Michelangelo Pistoletto, frattali Vs. Fondazione ed altro
Vietnam e Arabia alla guida dei VARPS. Focus su cinque paesi decorrelati dai mercati emergenti principali
Di seguito pubblichiamo il commento a cura di Tim Love, Investment Director responsabile delle strategie azionarie dei paesi emergenti di GAM Nel 2016 abbiamo identificato cinque mercati chiave all’interno dell’universo …
Dividendo Intesa Sanpaolo fa gola a tanti, titolo gongola e vede i top dal 2018 con +35% Ytd
Intesa Sanpaolo sugli scudi in attesa del corposo dividendo che verrà staccato lunedì 18 ottobre. Il titolo ha veleggiato oggi nelle posizioni di testa del Ftse Mib (close a +2,05% …
E’ frenesia da Bitcoin, +35% a ottobre con conto alla rovescia per lancio primo ETF ad hoc negli States. Occhio a trappola sell on news
Nuovo scatto del Bitcoin che si porta nei pressi dei 60.000 dollari per la prima volta in sei mesi avvicinandosi al suo massimo storico, mentre i trader esprimono fiducia sul …
Tutti gli articoli
Tutti gli articoli Tutte le notizie

  1. #1
    L'avatar di varoon
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    4,931
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    146 Post(s)
    Potenza rep
    42949686

    Michelangelo Pistoletto, frattali Vs. Fondazione ed altro

    Mi sono rincitrullito o da Artesegno c'erano 2 frattali e qualche Gilardi?

    Non li trovo più...

    Edit: trovati i Gilardi, ma non i Pistoletto.

  2. #2
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    32,358
    Mentioned
    199 Post(s)
    Quoted
    7998 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Citazione Originariamente Scritto da varoon Visualizza Messaggio
    Mi sono rincitrullito o da Artesegno c'erano 2 frattali e qualche Gilardi?

    Non li trovo più...

    Edit: trovati i Gilardi, ma non i Pistoletto.
    No caro,
    non sei rincitrullito

    Ecco quanto dice Artesegno sul Loro forum:
    " come sempre operiamo con meticolosità nei controlli e nelle verifiche delle opere con tutti gli artisti e gli archivi. Questo è un lavoro che comporta molto tempo ma che noi da sempre facciamo con grande scrupolo, come ben sapete. La Fondazione Pistoletto ha risposto a una nostra email di verifica sui Frattali in asta affermando che necessitano di maggiori approfondimenti; non hanno detto che le opere non sono buone, tuttavia non ne consigliano la messa in asta. Abbiamo inviato una seconda email chiedendo come possono essere fatti questi maggiori approfondimenti, ma non abbiamo (almeno al momento) ottenuto risposta. Questo è il motivo per cui abbiamo preferito prendere la posizione di non presentare i Frattali in asta."

  3. #3

    Data Registrazione
    Oct 2013
    Messaggi
    9,122
    Mentioned
    146 Post(s)
    Quoted
    3340 Post(s)
    Potenza rep
    0
    Citazione Originariamente Scritto da artebrixia Visualizza Messaggio
    No caro,
    non sei rincitrullito

    Ecco quanto dice Artesegno sul Loro forum:
    " come sempre operiamo con meticolosità nei controlli e nelle verifiche delle opere con tutti gli artisti e gli archivi. Questo è un lavoro che comporta molto tempo ma che noi da sempre facciamo con grande scrupolo, come ben sapete. La Fondazione Pistoletto ha risposto a una nostra email di verifica sui Frattali in asta affermando che necessitano di maggiori approfondimenti; non hanno detto che le opere non sono buone, tuttavia non ne consigliano la messa in asta. Abbiamo inviato una seconda email chiedendo come possono essere fatti questi maggiori approfondimenti, ma non abbiamo (almeno al momento) ottenuto risposta. Questo è il motivo per cui abbiamo preferito prendere la posizione di non presentare i Frattali in asta."
    Che ci siano in giro dei Frattali farlocchi è risaputo. Ma non per questo tutti i Frattali sono da evitare. I fasulli si riconoscono anche perchè è grossolanamente diversa la grafia dei numeri.
    Comunque quelli provenienti dall'Associazione Culturale Arte Nova - Fuoriuso di Perscara vanno bene come è dimostrato anche dalla recente vendita da Phillips a 17K euro.

  4. #4
    L'avatar di varoon
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    4,931
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    146 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Citazione Originariamente Scritto da artebrixia Visualizza Messaggio
    No caro,
    non sei rincitrullito

    Ecco quanto dice Artesegno sul Loro forum:
    " come sempre operiamo con meticolosità nei controlli e nelle verifiche delle opere con tutti gli artisti e gli archivi. Questo è un lavoro che comporta molto tempo ma che noi da sempre facciamo con grande scrupolo, come ben sapete. La Fondazione Pistoletto ha risposto a una nostra email di verifica sui Frattali in asta affermando che necessitano di maggiori approfondimenti; non hanno detto che le opere non sono buone, tuttavia non ne consigliano la messa in asta. Abbiamo inviato una seconda email chiedendo come possono essere fatti questi maggiori approfondimenti, ma non abbiamo (almeno al momento) ottenuto risposta. Questo è il motivo per cui abbiamo preferito prendere la posizione di non presentare i Frattali in asta."
    In Fondazione Pistoletto non si comportano bene.
    Se gli chiedi se un frattale e' archiviato/archiviabile, ti rispondono che non hanno documentazione, che devono approfondire, etc. Allora gli fai la domanda diretta: "scusate, ma il frattale e' falso? perche' se cosi' fosse, dovrei sporgere denuncia ai carabinieri" e loro spariscono e non rispondono piu'.
    Per me prima o poi si beccano una bella class action da parte dei possessori dei Frattali.

  5. #5
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    32,358
    Mentioned
    199 Post(s)
    Quoted
    7998 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    io non lo metterei nemmeno sopra il lavello del bagno

    mi tengo lo specchio dell'IKEA

  6. #6
    L'avatar di artepassion
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    4,777
    Mentioned
    94 Post(s)
    Quoted
    1144 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    già altra volta aveva fatto un prezzo elevato nella stessa casa d'aste americana. Per me non cambia assolutamente nulla. Fino a quando non ci sarà chiarezza da parte della Fondazione per me comprare un frattale è come giocare al buio.

  7. #7
    L'avatar di varoon
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    4,931
    Mentioned
    0 Post(s)
    Quoted
    146 Post(s)
    Potenza rep
    42949686
    Ho scorporato questa discussione da 3d Artesegno, perchè credo sia giunto il momento di parlarne apertamente.

    Credo che uno dei grandi meriti di questo forum sia anche stato quello di scoprire alcune magagne del mercato dell'arte, per cui vale la pena sicuramente capire meglio cosa sta dietro l'affaire Frattali.

    Partiamo con ordine:

    - l'operazione Frattali nasce dal gallerista Manzo, con la mostra:
    Pescara, Galleria Cesare Manzo, 28 Settembre 2000, “Frattali”. Cat., text: G. Di Pietrantonio

    - le opere sono tutte firmate "Michelangelo Pistoletto" e sono provviste di autentica di Pistoletto sia del fronte sia del retro dell'opera con timbro di provenienza dell'Associazione Culturale Arte Nova - Fuoriuso

    Dove nasce il problema?

    Il problema nasce quando si scrive alla Fondazione Pistoletto, chiedendo se le opere sono archiviabili. La Fondazione ha solo due risposte:
    - se le opere sono quelle della mostra del 28 settembre 2000 (molto poche), risponde che sono archiviabili
    - se le opere non sono tra quelle della mostra (la quasi totalità della produzione dei Frattali), la Fondazione risponde che non hanno documentazione dell'opera e che non possono archiviarle.

    Alla domanda successiva: "Scusate, ma il Frattale non archiviabile è falso?"
    la Fondazione Pistoletto risponde: "non siamo in grado di dire se il Frattale è autentico o falso"

    E poi all'ultima domanda "Ma le firme sull'opera e sull'autentica sono vere o false?"
    la Fondazione risponde. "ci dispiace, ma non siamo in grado di rispondere"

    Ho poi approfondito a Pescara, chiedendo se questi Frattali sono autentici, minacciando anche di andare dai Carabinieri, la risposta è stata molto ferma "I Frattali sono autentici e la Fondazione non può in alcun modo dire che sono falsi".

    In definitiva la situazione è paradossale: le opere sono firmate, hanno l'autentica, il gallerista ne afferma senza ombra di dubbio l'autenticità, la Fondazione non li archivia MA si guarda bene dal dire che sono falsi.

    Ma cosa c'è dietro questi Frattali? Perchè la Fondazione Pistoletto si comporta in questo modo? Se sono veri li archivi, se sono falsi lo dica. Perchè questo comportamento nebuloso?

    Secondo me è ora di capire meglio questa vicenda e magari organizzare una bella class action....

  8. #8
    L'avatar di umbisam
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    33,813
    Mentioned
    64 Post(s)
    Quoted
    14220 Post(s)
    Potenza rep
    42949682
    Citazione Originariamente Scritto da varoon Visualizza Messaggio
    Ho scorporato questa discussione da 3d Artesegno, perchè credo sia giunto il momento di parlarne apertamente.

    Credo che uno dei grandi meriti di questo forum sia anche stato quello di scoprire alcune magagne del mercato dell'arte, per cui vale la pena sicuramente capire meglio cosa sta dietro l'affaire Frattali.

    Partiamo con ordine:

    - l'operazione Frattali nasce dal gallerista Manzo, con la mostra:
    Pescara, Galleria Cesare Manzo, 28 Settembre 2000, “Frattali”. Cat., text: G. Di Pietrantonio

    - le opere sono tutte firmate "Michelangelo Pistoletto" e sono provviste di autentica di Pistoletto sia del fronte sia del retro dell'opera con timbro di provenienza dell'Associazione Culturale Arte Nova - Fuoriuso

    Dove nasce il problema?

    Il problema nasce quando si scrive alla Fondazione Pistoletto, chiedendo se le opere sono archiviabili. La Fondazione ha solo due risposte:
    - se le opere sono quelle della mostra del 28 settembre 2000 (molto poche), risponde che sono archiviabili
    - se le opere non sono tra quelle della mostra (la quasi totalità della produzione dei Frattali), la Fondazione risponde che non hanno documentazione dell'opera e che non possono archiviarle.

    Alla domanda successiva: "Scusate, ma il Frattale non archiviabile è falso?"
    la Fondazione Pistoletto risponde: "non siamo in grado di dire se il Frattale è autentico o falso"

    E poi all'ultima domanda "Ma le firme sull'opera e sull'autentica sono vere o false?"
    la Fondazione risponde. "ci dispiace, ma non siamo in grado di rispondere"

    Ho poi approfondito a Pescara, chiedendo se questi Frattali sono autentici, minacciando anche di andare dai Carabinieri, la risposta è stata molto ferma "I Frattali sono autentici e la Fondazione non può in alcun modo dire che sono falsi".

    In definitiva la situazione è paradossale: le opere sono firmate, hanno l'autentica, il gallerista ne afferma senza ombra di dubbio l'autenticità, la Fondazione non li archivia MA si guarda bene dal dire che sono falsi.

    Ma cosa c'è dietro questi Frattali? Perchè la Fondazione Pistoletto si comporta in questo modo? Se sono veri li archivi, se sono falsi lo dica. Perchè questo comportamento nebuloso?

    Secondo me è ora di capire meglio questa vicenda e magari organizzare una bella class action....
    stracondivido ! è assurda questa situazione, con l'artista peraltro vivente

    assolutamente assurdaaaaaaaa

  9. #9
    L'avatar di Alessandro Celli
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    32,358
    Mentioned
    199 Post(s)
    Quoted
    7998 Post(s)
    Potenza rep
    42949684
    Sì,
    lo sappiamo

    siamo dei rompi/palle
    siamo qui per far venire sangue amaro
    a galleristi e fondazioni

    ma se vogliamo che il mercato estero
    abbia fiducia dei nostri artisti

    la limpidezza va messa al primo posto

  10. #10
    L'avatar di Ziigmund84
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    1,612
    Mentioned
    6 Post(s)
    Quoted
    113 Post(s)
    Potenza rep
    36178122
    A prescindere dalle autentiche e dalle diatribe fondazione/galleria, a qualcuno i frattali piacciono? perchè a me l'autore piace molto ma trovo questa serie di opere veramente brutta, quindi a parte una eventuale speculazione economica non trovo minimamente lo stimolo per pensare ad acquisirne uno (oltre al fatto che non si sa quanti sono, e visto che sento parlare di migliaia non trovo la differenza rispetto ad una serigrafia specchiata, anzi sono ancora più seriali e ripetitivi...).

Accedi