Giulio Paolini - Pagina 30
Schianto del Dogecoin durante il SNL, ecco cosa ha detto Musk sulla cripto meme
Dopo aver toccato picchi record nell’attesa dell’apparizione di Elon Musk al Saturday Night Live (SNL), la celebre cripto meme è precipitata repentinamente nel corso del programma comico andato in onda …
Dogecoin senza freni, stasera il SNL. Elon Musk prima invita alla cautela, poi nuovo tweet con Shiba Inu scatena i cripto trader
E’ a dir poco frenetica l’attesa tra i trader di Dogecoin in vista dell’apparizione di stasera di Elon Musk al “Saturday Night Live”. Il numero uno di Tesla non ha …
La crisi dei chip tocca tutti, semiconduttori nuovo petrolio? Prospettive del settore e società più interessanti
La carenza globale di chip durerà un altro paio di anni secondo il CEO di Intel Pat Gelsinger che nel corso di un’intervista al Wall Street Journal ha previsto un …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #291
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    31,630
    Mentioned
    198 Post(s)
    Quoted
    7624 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    qualche spunto :

    http://www.fondazionepaolini.it/it/f...teo_1_1971.pdf

    poi la sesta pagina di questa autorevole pubblicazione :

    http://www.artslab.com/data/img/pdf/007_60-67.pdf

  2. #292
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    31,630
    Mentioned
    198 Post(s)
    Quoted
    7624 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    ... peraltro
    In occasione dei trecento anni dalla nascita di Johann Joachim Winckelmann (Sten-dal, 1717 – Trieste, 1768) il Neues Museum di Weimar dedicò un’ampia mostra a uno dei fondatori dell’archeologia e della storiografia artistica moderna.

    Era una mostra dal 7 aprile al 2 luglio 2017

    La mostra si concluse con l’opera d’arte contemporanea di Giulio Paolini (n. 1940) intitolata Proteo I (essì, proprio questa sì)
    del 1971, che consiste nei frammenti ammucchiati di una maschera in gesso raffigurante Omero.
    La maschera frantumata non può non richiamare la volontà esplicita della mostra di rompere metaforicamente con una lettura accademicistica e strumentale dell’opera di Winckelmann.

    Detto ciò
    chiaramente questi gessi hanno una valenza culturale rilevante MA personalmente non rientravano nei gusti che nutro per le opere di Paolini degli anni settanta.

    ... poi c'ho il mutuo da pagare, come giustamente dice tony77 ...

  3. #293
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    31,630
    Mentioned
    198 Post(s)
    Quoted
    7624 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    tratto dalla Fondazione

    "Giulio Paolini ha festeggiato ieri il suo ottantesimo compleanno.
    60 anni di instancabile ricerca artistica, 3500 opere, 250 esposizioni personali, numerosi libri d’artista, progetti grafici, scenografie, centinaia di interviste, innumerevoli scritti...."
    Anteprime Allegate Anteprime Allegate Giulio Paolini-2a.jpg   Giulio Paolini-2b.jpg  

  4. #294

    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    809
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    333 Post(s)
    Potenza rep
    23711427
    Citazione Originariamente Scritto da Alessandro Celli Visualizza Messaggio
    tratto dalla Fondazione

    "Giulio Paolini ha festeggiato ieri il suo ottantesimo compleanno.
    60 anni di instancabile ricerca artistica, 3500 opere, 250 esposizioni personali, numerosi libri d’artista, progetti grafici, scenografie, centinaia di interviste, innumerevoli scritti...."
    3500 mi sembrano un po poche in 60 anni...

  5. #295
    L'avatar di eelle25
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    2,350
    Mentioned
    59 Post(s)
    Quoted
    1006 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    ..sarebbero 43 all'anno... contando che dobbiamo togliere diciamo i primi 30 anni... abbiamo 50-55 anni utili... ergo 60 e rotti opere all'anno... ci puo' stare... anche fossero il doppio sarebbe comunque una produzione super controllata. Ma che tipo di opere hanno conteggiato?

  6. #296

    Data Registrazione
    Dec 2013
    Messaggi
    809
    Mentioned
    17 Post(s)
    Quoted
    333 Post(s)
    Potenza rep
    23711427
    Citazione Originariamente Scritto da eelle25 Visualizza Messaggio
    ..sarebbero 43 all'anno... contando che dobbiamo togliere diciamo i primi 30 anni... abbiamo 50-55 anni utili... ergo 60 e rotti opere all'anno... ci puo' stare... anche fossero il doppio sarebbe comunque una produzione super controllata. Ma che tipo di opere hanno conteggiato?
    Sicuramente non i multipli. Poi in merito a opere e sculture a bassa tiratura, immagino se ne conti una.

  7. #297
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    31,630
    Mentioned
    198 Post(s)
    Quoted
    7624 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Eccoli lì quelli che contano le opere per fare strane previsioni.

    Non credo esista un nesso fra la quantità di opere ed il suo mercato, se solo pensate a quanti (già, quanti????) ricami ha fatto produrre Boetti, eppure volano.

    Ma per accontentare i vostri dubbi ho chiesto alla Signora Maddalena Disch.
    Mi conferma 3500 opere, esclusa quindi la grafica.
    Inoltre Paolini nacque nel 1940 e la sua prima partecipazione a un'esposizione collettiva è del 1961, pertanto opera da 60 anni.

    Mi auguro possa lavorare per altrettanti anni e possa continuare a regalarci emozioni.

  8. #298
    L'avatar di eelle25
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    2,350
    Mentioned
    59 Post(s)
    Quoted
    1006 Post(s)
    Potenza rep
    42949685
    @Alessandro Celli invece vedi che bello, ci hai permesso di confermare che 3500 opere in 60 anni sono 58 circa all‘anno. Produzione misurata e un buon metro del realistico! Evviva! Saluti al maestro!

  9. #299
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    31,630
    Mentioned
    198 Post(s)
    Quoted
    7624 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    ciao cara elle

  10. #300
    L'avatar di Biagio.tv
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Messaggi
    9,895
    Blog Entries
    17
    Mentioned
    154 Post(s)
    Quoted
    4342 Post(s)
    Potenza rep
    42949680
    3500 opere mi pare un numero interessante, nè tante, nè poche.
    Anche io immagino che, come ha scritto @toni, per una scultura a bassa tiratura se ne conti una, perchè l'opera rimane sempre quella anche se realizzata in 3 copie o 9 o 20.
    Certo, magari in termini di mercato alla fine il numero potrebbe quindi essere maggiore.
    Stessa cosa varrà per la grafica, al di là della tiratura.

    Ad ogni modo, come ho scritto in passato, il numero di opere prodotte da un artista è solo un'indicazione: il dato importante è il rapporto tra la domanda di opere di quell'artista e la produzione di un artista.

    Se un artista ha prodotto 100.000 opere e ha 100 milioni di collezionisti le cose vanno in un modo, se un artista ha prodotto 10 opere e le vuole solo sua zia, vanno in un altro modo. Tra i due estremi c'è di tutto.

    3.500 opere per un artista importante come Paolini mi sembrano un'ottima indicazione anche ai fini della valorizzazione del suo lavoro, sperando anche che la domanda collezionistica si rafforzi e cresca, considerando la dimensione e il livello dell'artista.

Accedi