e in particolare Tue competenze in materia.

  5. #5
    L'avatar di Ziigmund84
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    1,612
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    113 Post(s)
    Potenza rep
    36178121
    Bentornato gino!
    Obv presente nel thread

  6. #6

    Data Registrazione
    Jan 2014
    Messaggi
    3,829
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    3 Post(s)
    Potenza rep
    0
    anche io colleziono anche grafica, anche se preferisco chiamarli multipli!
    Penso come detto giustamente che la grafica da warhol in poi si sia ampiamente affrancata dell'opera unica.

  7. #7
    L'avatar di andiuorol
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Messaggi
    1,344
    Mentioned
    24 Post(s)
    Quoted
    304 Post(s)
    Potenza rep
    42949679
    Entro con gioia ed in punta di piedi pure io...

  8. #8
    L'avatar di ginogost
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    16,479
    Mentioned
    46 Post(s)
    Quoted
    2088 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Allora vi interrogo

    Dunque
    Persino nelle case d'asta si fa confusione tra serigrafia e litografia, e le definizioni sono troppo spesso date a casaccio. Occorrerebbe saper distinguere tra le due, cosa che in 9 casi su dieci è assai semplice.

    Ricordo che nella serigrafia il colore è fatto passare attraverso uno schermo in tela sottile, preparato in modo tale da lasciar passare l'inchiostro qui sì e qui no.
    Serigrafia - Wikipedia

    Nella litografia si disegna su pietra speciale, oggi piuttosto zinco preparato (si pensi che l'Italia si svenò per importare pietre litografiche dall'estero, e quando queste furono scoperte anche in Italia, contemporaneamente si scoperse pure come farne a meno ). Il disegno si fissa sulla lastra chimicamente in modo da trattenere poi l'inchiostro, mentre il resto della lastra non lo trattiene e in stampa viene bianco. Litografia - Wikipedia ma soprattutto leggetevi Questa, che è assai utile
    Oggi, comunque, la litografia è un offset (rullo di gomma di riporto)

    Questa la teoria. Ma in pratica, in soldoni, al mercatino , come distinguere i due tipi di lavoro una volta realizzati? e meglio ancora: perché in quel 10% dei casi possono sorgere dubbi?

    En passant, sarebbe da riflettere sul perché una serigrafia "valga" tendenzialmente meno di una litografia.

  9. #9
    L'avatar di Cris70
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    4,453
    Blog Entries
    1
    Mentioned
    26 Post(s)
    Quoted
    595 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da ginogost Visualizza Messaggio
    Allora vi interrogo

    Dunque
    Persino nelle case d'asta si fa confusione tra serigrafia e litografia, e le definizioni sono troppo spesso date a casaccio. Occorrerebbe saper distinguere tra le due, cosa che in 9 casi su dieci è assai semplice.

    Ricordo che nella serigrafia il colore è fatto passare attraverso uno schermo in tela sottile, preparato in modo tale da lasciar passare l'inchiostro qui sì e qui no.
    Serigrafia - Wikipedia

    Nella litografia si disegna su pietra speciale, oggi piuttosto zinco preparato (si pensi che l'Italia si svenò per importare pietre litografiche dall'estero, e quando queste furono scoperte anche in Italia, contemporaneamente si scoperse pure come farne a meno ). Il disegno si fissa sulla lastra chimicamente in modo da trattenere poi l'inchiostro, mentre il resto della lastra non lo trattiene e in stampa viene bianco. Litografia - Wikipedia ma soprattutto leggetevi Questa, che è assai utile
    Oggi, comunque, la litografia è un offset (rullo di gomma di riporto)

    Questa la teoria. Ma in pratica, in soldoni, al mercatino , come distinguere i due tipi di lavoro una volta realizzati? e meglio ancora: perché in quel 10% dei casi possono sorgere dubbi?

    En passant, sarebbe da riflettere sul perché una serigrafia "valga" tendenzialmente meno di una litografia.
    Con una lente di ingrandimento da taschino!
    La serigrafia fara' emergere una superficie non continua del colore fino a volte a distinguere i grani di colore.

  10. #10
    L'avatar di ginogost
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    16,479
    Mentioned
    46 Post(s)
    Quoted
    2088 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da Cris70 Visualizza Messaggio
    Con una lente di ingrandimento da taschino!
    La serigrafia fara' emergere una superficie non continua del colore fino a volte a distinguere i grani di colore.

    Sicuro?
    Perché, nella maggior parte dei casi basta guardare ad occhio nudo.
    Inoltre, non è proprio descritto bene che cosa devo cercare con questa penedetta lente.

    ______________________________________

    Anche le formiche, restando immobili, s'informicolano

Accedi